• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15

Discussione: La bimba bielorussa

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453

    La bimba bielorussa

    "Notizia del 15 settembre 2006 - 11:44
    Che la bimba torni in Bielorussia
    Lo ha deciso un giudice minorile: in patria sarà curata al meglio. Delusi i genitori affidatari di Genova. Chi ha ragione? "


    Penso che questa sia una di quelle volte in cui lo stato dovrebbe mettere da parte tutte le sue ragioni e agire con il cuore, nell'interesse della bambina. I due genitori affidatari nel frattempo sono stati convocati dalla magistratura, accusati di sottrazione di minore: hanno nascosto la bambina e rifiutano di dire dove sia. Per chi non lo sapesse la bambina in questione è una creaturina di 10 anni sottoposta a torture da parte degli educatori dell'orfanotrofio in cui,per sua sventura, ha vissuto.

    Spero solo che i due affidatari l'abbiano nascosta bene, e che la bambina possa assaggiare uno scampolo di serenità.

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36
    non voglio sminuire la sofferenza della bambina però tutti si stanno preoccupando di lei. è giusto per carità.
    però se in quell' istituto i bambini subiscono violenze il problema è lì. nessuno ha pensato agli altri bambini che sono ancora lì dentro. nessuno si è adoperato nel controllo della struttura. è triste.
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Rae
    Data registrazione
    22-11-2003
    Residenza
    * sul ciglio di un equilibrio che non ho *
    Messaggi
    7,432
    Blog Entries
    20
    Credo che questo sia l'inizio per il controllo della struttura, e ne è prova il fatto che anche un altro bambino abbia testimoniato contro la medesima struttura accusando le medesime violenze.
    Non è "legalmente" giusto "sequestrare" una bambina, quando la politica delle "adizioni estive" prevede la "restituzione" della piccola a fine periodo, ma capisco i genitori affidatari della bambina.
    Certo che che tutte le autorità stiano cercando sta piccina e nessuno al trovi me pare difficile neanche a livello di sequestri internazionali .. anche le autorità a mio parere stanno un pò giocando a favore della coppia..( ma questa la mia misera opinione )

    Le condizioni pessime degli istituti per minori purtroppo sono cosa nota, e quindi sono solo in seguito a denunnce del genere che generalmente si riesce a smuovere le acque.
    Io ho solo paura per la piccola, che prima o poi "dovrà" comunque tornare li , e a meno che non cambino il personale al 100% non oso pensare a cosa subirà ..
    E condivido la paura nei confronti degli altri bambini, che forse non hanno avuto lo stesso coraggio di confessare come vadano le cose lì.
    Però spero che la loro legge sia diversa dalla "nostra" legge, dove al massimo la struttura verrebbe spiattellata al telegiornale e poi la cosa finirebbe nel dimenticatoio
    Ultima modifica di Rae : 15-09-2006 alle ore 15.18.36
    Ma contro i sentimenti siamo disarmati, poiché esistono e basta, e sfuggono ad una qualunque censura. Possiamo rimproverarci un gesto, una frase, ma non un sentimento: su di esso non abbiamo alcun potere.
    M. Kundera

    "Non siamo uomini di buona volontà se ci limitiamo a piangere ciò che si è perso, se ricordiamo solo ciò che non può più tornare. Lo saremo solo se diventiamo consapevoli di ciò che di meglio c'è in noi, di più vitale, e se seguiamo la voce di questa Coscienza" H.Hesse


    "Non sono cattiva.. è che mi disegnano così"
    Per gentile concessione del Lupo Solitario


    fondatrice con Ele* del f.c.f.c.[fancazziste fan club]con sede in una bella spiaggetta della Croazia...e con una nuova adepta!!Benarrivata Claudina!!


    ...La farfalla , si dice, non sa cos'è il dolore..vive un giorno felice..e poi per sempre muore....

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Non so che pensare.....penso solo che finchè ci sarà anche un solo bambino al mondo che soffre il genere umano avrà fallito il suo compito.

  5. #5
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719

    Maria e Antigone.

    Non vedo discussioni sulla vicenda di Maria,la bambina Bielorussa nascosta dai genitori affidatari e oggi riportata in Bielorussia.
    Credo,invece,che sia una storia molto significativa.
    Quasi 2500 anni fa Sofocle scrisse una tragedia "Antigone"; all'origine della tragedia sta la morte del fratello di Antigone;ella spinta dall'affetto,ma anche da pietà umana,vorrebbe seppellire il corpo del fratello.Il re della città,però,vieta i funerali,perchè nemico del defunto.
    Antigone dunque si trova di fronte a questo dilemma: deve rispettare le leggi dello stato oppure anteporre ad esse i propri sentimenti umani?
    Nel caso di Maria: i genitori affidatari avrebbero dovuto rispettare le leggi o hanno fatto bene a considerare moralmente più importante aiutare una persona che chiedeva aiuto?
    Un altro problema importante è questo: la volontà di un minore non ha nessun valore?La scelta individuale di Maria non conta?In base a cosa si può stabilire che le scelte di una persona di dieci anni non hanno valore?

  6. #6
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702
    In realtà c'è eccolo
    Attacco i due thread
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  7. #7
    piumealvento
    Ospite non registrato
    lo stato in ragione del suo ordinamento non può che aver fatto bene ad agire in questo modo. Ci sono due modi in questi casi per prendere posizione: o la legge dello stato o la legge del cuore. Purtroppo la decisione presa non va certo a favorire il bene della bambina ma era inevitabile che andasse a finire cosi.
    Penso che le uniche cose che possano essere riviste siano le leggi che regolano le adozioni; per me è una vergogna che si permettano adozioni " a tempo", o chiamateli soggiorni ma poco cambia, e che quando i bambini hanno riscoperto il valore di una casa e di una famiglia vengano rispediti nell'orfanotrofio. Ma in che mondo viviamo?Facciamo assaporare a questi poveri bambini il calore di una famiglia e poi li rispediamo a casa?E' questo che non si dice ma secondo me è la cosa piu vergognosa.

  8. #8
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Lepre*marzolina
    Data registrazione
    04-10-2005
    Residenza
    nei peggiori bar di caracas...
    Messaggi
    2,886
    lo stato in ragione del suo ordinamento non può che aver fatto bene ad agire in questo modo. Ci sono due modi in questi casi per prendere posizione: o la legge dello stato o la legge del cuore. Purtroppo la decisione presa non va certo a favorire il bene della bambina ma era inevitabile che andasse a finire cosi.
    ti straquoto....
    credo che i genitori affidatari abbiano agito in modo abbastanza sciocco....suiscitando una risposta crudele ma inevitabile...vi rendete conto di cosa sarebbe successo se lo stato avesse lasciato Maria ai genitori affidatari? i "rapimenti" (anche se non si può parlare di rapimento vero e proprio) di bambini sarebbero aumentati esponenzialmente, ci sarebbe stato un precedente e la cosa sarebbe sfuggita al controllo.Bisognava tentare altre strade e non questa che si è rivelata fallimentare sotto tutti gli aspetti.
    spero solo che questa cosa dia una scossa affinchè la leggi sull'adozione siano finalmente cambiate ed aumentino i controlli in quegli "istituiti".
    dove c'è gusto non c'è perdenza

    ho sempre amato il mio prossimo...finchè era poco....



    Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi. I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà
    C.P.



    E' cosi' difficile divertirsi di questi tempi, anche sorridere fa male alla faccia

  9. #9
    Postatore OGM L'avatar di magictoldo
    Data registrazione
    03-01-2006
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    4,253
    Blog Entries
    7
    Credo che i genitori anche se hanno agito nel "bene" della bambina abbiano sbagliato, dalla parte della ragione sn passati dalla parte del torto e l'unica che ci ha rimesso è stata la bambina, ci sarebbero stati altri modi prima di sequestrare la bambina, in fin dei conti era la parola di una bambina contro lo Stato Bielorusso, era logico che perdessero, ora nn rivedranno più la bambina e sarà un miracolo se nn li condanneranno...
    FEDERICA

    NON HO CHIESTO IO DI NASCERE...QUINDI LASCIATEMI VIVERE COME VOGLIO...

    Candidata per l'elezione a moderatore di A&C vieni a sostenermi in questa elezione, ho bisogno anche di te!http://www.opsonline.it/forum/psicol...nde-80205.html

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    A parte la questione del creare il precedente (già mi immagino ai prossimi viaggi in Italia di bimbi bielorussi quanti poi, al momento del rimpatrio, "spariscono" per mano della coppia affidataria che non li vuol restituire...), c'è un'altra questione.
    chi vuole adottare un bambino, deve seguire delle regole e un lungo percorso. A loro diamo la scorciatoia x' si sono comportati contro la legge? bel messaggio....
    E non si sono nemmeno resi conto del male che hanno fatto loro, come coppia, a quella bambina: l'hanno illusa che tutto sarebbe andato secondo i loro piani. E ora chi glielo va a dire che non sarà così?! Aveva giusto bisogno sta bambina di un'altra bella delusione e piani infranti...

    PS: Piumealvento, non sono adozioni a tempo (che non esistono) ma affidi internazionali per motivi di salute. Ben altra cosa... solo che spesso le coppie che decidono x questo percorso hanno le fantasie di poter poi passare a uello adottivo . Ma così non è. E chi lavora con loro dovrebbe tranciare queste speranza alla radice facendo capire, in modo chiaro e univoco, che non è la strada né la scorciatoia giusta.
    Poi sono d'accordo con te che è crudele portarli qui, farli vivere in famiglie italiane comunque con una situazione economica che loro nemmeno sognano, e dopo 3 mesi rimandarli in istituto... e su questo bisognerebbe ragionare un po'.
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    Io non penso si tratti di crudelta' fare venire qui questi bambini.
    Al di la di speculazioni che puo' farci il governo bielorusso e' un dato di fatto che per la loro salute e' una terapia importantissima.
    Mia zia e' il terzo anno che per un mese (quest'anno e' stato a luglio) tiene una bimba bielorussa che ora ha 10 anni. Dati clinici alla mano, dopo un solo mese di permanenza tutto migliora. La bimba ha problemi a cervello (una forma tumorale) e stando qui, la massa gli si riduce ogni volta un po'.
    Per cui i benefici sono tangibili.
    Inoltre non la vedo ne traumatizzata quando arriva, ne tanto meno quando se ne va...anzi e' ben contenta di tornare a casa. Certo lei ha una casa e una famiglia, non vive in orfanotrofio. Ma il fatto di lasciare il nostro opulento modo di vivere non la sconvolge affatto, e quando torna qui, l'anno seguente e' come se se ne fosse andata via un ora prima.
    Credo che la loro cultura li faccia vivere in un determinato modo e che per loro vada bene cosi, cosiche' a volte ci guardano strano per certi nostri comportamenti. L'importante e' non cercare di fargli cambiare abitudini (a meno che non significhi cose sane come mangiare di piu' o curare meglio la pulizia personale...cosa per altro che per esempio questa bimba gia' fa di suo quando arriva qui, perche' a casa non ha acqua corrente ne tanto meno calda o men che meno bagnoschiuma e saponi vari, con cui si diverte un mondo ) accettarli come sono, rammentarsi che non sono figli nostri, e dargli tutto il bene possibile.
    Il legame, se portato avanti nei giusti termini, diventa arricchente, nutriente e duraturo per entrambe le parti.
    Sono invece d'accordo con la delusione di cui parla Luisa.
    Infatti e' stato secondo me da incoscienti, da parte di questi "genitori" comportarsi gia' come tali e istillare nella bambina la convinzione che lo fossero gia'.
    Di fatto non e' cosi.
    E purtroppo, ora, sara' difficile che lo diventino.
    La cosa sbagliata e' proprio l'illusione che non va data, a nessun bambino, sia esso italiano, bielorusso o africano, fino al momento in cui le cose non sono state fatte per bene e non lo si e' adottato a tutti gli effetti.
    E' triste doverlo dire, e capisco che vorremmo dare tutto subito a questi piccoli. Ma e proprio per il loro bene, e per come funzionano le cose, che bisogna essere molto cauti.
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



  12. #12
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Credo che la preparazione di queste famiglie che "accolgono temporaneamente " (non adottano, è un cosa del tutto diversa) sia fondamentale, perchè il rischio è che dietro l'accoglienza non ci sia il desiderio di aiutare un bambino ma il bisogno di colmare il proprio vuoto: è in queste situazioni che si rischia di viversi (e farsi vivere) come famiglie adottive, dando luogo a pericolose illusioni, per tutti come si è visto.
    Queste persone si facevano chiamare dalla bambina "mamma e papà". Magari una maggiore e migliore preparazione (nonchè uno screening di queste famiglie) poteva aiutarli a capire la differenza fra soggiorni di cura e adozione.
    Ora purtroppo la differenza è chiara a tutti, alla bambina per prima.

    Purtroppo spesso queste famiglie si appoggiano ad associazioni gestite solo da volontari, senza professionisti esperti che possano supportarli, e i risultati sono questi: ad un certo punto ci si vive come genitori, ma non lo si è e magari nemmeno si potrà mai esserlo (di quel bambino).
    I volontari spesso hanno molte informazioni da dare, ma poca formazione.
    L'essere volontari significa, inoltre, che spesso si è anch'essi famiglia accogliente, impedendo ogni lucidità nell'accorgersi di certe dinamiche.
    Speriamo che dopo questo episodio le associazioni si attrezzino ricorrendo un pò di più all'aiuto di psicologi e professionisti seri che possano sostenerli nel percorso e aiutarli nella selezione-preparazione delle famiglie.

    Comunque conosco associazioni che collocano nelle famiglie solo bambini che a loro volta vivono in famiglia, utilizzando colonie e collegi (simili quindi all'istituto) per bambini che invece vivono in istituto.
    Altre collocano i bambini solo nelle famiglie che hanno già figli proprio per evitare che questi bimbi vadano a colmare un vuoto pregresso, mentre nelle famiglie senza figli mettono gli adulti (interpreti, accompagnatori,...).
    Però un minimo di sostegno "prima e durante" dovrebbe essere previsto, altrimenti questi sono i rischi.
    Vimae

  13. #13
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    come al solito Vimae ti straquoto! Hai espresso benissimo quello che penso e secondo me, hai centrato in pieno il problema!
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Sul fatto che queste famiglie non vengano nè preparate nè seguite adeguatamente mi pare vi siano pochi dubbi: almeno a quanto leggo, perchè io non ne ho mai avuto esperienza. Una cosa però è altrettanto certa: e cioè che il governo si è comportato in un modo che definire indegno è usare un eufemismo. Sono contentissima che la pensi così anche l'unicef, che ha depositato un ricorso all'onu, come sono felicissima che lo pensi anche la corte dell'Aia che indaga sulle violazioni degli articoli 3 e 8 della convenzione sui diritti dei minori: convenzione che la bielorussia non ha mai firmato, ma l'italia si. mi auguro di tutto cuore che si arrivi a una condanna pesante, pesantissima, perchè mi possono raccontare tutto quello che vogliono, ma che questa bambina sia stata trattata in modo disumano è lampante e vergognoso per un paese che si definisce civile. resta da chiedersi come mai un paese, il nostro, abbia avuto il coraggio di rischiare la crisi diplomatica con gli stati uniti per salvaguardare i diritti una terrorista e non abbia speso neppure mezza parola per imporre la propria volontà a beneficio di una creatura che per 10 anni è stata regolarmente seviziata. tutta questa vicenda, alla fin fine, è stata di uno squallore indimenticabile.

  15. #15
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Originariamente postato da maryflower
    tutta questa vicenda, alla fin fine, è stata di uno squallore indimenticabile.
    invece il problema è proprio che tra un paio di giorni se lo scorderanno tutti, per primo Governo e ministri interessati vari. e così aspetteremo il prossimo caso invece di pensare a come agire in situazioni delicate come questa.

Privacy Policy