• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    resident2006
    Ospite non registrato

    Evirazione: un caso clinico

    Lorena Bobbit è passata alla storia come una fondatrice del femminismo e una malata mentale perché ha castrato il suo uomo, molti anni fa. Diceva di essere violentata dal marito (?), ma non è possibile compiere una simile un simile gesto senza avere anche solo un "pizzico" di follia. A cosa potrebbe risalire questo gesto, paragonabile addirittura ad una scena di un famosissimo film del 2001 di William Friedkin, presente solo nella versione integrale?

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204

    Re: Evirazione: un caso clinico

    Originariamente postato da resident2006
    Lorena Bobbit è passata alla storia come una fondatrice del femminismo
    Ma quando mai?

    Diceva di essere violentata dal marito (?)
    e il punto interrogativo che vuol dire? é violenza sessuale anche se a commetterla è il marito. é da poco (davvero poco) ma anche la legge italiana ha tolto dai doveri matrimoniali quello dei rapporti sessuali.

    non è possibile compiere una simile un simile gesto senza avere anche solo un "pizzico" di follia
    questa è una tua opinione. Io che x volontariato seguo donne maltrattate dal partner/marito ti assicuro che a certi livelli, dopo anni di abusi e sopprusi continui, l'esasperazione può essere tale da portati anche a questo. Così come la paura per la propria incolumità.

    OT: mi son accorta del ban... cmq la mia risposta è nata dal fatto che non riesco a stare zitta davanti a queste opinioni da macho!
    Ultima modifica di LuisaMiao : 01-10-2006 alle ore 21.31.57

  3. #3
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    LuisaMiao

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di zibboooo
    Data registrazione
    14-09-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    101
    pienamente d'accordo con luisa miao...
    "Chi ha occhi per vedere e orecchi per intendere si convince che ai mortali non è possibile celare nessun segreto. Chi tace con le labbra chiacchiera con la punta delle dita, si tradisce attraverso tutti i pori.."(S. Freud, 1905)

Privacy Policy