• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 28

Discussione: Crisi universitaria

  1. #1
    Frazziel
    Ospite non registrato

    Crisi universitaria

    Avete mai avuto una crisi universitaria? Non vi siete mai chiesti "ma che ci faccio qui", non avete mai pensato di mollare tutto o di pensare "se tornassi indietro farei un'altra scelta"?
    Io e da più di un anno che entro ed esco dalla "crisi"...studio giurisprudenza, ma alla fin fine è stata una seconda scelta ...ma ci sono dei momenti che mi pesa proprio tantissimo studiare il diritto...

  2. #2
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    Perche' e' stata una seconda scelta?? Ti e' mai piaciuto quello che studi? Cosa avresti voluto fare e perche' non lo hai fatto? In fondo dopo un solo anno non sarebbe una cosa cosi' negativa cambiare strada e percorso di studi.... Insomma meglio farlo dopo un anno che laurearsi con fatica e con voti bassi in qualcosa che non ci piace...per fare un lavoro che non ci piace... Le crisi le abbiamo tutti... anche coloro che sono motivati.... Ma se c'e' qualche problema di fondo alla base... credo sia qualcosa di piu' che una crisi... Riflettici bene.... Meglio aver perso un anno... ma essere piu' soddisfatti..... La motivazione in quello che facciamo e' tutto.
    un abbraccio e in bocca al lupo per tutto
    duccio

  3. #3
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cisbiina
    Data registrazione
    14-03-2006
    Residenza
    versilia
    Messaggi
    748
    io ho scelto la mia facoltà perchè mi piaceva,ero convintissima di quello che avrei voluto fare,fin dalle superiori,ed ora a un passo dalla laurea (mi mancano due esami) vorrei mollare tutto!
    nn ne ho più voglia,sono altamente demotivata e più mi ripeto che ho quasi finiti e più mi passa la voglia.
    cmq per quanto mi riguarda so che la mi acrisi è dovuta alla insalubrità (nn so se si dice!!!! ) della mia facoltà,dove è sempre tutto un casino,dove nessuno ti ascolta e dove tutti (professori,segretari e anche colleghi studenti,purtroppo)cercano di metterti il bastone tra le ruote!
    ti capisco tantissimo,credimi,se hai ancora tempo e possibilità per cambiare idea fallo,mi associo a quello che ti ha detto Duccio!
    valy

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di Pandora
    Data registrazione
    21-02-2005
    Residenza
    Roma, nata e vissuta :)
    Messaggi
    906
    A volte ci sono motivi più profondi nelle crisi univesitarie, ma spesso non ne siamo consapevoli e cerchiamo altre motivazioni...

    Ho avuto anche io una crisi alla fine del biennio di psicologia, ho mollato tutto per diversi anni, adducendo vari motivi e proponendomi di cambiare completamente obbiettivi, ma non ero mai soddisfatta di quello che facevo; ho cominciato a "lavorarci" ed ho capito che fino a quel momento lo avevo fatto più per la mia famiglia che per me e proprio per quel motivo avevo deciso di smettere.
    Bene, nel momento in cui ho deciso di dire basta al fatto di dovermi meritare considerazione attraverso l'università, ho cominciato a considerarla qualcosa di fatto esclusivamente per il mio piacere, di cui mi ero privata in maniera masochistica, se vuoi anche per rabbia.....mi sono nuovamente iscritta, ho dato gli esami molto più in fretta e mi sono laureata con un voto più che dignitoso


    Forse, anche nel tuo caso ci sono motivi "altri" che condizionano la tua scelta...Chissà!

    Dove c'è la Ragione c'è il dispotismo, dove ci sono le ragioni c'è la libertà.
    (P. Martinetti)

    Giace l'alta Cartago, appena i segni
    dell'alte sue ruine il lito serba.
    Muoiono le città, muoiono i regni
    copre i fasti e le pompe arena et erba...

    (T. Tasso)

    -Membro del Club Del Giallo - tessera n°6-SEGRETARIA DI REDAZIONE

    TUTTO CIO' CHE NON CI UCCIDE CI RENDE PIU' FORTI

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di giunco80
    Data registrazione
    06-06-2005
    Residenza
    trento
    Messaggi
    184
    Anch'io mi sono trovata nella tua stessa situazione..
    Anche per me giurisprudenza è stata una seconda scelta per una questione familiare (non era un buon momento per lasciare la mia famiglia ed andare a studiare a Padova) e anche economica.. così mi sono autoconvinta che giurisprudenza potesse essere una buona alternativa..
    Mi mancavano dieci esami.. sono andata a vivere da sola e ho cominciato a lavorare a tempo pieno (in uno studio legale).. sono iniziate le difficoltà (lavorando a tempo pieno era davvero difficile dare esami), ma soprattutto i dubbi perchè l'ambiente non era quello che mi aspettavo.. dopo mesi di riflessione ho preso una decisione: lasciare giurisprudenza..
    Mi è costato tanto, mi sembrava di aver buttato via cinque anni della mia vita.. ma non potevo continuare a studiare, facendo grossi sacrifici, per una cosa in cui non credevo più e non sentivo più adatta a me... e così mi sono decisa.
    Ma ho fatto di più... mi sono iscritta a 25 anni a Psicologia a Padova, molto organizzata anche per i non frequentanti..
    Ho ripreso in mano i libri delle superiori e sono riuscita a passare molto bene il test d'ingresso.
    E sono contenta della decisione che ho preso!

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di lidiarosa
    Data registrazione
    18-02-2005
    Messaggi
    1,172
    ora ke ho superato periodi veramente neri, ogni tanto mi viene la crisi di mollare tutto... tutti mi dicono ke ora il peggio è passato, ke sn quasi alla fine e le cose vanno bene e ke nn devo mollare. sn queste persone ke mi danno la forza di continuare.
    Il problema è ke, anke se manca poco, vedo davanti a me una strada ancora lunga ancora da fare. Penso solo a volte ke se avessi fatto una scelta diversa a quest'ora forse sarebbe stato +semplice.
    Il problema è ke sn molto pessimista ma studio quello ke mi piace.

    Vivi ogni giorno come se fosse l'ultimo.
    Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci.

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cisbiina
    Data registrazione
    14-03-2006
    Residenza
    versilia
    Messaggi
    748
    ti quoto in pieno lidiarosa!le tue parole sembrani uscite dalla mia bocca!
    valy

  8. #8
    Frazziel
    Ospite non registrato
    Grazie a tutti per le risposte...vedo che il mio non è un caso isolato
    Il fatto è anche che gli sbocchi lavorativi di giurisprudenza o non mi interessano o mi sembrano impossibili da raggiungere...a volte penso che se mi impegno comunque ci riuscirò, altri che in ogni caso posso fare qualcosa che mi piace anche se non c'entra nulla o quasi con i miei studi (giornalista...), però mi dico, che continuo a studiare a fare allora?
    Mah...intanto preparo il prossimo esame...magari passandolo mi sentirò meglio...

  9. #9
    Elena214
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da cisbiina
    io ho scelto la mia facoltà perchè mi piaceva,ero convintissima di quello che avrei voluto fare,fin dalle superiori,ed ora a un passo dalla laurea (mi mancano due esami) vorrei mollare tutto!
    nn ne ho più voglia,sono altamente demotivata e più mi ripeto che ho quasi finiti e più mi passa la voglia.
    cmq per quanto mi riguarda so che la mi acrisi è dovuta alla insalubrità (nn so se si dice!!!! ) della mia facoltà,dove è sempre tutto un casino,dove nessuno ti ascolta e dove tutti (professori,segretari e anche colleghi studenti,purtroppo)cercano di metterti il bastone tra le ruote!
    ti capisco tantissimo,credimi,se hai ancora tempo e possibilità per cambiare idea fallo,mi associo a quello che ti ha detto Duccio!
    idem...

  10. #10
    Scricciolo L'avatar di Acciderba
    Data registrazione
    02-07-2004
    Residenza
    L'Isola che non c'è
    Messaggi
    802
    Originariamente postato da cisbiina
    io ho scelto la mia facoltà perchè mi piaceva,ero convintissima di quello che avrei voluto fare,fin dalle superiori,ed ora a un passo dalla laurea (mi mancano due esami) vorrei mollare tutto!
    nn ne ho più voglia,sono altamente demotivata e più mi ripeto che ho quasi finiti e più mi passa la voglia.
    cmq per quanto mi riguarda so che la mi acrisi è dovuta alla insalubrità (nn so se si dice!!!! ) della mia facoltà,dove è sempre tutto un casino,dove nessuno ti ascolta e dove tutti (professori,segretari e anche colleghi studenti,purtroppo)cercano di metterti il bastone tra le ruote!
    ti capisco tantissimo,credimi,se hai ancora tempo e possibilità per cambiare idea fallo,mi associo a quello che ti ha detto Duccio!
    Ti quoto tutta!

    Io sono in piena crisi ora..
    Fortemente demotivata e senza troppi stimoli..
    Non sono niente.
    Non sarò mai niente.
    Non posso volere d'essere niente.
    A parte questo, ho in me tutti i sogni del mondo.


    Fernando Pessoa



    ¸´¯`°¤.¸ (¯`¤La Divina ¤´¯) ¸.¤°´¯`¸
    La Mari in Servizio

  11. #11
    emmeemme
    Ospite non registrato
    mumble mumble....crisi per me è una parola esageratissima...
    il peso dello studio c'è, è enorme, ma penso che potrei sentirlo anche il "scienze lunatiche e venusiane",il sistema universitario forse potrebbe rinnovarsi un po'....tipo qualcosa (e dico solo qualcosa all'americana)...più vita attiva!!!!


    ....l'unica mia crisi ora è il colore della copertina....


    ....della mia tesi....

  12. #12
    Frazziel
    Ospite non registrato
    Oggi ho partecipato a una conferenza per illustrare la nuova laurea a ciclo unico (1+4, 5-2, 6x7 42 più 2 44 o come la vogliono chiamare), pensavo che mi avrebbe solo aumentato la crisi, invece...sto seriamente pensando che passare a questo nuovo ordinamento non sarebbe una cattiva idea!
    Mah. chi mi capisce più!

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    Originariamente postato da Frazziel
    nuova laurea a ciclo unico


    ...spiega, spiega

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cisbiina
    Data registrazione
    14-03-2006
    Residenza
    versilia
    Messaggi
    748
    Frazziel di che si tratta? che è la nuova laurea a ciclo unico?
    oddio.........ho paura!
    valy

  15. #15
    emmeemme
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da cisbiina
    Frazziel di che si tratta? che è la nuova laurea a ciclo unico?
    oddio.........ho paura!
    anche io ne ho sentito parlare.
    Si tratta di un anno comune, poi chi vuole diventare "tecnico" fa + 2 (raggiunge così il livello laurea triennale), chi capisce di essere proprio ispirato fa il +4 (così da accapparrarsi l'equivalenza della vecchia cara quinquennale).
    In pratica l'anno in comune serve per riflettere sulla propria strada!

    Buona Vita Gente!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy