• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 29
  1. #1
    crikadyra
    Ospite non registrato

    non potremo piu fare gli educatori?

    la notizia gira da un bel pò m a fin ora non avevo dato troppissimo peso alla cosa, però ora nella coop dove lavoro non vogliono più psicologia per faregli educatori, io mi "salvo" perchè ho un diploma magistrale magli altri sono per strada.

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di blackfox
    Data registrazione
    25-09-2004
    Residenza
    Monfalcone
    Messaggi
    4,909
    qui da noi già in tanti asili e in tante scuole richiedono il diploma magistrale e non la laurea in psicologia...
    Dany

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Ma c'è una legge nuova a riguardo o semplicemente hanno capito che sono due mestieri differenti?

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di lunaluna
    Data registrazione
    03-12-2005
    Residenza
    Gran Burrone
    Messaggi
    69
    La cosa mi preoccupa....non che voglia fare l'educatrice a vita ma....fin'ora era una delle poche opportunità di lavorare per uno psicologo.....Se qualcuno ha notizie più precise ci illumini please!!!

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di dott.ssaConfusa
    Data registrazione
    08-09-2005
    Messaggi
    535
    Ahimè è così quasi ovunque...sarà per l'aumento di laureati in scienze dell'educazione,che,giustamente,hanno diritto al loro mestiere...
    La notizia però,se da un lato rende giustizia e differenzia le due professioni (educatore e psicologo),dall'altro è un grosso guaio per molti psicologi che finora sono riusciti a trovare,come unico lavoro,proprio quello di educatore!!!
    Ora mi chiedo:cosa ci resta da fare a noi psicologi?Per ottenere un lavoro vero,bisogna avere esperienza,per fare esperienza...occorre un lavoro!Un cane che si morde la coda.
    Onestamente io sono abbastanza delusa.

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di sulinari
    Data registrazione
    11-01-2005
    Residenza
    provincia di Bologna
    Messaggi
    2,954
    Per ora io continuo a fare l'educatrice come prima...è vero però che in molti concorsi ora vogliono o il diploma magistrale o la laurea in scienze dell'educazione o della formazione..
    Mah...questo andrebbe anche bene, se però poi facessero la stessa cosa per noi, cioè la piantassero di aprire concorsi per posti di nosta competenza a filosofi, educatori sociologi e quant'altro...
    qui ci sono anch'io --> http://internos7.wordpress.com/

    Perfer et obdura. Dolor hic tibi proderit olim.

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Parlo per quello che ho vissuto io: in facoltà ho avuto un unico esame di pedagogia (generale, oltretutto) mentre al liceo psicopedagogico mi sono sciroppata quattro ore settimanali di pedagogia per cinque anni. Probabilmente hanno ritenuto che uno psicologo, a differenza di uno che ha questo particolare tipo di diploma, abbia una formazione meno adatta a fare l'educatore: il che, confrontando i due titoli unicamente sul monte ore dedicato alla pedagogia, mi sembra giusto.

  8. #8
    nanomano
    Ospite non registrato
    scusate ma io reputo che l'educatore sia un lavoro che non si fondi SOLAMENTE sulla preparazione che fornisce il corso di laurea ma in base all'esperienza, alle caratteristiche personali e diciamolo alla passione...ho un diploma magiostrale, sono laureata in psicologia e faccio l'educatrice/coordinatrice da svariati anni e ho provato a occuparmi anke di selezione degli educatori e ne "ho viste di ogni"..vi assicuro che il titolo di studio serve a ben poco....mi rattrista sapere che ci sia la selezione in base alla laurea...con questo non voglio assolutamente dire che non serva una formazione o una carriera universitaria...anzi aiuta sicuramente..ma limitarsi a quello no!!!x mia esperienza ho preferito avere una formazione psicologica x il mio lavoro che già facevo....mi è servito molto di più di libri e noziioni pedagogiche .... ripeto mio parere e certamente criticabile!
    ciao a tutti ragazzi/e!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di dott.ssaConfusa
    Data registrazione
    08-09-2005
    Messaggi
    535
    Mi trovo molto d'accordo con nanomano,anche se bisogna dire che mettere dei "paletti" alle varie professioni forse,in fondo,aiuta,o almeno evita a certi furbetti,spesso incompetenti,di improvvisare qualsiasi mestiere.
    Ciò che non trovo molto giusto invece è che negli asili nido per esempio,tra me,laureata in psicologia con indirizzo dell'età evolutiva,e una ragazza che ha le soli magistrali,scelgano lei!
    Insomma,morale della favola:per noi psicologi alle prime armi trovare lavoro è un vero casinomanzi,una corsa ad ostacoli degna delle Olimpiadi di atletica.Uff.

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di dott.ssaConfusa
    Data registrazione
    08-09-2005
    Messaggi
    535
    si,ecco...nel mio precedente messaggio mettete dopo "casino" e prima di "anzi" una bella vergola al posto della m,e magicamente vi sarà decifrato ciò che ho scritto!!!

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di dandina79
    Data registrazione
    20-03-2006
    Messaggi
    127
    Scusate, non so se stasera non connetto, ma mi pare non sia stata data risposta alla domanda di tata moni:c'è qualche nuova legge a riguardo o è a discrezione delle strutture?Neanche io avrei come sogno della vita fare l'educatrice, ma visto che attualmente rappresenta 1 delle poche possibilità di lavoro per noi psicologi se ci fosse l' occasione la coglierei...Notte a tutti

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Originariamente postato da nanomano
    scusate ma io reputo che l'educatore sia un lavoro che non si fondi SOLAMENTE sulla preparazione che fornisce il corso di laurea ma in base all'esperienza, alle caratteristiche personali e diciamolo alla passione...ho un diploma magiostrale, sono laureata in psicologia e faccio l'educatrice/coordinatrice da svariati anni e ho provato a occuparmi anke di selezione degli educatori e ne "ho viste di ogni"..vi assicuro che il titolo di studio serve a ben poco....mi rattrista sapere che ci sia la selezione in base alla laurea...con questo non voglio assolutamente dire che non serva una formazione o una carriera universitaria...anzi aiuta sicuramente..ma limitarsi a quello no!!!x mia esperienza ho preferito avere una formazione psicologica x il mio lavoro che già facevo....mi è servito molto di più di libri e noziioni pedagogiche .... ripeto mio parere e certamente criticabile!
    ciao a tutti ragazzi/e!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Nessun lavoro si fonda solamente sulla preparazione scolastica, neanche quello di elettricista. Però a mio parere è giusto differenziare i ruoli perchè sono molto diversi. Io ho fatto l'educatrice, ma non ha niente a che fare col lavoro dello psicologo (di nessun indirizzo!). Dire che è una delle poche opportunità per lavorare per noi psicologi a mio parere è errato, lo è tanto quanto fare il barista. L'unico motivo per cui potrebbe essere affine è che stai a contatto con delle persone, a volte persone con disagio, ma questo avviene anche in un bar! Se hai nozioni di psicologia capisci meglio certe dinamiche, ma gli educatori hanno nozioni di psicologia, secondo me in quantità sufficiente per il lavoro che devono fare. Gli strumenti a disposizione dello psicologo sono diversi da quelli a disposizione dell'educatore, ognuno ha il suo "setting" di intervento, ognuno ha scopi diversi da raggiungere. Ripeto che questo è un mio parere, che io ritengo fondato, ma non è detto che tutti la pensino così.
    Direi che la mossa più giusta sarebbe fare una selezione di educatori con le caratteristiche di cui parla nanomano.

    Detto ciò, ritorno alla mia domanda iniziale: legge o a discrezione della cooperativa?

  13. #13
    crikadyra
    Ospite non registrato
    Scusate se risp ora ma ero in vacanza, a quanto so c'è una proposta dilegge o decreto (non so esattamente perchè diritto non è il mio campo)comunque per ora c'è un qualcosa che è solo una proposta ma c'è anzi avevo sentito che comunque gli educatori si stanno "muovendo" per fare un "albo" o cmq un associazione che gli rappresenti ma sono voci che sono in giro.
    Non so altro.

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di dott.ssaConfusa
    Data registrazione
    08-09-2005
    Messaggi
    535
    Io non so se esistano leggi o altro, parlo della realtà della mia zona: i laureati in scienze dell'educazione sono in aumento, e le cooperative, per esempio, hanno cominciato a preferire loro a noi, anche perchè possono pagarli meno senza pericolo che si lamentino (come invece fanno molti psicologi che dopo anni di lavoro come educatore rivendicano la loro laurea e vorrebbero quindi una paga più consona).

  15. #15
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    lombardia
    Messaggi
    75
    io parlando con una addetta alla selezione personale di una cooperativa sono venuta a sapere che nel ruolo di educatore vengono assunti educatori e non psicologi perchè la cooperativa deve avere il personale "giusto" per poter vincere gli appalti. solo coloro che hanno un diploma affine possono avere speranze di essere assunti come educatori. gli psicologi sono tagliati fuori.
    non ha però parlato di leggi o decreti.
    tigrabianca

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy