• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 29
  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    I Carabinieri avrebbero una banca dati illegale del Dna

    Anche in Italia ci sarebbe una banca dati illegale contenente tracce di Dna, raccolte dai carabinieri durante normali attività investigative. Una banca dati come quella venuta alla luce, alcuni mesi fa, in Gran Bretagna e anche questa, come quella inglese, del tutto illegale.

    Lo denuncia un avvocato di Bolzano che ha presentato un esposto al garante della Privacy. Secondo l´avvocato i carabinieri dei Ris, la scientifica dell'Arma, avrebbero una banca dati illegale contente le tracce del dna e i relativi nominativi che comprende tutte le analisi effettuate durante le indagini.

    Il caso è venuto alla luce nel corso di un processo per il furto di alcune auto e di gioielli a Gargazzone, nei pressi di Merano. Una delle auto rubate era stata ritrovata e all'interno erano state rinvenute delle tracce biologiche, delle quali i Ris avevano accertato il dna giungendo all'identificazione di un albanese. Nel corso del dibattimento del processo per il furto era risultato che il dna dell'albanese era stato registrato in un software nel quale i Ris conserverebbero tutte le tracce analizzate nel corso delle loro attività investigative. E in affetti alcuni anni prima il dna dell'abanese era stato analizzato assieme ad altri 400 reperti nel corso di un'inchiesta su uno stupro, senza che peraltro si giungesse all'identificazione del colpevole.

    È così, sulla base del confronto del dna, l'albanese si trova in carcere per il furto delle auto e dei gioielli. Il suo legale, l'avv. Francesco Coran, ha fatto dunque ricorso al tribunale del riesame chiedendo che sia rimesso in libertà ed ha annunciato che investirà della questione anche il Garante. Il legale ha spiegato la sua posizione affermando che in Italia non esiste una legge che consenta di predisporre una banca dati del dna, aggiungendo inoltre che il metodo che utilizzerebbero i Ris non sarebbe immune dalla possibilità di errori e di scambi di persona.

    Da "L'Unità" di oggi. http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=56347

    Per ora, le altre testate italiane non riportano questa notizia.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  2. #2
    astalavista
    Ospite non registrato
    Confesso la mia ignoranza riguardo all'argomento,che però mi sembra piuttosto interessante!Mi chiedo:cosa c'è di male in tutto questo se può aiutare le indagini?L'illegalità è legata al rischio di contaminazione del metodo usato dal ris o alla violazione di altri diritti dell'individuo?

  3. #3
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    L'illegalità è dovuta al fatto che in Italia non si possono costruire banche del dna. La questione è molto semplice. Nel passato, i nostri Carabinieri e di nostri servizi segreti, non si sono comportati sempre "bene". A volte, hanno accumulato dati personali ed intercettazioni telefoniche da usare contro determinate persone e politici o per favorirne altri.
    Capirai che, con questi trascorsi, sapere che qualcuno ha una banca dati di dna che nessuno controlla e della quale Parlamento e Governo nonsanno nulla, è preoccupante. Chi ci assicura che quelle informazioni non vengano usate "solo" contro i delinquenti e non, a volte, per "costruire" un delinquente, o per scagiionarne uno che interessa tenere in libertà per altri motivi?

    Tu dirai "Eh, ma sei un po' paranoico...". Può darsi, ma sono abbastanza vecchio da ricordare storie come queste

    http://www.strano.net/stragi/stragi/sigle/sifar.htm

    http://www.misteriditalia.it/pianoso...onolecarte.pdf

    http://www.misteriditalia.it/servizi...SERVIZISEGRETI(breve%20storia).pdf

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  4. #4
    Yezidism
    Ospite non registrato
    salve... complessa come questione... forse troppo semplice additare carabinieri e servizi i quali secondo me obbediscono solo agli ordini... se un servizio fa qualcosa è perchè glielo è stato ordinato da chi sta sopra..... quindi è chi sta sopra che ordina ai servizi di fare lavori sporchi con il dna....
    una persona intelligente come te ritengo che non abbia problemi a comprendere che a volte: " IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI!" 2/3 degli americani concordano con bush nel farsi spiare le telefonate e mail in nome della lotta al terrorismo...
    io oltre alla banca dati del dna legalizzerei anche la reggistrazione obbligatoria delle impronte digitali... li trovo ottimi strumenti per individuare criminali...
    tu hai raggione sul pensare male di questi strumenti... ma io ti garantisco che se un servizio vuole ridurti a zero non gli serve di sicuro la banca dati del dna per incastrarti... lo stesso alzandoci di livello è il rapporto tra servizi.... nel senso che un servizio potrebbe avere il dna del popolo di un altra nazione... e quindi volendo può creare scompiglio ad arte in quella nazione... perchè un conto per il sismi e sisde avere il dna di pinco pallino (rumeno) un conto avere il dna di enry e william windsor...
    ripeto il fine giustifica i mezzi ma dobbiamo stare attenti che i mezzi non squalificano il fine!

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    questo modo di pensare confesso che mi fa molta paura
    io non voglio esserem spiata, registrata, catalogata in nome di una "finta" sicurezza che tanto quella vera non esiste....
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    una persona intelligente come te ritengo che non abbia problemi a comprendere che a volte: " IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI!" 2/3 degli americani concordano con bush nel farsi spiare le telefonate e mail in nome della lotta al terrorismo...
    Allora temo di non essere ntelligente...

    Per me il fine non giustifica i mezzi. E, sinceramente, quel che gli Statunitensi (Statunitensi, ché l'America è un pochetto più vasta degli U.S.A.) fanno in casa loro non mi interessa affatto. Io pago le tasse qui, in Italia. E ho diritto di sapere come e perché i soldi che regalo a questi signori vengono utilizzati, mi pare.

    I mezzi non squalificano il fine? Un po' come dire alla ragazza: "Scopiamo stasera perché ho una malattia mortale e domani può darsi che non ci sono più". Bella storia. Complimenti.

    L'augurio di buona vita è momentaneamente sospeso. Bisogna meritarselo.

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  7. #7
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    forse troppo semplice additare carabinieri e servizi i quali secondo me obbediscono solo agli ordini... se un servizio fa qualcosa è perchè glielo è stato ordinato da chi sta sopra..... quindi è chi sta sopra che ordina ai servizi di fare lavori sporchi con il dna....
    Quanto all' "obbedire solo agli ordini", vorrei solo ricordare che tutti i gerarchi nazisti al processo di Norimberga si difesero esattamente così: "Io eseguivo solo degli ordini". Il che non ha impedito agli Alleati di impiccarne una buona parte.

    Perché gli esseri umani possiedono una cosa che chiamiamo, per convenzione, "capacità di intendere e di volere". Quasi tutti, almeno...


    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Originariamente postato da Yezidism
    salve... complessa come questione... forse troppo semplice additare carabinieri e servizi i quali secondo me obbediscono solo agli ordini... se un servizio fa qualcosa è perchè glielo è stato ordinato da chi sta sopra..... quindi è chi sta sopra che ordina ai servizi di fare lavori sporchi con il dna....
    una persona intelligente come te ritengo che non abbia problemi a comprendere che a volte: " IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI!" 2/3 degli americani concordano con bush nel farsi spiare le telefonate e mail in nome della lotta al terrorismo...
    io oltre alla banca dati del dna legalizzerei anche la reggistrazione obbligatoria delle impronte digitali... li trovo ottimi strumenti per individuare criminali...
    tu hai raggione sul pensare male di questi strumenti... ma io ti garantisco che se un servizio vuole ridurti a zero non gli serve di sicuro la banca dati del dna per incastrarti... lo stesso alzandoci di livello è il rapporto tra servizi.... nel senso che un servizio potrebbe avere il dna del popolo di un altra nazione... e quindi volendo può creare scompiglio ad arte in quella nazione... perchè un conto per il sismi e sisde avere il dna di pinco pallino (rumeno) un conto avere il dna di enry e william windsor...
    ripeto il fine giustifica i mezzi ma dobbiamo stare attenti che i mezzi non squalificano il fine!
    la domanda irrivirente: se tutti son sempre convinti che il fine giustifichi i mezzi (e già mi viene la pelle d'oca), x' non ce lo dicono? un bel discorso onesto e chiaro: "ci serve la banca del dna per combattere terrorismo/pedofilia/reati sessuali/..."
    se non lo dicono a me vengono 2 ipotesi: o ci considerano tutti scemi oppure non è così chiaro e onesto il fine che ne vogliono fare.
    negli USA (a parte che nn dobbiamo fare solo quello che fanno loro, avremo anche noi un pensiero autonomo come stato Italia o no?) il congresso ha fatto una legge, ne han parlato sui giornali e tutti lo sanno. e pare che siano d'accordo anche i cittadini... mi pare un po' diverso.

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    Luisamiao
    ....mi chiedo.... perchè se lo volessero usare per altri fini che farebbero ci direbbero..."ah sa noi vogliamo così sapere chi assumere o meno in base alla sua predisposizione alle malattie...oppure vorremmo vendere le informazioni alle assicurazioni sulla vita (o farle direttamente noi) in modo da assicurare solo i longevi e guadagnare certamente moltissimo ???

    Mi chiedo ancora....perchè in un mondo dove facciamo una fatica immane a fidarci di qualcuno, non appena questi acquisisce un "potere" che dunque rende me ancora più vulnerabile, la diffidenza sparisce? Come se insieme allo status di potere si allinei in modo direttamente proporzionale affidabilità, onestà, interesse verso il prossimo, laddove la storia e la memoria dovrebbero proprio farci alzare le antennine?
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Originariamente postato da ghiretto
    Luisamiao
    ....mi chiedo.... perchè se lo volessero usare per altri fini che farebbero ci direbbero..."ah sa noi vogliamo così sapere chi assumere o meno in base alla sua predisposizione alle malattie...oppure vorremmo vendere le informazioni alle assicurazioni sulla vita (o farle direttamente noi) in modo da assicurare solo i longevi e guadagnare certamente moltissimo ???

    Mi chiedo ancora....perchè in un mondo dove facciamo una fatica immane a fidarci di qualcuno, non appena questi acquisisce un "potere" che dunque rende me ancora più vulnerabile, la diffidenza sparisce? Come se insieme allo status di potere si allinei in modo direttamente proporzionale affidabilità, onestà, interesse verso il prossimo, laddove la storia e la memoria dovrebbero proprio farci alzare le antennine?
    forse nn sono stata chiara: non volevo affatto difendere l'idea di una banca dati dal dna come quella di cui si parlava.
    certo: possono sempre dirci A e poi fare B come gli pare... ma a quel punto la situazione sarebbe diversa.
    io volevo dire che non mi pare appunto credibile dire che lo fanno così tanto per il nostro bene se poi ci tengono sempre all'oscuro di tutto, ma allo stesso tempo entrano nella nostra vita in modo sempre + massiccio.
    io infatti ero molto diffidente, forse nn son riuscita a dare l'idea

  11. #11
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    Se è vero è una notizia molto, molto, preoccupante.
    Lo trovo gravemente illegale e arbitrario.
    Di più non aggiungo perchè il mio messaggio potrebbe essere intercettato in questo stesso momento (vd. Echelon) ed usato contro di me.

    Originariamente postato da Yezidism
    io oltre alla banca dati del dna legalizzerei anche la reggistrazione obbligatoria delle impronte digitali... li trovo ottimi strumenti per individuare criminali...
    No comment.

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    E poi sono belle le contraddizioni di uno Stato che emana "gride" sulla tutela della Privacy e poi ti spia anche nel cesto della biancheria da lavare....

    In ogni caso, in una delle ultime puntate di Fazio c'era ospite M. Travaglio, che ha espresso parere favorevole alle intercettazioni... Giustificando il numero spropositato di intercettazioni in Italia con la necessità di sgominare mafia e affini.
    Io non sono d'accordo. Ciascuno dovrebbe avere diritto alla propria privacy, e le intercettazioni dovrebbero essere usate solo quando c'è un sospetto fondato. Lo stesso dicasi per DNA, ecc.ecc.
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  13. #13
    Partecipante Esperto L'avatar di dario14
    Data registrazione
    02-12-2004
    Messaggi
    307
    Esprimo un parere diverso da quello di Doni, per quanto attiene le dichiarazioni di Travaglio. O, perlomeno, quello che ho capito (e condiviso, lo ammetto) del suo discorso è che per effettuare indagini in sistemi "chiusi", malavitosi, ecc. a volte non ci sono altri modi che entrarci tramite intercettazioni o cose analoghe. Se questo è l'uso, io sono d'accordo. Se c'è un abuso, non voglio e non posso essere d'accordo. Il materiale che si è rivelato non attinente all'indagine non può comporre banche dati, ecc.
    Distinguerei pertanto tra uso e abuso. Come accennato da altri in questo thread, esistono comunque sistemi che regolarmente registrano noi e le nostre parole, dette e scritte. L'unica cosa che io ho il potere di fare è denunciare gli abusi (tempo fa ho scritto al Garante Privacy per una questione, sicuramente minimale, ma risolta), ma questo può mantenersi in equilibrio con le esigenze di sicurezza, quella vera. E' difficile, per carità, chi lo nega? E quello che sappiamo forse è ancora poco...

    Ciao.
    Dario

  14. #14
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Infatti anch'io sono d'accordo con l'idea di un utilizzo strettamente mirato delle intercettazioni.
    Ma quello che avevo capito era che lui fosse d'accordo a prescindere. Avrò capito male io....
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  15. #15
    Partecipante Esperto L'avatar di dario14
    Data registrazione
    02-12-2004
    Messaggi
    307
    Non so, non ricordo con precisione le parole di Travaglio, ma penso che sia della linea "più si indaga in certe situazioni e meglio è".
    Ad ogni modo, a volte si crea la situazione per cui anche chi non è sotto inchiesta finisce per essere intercettato. Sarebbe troppo semplice, anche se giusto, dire che, se non si ha nulla da temere, tutto è ok. Gli abusi di qualsiasi tipo vanno denunciati e condannati.
    Ricordo un thread di qualche tempo fa in cui si parlava della "riconoscibilità" delle stampanti per pc, ecc. Se viene usata solo contro falsari, malavitosi, va bene.

    Intanto, clicco su "Invia Replica".

    Ciao.
    Dario

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy