• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    lucamura
    Ospite non registrato

    Il nano, il rasoio e la rapina...

    Ieri sono andato a correre con una amica... che non vorrei fosse solo "amica"...
    Questo e' il sogno di questa notte:

    "Io e lei stiamo passeggiando per la citta', stranamente deserta, per raggiungere un posto ben preciso.
    Stiamo mangiando un gelato e attraversiamo palazzi, parcheggi... tutto uno scenario urbano.
    Sotto un palazzo, nel piano pilotis di quello che sembra un parcheggio, lei mi mette spalle al muro, con un fare aggressivo ma anche "intimo"...
    In quel momento si materializza alla mia sinistra un nano e una biondona alta e grassa. Entrambi impugnano un rasoio, anzi il nano ne ha due, uno per mano: e' una rapina (questi due sembrano bizzarri personaggi da circo e non sono ne' brutti ne' cattivi).
    Io vorrei che lei scappasse a gambe levate, per vedermela da solo con i due, ma ha le scarpe con i tacchi... non puo'.
    A quel punto il nano mi fruga in tasca e trova solo 5 euro e il mio cellulare... nello stesso momento cerco di aggredire il nano ma finisco a terra e cerco di scalcialro nelle mani per fargli perdere i rasoi... niente da fare... la collutazione continua e mi procuro una profonda ferita alla mano sinistra...
    Voglio andare al pronto soccorso a farmi ricucire la mano... ma la mano non sanguina... il nano sparisce... la biondona sparisce... lei sparisce... e io mi rendo conto che e' un sogno e mi sveglio!!"


    Domande:
    -che significa il nano, la mano sinistra che non sanguina, la rapina, la biondona grassa che non fa niente??

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Vedo che tutti i cari psicologi opsiani filo-freudiani hanno deposto le armi di fronte a questo sogno!!!

    Io non ne so mezza di sogni, ma credo che a volte contengano i nostri desideri e a volte le nostre paure... e credo anche che il confine tra queste due cose sia labile e interscambiabile.
    Ora dico due scemenze tipo smorfia:
    Voi siete amici e passeggiate insieme, ma per oltrepassare la "barriera" dell'amicizia tu vorresti che fosse lei a fare una mossa esplicita. Temi però che diventare più che amici significherebbe essere "rapinati" di altre ricchezze che tu ritieni di avere. A quel punto devi combattere per non perdere ciò che hai, ma l'indecisione della scelta tra lei e la tua vita di prima ti porta a procurarti una ferita. La mano sinistra è quella del cuore, e non sanguina, però la ferita c'è. Dunque il dolore rimane all'interno, non esce fuori. Ti tieni dentro la sofferenza per quello che è successo.

    Il nano e la bionda non ho idea di cosa possano rappresentare.

    Cosa ne pensi?

  3. #3
    lucamura
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da tata_moni
    Temi però che diventare più che amici significherebbe essere "rapinati" di altre ricchezze che tu ritieni di avere. A quel punto devi combattere per non perdere ciò che hai, ma l'indecisione della scelta tra lei e la tua vita di prima ti porta a procurarti una ferita. La mano sinistra è quella del cuore, e non sanguina, però la ferita c'è. Dunque il dolore rimane all'interno, non esce fuori. Ti tieni dentro la sofferenza per quello che è successo. Cosa ne pensi?
    OK... in effetti lei avrebbe comportato la rinuncia a tante cose... era un aspetto sul quale stavo diciamo... ragionando!
    La ferita che non sanguina e' il dolore dentro non esternato... in effetti ci sta anche questa...

    Poi... la biondona... non so...

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Saranno micca le altre ragazze a cui tu avresti dovuto rinunciare per lei!!!
    Mannaggia 'sti uomini!

  5. #5
    lucamura
    Ospite non registrato
    ...maybe...

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di HellSt0rm
    Data registrazione
    02-03-2004
    Residenza
    Maleventum
    Messaggi
    3,337
    Può essere che tu sei il nano e lei la donna grassa?

    Cioè essi appaiono non appena lei fa una mossa "esplicita". In pratica appaiono il nano, tu, che di fronte a questa cosa ti fai piccolo perchè non vuoi liberarti di ciò che hai (il nano che ti fruga in tasca) e la donna grassa (lei, molto più grande di te, quasi incontrollabile che osserva). Poi ti toglie 5 euro (lei è per caso di "buona famiglia"?) e il cellulare (che è segno di comunicazione, ma che non so cosa possa significare) e tu a quel punto provi a reagire contro te stesso (il nano), ma in tutto questo rimedi solo una ferita che non sanguina.

    Stai lottando contro te stesso perchè da un lato ti fa paura (e lei non fa niente per fartela passare, infatti la donna grassa osserva e lei non scappa). Forse hai paura di non poterle dare molto (solo 5 euro e un cellulare), compresi i tuoi sentimenti (non c'è sangue che esce dalla ferita, segno che il cuore non batte), ciò che hai dentro.

    Ovviamente queste sono solo supposizioni logiche ed è MOLTO probabile che non abbia capito niente del sogno. Sta di fatto che mi ha colpito questo sogno e ho cercato di tradurlo!

    Per tutto il resto, buona fortuna!
    Ultima modifica di HellSt0rm : 04-08-2006 alle ore 20.36.35
    "La sincerità è il primo passo verso la solitudine..."

    "Chi parla male degli altri con te, parla male di te con gli altri"

    "Ste pagliacciate e fann sul e viv, nuje simm serie, appartenimm a mort!"

    A computer is like an air conditioner, it stops working when you open Windows.

    Prendete e cliccatene tutti...questo è un mio video

    Omen Mortis Live @ Heinjoy

    Omen Mortis - Delirium Tremens live @ Heinjoy

  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Me gusta la tua interpretazione, penso che potrebbe starci...
    Tranne per la ferita che non sanguina però per la quale resto della mia opinione!

  8. #8
    lucamura
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da HellSt0rm
    Può essere che tu sei il nano e lei la donna grassa?
    In effetti... che il nano fosse una mia trasposizione lo avevo pensato anche io... ma lei la donna grassa no!
    Cioè essi appaiono non appena lei fa una mossa "esplicita". In pratica appaiono il nano, tu, che di fronte a questa cosa ti fai piccolo perchè non vuoi liberarti di ciò che hai (il nano che ti fruga in tasca) e la donna grassa (lei, molto più grande di te, quasi incontrollabile che osserva). Poi ti toglie 5 euro (lei è per caso di "buona famiglia"?) e il cellulare (che è segno di comunicazione, ma che non so cosa possa significare) e tu a quel punto provi a reagire contro te stesso (il nano), ma in tutto questo rimedi solo una ferita che non sanguina.
    Qui mi piace l'attacco... nel senso che il tutto prende forma dopo la sua "azione" come a dire... ora sei in ballo... balla... questo e' il gioco... pero' ribadisco, il tutto e' nato dentro di me, io sono il nano, mia e' la paura... infatti lei sparisce, non e' piu' rilevante, sono io e basta, con la mia mano aperta!!

    ...la ferita non sanguina... si... resta il dolore, ma con poca evidenza... non esce il sangue... non esce il sentimento!
    Per tutto il resto, buona fortuna!
    Many thanks...

Privacy Policy