• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: il mio capo

  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di morrigan
    Data registrazione
    21-12-2004
    Residenza
    seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino
    Messaggi
    4,275

    il mio capo

    l'ho già detto da altre parti nel forum: il mio capo è un gatto travestito che arrotola la codona tigrata sotto al pantalone prima di venire in ufficio. ieri sera ne parlavo con la mia coinquilina, che lavora nella stessa azienda, e ridevamo dicendo che lo dovevo schiavizzare a colpi di torta di nutella e pesche, per fare in modo che non mi licenziasse mai, lei era dell'opinione che facevo prima a diventare la sua amante piuttosto che a sfornare torte su torte per tenermelo buono...ora che ne so la mia mente che strani percorsi ha fatto, però stanotte l'ho sognato, gattesco come sempre, era il mio amante davvero, però quando mi ci avvicinavo per baciarlo, era un po' viscido in faccia, cioè, aveva la pelle cascante, come se non ci fosse il sostegno dei muscoli sotto. inoltre era molto più vecchio (il gatto avrà si e no 45 anni, nel sogno sembrava averne 70) e indossava una canottiera (tipo maglietta della salute ) bianchiccia e schifosa. però era tenerissimo e molto affettuoso e voleva che rimanessi con lui per sempre...
    devo dirlo alla mia coinquilina: mai parlare di corda in casa dell'impiccato, altrimenti l'impiccato sviene. stamattina quando il capo-gatto è arrivato in ufficio e mi ha salutata mi veniva da ridere e stavo anche per arrossire...ma guarda tu!!!
    ...non sono forse un accordo stonato, nella divina sinfonia,
    grazie alla vorace ironia che mi squassa e che mi morde?
    E' dentro la mia voce, come stride!
    E' il mio sangue, questo veleno nero!
    Sono lo specchio sinistro in cui si guarda la megera.
    io sono la piaga e il coltello! Sono lo schiaffo e la gota!
    Sono le membra e la ruota, e la vittima e il carnefice!
    Sono del mio cuore il vampiro,uno di quei grandi derelitti
    condannati all'eterno riso
    e che non possono più sorridere


    my blog
    le mie foto


    Sono un'erinni



  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    che razza di sogno ma dove si svolge la scena? cosa c'e' dietro al tuo capo-gatto, cosa vedi?
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di HellSt0rm
    Data registrazione
    02-03-2004
    Residenza
    Maleventum
    Messaggi
    3,337
    La tua razionalità sa che è viscido. L'esteriorità almeno può dimostrare questa cosa, ma tu senti dentro di te che non ti licenzierà e che anzi si sta affezionando a te.

    Questa è la mia interpretazione, fammi sapere se può andare!
    "La sincerità è il primo passo verso la solitudine..."

    "Chi parla male degli altri con te, parla male di te con gli altri"

    "Ste pagliacciate e fann sul e viv, nuje simm serie, appartenimm a mort!"

    A computer is like an air conditioner, it stops working when you open Windows.

    Prendete e cliccatene tutti...questo è un mio video

    Omen Mortis Live @ Heinjoy

    Omen Mortis - Delirium Tremens live @ Heinjoy

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di morrigan
    Data registrazione
    21-12-2004
    Residenza
    seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino
    Messaggi
    4,275
    l'ambientazione non mi è chiara, è come se fossimo a casa mia, ma è anche l'ufficio, lui è su un lettino di quelli tipo brandina, con la testiera di ferro arruginito. poi siamo in ufficio, lui è di nuovo normale e non cadente e mi fa le battutine sul fatto che adesso me ne approfitterò per non lavorare più davanti a tutti ed io muoio dalla vergogna...

    hell...il mio capo-gatto non è viscido, è subdolo, non sai mai cosa sta pensando, però è gentile e, per la cronaca, dubito si stia affezionando a me... e dubito si farebbe problemi a licenziarmi, magari me lo dirà con la sua voce calma e placida, però senza pietà alcuna...sigh...oddio...mi sto facendo venire l'angoscia da sola...la smetto...mannaggia a te, capo-gatto!!!
    ...non sono forse un accordo stonato, nella divina sinfonia,
    grazie alla vorace ironia che mi squassa e che mi morde?
    E' dentro la mia voce, come stride!
    E' il mio sangue, questo veleno nero!
    Sono lo specchio sinistro in cui si guarda la megera.
    io sono la piaga e il coltello! Sono lo schiaffo e la gota!
    Sono le membra e la ruota, e la vittima e il carnefice!
    Sono del mio cuore il vampiro,uno di quei grandi derelitti
    condannati all'eterno riso
    e che non possono più sorridere


    my blog
    le mie foto


    Sono un'erinni



  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    C'e comunque un ambivalenza, un contrasto.

    Casa:
    - cadente, pelle flaccida, indossa una canottiera schifosa, letto con la testiera arrugginita, viscido.

    Ufficio:
    - normale e non cadente, fa le battutine, tutto migliore e apparentemente piu' "bello"

    Come se ci fosse una doppia realta.
    Quella del "dentro", della casa, brutta, in qualche modo, e cadente.
    E quella del fuori (ufficio, esteriorita', ruolo) che invece e' bella, piacevole.

    E' quasi come se la realta' che identifichi nel sogno come quella dell'ufficio fosse una facciata, che nasconde una situazione ben diversa, dietro...dentro...



    che ne pensi?
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di morrigan
    Data registrazione
    21-12-2004
    Residenza
    seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino
    Messaggi
    4,275
    Originariamente postato da Alessia Va
    C'e comunque un ambivalenza, un contrasto.

    Casa:
    - cadente, pelle flaccida, indossa una canottiera schifosa, letto con la testiera arrugginita, viscido.

    Ufficio:
    - normale e non cadente, fa le battutine, tutto migliore e apparentemente piu' "bello"

    Come se ci fosse una doppia realta.
    Quella del "dentro", della casa, brutta, in qualche modo, e cadente.
    E quella del fuori (ufficio, esteriorita', ruolo) che invece e' bella, piacevole.

    E' quasi come se la realta' che identifichi nel sogno come quella dell'ufficio fosse una facciata, che nasconde una situazione ben diversa, dietro...dentro...



    che ne pensi?

    penso che ci hai azzeccato, vivo costringendomi a guardare solo quello che c'è di buono, quel poco, nella mia vita, perchè se dovessi guardarmi dentro a fondo non mi piacerebbe quello che potrei vedere; potrebbe essere in qualche modo correlato anche alle situazioni "sentimentali" che ho vissuto negli ultimi mesi, molto di facciata, molto, come dire, finte, portate avanti perchè il dolore è preferibile al vuoto pneumatico, lo "sfruttamento" è preferibile alla solitudine...
    ...non sono forse un accordo stonato, nella divina sinfonia,
    grazie alla vorace ironia che mi squassa e che mi morde?
    E' dentro la mia voce, come stride!
    E' il mio sangue, questo veleno nero!
    Sono lo specchio sinistro in cui si guarda la megera.
    io sono la piaga e il coltello! Sono lo schiaffo e la gota!
    Sono le membra e la ruota, e la vittima e il carnefice!
    Sono del mio cuore il vampiro,uno di quei grandi derelitti
    condannati all'eterno riso
    e che non possono più sorridere


    my blog
    le mie foto


    Sono un'erinni



Privacy Policy