• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: controtransfert freud

  1. #1
    Johnny
    Ospite non registrato

    controtransfert freud

    La pulsione č inconoscibile, perchč č inconscia. Noi possiamo conoscere i rappresentanti psichici delle pulsioni. Siccome gli affetti tendono naturalmente alla scarica č ovvio che questi circolano nel controtransfert. Quello che non mi č chiaro č se oltre agli affetti circolano anche altri rappresentanti psichici delle pulsioni.

    Quindi, riguardo alla concezione di controtransfert nella teoria freudiana, vorrei sapere se č giusto dire che l'analista "sente" (xke čuna conoscenza a-verbale, o pre-verbale) gli affetti e li lega a rappresentazioni di parola, oppure se sente gli affetti e li lega alla rappresentazione di cosa, o altro.

    grazie
    Ultima modifica di Johnny : 24-07-2006 alle ore 21.40.00

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di palishila
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    64

    Provo

    Ciao,
    gli affetti sono rappresentazione di cosa che vengono trasformati dall'analista in rappresentazioni di parola.

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato
    dunque...gli affetti sono gli affetti; le rappresentazioni di cosa sono le rappresentazioni di cosa...sono 2 cose diverse, xke gli affetti sono pių "primitivi" e tendono alla scarica, le rappresentazioni no.
    Comunque il meccanismo che hai descritto č corretto....ma a me interessava sapere se il "materiale" (tra virgolette) che il paziente "manda"c (sempre tra virgolette) all'analista sono esclusivamente gli affetti, in quanto tendono alla scarica.

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di palishila
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    64

    Mmmhhhh

    allora per come mi sono "rappresentata" questo funzionamento gli affetti che giungono non in forma di "rappresentazione di cosa" sono gli affetti primitivi, quelli non rappresentabili psichicamente ma solo sul soma.

    Credo che circoli la rappresentazione di cosa, sotto forma di affetti (sensorialitā primitiva) che l'analista percepisce anche come SUA rappresentazione di cosa e che trasforma in rappresentazione di parola.

    Almeno credo....

Privacy Policy