• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: Ho sognato Alea

  1. #1
    Amus
    Ospite non registrato

    Ho sognato Alea

    Passeggiavamo io e lei, le mostravo una casa in un posto verde non molto lontano dal mare, dentro era la casa della mia infanzia (realmente a Ct), con qualche stanza in più non ancora ultimata. So che era quella casa anche se, per la verità... era diversa . Poi le raccontavo molte mie cose, lei ascoltava e capiva. Parlavo serenamente, come se la conoscessi da sempre. Approvava i miei progetti Il racconto continuava mentre ci spostavamo da un posto all'altro... La sensazione è quella del divenire, sia nell'agire che nel narrare Vedevo il suo viso quando stavamo sedute ad un tavolino, ricordo solo il suo sorriso

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    Re: Ho sognato Alea

    [quote:b2e26d2e17="Amuschella"] dentro era la casa della mia infanzia (realmente a Ct), [size=24:b2e26d2e17][color=red:b2e26d2e17]con qualche stanza in più [/color:b2e26d2e17][/size:b2e26d2e17] non ancora ultimata. ricordo solo il suo sorriso [/quote:b2e26d2e17]

    Che bello, sembra proprio tu abbia fatto un po' di posto in più , dentro di te, hai preparato posto per me con dolcezza e amore per accogliermi
    Grazie e bello sapere di avere un Posto, uno Spazio così bello tra il verde ed il mare in questi giorni così bui è proprio li con te che vorrei essere ... posso portare Matteo ?
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  3. #3
    Amus
    Ospite non registrato
    A dire il vero, Matteo era già inserito nel sogno , non lo avevo scritto perchè ho, volutamente, tralasciato dei particolari e tracciato solo le linee generali dei fatti. Matteo era un bimbetto allegro e vivace che saltellava precedendoci mentre passeggiavamo. Noi, impegnate nella conversazione, osservavamo al tempo stesso lui che non spariva mai dalla ns vista
    Nonostante la chiarezza e trasparenza di significati (così pensavo :disappunto: ) siamo riuscite a dare al sogno un'accezione leggermente diversa, o forse diverso è il punto di vista Io sentivo di averti "trovata" nel senso che eri lì ad accogliere tutti i miei "fantasmi" tu avverti me che ti faccio posto La differenza è sottile ma, ripeto, è solo la prospettiva dello sguardo che è diversa

Privacy Policy