• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 9 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 125

Discussione: Magnifici anni 80

  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di Roby81
    Data registrazione
    19-06-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    242

    Magnifici anni 80

    Apro questa discussione qui perchè dopo aver letto questa e-mail che mi è arrivata verrete presi come me da un colpo al cuore... Io ho quasi pianto ... Anzi ho pianto ricondando il passato...come so vecchia ....E' un

    bel po' di roba ma è essenziale la lettura totale!


    Lo scopo di questa missiva è quello di rendere giustizia a una generazione, quelli che vedono la casa acquistata allora dai nostri genitori valere oggi 20 o 30 volte tanto, e che pagheranno la propria fino ai 50 anni.

    Noi non abbiamo fatto la Guerra, né abbiamo visto lo sbarco sulla luna, non abbiamo vissuto gli anni di piombo, né abbiamo votato il referendum per l'aborto e la nostra memoria storica comincia coi Mondiali di Italia '90.
    Per non aver vissuto direttamente il '68 ci dicono che non abbiamo ideali, mentre ne sappiamo di politica più di quanto credono e più di quanto sapranno mai i nostri fratelli minori e discendenti.
    Babbo Natale non sempre ci portava ciò che chiedevamo, però ci sentivamo dire, e lo sentiamo ancora, che abbiamo avuto tutto, nonostante quelli che sono venuti dopo di noi sì che hanno avuto tutto, e nessuno glielo dice.
    Siamo l'ultima generazione che ha imparato a giocare con le biglie, a saltare la corda, a giocare a lupo, a un-due-tre-stella, e allo stesso tempo i primi ad aver giocato coi videogiochi, ad essere andati ai parchi di divertimento o aver visto i cartoni animati a colori.
    Abbiamo indossato pantaloni a campana, a sigaretta, a zampa di elefante e con la cucitura storta; la nostra prima tuta è stata blu con bande bianche sulle maniche e le nostre prime scarpe da ginnastica di marca le abbiamo avute dopo i 10 anni.
    Andavamo a scuola quando il 31 ottobre era la vigilia dei Santi e non Halloween, quando ancora si veniva bocciati, siamo stati gli ultimi a fare la Maturità e i pionieri del 3+2. Siamo stati etichettati come Generazione X e abbiamo dovuto sorbirci Sentieri e i Visitors, Twin Peaks e Beverly Hills (ti piacquero allora, vai a rivederli adesso, vedrai che delusione).
    Abbiamo pianto per Candy-Candy, ci siamo innamorate dei fratelli di Georgie, abbiamo riso con Spank, ballato con Heather Parisi, cantato con Cristina D'Avena e imparato la mitologia greca con Pollon.
    Siamo una generazione che ha visto Maradona fare campagne contro la droga.
    Siamo i primi ad essere entrati nel mondo del lavoro come Co.Co.Co. e quelli per cui non gli costa niente licenziarci.
    Ci ricordano sempre fatti accaduti prima che nascessimo, come se non avessimo vissuto nessun avvenimento storico.
    Abbiamo imparato che cos'è il terrorismo, abbiamo visto cadere il muro di Berlino, e Clinton avere relazioni improprie con la segretaria nella Stanza Ovale; siamo state le più giovani vittime di Cernobyl; quelli della nostra generazione l'hanno fatta la guerra (Kosovo, Afghanistan, Iraq, ecc.); abbiamo gridato NO NATO, fuori le basi dall'Italia, senza sapere molto bene cosa significasse, per poi capirlo di colpo un 11 di settembre.
    Abbiamo imparato a programmare un videoregistratore prima di chiunque altro, abbiamo giocato a Pac-Man, odiamo Bill Gates e credevamo che internet sarebbe stato un mondo libero.
    Siamo la generazione di Bim Bum Bam, di Clementina-e-il-Piccolo-Mugnaio-Bianco e del Drive-in.
    Siamo la generazione che andò al cinema a vedere i film di Bud Spencer e Terence Hill.
    Quelli cresciuti scoltando gli Europe e Nik Kamen, e gli ultimi a usare dei gettoni del telefono.
    Ci siamo emozionati con Superman, ET o Alla Ricerca dell'Arca Perduta.
    Bevevamo il Billy e mangiavamo le Big Bubble, ma neanche le Hubba Bubba erano male; al supermercato le cassiere ci davano le caramelline di zucchero come resto.
    Siamo la generazione di Crystal Ball ("con Crystal Ball ci puoi giocare"), delle sorprese del Mulino
    Bianco, dei mattoncini Lego a forma di mattoncino, dei Puffi, i Voltrons, Magnum P.I., Holly e Benji, Mimì Ayuara, l'Incredibile Hulk, Poochie, Yattaman, Iridella, He-Man, Lamù, Creamy, Kiss Me Licia, i Barbapapà, i Mini-Pony, le Micro-Machine, Big Jim e la casa di Barbie di cartone ma con l'ascensore.
    La generazione che ancora si chiede se Mila e Shiro alla fine vanno insieme.
    La generazione che non ricorda l'Italia Mondiale '82, e che ci viene un riso smorzato quando ci vogliono dare a bere che l'Italia di quest'anno è la favorita.
    L'ultima generazione a vedere il proprio padre caricare il portapacchi della macchina all'inverosimile per andare in vacanza 15 giorni.
    L'ultima generazione degli spinelli.
    Guardandoci indietro è difficile credere che siamo ancora vivi: viaggiavamo in macchina senza cinture, senza seggiolini speciali e senza air-bag; facevamo viaggi di 10-12 ore e non soffrivamo di sindrome da classe turista.
    No avevamo porte con protezioni, armadi o flaconi di medicinali con chiusure a prova di bambino.
    Andavamo in bicicletta senza casco né protezioni per le ginocchia o i gomiti.
    Le altalene erano di ferro con gli spigoli vivi e il gioco delle penitenze era bestiale.
    Non c'erano i cellulari.
    Andavamo a scuola carichi di libri e quaderni, tutti infilati in una cartella che raramente aveva gli spallacci imbottiti, e tanto meno le rotelle!!
    Magiavamo dolci e bevevamo bibite, ma non eravamo obesi. Al limite uno era grasso e fine.
    Ci attaccavamo alla stessa bottiglia per bere e nessuno si è mai infettato.
    Ci trasmettevamo solo i pidocchi a scuola, cosa che le nostre madri sistemavamo lavandoci la testa con l'aceto.
    Non avevamo Playstation, Nintendo 64, videogiochi, 99 canali televisivi, dolby-surround, cellulari, computer e Internet, però ce la spassavamo tirandoci gavettoni e rotolandoci per terra tirando su di tutto;
    bevevamo l'acqua direttamente dalle fontane dei parchi, acqua non imbottigliata, che bevono anche i cani!
    E le ragazze si intortavano inseguendole per toccar loro il sedere e giocando al gioco della bottiglia o
    a quello della verità, non in una chat dicendo

    Abbiamo avuto libertà, fallimenti, successi e responsabilità e abbiamo imparato a crescere con tutto ciò.

    Tu sei uno di nostri? Congratulazioni!

    Invia questo a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di crescere come bambini.


    (L'ho RIletta e RIpiango )
    ....mantenetevi folli e comportatevi come persone normali....

    Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli. T. Jefferson


  2. #2
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Re: Magnifici anni 80

    Originariamente postato da Roby81
    Apro questa discussione qui perchè dopo aver letto questa e-mail che mi è arrivata verrete presi come me da un colpo al cuore... Io ho quasi pianto ... Anzi ho pianto ricondando il passato...come so vecchia ....E' un

    bel po' di roba ma è essenziale la lettura totale!


    Lo scopo di questa missiva è quello di rendere giustizia a una generazione, quelli che vedono la casa acquistata allora dai nostri genitori valere oggi 20 o 30 volte tanto, e che pagheranno la propria fino ai 50 anni.

    Noi non abbiamo fatto la Guerra, né abbiamo visto lo sbarco sulla luna, non abbiamo vissuto gli anni di piombo, né abbiamo votato il referendum per l'aborto e la nostra memoria storica comincia coi Mondiali di Italia '90.
    Per non aver vissuto direttamente il '68 ci dicono che non abbiamo ideali, mentre ne sappiamo di politica più di quanto credono e più di quanto sapranno mai i nostri fratelli minori e discendenti.
    Babbo Natale non sempre ci portava ciò che chiedevamo, però ci sentivamo dire, e lo sentiamo ancora, che abbiamo avuto tutto, nonostante quelli che sono venuti dopo di noi sì che hanno avuto tutto, e nessuno glielo dice.
    Siamo l'ultima generazione che ha imparato a giocare con le biglie, a saltare la corda, a giocare a lupo, a un-due-tre-stella, e allo stesso tempo i primi ad aver giocato coi videogiochi, ad essere andati ai parchi di divertimento o aver visto i cartoni animati a colori.
    Abbiamo indossato pantaloni a campana, a sigaretta, a zampa di elefante e con la cucitura storta; la nostra prima tuta è stata blu con bande bianche sulle maniche e le nostre prime scarpe da ginnastica di marca le abbiamo avute dopo i 10 anni.
    Andavamo a scuola quando il 31 ottobre era la vigilia dei Santi e non Halloween, quando ancora si veniva bocciati, siamo stati gli ultimi a fare la Maturità e i pionieri del 3+2. Siamo stati etichettati come Generazione X e abbiamo dovuto sorbirci Sentieri e i Visitors, Twin Peaks e Beverly Hills (ti piacquero allora, vai a rivederli adesso, vedrai che delusione).
    Abbiamo pianto per Candy-Candy, ci siamo innamorate dei fratelli di Georgie, abbiamo riso con Spank, ballato con Heather Parisi, cantato con Cristina D'Avena e imparato la mitologia greca con Pollon.
    Siamo una generazione che ha visto Maradona fare campagne contro la droga.
    Siamo i primi ad essere entrati nel mondo del lavoro come Co.Co.Co. e quelli per cui non gli costa niente licenziarci.
    Ci ricordano sempre fatti accaduti prima che nascessimo, come se non avessimo vissuto nessun avvenimento storico.
    Abbiamo imparato che cos'è il terrorismo, abbiamo visto cadere il muro di Berlino, e Clinton avere relazioni improprie con la segretaria nella Stanza Ovale; siamo state le più giovani vittime di Cernobyl; quelli della nostra generazione l'hanno fatta la guerra (Kosovo, Afghanistan, Iraq, ecc.); abbiamo gridato NO NATO, fuori le basi dall'Italia, senza sapere molto bene cosa significasse, per poi capirlo di colpo un 11 di settembre.
    Abbiamo imparato a programmare un videoregistratore prima di chiunque altro, abbiamo giocato a Pac-Man, odiamo Bill Gates e credevamo che internet sarebbe stato un mondo libero.
    Siamo la generazione di Bim Bum Bam, di Clementina-e-il-Piccolo-Mugnaio-Bianco e del Drive-in.
    Siamo la generazione che andò al cinema a vedere i film di Bud Spencer e Terence Hill.
    Quelli cresciuti scoltando gli Europe e Nik Kamen, e gli ultimi a usare dei gettoni del telefono.
    Ci siamo emozionati con Superman, ET o Alla Ricerca dell'Arca Perduta.
    Bevevamo il Billy e mangiavamo le Big Bubble, ma neanche le Hubba Bubba erano male; al supermercato le cassiere ci davano le caramelline di zucchero come resto.
    Siamo la generazione di Crystal Ball ("con Crystal Ball ci puoi giocare"), delle sorprese del Mulino
    Bianco, dei mattoncini Lego a forma di mattoncino, dei Puffi, i Voltrons, Magnum P.I., Holly e Benji, Mimì Ayuara, l'Incredibile Hulk, Poochie, Yattaman, Iridella, He-Man, Lamù, Creamy, Kiss Me Licia, i Barbapapà, i Mini-Pony, le Micro-Machine, Big Jim e la casa di Barbie di cartone ma con l'ascensore.
    La generazione che ancora si chiede se Mila e Shiro alla fine vanno insieme.
    La generazione che non ricorda l'Italia Mondiale '82, e che ci viene un riso smorzato quando ci vogliono dare a bere che l'Italia di quest'anno è la favorita.
    L'ultima generazione a vedere il proprio padre caricare il portapacchi della macchina all'inverosimile per andare in vacanza 15 giorni.
    L'ultima generazione degli spinelli.
    Guardandoci indietro è difficile credere che siamo ancora vivi: viaggiavamo in macchina senza cinture, senza seggiolini speciali e senza air-bag; facevamo viaggi di 10-12 ore e non soffrivamo di sindrome da classe turista.
    No avevamo porte con protezioni, armadi o flaconi di medicinali con chiusure a prova di bambino.
    Andavamo in bicicletta senza casco né protezioni per le ginocchia o i gomiti.
    Le altalene erano di ferro con gli spigoli vivi e il gioco delle penitenze era bestiale.
    Non c'erano i cellulari.
    Andavamo a scuola carichi di libri e quaderni, tutti infilati in una cartella che raramente aveva gli spallacci imbottiti, e tanto meno le rotelle!!
    Magiavamo dolci e bevevamo bibite, ma non eravamo obesi. Al limite uno era grasso e fine.
    Ci attaccavamo alla stessa bottiglia per bere e nessuno si è mai infettato.
    Ci trasmettevamo solo i pidocchi a scuola, cosa che le nostre madri sistemavamo lavandoci la testa con l'aceto.
    Non avevamo Playstation, Nintendo 64, videogiochi, 99 canali televisivi, dolby-surround, cellulari, computer e Internet, però ce la spassavamo tirandoci gavettoni e rotolandoci per terra tirando su di tutto;
    bevevamo l'acqua direttamente dalle fontane dei parchi, acqua non imbottigliata, che bevono anche i cani!
    E le ragazze si intortavano inseguendole per toccar loro il sedere e giocando al gioco della bottiglia o
    a quello della verità, non in una chat dicendo

    Abbiamo avuto libertà, fallimenti, successi e responsabilità e abbiamo imparato a crescere con tutto ciò.

    Tu sei uno di nostri? Congratulazioni!

    Invia questo a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di crescere come bambini.


    (L'ho RIletta e RIpiango )
    l'aveva messa anche belanda questa email...

    CMQ anche io sono degli anni 80..certo non ho la tua esperiena o meglio...la tua VENERANDA ETà
    però anche a me leggendo un pò mi vengono i brividi......
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di stellanera
    Data registrazione
    26-02-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    840
    Roby.... ....

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di Milich-82
    Data registrazione
    31-03-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    359
    anche io l'ho ricevuta per email......e nonostante fosse cosi lunga ed avessi un sacco di cose da fare l'ho letta tutta perchè nn riuscivo a smettere...che brividiiiiiiiiiiii, certe cose troppo vere!!!!
    Se mi rilasso collasso mi manca l'aria e l'allegria, devo dare di gas voglio energia metto carbone e follia!!

  5. #5
    flame81
    Ospite non registrato
    FANTASTICI ANNI 80!!!

    PROPRIO ORA STO ASCOLTANDO VOYAGE VOYAGE LA RICORDATE???

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di irex81
    Data registrazione
    12-11-2004
    Residenza
    sulcis iglesiente, ma ormai vivo a cagliari da 6 anni
    Messaggi
    791
    wow che emozione!
    io non l'avevo ancora letta! ...stupenda!
    bye bye

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di Roby81
    Data registrazione
    19-06-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    242
    Scusa Simoncino avevo anche controllato prima di inserire una nuova discussione ehhhh la vecchiaia!!!! Comunque fa sempre piacere rileggerla no?
    ....mantenetevi folli e comportatevi come persone normali....

    Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli. T. Jefferson


  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di reagemmy
    Data registrazione
    19-03-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    677
    COSA RESTERA' DEGLI ANNI '80 - Raf
    Anni come giorni volati via
    brevi fotogrammi o treni in galleria
    è un effetto serra che scioglie la felicità
    delle nostre voglie e dei nostri jeans che cosa resterà.
    Di questi anni maledetti dentro gli occhi tuoi
    anni bucati e distratti noi vittime di noi
    ora però ci costa il non amarsi più
    è un dolore nascosto giù nell´anima.
    Cosa resterà di questi Anni Ottanta
    afferrati già scivolati via...
    ...e la radio canta una verità dentro una bugia.
    Anni ballando, ballando Reagan-Gorbaciov
    danza la fame nel mondo un tragico rondò.
    Noi siamo sempre più soli singole metà
    anni sui libri di scuola e poi a cosa servirà.
    Anni di amori violenti litigando per le vie
    sempre pronti io e te a nuove geometrie
    anni vuoti come lattine abbandonate là
    ora che siamo alla fine di questa eternità...
    ...chi la scatterà la fotografia...
    ..."Won´t you break my heart?"...
    ...Anni rampanti dei miti sorridenti da wind-surf
    sono già diventati graffiti ed ognuno pensa a sé
    forse domani a quest´ora non sarò esistito mai
    e i sentimenti che senti se ne andranno come spray.
    Uh! No, no, no, no...
    Anni veri di pubblicità, ma che cosa resterà
    anni allegri e depressi di follia e lucidità
    sembran già degli Anni Ottanta
    per noi queasi ottanta anni fa...

  9. #9
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702

    Cristina D'Avena
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di Anandamyde
    Data registrazione
    27-07-2005
    Messaggi
    1,800
    Blog Entries
    1
    ieri sera sono andata a vedere "l'estate del mio primo bacio"....un tuffo malinconico negli anni '80 ...mi ci voleva proprio...ripensare a dove ero...cosa facevo e come vivo nel 1987...ben 19 anni fa...avevo solo 6 anni...mi sneto così vecchia!
    baciuz'

  11. #11
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672
    Originariamente postato da Roby81
    Scusa Simoncino avevo anche controllato prima di inserire una nuova discussione ehhhh la vecchiaia!!!! Comunque fa sempre piacere rileggerla no?
    non probelma..la vecchiaia fa brutti scherzi

    dai che scherzo... sì fa sempre piacere leggerla...
    e ti dico che hai avuto una bellissima IDEA....non bisogna mai scordare il passato
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di Roby81
    Data registrazione
    19-06-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    242
    per simoncino

    ...ma Crystal Ball...che non rompe niente e poi non macchia???
    Mia madre pensava di aver trovato il modo per far giocare me e mio fratello senza fare danni...con la bolla....poi però a me e a lui che ci lanciavamo addosso ai mobili per prenderla non c'aveva pensato
    ....mantenetevi folli e comportatevi come persone normali....

    Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli. T. Jefferson


  13. #13
    Postatore Compulsivo L'avatar di Eleonora
    Data registrazione
    23-01-2002
    Residenza
    *somewhere over the rainbow*
    Messaggi
    3,889
    quanti ricordi i cartoni animati, soprattutto Voltron (credevo che non se lo ricodasse piu nessuno!) le Micro Machines il gioco della bottiglia (ma chi lo fa piu ai giorni d'oggi??) la casa di Barbie un-due-tre-stella che bei tempi...
    "L'apprendimento senza il pensiero è fatica sprecata."
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi." Confucio
    "- Sempre insieme, eternamente divisi.
    - Finchè il sole sorgerà e tramonterà, finchè ci saranno il giorno e la notte, per tutto il tempo che sarà loro concesso di vivere... " - Lady Hawke -

    "ah beh, cos'è la vita senza draghi?"
    La mia Libreria su aNobii

  14. #14
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672
    secondo me i bei tempi passati ci fanno ricordare quanto è stato bello sognare......

    MA ORA NON DOBBIAMO COMMETTERE L'ERRORE DI DIMENTIARLO
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di dandolina
    Data registrazione
    29-06-2005
    Messaggi
    890
    Blog Entries
    1

    Re: Magnifici anni 80

    Originariamente postato da Roby81


    Siamo l'ultima generazione che ha imparato a giocare con le biglie, a saltare la corda, a giocare a lupo, a un-due-tre-stella, e allo stesso tempo i primi ad aver giocato coi videogiochi, ad essere andati ai parchi di divertimento o aver visto i cartoni animati a colori.
    la nostra prima tuta è stata blu con bande bianche sulle maniche .
    Andavamo a scuola quando il 31 ottobre era la vigilia dei Santi e non Halloween, quando ancora si veniva bocciati, siamo stati gli ultimi a fare la Maturità e i pionieri del 3+2. Siamo stati etichettati come Generazione X e abbiamo dovuto sorbirci Sentieri e i Visitors, Twin Peaks e Beverly Hills (ti piacquero allora, vai a rivederli adesso, vedrai che delusione).
    Abbiamo pianto per Candy-Candy, ci siamo innamorate dei fratelli di Georgie, abbiamo riso con Spank, ballato con Heather Parisi, cantato con Cristina D'Avena e imparato la mitologia greca con Pollon.
    ; abbiamo gridato NO NATO, fuori le basi dall'Italia, senza sapere molto bene cosa significasse, per poi capirlo di colpo un 11 di settembre.
    Abbiamo imparato a programmare un videoregistratore prima di chiunque altro.
    Siamo la generazione di Bim Bum Bam...
    Bevevamo il Billy e mangiavamo le Big Bubble; al supermercato le cassiere ci davano le caramelline di zucchero come resto.
    Siamo la generazione di Crystal Ball ("con Crystal Ball ci puoi giocare"), delle sorprese del Mulino
    Bianco, dei mattoncini Lego a forma di mattoncino, dei Puffi, i Voltrons, Magnum P.I., Holly e Benji, Mimì Ayuara, l'Incredibile Hulk, Poochie, Yattaman, Iridella, He-Man, Lamù, Creamy, Kiss Me Licia, i Barbapapà, i Mini-Pony, le Micro-Machine, Big Jim e la casa di Barbie di cartone ma con l'ascensore.
    L'ultima generazione a vedere il proprio padre caricare il portapacchi della macchina all'inverosimile per andare in vacanza 15 giorni.
    questa è tutta la mia vita.... ...mi sta scendendo una lacrimuccia ...se penso che mio fratello di soli 10 anni non sentirà mai la canzoncina:"Con Crystal ball ci puoi giocare,e quante cose da inventare...ci son colori differenti..."
    e vi ricordate il cartone animato"il corpo umano"? ,io ho pure le videocassette nella vecchia cameretta....

Pagina 1 di 9 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy