• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: Terapia Roosvelt

  1. #1
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Terapia Roosvelt

    Buongiorno a tutti amici...Oddio...vista l'ora....buon appetito... Vi voglio consigliare un film che sono sicuro vi piacera'. Si chiama "Terapia Roosvelt...la giusta terapia per la tua timidezza"
    Ve lo consiglio per due motivi, Innantitutto perche' vi ha collaborato in qualita' di assistente alla regia una mia carissima amica, secondo perche' credo sia interessante riguardo ai nostri studi e alle nostre aree di interesse.
    Se volete dare un'occhiata c'e' il sito del film, non fate caso al fatto che non e' un sito troppo curato ma il film a quanto pare vale la pena di essere visto. www.terapiaroosevelt.com
    Sara' presentato prima a Venezia e poi uscira' nelle sale cinematografiche.

    Fra l'altro l'ho fatta iscrivere anche qua da brava appassionata di psicologia e di cinema...

  2. #2
    virginia.p
    Ospite non registrato
    eccomi qui, come promesso, da appassionata di psicologia e di cinema...
    mi auguro di leggervi spesso e di navigare tra queste pagine con frequenza...
    Mi presento, sono virginia, l'artefice di questa discussione (che mi sta a cuore) e collaboratrice nel film "Terapia Roosevelt"...
    Sono qui con largo anticipo devo dire ad invitarvi ad andare a vedere questo film,che uscirà con tutta probabilità intorno a settembre, perchè penso che ne valga la pena.
    Intanto potreste andare a fare un giro sul sito e scambiare qualche commento.
    Il tema è universale e penso che proprio in queste pagine siano parole spese bene.
    Ditemi cosa ne pensate!
    Notte a tutti

  3. #3
    virginia.p
    Ospite non registrato
    MOTIVAZIONI DELL’AUTORE


    In questo film ho voluto proporre il tema della timidezza perché ritengo che questa sia una emozione che appartiene alla maggior parte degli esseri umani e di cui, però, molti si vergognano, tendendo a nasconderla e a soffocarla.
    Per lo più, infatti, la timidezza viene vista come un handicap, soprattutto in questa nostra epoca di debordante appeal catodico in cui l’apparire è diventato molto più importante dell’essere, con il risultato che molti vogliono essere protagonisti a tutti i costi, sia nella gioia sia nel dolore, senza alcun pudore.
    A mio avviso, invece, un po’ di riservatezza e di timidezza potrebbero rendere questa nostra epoca meno volgare.
    Spero che, con questo film, le persone timide riescano a vedere in questa loro intima emozione una fonte di ricchezza, una risorsa interiore che manifesta l’eleganza della loro anima.
    Come dice una mia amica, è venuta l’ora che la timidezza diventi famosa.
    Grazie e buona visione.


    VITTORIO MUSCIA

  4. #4
    virginia.p
    Ospite non registrato
    Ma com'è? non interessa a nessuno questo argomento?
    mi sembra strano!

    su con le tastiere...dite cosa ne pensate!

Privacy Policy