• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: farcela da soli??

  1. #1
    evaluna^
    Ospite non registrato

    farcela da soli??

    Premetto che ieri sera sono stata in casa di amici dei miei genitori che abitano al 5 piano e mi sono servita dell'ascensore, quindi è probabilmente dovuta a questo l'ambientazione del mio sogno...
    Allora ero in ascensore con due o tre tipi che conoscevo ma non ricordo chi siano. Ad un tratto, naturalmente, l'ascensore si blocca e noi siamo bloccati lì. Ad un tratto le pareti dell'ascensore si "scompongono" e noi ci ritroviamo sospesi nel vuoto e appesi a tante "funi" stile Tarzan . Ecco, mentre tutti ci dicono di non preoccuparci che ci avrebbero salvato presto, arrivano fotografi che cominciano ad immortalarci e tutti sembrano più interessati a quelle foto che alla nostra vita :cry: . Soprattutto in modo quasi diabolico ci intimavano di rimanere "appesi". Alla fine io, nonostante tutti mi dicessero che mi avrebbero salvata, per caso riesco DA SOLA ad aggrapparmi a qualche trave, e non fidandomi assolutamente di nessuno, fuggo di nascosto. Cerco di non farmi vedere da anima viva, corro e corro per strade deserte, finchè alla fine non riesco a trovare un telefono e chiamo mio padre. Soddisfatta di aver "fregato" tutti.

  2. #2
    Amus
    Ospite non registrato
    Vorrei tentare di non razionalizzare visto che mi si dice che lo faccio troppo ma non credo di farcela così non esprimo chiaramente quello che irrompe nella mia mente perchè potrebbe apparire eccessivamente prevedibile. Mi limito a "lanciare" quelli che, per me, sono passi su cui riflettere, astenendomi a fatica dall'esprimere il bel profilino che "razionalmente" mi si delinea in mente ed aspettando che altri discorsi nascano...
    - ... tutti ci dicono di non preoccuparci...
    - ... tutti mi dicessero che mi avrebbero salvata...
    - ... tutti sembrano più interessati a quelle foto che alla nostra vita
    - ... riesco DA SOLA...
    - ... non fidandomi assolutamente di nessuno...
    Avrei anche qualche domanda, te la faccio anche se, purtroppo, non potrò leggere le tue risposte prima del 2 gennaio 2003... ammesso che tu voglia darmele
    1) Non prendi spesso l'ascensore?
    2) Ricordi per caso cosa dici al telefono a tuo padre?
    Io non sarei tanto sicura che la sola ragione per la quale hai sognato l'ascensore sia da ricondurre al fatto che la sera precedente tu ne abbia fatto uso, a meno che nella realtà l'ascensore non sia per te fonte di particolre preoccupazione
    A presto

  3. #3

    Re: farcela da soli??

    [quote8fd054cbd="evaluna^"]Ecco, mentre tutti ci dicono di non preoccuparci che ci avrebbero salvato presto, arrivano fotografi che cominciano ad immortalarci e tutti sembrano più interessati a quelle foto che alla nostra vita :cry: . Soprattutto in modo quasi diabolico ci intimavano di rimanere "appesi". Alla fine io, nonostante tutti mi dicessero che mi avrebbero salvata, per caso riesco DA SOLA ad aggrapparmi a qualche trave, e non fidandomi assolutamente di nessuno, fuggo di nascosto.[/quote8fd054cbd]

    Ma per caso sei una persona che si fida poco degli altri? Secondo me potrebbe essere una spiegazione del fatto che tutti sembravano più interessati alle foto che a salvarvi , e questa tua mancanza di fiducia nel prossimo si é manifestata nel sogno confermando, in un certo modo, che fai bene e dimostrandoti il materialismo di certe persone ("ci intimavano di rimanere appesi" per poter, insomma, scattare altre foto e magari guadagnare di più o conservare un ricordo emozionante)
    Forse l'unica persona di cui ti fidi é tuo padre che, alla fine, é la persona che hai chiamato.

    CIAOOO!!!

  4. #4
    Registered User L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    Re: farcela da soli??

    [quote:02d065efcd="evaluna^"]

    ci ritroviamo sospesi nel vuoto e appesi a tante "funi"

    ci intimavano di rimanere "appesi".

    aggrapparmi a qualche trave [/quote:02d065efcd]

    una cosa che mi viene in mente e il passaggio dall'essere appesi ad una fune (appesa ad un filo ... ) l'ORDINE di rimanere APPESI e poi AGGRAPPARSI a qualche TRAVE (la Trave molto più solida della fune, aggrappati e più di appesi)

    Chi è .. chi sono .. LE TRAVI ????

  5. #5
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Amuschella: con l'ascensore non ho particolari rapporti, ce l'ho a casa a Parma ma lo prendo solo quando sono stanca . A mio padre dicevo al telefono di venirmi subito a prendere!!
    Comunque, che mi fido molto di lui è vero, che non mi fido di nessun altro però no...o almeno non credo!!

  6. #6
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Amus ecco l'unico altro sogno che vi ho raccontato

  7. #7
    Amus
    Ospite non registrato
    Adesso ricordo
    ma hai avuto sempre questo avatar?
    Ti va di dirmi cosa caveresti oggi da questo sogno?

  8. #8
    evaluna^
    Ospite non registrato
    no, come avatar avevo una palla che rimbalzava....
    purtroppo ora che ero così convinta non posso scrivere perchè i miei amici mi stanno venendo a salvare (dovevo avere un tono quasi moribondo al telefono).
    Comunque Amus, quanto sei attenta....
    A presto

  9. #9
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Premetto una cosa: sinceramente ogni tanto mi dico tra me e me che questa cosa che fate, di cercare di aiutarci a capire qualcosa dai nostri sogni, è bella e complicata...ho come paura di annoiare, di far perdere tempo...d'altronde chi sono io per impegnarvi? Nemmeno mi conoscete...
    Qundi, insomma...era per dire.....Grazie. Dell'interesse.
    Dunque Amus, cercherò di rispondere a quello che mi hai chiesto nel modo più sintetico possibile.
    L'università. Sono l'unica fra le persone che conosco ad essere stata disperata (letteralmente) per la fine del liceo. Era uno dei miei mondi...forse il più "presente" e lasciarlo mi ha fatto male, lo sapevo già durante, mentre guardavo i miei amici che contavano i giorni che mancavano alla fine e mi sentivo così diversà. L'ambiente universitario non mi piace molto. Siamo TROPPI, non ci conosciamo, i professori non sanno i nostri nomi, siamo un numero, tutti uguali, spenti. E poi c'è lo studio. Io sto facendo medicina perchè vorrei studiare neuropsichiatria infantile ma se fosse per il puro piacere di adesso starei tranquillamente studiando filosofia, o lettere. Questo è forse il mio non essere "una che studia medicina", il mio guardarmi dal di fuori dell'altro sogno...forse...potrebbe??
    L'ascensore potrebbe essere questa strada in salita, questo percorso che mi dovrebbe portare a costruire il futuro...però mi ritrovo appesa a delle funi, sono poco sicura, la mia STABILITA' di tutta una vita vacilla, i bei giudizi delle persone su di me mi sembrano improvvisamente infondati, inconsistenti....che dici? E poi però la fine del sogno non la so "inventare" (perchè in effetti sto inventando )...cosa faccio, trovo un sostegno ( le travi???)? Però poi comunque, da una parte me la cavo da sola, dall'altra chiamo in mio soccorso mio padre..che effettivamente a vent'anni credo ancora sia onnipotente...o quasi.
    Quindi? Che conclusione dovrei trarre?
    Ok, io ho provato a dirti cosa tirerei fuori oggi dal mio sogno...solo grazie a voi Spero di non aver scritto troppo o di non aver tralasciato qualcosa di importante.
    Io domani parto, a Parma posso collegarmi un pò meno frequentemente...a presto.
    Ultima modifica di evaluna^ : 04-05-2003 alle ore 01.35.31

Privacy Policy