• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 68
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320

    Consulenze psicologiche volontariato

    Che voi sappiate per fare delle consulenze psicologiche per volontariato, senza far pagare nulla, tipo 4 ore settimanali per un Centro Giovanile, è necessario avere partita Iva, pagare tasse, etc...???
    Qualcuno sa dirmelo?
    GRAZIE

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Nessuno lo sa ?

  3. #3
    Nicekamy
    Ospite non registrato
    se non ti pagano, non è necessario nulla...paghi le tasse senza aver guadagnato? no no.

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    no..vampyr..l'ho fatto anch'io..non è necessario nulla...
    Lucia


  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di Aimi_Summers
    Data registrazione
    23-02-2003
    Residenza
    Prato
    Messaggi
    780
    Ci manca altro che pagare le tasse pure quando si lavora gratis!!!!

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Vi ringrazio...quindi manco la partita Iva è necessaria giusto?
    Io sono iscritto all'Albo e stop...basta quello?
    GRAZIE

  7. #7
    Ospite non registrato
    Perchè devi farle gratis? Un Centro Giovanile ... tipo una parrocchia? Ma perchè abbassarci a tanto?

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    psicocrea..penso che se gli avessero offerto un lavoro pagato, non si sarebbe "ABBASSATO" a quello...
    magari lo fa per accumulare esperienza...
    dampyr..vai tranquillo, niente p.iva..
    Lucia


  9. #9
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Accumula esperienza e fatti conoscere, magari dopo un pò il volontariato può diventare lavoro retribuito... ed è più facile quando ti conoscono o quando hai instaurato un certo modo di fare che poi diventa difficile da abbandonare...
    e poi lo metti in curriculum (gli altri che ne sanno che era volontariato? Comunque facevi lo psicologo) e magari è un modo anche per avere potenziali pazienti privati o invii.
    L'importante è che non ti porti via troppo tempo fino ad ostacolarti nella ricerca di un vero lavoro (ad una mia amica è capitato così: rimandava gli appuntamenti per colloqui di lavoro dato che aveva preso appuntamenti di lavoro-volontario!) e che soprattutto ci sia proporzione fra quello che dai (il tuo lavoro) e quello che ricevi (la possibilità di fare esperienza e farti conoscere).
    L'unica cosa che forse potrebbe serviti anche se non vieni retribuito è un'assicurazione professionale, ma credo dipenda anche dal tipo di lavoro che fai...
    Vimae

  10. #10
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Bè io non lo vedo come un "abbassarmi a...", se avessi un lavoro sicuro certo non lo farei,ma sapete...lavoro non ce n'è...
    In realtà sono indeciso tra due alternative:

    1) fare come vi ho detto, del volontariato in u Centro Giovanile (che non necessariamente è parrocchiale!)

    2) fare lo psicologo, con la possibilità appunto di avere questi locali, ma con tutte le "incertezze" di cominciare con l'attività privata, aprire la partita IVA, iscrivermi all'ENPDAP, etc...

    Voi che mi consigliate raga????
    Che fareste nei miei panni??

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    io inizierei come psicologo con partita iva..se ti nascondis empre dietro la paura di iniziare,non inizi mai...:-)
    Lucia


  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di illy1980
    Data registrazione
    08-02-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    259
    Secondo me Danpyr ha fornito a tutti una idea molto interessante!

    Per quanto mi riguarda, almeno, mi metterò immediatamente alla ricerca di una parrocchia presso cui effettuare un VERO volontariato, utile sia dal punto di vita lavorativo (fare esperienza anche se gratis, almeno senza pagare!) che umano (aiutare davvero gli altri!).

    L'unico dubbio è il seguente: come si fa per farlo risultare questo volontariato nella pratica? Ci sono dei moduli? Delle pratiche da preparare? O basta presentarsi nelle Chiese, proporsi ed eventualmente iniziare? E che tipo di assicurazione?

    Per quanto riguarda, invece, il dubbio sull'avvio alla libera professione o il volontariato, ma perchè non fare entrambe le cose???

    Conosco tanta gente, anche professonisti affermati che lavorano sia privatamente (guadagnando molto) sia col volontariato (quindi gratis).

    Non vedo come una sconfitta il volontariato, o come una paura di niziare altro, alla fine si tratterebbe sempre di persone in cerca di aiuto, o perchè si recano nello studio privato, o perchè, impossibilitati a pagare, chiedono aiuto in Chiesa...Si tratta comunque di fornire sostegno a chi ne ha bisogno e di mettere la nostra professionalità al servizio degli altri!
    Illy

  13. #13
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Prima di aprire partita IVA ti conviene però avere delle reali prospettive lavorative in quanto nei primi 3 anni ci sono delle convenienti agevolazioni ma per poterne approfittare devi guadagnare qualcosa!!
    Fino ad una certa cifra, se non sbaglio 5000 euro, si può emettere delle bolle di pagamento senza dover aprire P. IVA (non so se con questo sia comunque necessario l'ENPAP, credo di sì ma conviene chiederlo ad un commercialista).
    Vimae

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di M. Lucia
    Data registrazione
    23-08-2005
    Residenza
    Nella bella sicilia!
    Messaggi
    178
    ciao Dampyr
    secondo me la tua è una bella idea perchè è un modo per farti conoscere senza pretese, e sicuramente non è un "abbassarsi a". Penso che fare del volontariato, soprattutto se non è interessato, può solo farci "innalzare" senza essere superbi ma semplicemente avendo l'umiltà di mettere a disposizione degli altri le nostre competenze!
    Piuttosto che tipo di sportello vorresti aprire? io pensavo di propormi in una scuola ma non so bene praticamente come muovermi considerando anche il fatto che ancora devo finire il tirocinio e non sono ancora consapevole degli strumenti operativi che posseggo!!!!!!!
    ...inizia con il volontariato, acquista un pò di fiducia in te stesso e dopo un pò (non troppo tempo) buttati e prova con l'attività privata!
    Stai frequentando qualche scuola di specializzazione?
    In bocca al lupo
    Ciao ciao
    "Guida da te la tua canoa..."B.P.

  15. #15
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Le vostre idee e i vostri pensieri mi rinfrancano molto...grazie...
    In effetti, cara Illy, la tua idea mi piace molto...fare entrambe le cose...non è male. Nemmeno io vedo il volontariato come qualcosa che ci svilisce anzi, credo che sia una cosa molto utile e importante perchè non tutti possono permettersi di pagare uno psicologo...e del resto aiutere gli altri è, o almeno dovrebbe essere, la nostra missione.
    Vimae a chi potrei rivolgermi per sapere qualcosa in più su questo che mi hai detto? Un commercialista? L'Ordine? A chi?
    Attualmente non sto frequentando una scuola di specializzazione (non posso permettermela) ma ho tutta intenzione di farlo...
    Grazie

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy