• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Il gene dell'imprenditorialità

    Leggo su "Il Corriere della Sera" di stamattina e ... riporto:

    Nuova ricerca sostiene il ruolo decisivo giocato dai geni Imprenditori si nasce Da uno studio condotto da ricercatori inglesi e americani risulta che la propensione al lavoro autonomo dipende da fattori ereditari STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU' LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO
    GRAN BRETAGNA – No, non sono la famiglia, l'educazione, il contesto in cui si cresce, insomma, a rendere una persona maggiormente incline all'attività in proprio piuttosto che al lavoro subordinato. A giocare un ruolo decisivo sarebbero i geni.
    Così dicono i risultati di uno studio anglo-americano, secondo cui l'ambiente non ha in fin dei conti molta influenza: la propensione a essere liberi professionisti o imprenditori è qualcosa di genetico, vale a dire che il fattore ereditario pesa – e parecchio – su questo tipo di scelta lavorativa.

    UNA RICERCA SU GEMELLI – I ricercatori del St Thomas Hospital e dell'Imperial College, di Londra, insieme a colleghi della Case Western University di Cleveland, negli Stati Uniti, hanno esaminato 609 coppie di gemelli monozigoti, che condividono lo stesso patrimonio genetico, e 657 coppie di gemelli dizigoti, cioè non identici.
    Il tasso di imprenditori tra i gemelli rispecchia quello che si registra tra la popolazione nel suo complesso. Fin qui, una conferma. Gli scienziati, guidati dal professore Tim Spector – che dirige un'unità di ricerca sui gemelli all'interno del St Thomas Hospital – hanno però rilevato che all'interno di una coppia di gemelli identici è più probabile che i due soggetti abbiano uno stesso percorso lavorativo rispetto a quanto invece avviene nell'ambito di una coppia di dizigoti.

    IL GENE DELL'IMPRENDITORE – Il team di ricerca – che ha presentato lo studio nel corso di un incontro svoltosi presso la London Business School – sostiene, visti i risultati d'indagine, che i geni abbiano un impatto sulla personalità e le capacità individuali tale da influenzare una scelta di imprenditorialità.

    Simona Campanella

    06 giugno 2006
    Ora, io mi chiedo: ma è la natura a prevedere l'ordinamento socioeconomico o è il fatto di vivere qui e adesso che ci fa pensare a cazzate di questo genere?

    Chissà se esiste anche un "gene per la presidenza del consiglio dei ministri"?

    Possiamo tranquillamente tornare ai re ed alle dinastie, no?

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Anche a me sembra una storia un po' strana. Anche perchè è difficile stabilire cosa sia genetico e cosa sia ambiantale. Anche la storia dei genelli omozigoti a me non convince fino in fondo, perchè anche se sono geneticamente identici, fin dal periodo prenatale si trovano ad interagire con ambienti differenti (anche per il solo fatto che uno nella pancia è sopra e l'altro sotto) e quindi anche i geni si esprimono in maniera differente.

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di cucciola
    Data registrazione
    01-02-2005
    Residenza
    in giro
    Messaggi
    74
    Willi, posso risponderti molto sinceramente????
    1) credo che i soldi per questa ricerca potevano risparmiarseli, per altri tipi di ricerca ben piu' importanti...
    2) se esistesse un gene per l'imprendditorialità, lo chiamerei sicuramente "berslusconino"
    3) a riguardo dei re, credo che qui l'aspetto genetico rientri ben poco, fortunatamente, l'aspetto ambientale culturale ha dato i suoi frutti nel tempo!

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di Isildur
    Data registrazione
    06-06-2004
    Residenza
    Vivo in un luogo sperduto chiamato Afragola.
    Messaggi
    475
    Mi vergogno di stare per entrare nella comunità scientifica anche solo come psicologo, quando leggo questo genere di articoli.

    Certe ricerche gettano fango sulla scienza...

    Emma Watson CBCR Fans Club

  5. #5
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    L'articolo dice questo:

    i gemelli omozigoti sono più simili tra loro dei dizigoti nella scelta del lavoro.

    Boh è probabile che sia vero: mi sembra verosimile,ma che vuol dire?

    Ad esempio questo risultato si potrebbe ottenere in questo modo: gli omozigoti sono più simili tra loro dell' 1% di quanto lo siano i diziogoti,inoltre omozigoti e dizigoti che nascono da liberi professionisti al 90% faranno i liberi professionisti.Dunque il peso dell'ambiente sarebbe maggiore di quello genetico.

    Insomma: definiti così questi risultati non significano praticamente niente; l'interpretazione è probabilmente del giornalista.

    Sul fatto che i geni possano avere un impatto sulla scelta del lavoro,come sulla scelta delle scarpe,non ho niente in contrario,qualora si ammetta che l'impatto è minimo (lo studio,così definito,indica un'impatto non un impatto debole o forte e nemmeno maggiore o inferiore rispetto a quello di altri fattori).

Privacy Policy