• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    jung
    Ospite non registrato

    Dal Pubblico Al Privato

    SALVE RAGAZZI, VORREI LA VOSTRA PREZIOSA OPINIONE SU UN ALTRO DEI MIEI TANTI DUBBI

    STO PRATICANDO IL TIROCINIO IN UNA STRUTTURA PUBBLICA. EBBENE, CAPITA SPESSO CHE I PAZIENTI IN VIA DI DIMISSIONE CHIEDANO SE ABBIAMO UNO STUDIO PRIVATO DOVE RICEVERLI. MI è STATO DETTO PERò CHE SE ESERCITI ALL'INTERNO DI UNA STRUTTURA PUBBLICA (ANCHE COME TIROCINANTE O VOLONTARIO) NON è DEL TUTTO LEGALE INDIRIZZARE I PAZIENTI VERSO IL PROPRIO PRIVATO.
    VOI NE SAPETE QUALCOSA? GRAZIE E ALLA PROSSIMA!

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    in base a un art del codice deontologico, non puoi indirizzare verso un privato di tuo interesse. ma, cmq, dovresti attendere l'iscrizione all'albo per esercitare in privato.
    Lucia


  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di Princesa76
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    roma
    Messaggi
    298
    si dovresti essere iscritta all'albo!!!!!!!!!

  4. #4
    jung
    Ospite non registrato
    IO SONO ISCRITTO ALL'ALBO VISTO CHE IL MIO TIROCINIO è PARTE INTEGRANTE DI UNA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE, NON è TIROCINIO POST-LAUREAM. CMQ, QUAL'è L'ARTICOLO IN QUESTIONE?

  5. #5
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Non so quale sia l'articolo in questione, però dato che anche io faccio un tirocinio di specializzazione in ambito pubblico ho notato che raramente danno nominativi di privati e sempre e solo accompagnati anche dall'indirizzo di un centro pubblico o convenzionato, in modo che l'utente possa scegliere.
    MAI e ripeto mai darebbero il nominativo di una persona che in quel momento sta lavorando lì (assunto o tirocinante) mentre succede che diano nominativi di privati che conoscono, cioè colleghi (che lavorano a propria volta in altre strutture pubbliche) o ex-tirocinanti che ormai non hanno più rapporti con la struttura.
    In effetti mi sembra corretto: se ci pensi non ti vengono i nervi se vai da uno specialista che ti dice "se vuole io posso operarla in ospedale con tempi d'attesa lunghissimi, oppure viene nella mia clinica e la settimana prossima c'è un posto per lei..."
    Se in quel momento io sono da lui nel pubblico mi sento ricattata...
    diverso è se avevo già deciso di rivolgermi a lui privatamente ed ero andata nel suo studio...
    Vimae

  6. #6
    jung
    Ospite non registrato
    OK CAPISCO. CMQ NOI NON DOBBIAMO OPERARE NESSUNO. IL RAPPORTO PSICOLOGICO PREVEDE TEMPI CERTO PIU LUNGHI DI UNA SEMPLICE OPERAZIONE CHIRURGICA E DI TIPO DIVERSO. SPESSO I PAZIENTI DOPO UNA SETTIMANA VENGONO DIMESSI SENZA AVERE MINIMAMENTE SCALFITO IL LORO PROBLEMA (SOLITAMENTE MOLTO GRAVE VISTO CHE SONO FINITI IN OSPEDALE) SE IL PAZIENTE VIENE DIMESSO E QUINDI NON HA PIU RAPPORTI CON LA STRUTTURA, ED è LUI STESSO A VOLER CONTINUARE IL RAPPORTO PROFESSIONALE PIUTTOSTO CHE INTERROMPERLO BRUSCAMENTE QUAL'è IL PROBLEMA?

    P.S. CARA GNAGNA: IL TUO MESSAGGIO CON TANTI BEI PUNTI ESCLAMATIVI INDICA (MA FORSE SONO SOLO PARANOICO) UN TONO ACCUSATORIO CHE SINCERAMENTE NON MERITO PER AVERE CHIESTO UNA SEMPLICE INFORMAZIONE. PRIMA DI PARLARE INFORMATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! (NE HO MESSI ABBASTANZA?) GRAZIE

  7. #7
    Partecipante L'avatar di lale
    Data registrazione
    26-07-2004
    Residenza
    SALENTO
    Messaggi
    42
    Talvolta le regole...qualora ve ne siano...non coincidono con ciò che sembrerebbe "giusto" fare. Effettivamente, Jung, la tua posizione mi sembra molto delicata: interrompere una relazione "a causa" di fattori esterni e non poterla continuare a causa degli stessi (?)...irrita alquanto!! Secondo il mio modestissimo parere sarebbe auspicabile una telefonatina all'Ordine cui appartieni per essere certo di muoverti nella legalità.
    Buon lavoro
    lale

Privacy Policy