• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    mifariti
    Ospite non registrato

    cosa ne dite dell'orientamento sistemico-relazionale?

    Io stavo pensando di fare una scuola sistemica, qualcuno sa dirmi qualcosa su questo orientamento? se è più o meno spendibile in un attività lavorativa privata o pubblica? grazie

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    128
    io faccio un corso di mediazione famil ad indirizzo sistemico alla scuola romana di psicoterapia familiare di Saccu e mi sta piacendo..a parte la materia specif, ke pure è bella, l'ottica sistemica a me piace...se sei a roma la mia scuola o quella di andolfi sono le migliori...non so nel pubblico se aiuta, ma nel privato si può fare terapia familiare, terapia di coppia, mediazione appnto..e poi tanti disturbi sono curati prevalentamente con terapia sistemica (sono fresca di seconda prova di esame di stato!). Pensa ai disturbi alimentari, alla tossicodipendenza, a vari disturbi di personalità: la metodol miglore indicata dai libri è quella sistemica! Io poi faccio psicoterapia nel pubblico e, anke se la mia psicologa è psicodinamica,non penso ke ai concorsi prediligano solo persone di un certo indirizzo, anche perchè ai DSM c'è un tipo di offerta di servizi ampia e diversificata, e anzi spesso si riserva le terapia individuale (per cui è indicata per es. una formazione psicodinamica) solo a pochi casi gravi...(io non sono grave, ma son stata fortunata!)
    spero di essere stata kiara e utile! ciao.imma

  3. #3
    mifariti
    Ospite non registrato

    grazie

    si in effetti anche io ho potuto appurare che la terapia sistemica è indicata per diversi tipi di disturbo. mentre la psicoanalisi oggi è un pò superata anche se per me è sempre piena di fascino. io sto valutando la scuola sistemica iefocostre di cagliari e spero sia valida.... un bacione

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di isottaII
    Data registrazione
    07-11-2004
    Messaggi
    95
    Ciao mifariti..anche io comincerò la formazione a Cagliari ad orientamento sistemico ed ho seclto la scuola di Saccu...ce ne sono 3 a cagliari e sono tutte piu o meno sullo stesso costo....se vuoi scrivimi in privato che ti dò le impressioni che ho raccolto durante i colloqui! Ciao!

  5. #5
    cecilia1968
    Ospite non registrato
    Io sono specializzanda in psicoterapia sistemico-relazionale presso il Centro Studi di terapia familiare (Cancrini). Penso che come approccio prepari a numerosi contesti di lavoro; a parte il già citato contesto privato, bisogna aggiungere che con l'ottica sistemico-relazionale si può lavorare bene anche in contesti dove il setting è meno strutturato, meno terapeutico (per esempio a scuola) e che oltre alla psicoterapia si apprendono concetti utili alla gestione di gruppi e si può perciò utilizzare nella gestione del personale (io sono coordinatrice di un reparto di riabilitazione) o in gruppi di formazione.

  6. #6
    brillantina
    Ospite non registrato
    per cecilia1968:

    ma quale delle tre scuole di cancrini stai frequentando???
    1) la random
    2) la iescos
    3) ipr
    Poi vorrei chiederti se hai fatto il corso di sensibilizzazione a pagamento e quanto è durato.
    Ed infine come ti trovi?? la Scuola è oragnizzata bene?? ma cancrini insegna per davvero o è solo il direttore didattico e il responsabile???

  7. #7
    Matricola
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Vittorio Veneto
    Messaggi
    21

    Ho appena iniziato ITFV

    Ciao, io ci ho impiegato quasi 2 anni dalla laurea per decidere di iniziare una scuola di specializzazione....ho ascoltato prevalentemente chi già frequentava una scuola, ho avuto notizie sulla scuola della Gestalt, dell'ITFV, cognitivo-comportamentale.....insomma un pò di tutto, ma quella che mi ha convinto di più e ho sentito più mia è stata quella di terapia familiare....ho iniziato il 23/09 con il corso introduttivo all'ottica relazionale(CIOR), per avere un'infarinatura (è cmq parte della scuola di spec) e con il corso CTU (anch'esso compreso nella scuola)...........sabato scorso CIOR ed oggi CTU..........non so dirti ancora per che cosa ma sono rimasta positivamente colpita da queste due lezioni..............sono riuscita a vedere delle situazioni a me familiari in modo diverso, sotto un ottica che da sola non avevo nemmeno idea...............
    magari ti sembrerò esagerata ma sono contenta della mia scelta...
    per gli sbocchi lavorativi ti dico che le colleghe che hanno fatto questa scuola lavorano come libere professioniste con diverse tipologie di pazienti (sia individuali che coppia che famiglia), con psichiatrici, con bambini...............insomma da lavorare ce n'è basta farsi "il giro" come si suol dire..............

    Non so vi se sono stata d'aiuto, spero di si...........

    In bocca al lupo per le vostre scelte......

  8. #8
    Bambi82
    Ospite non registrato

    Riferimento: cosa ne dite dell'orientamento sistemico-relazionale?

    la mia tutor dice di aver fatto la cognitivo-comportamentale e la sistemico-relazionale e che nel lavoro che fa in ospedale e privatamente applica molto di più la prima...me la consiglia vivamente...non saprei proprio...a me come studio affascina più la sistemica..o quella della gestalt...ma saranno entrambe utili?e quale differenza c'è tra la scuola di cancrini e quella di saccu? quali sono i prezzi di queste due scuole a roma?un aiutino please........
    ma conoscete qualche test serio per aiutarsi a capire quale indirizzo è + adatto in base alla propria personalità??

  9. #9
    Partecipante Figo L'avatar di disappear
    Data registrazione
    14-01-2008
    Messaggi
    864

    Riferimento: cosa ne dite dell'orientamento sistemico-relazionale?

    ciao a tutti!!
    io più che sulla spendibilità in ambito lavorativo del tipo di orientamento (nella fattispecie quello sistemico) mi soffermerei sulla condivisione personale dell'ideologia, e della sua applicazione nel setting terapeutico, che sta alla base dell'orientamento ...anche io sono fresca di eds e posso dirvi che ogni orientamento (sistemico, cognitivo-comportamentale, psicodinamico,...) si dichiara in grado di lavorare con tutti i disturbi...alcuni di voi hanno detto che l'orientamento sistemico è quello che viene maggiormente consigliato nel trattamento dei disturbi, ma questa informazione con molta probabilità proviene da qualche testo scritto da autori che condividono la teoria e applicano la metodologia dell'approccio sistemico....se ad esempio prendete in considerazione il testo di Gabbard (orientamento psicodinamico) la quasi totalità delle indicazioni terapeutiche suggeriscono un approccio psicodinamico e, anche laddove ritiene che sia maggiormente appropriato un approccio diverso (tipo il cognitivo-comportamentale per il disturbo ossessivo-compulsivo) consiglia comunque un successivo trattamento ad approccio psicodinamico....
    trovo che i corsi di sensibilizzazione o i seminari informativi siano molto utili proprio per dare nozioni di base a chi si trova a dover scegliere l'orientamento da abbracciare in modo tale da dattarlo, come diceva bambi, alla propria personalità, alle proprie ideologie...il maggior successo in ambito lavorativo è dato dalla passione, dalla competenza e dalla professionalità con cui svolgiamo il compito terapeutico che ci siamo assunti, qualunque sia il nostro orientamento...
    Ultima modifica di disappear : 18-07-2009 alle ore 17.56.53

Privacy Policy