• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 21
  1. #1
    Neofita
    Data registrazione
    21-01-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    1

    reality sulla psicoterapia

    Sono Valentina,

    Per caso, navingando su internet ho scoperto una cosa allucinante...

    Da quanto si apprende dal sito in questione, un noto Centro di Psicoterapia ha preso accordi con la Magnolia (società di produzione di reality) con l’intenzione di selezionare dei volontari per un programma televisivo relativo al trattamento di alcuni disturbi psicologici.

    Per completezza di informazioni vi invito a visitare il suo sito http://www.psicoterapiabrevestrategica.it/ tuttavia di seguito vi riporto integralmente l’annuncio:

    “A seguito di un accordo tra la società di produzione MAGNOLIA ed il nostro CENTRO DI TERAPIA STRATEGICA, SI SELEZIONANO VOLONTARI PER UN PROGRAMMA TELEVISIVO SULLE TERAPIE PER LE PIÙ IMPORTANTI PATOLOGIE PSICOLOGICHE (panico, fobie, ossessioni, disordini alimentari, depressione, disturbi sessuali, difficoltà interpersonali, di coppia e familiari, ecc.).
    L’idea è quella di realizzare un programma televisivo a riguardo di come possono essere affrontate con successo invalidanti forme di disturbo psicologico.
    Al fine di mostrare in maniera concreta e scientifica i processi di cambiamento terapeutico, il progetto prevede la documentazione filmata delle sedute di psicoterapia così come filmati della vita reale della persona al di fuori degli incontri con il terapeuta.
    I venti candidati prescelti verranno trattati gratuitamente presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo.
    Altri venti candidati rimarranno in attesa della loro terapia sino alla fine di quelle precedenti in qualità di gruppo di controllo sperimentale sulla reale efficacia delle terapie effettuate, dopo di che saranno a loro volta trattati gratuitamente.”

    E' evidente che tale progetto sia deontologicamente scorretto, nonchè volto solo all'auto-promozione (e auto-celebrazione).
    Proponendo altresì un'immagine dello psicoterapeuta-“prestigiatore" che con qualche trucchetto "risolve" tutto.

    Ovviamente ho segnalato tutto ciò all'Ordine Nazionale degli psicologi, ma vorrei sapere se c'è un ufficio o qualcosa del genere a cui rivolgermi per trovare qualcuno che possa prendere provvedimenti nell'ambito deontologico.

    Inoltre vorrei sapere cosa ne pensate voi in merito a questo reality...

    Un saluto a tutti... Valentina

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di anna81.s
    Data registrazione
    13-05-2006
    Residenza
    pavia
    Messaggi
    96
    E' allucinante!!!! come può diventare un fenomeno mediatico anche la cura di disturbi tanto pesanti??? e poi... come può una persona con tali diturbi pensare di voler andare intv? forse poi potrebbe essere un messaggio tremendo, ad esempio, per chi soffre di anoressia: ben sappiamo che tipo di carattere hanno tali persone. cosa ne conseguirebbe? il messaggio se sei malato vai in tv???!!! sono sconvolta!!!!!

  3. #3
    piumealvento
    Ospite non registrato
    ma scusate l'albo cosa ci sta a fare solo a mangiare soldi? giuro che se lo mettono in onda mi faccio radiare

  4. #4
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    Propongo di raccogliere firme dagli Ordini degli Psicologi di ogni regione, e non solo, di portarle al Governo e chiedere uno stop a quest'iniziativa DANNOSA per la salute dei pertecipanti e per la gente che seguirebbe IL REALITY.


    La psicoterapia è una professione seria, se passa questa buffonata è la fine per il nostro futuro e danneggiamo i "pazienti" in modo forse irrimediabile.


    Vi immaginate una bulimica, n fobico guardare il reality? Si innescherebbe un effetto boomerang nella loro psiche, vedere il loro disagio in tele con desideri di guarigione, paure, casini se la terapia non funziona ancora per i partecipanti..insomma "Io ANORESSICA ", ad, as. mi vedo in tele e non esco più dal mio problema su cui mi fisso di più con tutta una serie di aspettative belle e brutte..io mi sento un problema Certo, se ne parla, non sono l'unica ma la vergogna la provo...e invece...si dovrebbe evitare che pazienti virtuali si sentano colpiti nel loro profondo essere.

    Che rispetto è quello di fare audience su problemi tanto delicati? Perchè commercializzare il dolore? Che cosa vogliono, che in futuro la gente che ha un problema vada dagli psicoterapeuti strategici? ( soldi.....)

    Io ci vedo concorrenza tra scuole di pensiero in modo sleale e anti professionale, oltre a un attacco gratuito a pazienti reali e potenziali, telespettatori compresi!
    Buona vita a tutti!

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di anna81.s
    Data registrazione
    13-05-2006
    Residenza
    pavia
    Messaggi
    96
    E' stremamente frustrante capire che si psicologi e psicoterapeuti non per curare le persone ma SOLO e unicamente per fare soldi! nessuno di noi è madre teresa certo, ma se si sceglie questa professione non è certo per andare in televisione!
    poi mi chiedo: un paziente che va un cura sapendo di essere filmato e visto da centinania di persone.... direi che oltre al problema diagnosticato ne ha un altro, o no??? si va dal medico per guarire, idem dallo psicoterapeuta, non per divenatre famosi. ma che razza di scuola/gente è questa????? allucinante.

  6. #6
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    30-05-2003
    Messaggi
    2,051
    Un reality, o giù di lì, sulla Psicoterapia esiste già. Va in onda su un canale sky, non ricordo quale, e si chiama "Terapia dell'anima" (la produzione non è italiana). In pratica funziona in questo modo: ad una persona che soffre di una qualsiasi forma di disagio, ad esempio nell'ultima puntata che ho visto c'era una giovane paziente con una lieve forma di depressione in trattamento farmacologico, le vengono regalate 10 sedute di psicoterapia con l'obiettivo di osservare eventuali miglioramenti. La puntata si articola in commenti del terapeuta, del paziente e in vere e proprie incursioni nelle sedute di psicoterapia.
    Progetti di Psicologia. Scuola, Professione, Esame di Stato, dal 23 settembre '10 in tutte le migliori librerie e on line!

  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    beh se si trattasse di forme lievi di disturbo ...ed avendo consenso da entrambe le parti (ed e' ovvio che ci sia) ....non vedo il prob

  8. #8
    Yezidism
    Ospite non registrato
    Ciao, secondo me sbagliate, io sono della vostra opinione che non sia una cosa deontologicamente corretta, ma dall'altro piatto della bilancia ci metto il fatto che è una buona pubblicità per tutti noi nei confronti dell'opinione pubblica, cosa c'è di male in un reality se ben fatto mostrare il lavoro dello psicologo? forse è noioso come vedere un reality di un intervento chirurgico, ma l'importante è che l'intervento sia positivo, secondo me bisogna comportarci così: Facciamo fare il reality senza preprocessare nessuno, se il reality viene bene nel senso che viene usato un buon approccio con buoni risultati va bene per tutti, noi, l'opinione pubblica, gli psicologi che conducono il reality..... se invece il reality va male ci chiamiamo fuori ed inbastiamo un vero e proprio processo alle streghe tipo come quello che già siete venuti a fare agli inizi del 3d..... quello che personalmente vi invito a fare è di essere benevoli almeno fra di noi di non partire prevenuti, di dare la possibilità di fare le cose, poi chi sbaglia paga ovviamente, la nostra condizione istituzionale come professione non è rosea, in molte zone d'italia l'opinione pubblica ancora ci equipara ai maghi, se qualche centro di colleghi vuole mostrare all'opinione pubblica e alle istituzioni come lavora lo Psicologo mediante un reality, perchè stroncarli sul nascere? Chiudiamo un occhio almeno tra di noi vediamo come lavorano e poi pane al pane e vino al vino ma almeno diamogli la possibilità.

  9. #9
    Johnny
    Ospite non registrato
    in quel reality ci sarà una sovappopolazione di disturbi narcisistici
    e comunque se ci sono anche altre patologie (fobie, ecc..) non saranno particolarmente gravi: chi è il fobico che ha il coraggio di andare in tv?

    Oppure i narcisi sono i terapeuti che si prestano a fare il programma?

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di saperessere
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Ferrara
    Messaggi
    425
    Ormai la professione è massacrata. Se avete notato in ogni fiction è presente la figura della psicologa: in genere belloccia e completamente priva di contenuti, nonché scarsissima in recitazione. Non mi risulta che gli Ordini abbiano fatto qualcosa. D'altronde sono due mesi che aspetto che l'Ordine dell'Emilia Romagna mi dica come mai il sito funziona solo con Explorer e non con altri browser; non gliene frega niente. Il clima generale è quello della delegittimazione della professione. Siamo sempre stati sulle scatole fin dall'istituzione dei primi corsi di laurea (1971 Padova e Roma). Dopo 30 anni penso sempre più che la Laurea in Psicologia in Italia sia stata solo un'occasione persa.
    Chi non è impegnato a risorgere, è impegnato a morire. Bob Dylan

  11. #11
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    beh allora i carabinieri che dovrebbero dire? dai smettiamolaaaaa di appiccicarci alle sciocchezze

  12. #12
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao, io penso che tutta la tv sia psicologia, si potrebbero fare addirittura film terapeutici come si possono fare benissimo film patologici, non dimentichiamoci che la tv stessa veicola apprendimenti, cultura, psicopatologie.
    Come facciamo a negare che la tv influenza la psiche, esistono persone che non si addormentano se non hanno la tv accesa! è un mondo in cui dobbiamo entrare per forza, il problema è come entrarci. Seriamente o Futilmente.... certo vedere la psicologa gigliola cinguetti che parla di psicologia del profondo in televisione dopo aver cantato agli italiani: "non ho l'età per amarti...." fa una certa impressione.... poi se gli italiani hanno saputo cosa sia l'ipnosi perchè a spiegargliela in tv è stato il mago jusas casella e non uno psicologo è una questione strana.....

  13. #13
    Johnny
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da thetruthofkayle
    beh allora i carabinieri che dovrebbero dire? dai smettiamolaaaaa di appiccicarci alle sciocchezze
    Non ho capito quali sono le "sciocchezze" a cui ti riferisci.

    A mio avviso, banalizzare la nostra (futura) prefessione non è una sciocchezza, e il disagio delle persone che si sottopongono ad analisi non è una sciocchezza, ma è reale.

    Il diffondersi di "teorie ingenue" nel senso comune, inoltre, non ha avuto dei bei risultati per chi fa lo psicologo, complica la cura dei pazienti.

    E se qualcuno vede questo reality, e decide di attuare la terapia che vede in tv a sè stesso, o peggio, a parenti che stanno male?
    E se questo reality aumentasse ancora di più loa svalutazione che ha a professione dello psicologo? Se oggi tutti si sentono "psicologi", figuriamoci se vedono in tv come si svolge una terapia...aiuto
    Ultima modifica di Johnny : 17-09-2006 alle ore 15.13.32

  14. #14
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    stessa cosa che mi dici vedendo dott. house tutti diventano medici.....csi diventi investigatore della omicidi...........don matteo ..diventi prete..etc.etc
    ihmo sciocchezze

  15. #15
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    Originariamente postato da Yezidism
    Ciao, secondo me sbagliate, io sono della vostra opinione che non sia una cosa deontologicamente corretta, ma dall'altro piatto della bilancia ci metto il fatto che è una buona pubblicità per tutti noi nei confronti dell'opinione pubblica, cosa c'è di male in un reality se ben fatto mostrare il lavoro dello psicologo? forse è noioso come vedere un reality di un intervento chirurgico, ma l'importante è che l'intervento sia positivo, secondo me bisogna comportarci così: Facciamo fare il reality senza preprocessare nessuno, se il reality viene bene nel senso che viene usato un buon approccio con buoni risultati va bene per tutti, noi, l'opinione pubblica, gli psicologi che conducono il reality..... se invece il reality va male ci chiamiamo fuori ed inbastiamo un vero e proprio processo alle streghe tipo come quello che già siete venuti a fare agli inizi del 3d..... quello che personalmente vi invito a fare è di essere benevoli almeno fra di noi di non partire prevenuti, di dare la possibilità di fare le cose, poi chi sbaglia paga ovviamente, la nostra condizione istituzionale come professione non è rosea, in molte zone d'italia l'opinione pubblica ancora ci equipara ai maghi, se qualche centro di colleghi vuole mostrare all'opinione pubblica e alle istituzioni come lavora lo Psicologo mediante un reality, perchè stroncarli sul nascere? Chiudiamo un occhio almeno tra di noi vediamo come lavorano e poi pane al pane e vino al vino ma almeno diamogli la possibilità.

    [COLOR=firebrick]poi chi sbaglia paga ovviamente


    Così dici? Chi paga sono i pazienti innanzitutto! Non si può speriementare sulla psiche , è troppo rischioso. ]
    Buona vita a tutti!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy