• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di marygrace83
    Data registrazione
    15-11-2005
    Residenza
    ...
    Messaggi
    4,166

    uno su mille ce la fa...?

    ciao ragazzi, io sono quasi al secondo anno della specialistica in Clinica, quindi non manca molto al mio "debutto" nell'intricata foresta del mondo del lavoro (o meglio del miraggio del lavoro!!!)
    come tutti, credo, anch'io ho tanti sogni, idee, speranze, illusioni...e nell'attesa del mio momento leggo spesso i vostri thread sul lavoro
    e allora mi chiedo: ma non c'e' proprio NESSUNO che si considera sodisfatto?
    Mi spiego: tutti i post contengono lamentele, disagi, sentimenti di sconforto, disillusione... e tutto cio' non è per nulla incoraggiante per noi che ancora vediamo la laurea come un grande obiettivo da conquistare
    C'E' QUALCUNO CHE SI CONSIDERA SODDISFATTO DI QUELLO CHE FINORA HA OTTENUTO A LIVELLO LAVORATIVO?
    aspetto qualche "mosca bianca" che mi risollevi il morale...

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di sarasarafr
    Data registrazione
    27-03-2006
    Messaggi
    327
    Ciao!
    eccomi...mi ritengo una mosca bianca...almeno fino ad adesso!!!
    mi sono laureata in Psico del Lavor (vecchio ordinamento) e da subito ho trovato un lavoro super spettacolare nelle risorse umane...
    nel frattempo ho fatto il tirocinio e ora sto sostenendo l'esame di stato...non ho molto tempo libero ma sono felice!

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Io mi ritengo soddisfatta di quello che sto costruendo, anche se ci vuole molto impegno e tenacia. Il posto c'è, è dura, ma io sono convinta che possiamo farcela!!!
    In bocca al lupo per la tua laurea!

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di sarasarafr
    Data registrazione
    27-03-2006
    Messaggi
    327
    sono d'accordo con tata_moni!!!
    è dura, si devono fare tanti sacrifici e tante rinunce...ma possiamo farcela, se lo vogliamo veramente!io voglio credere questo!!!

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di lailetta77
    Data registrazione
    01-02-2005
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    130
    Ciao Sarasarafr, posso chiederti in che città lavori? anch'io mi occupo di R.U., ma la mia meravigliosa Sicilia offre ben poco....potresti darmi dei consigli, ho deciso di andare al nord italia che mi consigli? Grazie

  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di marygrace83
    Data registrazione
    15-11-2005
    Residenza
    ...
    Messaggi
    4,166

    uno su mille...

    grazie a tutti...era proprio quello che volevo sentire...anch'io sono convinta che con sacrificio, coraggio e determinazione prima o poi qualcosa si ottiene!
    voglio pensarla così, altrimenti si parte già sconfitti!
    un grande in bocca al lupo a tutti!!

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140
    Io ho cominciato a trarre soddisfazione (soldi ancora pochi però ) quando il lavoro ho smesso di "cercarlo" e ho iniziato a "costruirlo", d'altronde lo psicologo è una figura apicale, che lavora da libero professionista su progetti realizzati autonomamente o concordati con enti o con altri professionisti, ma difficilmente è un lavoro "impiegatizio", dipendente, in cui vieni assunto da qualcuno (magari a tempo indeterminato!) che ti da uno stipendio a fine mese e presso cui occupi un "posto", timbri il cartellino, fai le tue 8 ore e così via...in Italia, e soprattutto dal Po' in giù, poi, è praticamente *impossibile*, ma anche se fosse possibile, questo modo di strutturare un lavoro lo vedo più calzante per un segretario, un ragioniere, un impiegato dell'anagrafe che mette timbri sui documenti (per carità è un lavoro rispettabilissimo), ma non per uno psicologo. Io, frequentando ops, specie ai tempi di sirri, il mitico ex-moderatore di questo forum, ho cambiato molto la mia concezione di lavoro, quindi ho inizato a muovermi diversamente (prima avevo mandato curriculum a tutto il mondo, pure in Cina, come cavia per testare i farmaci ), e ora sto lentamente iniziando a vedere qualche frutticino , o perlomeno, a sentirmi molto più soddisfatta e realizzata , anche dovendo convivere con l'"incertezza" e dover costruire da sola una continuità lavorativa-retributiva che non mi viene "garantita sindacalmente" o contrattualmente da un "datore di lavoro".

Privacy Policy