• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 37

Discussione: Non capisco

  1. #1
    Nos*
    Ospite non registrato

    Non capisco

    La Pedofilia, da quali conflitti sessuali infantili(se di essi si tratta) potrebbe aver origine?Riuscendo a risalire alle cause o concause..c'è la speranza che i bambini possano vivere in pace?
    In pratica, come, da cosa nasce un Pedofilo e come lo si cura per evitare che vengano uccisi bambini?

    E' vergognoso..poveri bambini...

    *Giammarco mi complimento per la stanza...
    Ultima modifica di Nos* : 29-06-2006 alle ore 22.35.32

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36
    ti risp xkè ho l'argomento fresco fresco d'esame. teorie ce ne sono tante e anke le "cure" a seconda della scuola di pensiero.


    Freud ha sostenuto che nel corso dello sviluppo tutte le persone provano attrazione sessuale per i bambini, ma se ne allontanano a causa di condizionamenti sociali e repressioni. In questo caso gli interessi sessuali devianti potrebbero essere dovuti all'abuso sessuale subito nell'infanzia che avrebbe condizionato l'eccitazione sessuale nei confronti dei bambini, e fornito un modello.

    il pedofilo non è l' anziano, psicopatico e maniaco sessuale. nella maggior parte si tratta di soggetti maschi relativamente giovani, con enormi capacità di relazionarsi anke sul piano sessuale; sono abituati ad un ruolo dominante in famiglia, hanno sentimenti ambivalenti nei confronti dell'infanzia, mostrano una spiccata preferenza per una sessualità oggettivante dove l'oggetto sessuale viene deumanizzato e negato impedendone un'affettiva e autonoma crescita psicologica, hanno deficit empatici che non gli permettono di riconoscere i veri bisogni del bambino, hanno una forte angoscia di castrazione e usano meccanismi di difesa quali la razionalizzazione e la proiezione per minimizzare il amle che hanno causato, evitando di assumersi responsabilità

    Abel pensava che i pedofili fossero convinti che i loro atteggiamenti non danneggiassero i bambini, anzi il contatto sessuale apportasse del bene al bambino.

    quasi tutti concordano sul fatto che uno dei principali fattori che permettono ai pedofili di abusare delle proprie vittime è la mancanza di empatia

    detto questo ti dico come la penso io. sono solo malati. non gli si può farne una colpa.
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

  3. #3
    Nos*
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da rosannale
    ti risp xkè ho l'argomento fresco fresco d'esame. :
    Psicologia Clinica..?

    Questa è la spiegazione che dà il grande Freud...ma la Sessuologia che ne pensa?Capisco che sono malati...però neanche è giusto che la loro patologia..uccida bambini..Quali potrebbero essere le possibili soluzioni a riguardo?
    Ultima modifica di Nos* : 29-06-2006 alle ore 23.42.50

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36
    psicologia della personalità.

    credo (ma non vorrei dire un 'eresia) che la sessuologia riprenda la psicopatologia dunque il DSM IV considerando la pedofilia una perversione al pari di zoofilia necrofilia omosessualità....

    sai ke è stato aperto un sito ufficiale di pedofili? in olanda credo
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

  5. #5
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    30-05-2003
    Messaggi
    2,051
    Originariamente postato da rosannale
    psicologia della personalità.

    credo (ma non vorrei dire un 'eresia) che la sessuologia riprenda la psicopatologia dunque il DSM IV considerando la pedofilia una perversione al pari di zoofilia necrofilia omosessualità....

    sai ke è stato aperto un sito ufficiale di pedofili? in olanda credo
    Ehm... la sessuologia, così come il DSM-IV, NON considera l'omosessualità una perversione dal 1973.

    Non facciamo cattiva informazione!

  6. #6
    lunatica77
    Ospite non registrato
    quello che dice Freud è una grande cazzata smentita dagli studi successivi...

    E' vero che tutti noi proviamo attrazione nei confronti dei bambini, ma non per questo deve essere un'attrazione sex come disse F poi repressa per condizi ambientali. Quello che freud non ha fatto e per qt il suo sistema non regge è considerare la presenza di sistemi motivazionali differenti da quelli che possono ruotare intorno alla sfera sessuale. Allora oggi sappiamo come molte emozioni siano inserite nell'ambito di un sistema motivazionale di attaccamento e di accudimento, altre nella sfera sessuale, altre riguardo al sistema cooperativo e competitivo. A volte le emozioni sono le stesse, almeno dal punto di vista della loro etichetta, ma nel contenuto e nell'origine profondamente diverse. Esempio la paura: se parliamo della paura nell'ambito del sistema dell'attaccamento può essere la paura della perdita e della separazione, se nell'ambito del sistema competitivo la paura dell'umiliazione e della sconfitta....etc...Quindi di fatto le emozioni non sono motivanti come i piu credono, perchè inserite in sistemi motivazionali _(e quindi motivanti) che sono evoluzionisticamente determinati.
    Questo per dire come non esistano 54mila emozioni, anche se le loro sfumature sono molte, ma poche emozioni, di fatto potremmo dire delle analoghe attivazioni a cui poi diamo un senso e un significato a seconda che siamo con fidaznato o col figlio. .....Freud si è fermato molto piu indietro di queste questioni e mi stupisco come ancora oggi gli si possa dar tanto credito, al di la dell'aspetto storico sicuramente rivoluzionario.

  7. #7
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    Ciao Lunatica 77, ci sono tanti modi di dire che "è una grande cazzata" senza offendere chi segue Freud e le sue premesse. Capisco che puoi avere prove a sostegno di quello che dici, ma questo non giustifica una comunicazione "aggressiva".
    Ciaociao

  8. #8
    lunatica77
    Ospite non registrato
    non era una offesa a chi segue Freud, ovviamente. Semplicemente uno spunto perchè i freudiani possano aprirsi ad una prospettiva un pò piu ampia di quella che il loro capostipite ha dato, d'altronde la scienza avanza.....certo dire "cazzata" è troppo enfatico questo si

  9. #9
    Nos*
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da lunatica77
    quello che dice Freud è una grande cazzata smentita dagli studi successivi...

    Freud si è fermato molto piu indietro di queste questioni e mi stupisco come ancora oggi gli si possa dar tanto credito,

    Uno Psicoanalista cosa ne penserebbe di quello che affermi?

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36
    Originariamente postato da David
    Ehm... la sessuologia, così come il DSM-IV, NON considera l'omosessualità una perversione dal 1973.

    Non facciamo cattiva informazione!
    davvero??? anke a me sembrava strano ma a noi il prof aveva detto cosi' a lezione... ma forse ricordo male

    sorry
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

  11. #11
    Nos*
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da rosannale
    sai ke è stato aperto un sito ufficiale di pedofili? in olanda credo

    Posta il link ,aspè..però se forniscono eventuali soluzioni al problema..se contrastano..questa patologia, se no lascia stare...

    *E' possibile che non ci sia nulla da fare per questa gente?Quanti bambini ancora(e fino a quanto) dovranno essere violentati e uccisi?Se li sottoponessimo ad analisi..scavando nel loro passato..ecc..con la loro accettazione..qualcosa si risolve secondo voi?Hanno provato?

    *Che ne pensi Accadueo?Ci sono documenti a riguardo in letteratura(Psicologia-Sessuologia-Psichiatria..altro)
    Ultima modifica di Nos* : 30-06-2006 alle ore 19.25.47

  12. #12
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36
    ho letto la notizia sull giornale.

    «Sesso a 12 anni» Nasce in Olanda il partito pedofilo

    Di solito si presentano come Minnie, Topolino, Pocahontas, ma la faccia, gli occhi soprattutto, non sono quelli che vedi nei cartoni animati. Li trovi con il mouse, navigando nella rete, centinaia di bambini ci sono rimasti impigliati dentro, caramelle da sconosciuti che oggi si chiamano cookies, biscottini. Ma l'ora di togliersi la maschera è finalmente arrivata. Adesso Minnie, Topolino, Pocahontas, vogliono presentarsi anche alle elezioni, con un loro partito. Nascerà oggi in Olanda, si chiamerà Nvd, più o meno «Amore per il prossimo, Libertà e Diversità», ma sarà più oscurantista che illuminista, un partito nuovo, un partito diverso. Il partito dei pedofili. Il programma ha pochi punti ma non ambigui: ridurre da 16 a 12 anni l'età minima per avere rapporti sessuali, abbassare almeno a 16 il limite per recitare in film a luci rosse, legalizzare la pornografia infantile, libera diffusione in tv dei film a tripla X anche durante il giorno, assoluta libertà di circolare nudi in pubblico, ovunque e di chiunque si tratti. Poi, per non passare proprio per fissati, ci sarebbe anche dell'altro tipo legalizzare ogni droga, leggera e pesante che sia, e viaggi gratis in treno per tutti. Se nudi è meglio.
    Non è la prima volta che escono allo scoperto. L'anno scorso hanno eletto il 25 giugno giorno del «Pedo Pryde» o dell'orgoglio pedofilo e più o meno in contemporanea aperto un sito multilingue Ibld, accessibile a tutti, bambini compresi, dove la pedofilia viene trattata come patrimonio culturale da difendere e i suoi seguaci spacciati come una razza perseguitata e discriminata.

    Ora però toccherà al partito rappresentarli. «Daremo una svegliata all'Aia», gridano gli slogan che compaiono sul sito ufficiale dell'Nvd. «Intanto cominciamo a trasformare la pedofilia in un argomento di dibattito poi si vedrà», finge di accontentarsi An Van den Berg, 62 anni, uno dei fondatori del partito. Che trova anche il tempo, e la faccia, di lamentarsi con il quotidiano Algemeen Dagblad del fatto che da quando nel vicino Belgio sono state scoperte le scorribande di Marc Dutroux, il mostro di Marcinelle, e la sua banda di pedofili assassini, la questione sia rimasta un tabù. «Da allora ci hanno zittiti - spiega con aria ferita -. Il solo modo di farci sentire ora è attraverso il Parlamento all'Aia». E sulla volontà di abolire dalla lista dei reati il possesso di materiale pedo-pornografico la sua spiegazione è paterna, quasi protettiva: «Un divieto rende semplicemente i bambini più curiosi...».
    Curiosi. Ogni giorno due bambini subiscono abusi sessuali, sette su mille quelli che restano vittime di violenza, due milioni di piccini sono ridotti in stato di schiavitù sessuale. Al mercato della pedofilia la foto di un piccolo violentato vale dai 30 ai 100 dollari e le foto che circolano liberamente in rete sono tre milioni e mezzo. Hanno calcolato in cinque miliardi di dollari il valore del mercato online della pedofilia. Numeri. O forse solo curiosità.
    Di certo non tutti hanno voglia di girarsi dall'altra parte. Ireen van Engelen, veterana della lotta alla pedofilia, è durissima: «Vogliono farsi passare come dei paladini che si battono per riconoscere ai bimbi maggiori diritti.


    Ma l'unica cosa che vogliono è difendere i loro appetiti». E dall'Italia si fa sentire anche don Fortunato di Noto, fondatore dell'Associazione Meter, da quindici anni in lotta contro gli abusi sui bambini: «È un fatto drammatico e pericoloso, il tragico inizio di un processo di normalizzazione. Bisogna subito verificare se ci siano contatti e connivenze di italiani, di certo invieremo una denuncia al ministero dell'Interno e alla Polizia. Faremo di tutto per farlo sciogliere». Antonio Marziale, presidente dell'Osservatorio sui Diritti dei Minori, va anche oltre: «Se le istituzioni europee non impediscono la nascita del partito dei pedofili olandese, l'Italia esca subito dall'Unione».
    Ma Minnie, Topolino e Pocahontas fanno spallucce e aggiornano il programma. Dicono che, dimenticavamo, in nome della natura c'è da legalizzare anche il sesso con gli animali. Ma non c'è bisogno. Come animali bastano loro.


    tratto da "il giornale" il link del sito non lo conosco e pensavo ci fosse solo il sito dell'orgoglio pedofilo invece pare ci sia stato anke il tentativo di fondare un partito.
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

  13. #13
    lunatica77
    Ospite non registrato
    Uno Psicoanalista cosa ne penserebbe di quello che affermi?

    nn so come reagisce...per me lo psicanalista nel senso ortodosso del termine è come uno scienziato che si è fermato al binocolo di galileo oppure come uno scienziato che con i principi e le teorie dell'era galileiana cerca di spegare il mondo

  14. #14
    Nos*
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da lunatica77
    Uno Psicoanalista cosa ne penserebbe di quello che affermi?

    Mi riferivo a quanto affermavi tu..


    *Solo il partito ci mancava...questi son pazzi

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Io ho lavorato in una comunità educativa per minori maltrattati ed abusati, allontanati dalle loro famiglie a causa delle atrocità che si trovavano a subire proprio tra le mura domestiche. Leggere le loro storie è stato atroce ed ancora di più ascoltare i loro racconti. Sono successo cose che nono si possono nemmeno immaginare, al telegiornale non raccontano che un millesimo delle atrocità che questi bambini subiscono. Ogni sera arrivavo a casa piangendo e dopo 8 mesi ho cambiato lavoro, non riuscivo a resistere.
    Io non so perchè ciò avvenga, probabilmente sono persone che a loro volta hanno avuto esperienze di abuso. Il problema è rompere il circolo vizioso ed è molto più difficile di quanto non si pensi, non sempre è sufficiente un'analisi profonda condotta da esperti.
    E' veramente terribile sapere che persone che circolano liberamente e si dichiarano pedofili abbiano persino la possibilità di fondare un partito. Un partito dei pedofili, chiediamo ai bambini cosa ne pensano! E' come se io dicessi: "Mi piace tagliare le mani ai cinesi, ma non me lo fanno fare. Questo è ingiusto perchè limita la mia libertà, quindi fonderò il partito dei tagliatori di mani per far valere i miei diritti". Questo ci dà l'idea che non sempre chi è pedofilo vive l'espressione della sua sessualità come una malattia e quindi probabilmente non sarà neanche disposto a farsi curare. Che si può fare allora?

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy