• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 23
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di lunaluna
    Data registrazione
    03-12-2005
    Residenza
    Gran Burrone
    Messaggi
    69

    ?Lavoro a progetto?-?Socio Coop.?

    Ciao ragazzi, ancora una volta chiedo il vostro consiglio...Cercherò di essere breve! Ho appena accettato un lavoro presso una Cooperativa (non come psicologa naturalmente...ma di alternative nemmeno l'ombra.... ),mi occuperò di seguire due ragazzi con difficoltà, sia a domicilio che a scuola, per un totale di circa 15 ore settimanali. Il tutto in rete con Ulss e Provincia. Ora il punto dolente è la forma contrattuale che mi ha proposto la Direttrice della Coop...Devo scegliere in tempi brevi (domani) se preferisco un contratto a progetto o un contratto a tempo determinato...ora parlandoci chiaramente il compenso orario è nettamente superiore nel primo caso,che è però ricco di svantaggi....Che mi consigliate? Qualcuno ha avuto esperienze con questa modalità contrattuale? Io solo assunzioni "normali"!
    Altra cosa che mi è stata proposta è diventare socia della Coop., in quanto avendo nettamente aumentato quest'anno il personale (hanno appena vinto l'appalto) si trovano a sforare i limiti imposti dallo statuto delle coop che prevede che debbano dar lavoro in prevalenza a soci (questo è quello che mi ha detto la Responsabile)....la loro proposta è la seguente : versare 250 euro, diventare socia e ciò che ne consegue...(quasi nulla credo...a parte che se quando te ne vai ti ripigli i soldi versati e l'utile accumulatosi) o versare intanto 15 euro, diventare socio in prestito e decidere in tempi relativamente brevi se versare la somma mancante e associarsi a tutti gli effetti, o toglierti e perdere i 15 euro.
    Io ho lavorato per due anni in una coop ma non mi hanno mai fatto una proposta del genere....Qualcuno vuole darmi il suo parere? Grazie!!!!

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di nebelexe
    Data registrazione
    20-03-2006
    Residenza
    ovunque e da nessuna parte
    Messaggi
    593
    Ciao, io sono stata assunta per 16 ore settimanali presso una cooperativa come educatrice del doposcuola in una scuola elementare.

    Io ho firmato un contratto come socio lavoratore e dalla prima misera bustapaga mi tratterranno 25.85 euro che è la quota richiestami per diventare socia della cooperativa, che poi mi verrà restituita quando rescinderò dal contratto.

    Il mio incarico durerà un anno, da settembre a giugno, ma potrebbero rinnovarmelo.

    In quanto a serietà la cooperativa lascia molto a desiderare ma...sspero di non essere stata fregata.

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di lunaluna
    Data registrazione
    03-12-2005
    Residenza
    Gran Burrone
    Messaggi
    69
    Ciao Nebelexe, beh..è una bella differenza 25.85 euro rispetto a 250! Se posso permettermi con che contratto ti hanno assunta e con che retribuzione oraria? Nel mio caso 14 euro lorde l'ora più 3 euro nette per le spese....Non so che fare? !!!!!!!

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di nebelexe
    Data registrazione
    20-03-2006
    Residenza
    ovunque e da nessuna parte
    Messaggi
    593
    Il mio contratto è di socio lavoratore e durerà come ti dicevo fino a giugno. E' un contratto a tempo determinato.

    La retribuzione lorda è di 6.45 euro all'ora. Niente di più.
    Ho fatto il conto e sono meno di 6 euro nette all'ora.

    250 euro mi sembrano tanti, caspita. Chissà come mai???!!!
    Sai quanto ti faranno di trattenuta? A me l'8.85%. Ovviamente non me l'hanno detto loro ma l'altra educatrice che è lì come me.

    Forse, nel tuo caso, accetterei la prima forma contrattuale.
    E' vero che si tratta di un contratto a progetto ma il progetto durerà presumibilmente fino alla fine dell'anno scolastico ed eventualmente se hai lavorato bene e se verranno approvati i progetti l'anno prossimo, potrai continuare magari ampliando le mansioni.
    Eventualmente puoi recedere dal contratto dando una disdetta 15 giorni prima.

    In bocca al lupo per la scelta.

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di saperessere
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Ferrara
    Messaggi
    425
    E' normale che le coop chiedano di diventare socio. Anche per fare la spesa alla coop bisogna essere soci.
    E' da approfondire la differenza di quota, tra 15 e 250, un motivo ci sarà. Potrebbe essere il diritto di voto alle assemblee, una maggior condivisione dello spirito della coop. Io accetterei il lavoro a progetto comunque
    Chi non è impegnato a risorgere, è impegnato a morire. Bob Dylan

  6. #6
    Partecipante L'avatar di marta978
    Data registrazione
    18-01-2005
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    59
    ciao io ho fatto l'anno scorso un corso per amministrazione del personale...
    non sono molto pratica a riguardo ma ti dico quello che so...
    in generale è sconsigliabile diventare socio della cooperativa perchè partecipi allo stesso modo agli utili e alle perdite. cioè se a fine anno loro sono in perdita , tu devi mettere i soldi. non so come funziona con le ferie e le malattie.

    con il contratto a proggetto, guadagni si di più ma non maturi niente ai fini pensionistici. in più non ti vengono pagate ferie e malattia. ogni volta che starai a casa, sarà un giorno di guadagno in meno.

    io lavoro da7 anni con qs contratto ed è come se non avessi mai lavorato.
    Non credo che l'anno prossimo te lo cambieranno perchè a loro effettivamente conviene. cioè, capisci, loro non hanno tasse su di te.

    il lavoro dipendente è quello che da più garanzie. Maturi ferie, anzianità e ci sono tutti i versamenti InPs. inoltre hai diritto al TFR.

    comunque per farti una idea più chiara puoi rivolgerti a qualsiasi sindacato.
    vai tranquillamente perchè questo è il loro mondo e per darti una delucidazione non ti fanno pagare. loro avendo anche le tabelle del contratto naz dei lav. ti fanno anche due calcoli per vedere cosa ti conviene di più.

    complimenti per il lavoro e in bocca al lupo

  7. #7
    Neofita
    Data registrazione
    19-10-2004
    Residenza
    latiano (br)
    Messaggi
    8
    a me non sembra che diventare socio di una coop con soli 250 euro sia tanto, so di un'altra coop con la quale si versava circa 1000 euro x diventarlo, e vi assicuro che era una coop seria. forse lo stipendio da socia sarà più alto, ma in questi casi cmq credo sempre che contattare un commercialista sia la soluzione migliore. complimenti ed in bocca al lupo

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di lunaluna
    Data registrazione
    03-12-2005
    Residenza
    Gran Burrone
    Messaggi
    69
    Innanzitutto grazie mille dei preziosi consigli ragazzi! Beh...credo accetterò il contratto a progetto....amen contributi pensione....anche perchè, con tutto il rispetto per questo lavoro, spero prima o poi di riuscire a fare la psicologa ( ...illusa vero?!!). Una cosa però volevo chiedervi: dato che con questa forma contrattuale non si è coperti per malattia e infortunio, è meglio farsi un'assicurazione privata? Qualcuno ne conosce la modalità?
    Inoltre, il preavviso che dovrei dare se me ne andassi in questo caso sono15 giorni? Per quanto riguarda il diventare socia ho seri dubbi...forse darò i 15 euro e poi nell'arco dell'anno deciderò....mal che vada perdo quelli....BOH!!!! Quanti dubbi ancora!!!!! Altra cosa...volendomi iscrivere all'Albo con l'anno nuovo, avrei qualche problema avendo un contratto a progetto? Non penso visto che non è come psicologa...ma non si sa mai!
    Aspetto ansiosa ulteriori suggerimenti, GRAZIE intanto!!

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    Originariamente postato da marta978
    ciao io ho fatto l'anno scorso un corso per amministrazione del personale...
    non sono molto pratica a riguardo ma ti dico quello che so...
    in generale è sconsigliabile diventare socio della cooperativa perchè partecipi allo stesso modo agli utili e alle perdite. cioè se a fine anno loro sono in perdita , tu devi mettere i soldi. non so come funziona con le ferie e le malattie.

    con il contratto a proggetto, guadagni si di più ma non maturi niente ai fini pensionistici. in più non ti vengono pagate ferie e malattia. ogni volta che starai a casa, sarà un giorno di guadagno in meno.

    io lavoro da7 anni con qs contratto ed è come se non avessi mai lavorato.
    Non credo che l'anno prossimo te lo cambieranno perchè a loro effettivamente conviene. cioè, capisci, loro non hanno tasse su di te.

    il lavoro dipendente è quello che da più garanzie. Maturi ferie, anzianità e ci sono tutti i versamenti InPs. inoltre hai diritto al TFR.

    comunque per farti una idea più chiara puoi rivolgerti a qualsiasi sindacato.
    vai tranquillamente perchè questo è il loro mondo e per darti una delucidazione non ti fanno pagare. loro avendo anche le tabelle del contratto naz dei lav. ti fanno anche due calcoli per vedere cosa ti conviene di più.

    complimenti per il lavoro e in bocca al lupo
    Scusate..ma se ti danno un tot mensile..perchè ogni giorno non lavorato non viene pagato?
    Lucia


  10. #10
    Partecipante Affezionato L'avatar di lunaluna
    Data registrazione
    03-12-2005
    Residenza
    Gran Burrone
    Messaggi
    69
    Si viene pagati a ore! Se tu ti pigli l'influenza e hai un contratto dipendente, telefoni per avvisare e ti fai fare il cert. medico e prendi i money ugualmente...mentre con un c. a progetto se t'ammali le ore che non lavori non ti vengono pagate e se ti assenti per più di un mese...ciao lavoro...sono per legge obbligati a licenziarti Contraddicetemi se sbaglio...Ciao!

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    io vengo pagata mensilmente quindi se non vengo un giorno vengo pagata uguale..non mi tolgono nemmeno i ticket..
    Lucia


  12. #12
    Partecipante Affezionato L'avatar di lunaluna
    Data registrazione
    03-12-2005
    Residenza
    Gran Burrone
    Messaggi
    69
    Ma tu Andalucia hai un contratto a progetto? Magari fosse come dici tu, ma non credo sia il mio caso...da quello che mi hanno detto...

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    Io ho un contratto a progetto e mi funziona cosi: vengono retribuita tot euro mensili...sempre la stessa cifra ogni mese...anche se ho preso 1 settimana di ferie e se ieri ho avuto la febbre e sono stata a casa.
    Io non me ne approfitto anzi..ma fosse un'altra mi domando come mai il contratto sia strutturato cosi.
    Per i ticket funziona che ne ho 22 al mese a prescindere dalle mie presenze.
    Lucia


  14. #14
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Il cocopro può essere trattato in modalità differenti: o ti danno un fisso mensile, o ti pagano in base alle ore lavorate.
    Entrambe le soluzioni sono possibili, quindi è bene chiarire la cosa col datore di lavoro al momento della firma del contratto
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    Infatti...entrambe le opzioni sono possibili.
    io preferisco cosi..anche se poi c'è il vincolo implicito di stare qui 8-9 ore piuttosto che venire quando voglio, come c'è scritto nel contratto!
    Lucia


Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy