• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: L'incontro

  1. #1

    L'incontro

    Ieri notte ho fatto questo sogno
    Ero in un grande stabile un po' in periferia, e mi guardavo intorno, non c'era molto che valesse la pena d'essere visto nonostante da fuori si presentasse bene, con ampie vetrate simmetriche che salivano ai lati dell'edificio, sopra il portone d'ingresso e sembrasse curato bene dentro era tutto in disfacimento segno del più totale abbandono.
    Faccio come per lasciare l'edificio ma quando sto per guadagnare l'uscita mi fermo, vedo arrivare qualcuno nella mia direzione, qualcuno entra nel palazzo.
    Indovinate un po’ chi arriva?
    Nico Alea Haruka Parsifal Psicoivan, Ember che non so come riconosco e dietro di loro qualche altro che invece non mi riesce di mettere a fuoco.
    Restiamo lì a guardarci senza dirci una parola, ognuno di noi non vuole rompere l'atmosfera, c'è un che di sacrale in tutto ciò. Siamo coscienti di vivere un momento particolare, e che non sarebbe giusto rovinarlo iniziando con una stupidata, cerchiamo di dare voce alle emozioni ma non è un gran risultato.
    Comincio a provare una grande angoscia e non ne capisco il motivo, guardo in giro sperando di dissimularla ed è lì che vedo un uomo staccato dal nostro gruppo qualche decina di metri che lentamente si avvicina a noi con un piccolo oggetto lucente in mano, intanto che avanza, mi rendo conto che si tratta di un'arma da fuoco.
    A questo punto l'incomprensibile!!!
    L'uomo ancora abbastanza lontano prende la mira e mi spara, ma non è un buon tiratore e mi colpisce solo ad un braccio, guardo il foro d'entrata per vedere di medicarmi la ferita ma al posto del sangue parti meccaniche in vece di vene e arterie recise fili elettrici spellati che si sfiorano producendo scintille, al posto di frammenti d'ossa parti di metallo attorno al mio braccio, intorno a me percepisco espressioni di terrore e sgomento Cerco di coprirmi l'arto con il maglione sperando di non essere stato visto ma è tutto inutile, così fuggo via.

  2. #2
    Ezechiele, mi fa piacere notare che anche io ero nel tuo sogno: il fatto che c'erano alcuni di noi potrebbe essere la tua voglia di conoscerci (come lo é anche per me!!!), mentre per me é di difficile interpretazione la seconda parte del sogno (essendo ancora al secondo anno), però potrei dirti che forse potresti aver visto qualche film (tipo Terminetor ) che ti é rimasto nell'inconscio ed é venuto fuori così nel sogno facendoti immedesimare nella parte.

    CIAOOO!!!

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    e se fosse allo stesso tempo la consapevolezza che il nostro CONOSCERCI sia virtuale (come mezzo il computer/fili elettrici/parti meccaniche) e la paura che non possa che essere solo questo e quindi non dico non autentico ma contatto "MEDIATO" come se quell'uomo che sta in disparte non fosse che quella parte di te diffidente forse che vuole riportarti coi piedi per terra e ricordarti che non di incontro di carne e di sangue si tratta
    a dopo
    Pat
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  4. #4
    Senza voler togliere nulla agli altri (per Ivan il fatto che mi andrebbe d'incontrarvi è vero e si ho visto Terminator 1 e 2 a breve uscirà il 3°) ma Alea è semplicemente grandiosa, avevo già pensato anche io al collegamento frrra arto meccanico e paura della relazione anche se poi non sapevo collegare tutto ciò con l'empasse iniziale.
    Invece pochi minuti fa ho ripreso per motivi di studio un testo sulle interazioni di persona di soggetti che sdi sono conosciuti via chat o newsgroup e di come il rapporto costruito via telematica vada un po’ rifondato ed è come se attraverso il sogno io ne abbia costruito una simulazione di quanto avevo letto

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    [quote:6a3380236b="ezechiele"] [size=24:6a3380236b][color=red:6a3380236b]ma Alea è semplicemente grandiosa[/color:6a3380236b][/size:6a3380236b][/quote:6a3380236b]

    :teach:
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    Re: L'incontro

    Ho paura di avere una brutta influenza su di te , amico mio TECNOLOGICO
    Cercherò di esser seria ...
    [quote:77c7a3134d="ezechiele"]Ero in un grande stabile un po' in periferia, e mi guardavo intorno, non c'era molto che valesse la pena d'essere visto nonostante da fuori si presentasse bene, con ampie vetrate simmetriche che salivano ai lati dell'edificio, sopra il portone d'ingresso e sembrasse curato bene dentro era tutto in disfacimento segno del più totale abbandono.
    [/quote:77c7a3134d]
    mi viene in mente più che la diffidenza il timore che oltre la bella facciata ci si possa trovare scavando, e neanchè tanto a fondo, solo disfacimento/abbandono .. ora bisogna vedere a cosa associ questo .. l'edificio è Ezechiele ??? (la sua scarsa autostima) o l'edificio è la Comunità OPS : nico, alea, haruka,parsifal,psicoivan, ember di cui in apparenza si è infatuati e perciò portati a idealizzarne i pregi mentre ...

    "parla" ancora ...
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  7. #7
    Amus
    Ospite non registrato
    Penso che l'edificio possa essere Ops piuttosto che Ezechiele In fondo, è anche possibile che dietro una ineccepibile ed attraente apparenza possa celarsi qualcosa che può non essere, per così dire, all'"altezza"... specie quando sai tanto poco di ciò che... sta dietro...
    scusate l'intromissione! :o

  8. #8
    Intromissione e perchè mai?

    Per Alea
    E se fossero entrambe le cose?
    Non so veramente capire che cosa l'edificio in se possa rappresentare forse nulla in realtà non è una parte del sogno che mi ha colpito in maniera particolare.
    L'attenzione maggiore direi che l'ho dedicata alla vostra presenza nel mio sogno e al particolare insolito per i miei sogni abituali dove ci sono stranezze ma riguardano di solito solo quello che accade al di fuori del mio personaggio nel sogno.
    Dunque ti dicevo di questo doppio significato da non scartare perché un incontro è un percorso reciproco un gioco di rimandi basati sulla con presenza all'interno di uno stesso ambiente fisicamente percepibile, oppure nello spazio che intercorre fra la tastiera ed il monitor di un computer.
    Sono cosciente del rischio del rischio di enfatizzare, idealizzare i partecipanti a questo forum un altro aspetto peculiare delle dinamiche comunicative della rete credo per non parlare della computer rage la rabbia da computer scambi veloci e rapidi fra i partecipanti di comunità virtuali ho sperimentato anche questo (naturalmente non dirò con chi).
    Nel film di Wenders "Fino alla fine del mondo" una macchina inventata da Max Von Sydow riesce a far vedere i propri sogni alle persone e queste pian piano ne diventano dipendenti, la nostra immagine nel forum ci potrebbe portare a questo e se incontrandoci scoprissimo di detestarci?

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    [quote:e41dfe8adf="ezechiele"]e se incontrandoci scoprissimo di detestarci?[/quote:e41dfe8adf]

    preferirei comunque INCONTRARTI, e incontrare Alessandra, Nadia, Ivan, Matteo, Eleonora, Ilaria

    io non riesco ad accontentarmi ... sentire .. ed ho sentito con non sai quanta emozione già due delle voci ... vedere ... annusare, e soprattutto toccare ... io tocco molto le persone mi lascio trasportare se stringo la mano ad una persona ch avverto piacevole ho l'abitudine di prendere la sua mano e tenerla saldamente tra tutte e due le mie mani , le mie amiche le accarezzo sempre sui capelli, anche gli amici hanno uguale trattamento e bacio le persone ma le bacio sempre abbracciandole ..
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

Privacy Policy