• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 56
  1. #1
    Yezidism
    Ospite non registrato

    Benedetto xvi ai pacs: Amore debole!

    Salve, ieri in televisione mi è capitato di assistere al parere di benedetto xvi in merito alle unioni di fatto...
    diciamo che è stato molto sintetico bollando come amore debole il sentimento che si instaura in una coppia omosessuale in più ha sottolineato senza mezzi termini il suo dissenso a qualsiasi legge che tenti di regolamentare le coppie di fatto.....
    io rispetto molto benedettoxvi come persona lo reputo molto intelligente un grande teologo un uomo molto riflessivo dal suo punto di vista avra anche ragione....
    Ma come psicologi siete daccordo con lui nel dire che l'amore che passa in una coppia omosessuale è uguale all'amore che ognuno di noi prova per il proprio cagnolino o gattino? ora capisco i media che devono essere di parte... però sarebbe carino che la comunità italiana degli psicologi avesse diritto di replica e potesse spiegare ai milioni di italiani tramite la tv come ha fatto benedettoxvi che nelle scienze psicologiche nessun ricercatore ha mai dimostrato che il sentimento d'amore che si instaura tra una coppia omosessuale è inferiore al sentimento d'amore che si instaura tra una coppia eterozigote! Specificando poi che se il vaticano ha tarato qualche test per misurare la variabile amore nelle coppie etero e omosessuali che ci faccia la cortesia di comunicarlo alle nostre riviste specializzate in modo che tutti gli iscritti all'albo possano usufruire di questo strumento che misura l'amore....
    battute a parte come psicologo mi stranisco quando penso che esistono ancora molti preti che nel 2006 nei periodi di penitenza usano il cilicio per autolesionarsi in nome dell'amore per dio e sotto il benestrae del vaticano..... capisco molte cose ma non quella di usare un cilicio, astinenza e castità per dimostrare AMORE FORTE!

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Come si può parlare di esseri umani come se fossero animaletti? a me ste cose fanno stare male...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  3. #3
    Thanatos
    Ospite non registrato
    Ma io proporrei pure un esempio molto elementare, anche se può aprire una voragine ad una attenta analisi riflessiva...
    Due ragazzi diciamo pure maturi si immanorano, ma non si sposano (forse lo faranno in un futuro prox, forse col tempo cambieranno, forse vogliono passare prima dalla convivenza come tempo di prova: magari ci rimangono pure ecc ecc) il loro è da considerarsi amore? ovvero essi loro sono innamorati l'uno dell'altro? e se si dove incomincia e si rende esplicativo il loro amore? voglio dire l'amore è da considersi un bene di questa coppia ai fini della società a cui appartengono oppure è da considersi un relazione che intercorre fra i due chiamialoli pure spasimanti?
    Dico questo primo per aprire una riflessione comune, secondo perchè le coppie di fatto toccano si i transgender di cui ognuno di noi può essere o meno d'accordo in base alla propria morale ed etica secondo me con un pizzico pure di stereotipia (intesa come chiusura verso l'ignoto) di pensiero, ma toccano anche tutte quellle coppie che hanno deciso di non sposarsi, di divorziarsi insomma tutte quelle modalità che non coinvolgono il puro matrimonio....
    Che ne pensate? a voi i futuri commenti!

  4. #4
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    Il fatto e' che la chiesa vede o nero o bianco.... ma e' normale... no al preservativo, no all'aborto, no al sesso prima del matrimonio, no ai gay, no al divorzio, no a tante altre cose... senza se' e senza ma... NO! Ma e' normale... Anche se ultimanete ci sono sprazzi di apertura... Vedi le divchiarazioni ultime di Martini... ben lontane dalle posizioni integraliste di Papa Razzy e dei suoi seguaci... Quindi ci sono i cattolici credenti con i paraocchi... che danno retta a tutto cio' che dice madre chiesa.... e i credenti intelligenti che invece credono, continuano ad aver fede.... ma uniscono questa loro fede che e' lontana dall'aere un manifesto e una istituzionalizzazione... ma si uniforma con la realta'... che e' ben diversa dai moniti della chiesa.... spesso troppo lontana dalla gente e dal vivere quotidiano......
    Il Papa vede che nel mondo c'e' questa apertura e questa sempre maggiore accettazione dei gay e dei pacs e allora deve cercare di riportare "il gregge all'ovile" facendo affermazioni sulla malignita' dell'omosessualita', sull'amore debole e via dicendo.... Ma e' normale... non ci farei piu' di tanto caso... Mi da' solo fastidio che debba mettere bocca cercando di influenzare la politica quando il Papa dovrebbe starne lontano...e qui si tornerebbe ai discorsi triti e ritriti sulla laicita' dello stato...

  5. #5
    Thanatos
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Duccio
    Mi da' solo fastidio che debba mettere bocca cercando di influenzare la politica quando il Papa dovrebbe starne lontano...e qui si tornerebbe ai discorsi triti e ritriti sulla laicita' dello stato...
    Concordo pienamente con quanto asserito, anche se è vero che alcuni rapp politici usano le parole del papa per dolcificarsi e gloriarsi con "l'ovile"...è una cosa che mi fà innervosire e allo stesso tempo provoca in me disgusto questa omologazione della parola o per usare le parole Guccini: l'ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto...

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di Anandamyde
    Data registrazione
    27-07-2005
    Messaggi
    1,800
    Blog Entries
    1
    una domanda...

    NO ai pacs per le coppie omosessuali...ok...questo è il parere della chiesa...

    e nel caso dei "transessuali" (ovvero uomini operati e diventati donne)...il matrimonio SI'?

    parlando con un "amico" prete...che appena gli ho detto che vado a convivere mi ha bollata manco nella "lettera scarlatta"! ...insomma...secondo la chiesa il matrimonio ha ragione di esistere solo per permettere la procreazione della specie...in quanto il sesso e il concepimento al di fuori del sacro vincolo sono ritenuti peccato...

    un trans...quindi a "tutti gli effetti" pari a una donna "sterile"...avrebbe secondo la chiesa diritto di sposarsi? (così come non lo hanno le coppie sterili?)

    oppure in quanto non "atto al concepimento" non ha tale diritto?

    a mio parere la chiesa è troppo drastica e inflessibile nell'esporre le proprie idee...i principi basilari della religione sono basati su idee e convinzioni di 2000 anni fa...bisognerebbe "rispolverare" un po' il tutto...
    baciuz'

  7. #7
    samy
    Ospite non registrato
    io ritengo che la chiesa ha il dovere di dire no ai pacs e difendere al matrimonio,così come difendere la vita e dire no all'aborto etc....poi sta alla persona capire fin dove ha ragione e fin dove no...
    insomma dico che il compito della chiesa è difendere i credi cristiani che,anche se basati su 2000 anni fa,son cmq sempre credi di questa religione....penso che se dicesse sì a tutto perderebbe ils uo senso!!quanto al matrimonio logico che si<a la cosa che difende di più in quanto è la base della famiglia per la chiesa,non ce la vedrei a dire ai divorziati bravi non siete peccatori,o a chi convive etc....
    poi ripeto sta' alle singole persone decidere e capire cosa accettare e cosa no o arrivare a un compromesso tra due estremi!

  8. #8
    Partecipante Super Figo L'avatar di Anandamyde
    Data registrazione
    27-07-2005
    Messaggi
    1,800
    Blog Entries
    1
    ok...la chiesa ha diritto di esprimere i suoi giudizi...ma nell'ambito dello "Stato Vaticano"...non credo che abbia il diritto nè tantomeno il dovere di influenzare lo stato italiano...
    baciuz'

  9. #9
    samy
    Ospite non registrato
    perchè lo influenza?non mi pare lo influenzi così tanto,se le cose le vogliono fare le fanno anche se la chiesa è contro....quanto alla gente vista la diminuzine drastica dei credenti/praticanti non penso sia influenzata!

  10. #10
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    Ma infatti dalla sua la Chiesa ha ragione... e' coerente con se' stessa... L'intelligenza secondo me sta nell'aver fede senza avere le fette di salame davanti agli occhi....
    Faccio un esempio raccontando un aneddoto che ho vissuto a scuola mia... Quando ero al liceo facevo religione anche perche' era un'ora in cui si parlava di vari temi di attualita' e venivano fuori delle belle discussioni molto interessanti... Un anno venne pero' una insegnante... che porto' la Bibbia in classe e ce la leggeva lettera per lettera.... ci diceva cose secondo me senza senso... Cioe' che solo i fedeli vanno in paradiso... quindi chi non credeva o aveva un altro dio andava all'inferno..... Io capii subito che questa signora aveva cambiato "bandiera"....probabilmente era diventata testimone di geova o qualcos'altro... insomma una di queste sette che seguono alla lettera la Bibbia.... Io non le detti molta importanza.... rimasi convinto che dicesse cavolate e che gia' leggere un testo alla lettera era sinonimo di non grande intelligenza.... Ma c'erano in classe mia alcuni ragazzi che erano cattolicissimi..... e credendo che lei fosse "il Verbo" la seguivano alla lettera... non capivano.... forse non erano neanche d'accordo... ma prendevano appunti e assorbivano tali cose... Insomma si convinsero anche che solo i fedeli andassero in paradiso... quindi Ghandi secondo lei e loro sarebbe andato all'inferno.... mah....
    Insomma morale della favola l'insegnante in questione poi fu cacciata dalla scuola a fine anno e non gli e' stato piu' fatto insegnare religione.... Ma questo per dimostrare che ci sono tantissimi "pecoroni" che seguono il gregge e tante menti labili che vengono plasmate molto facilmente da qualcuno anche senza grandi argomentazioni ma con un po' di carisma...
    Che la chiesa dica no... e' normale dal suo punto di vista...deve difendere 2000 anni di storia... e di coerenza....ma che noi diciamo no... secondo me al giorno d'oggi e' meno normale....
    saluti ecumenici.....

  11. #11
    samy
    Ospite non registrato
    infatti è proprio ciò che intendevo

  12. #12
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    No samy...ora non avevo letto l'ultima... Vorresti dire che la Chiesa non influenza lo stato italiano???? Ma ci vivi in Italia o sei su un altro pianeta collegata via internet?? (e' una battutina...su... si fa per sdrammatizzare.. )
    L'Italia politica e' fortissimamente influenzata dal Vaticano.....Due esempio che ormai mi vengono in mente spesso.... I docenti di religione sono scelti dalla Chiesa ma PAGATI dallo stato e quindi da noi....
    La Moratti inoltre fece distribuire un opuscolo qualche anno fa nelle scuole superiori di prevenzione all'aids e sul sesso.... dove non veniva mai nominata la parola preservativo e l'opuscolo finiva la sua dissertazione con la frase "alla fine l'unica sicura salvezza e' la castita'" Se non ti sembra una "minima" influenza questa.... non so che dirti....
    In Italia e' molto forte l'influenza vaticana...te lo dice il fatto che appena c'e' qualcosa insorge il papa... e i politici dietro.... L'Italia e' quasi una repubblica asservita al Vaticano... E quali sarebbero le cose che sono state fatte in Italia contro il volere del Vaticano??

  13. #13
    samy
    Ospite non registrato
    ad esempio divorzio e aborto sono legalizzati anche se la chiesa non li vuole

  14. #14
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    Certo ma ci sono volute battaglie, firme, petizioni e contropetizioni dei radicali e dell'Italia intera.... Insomma con la Chiesa alle calcagna e' tutto piu' difficile.... e anche le cose giuste se arrivano arrivano molto in ritardo rispetto ai paesi piu' distanti dall'influenza vaticana

  15. #15
    Yezidism
    Ospite non registrato
    si duccio dice cose giuste... la chiesa romana con le sue interpretazioni di jesù sembra allontanare i credenti anzichè avvicinarli.... ad esempio vorrei capire cosa pensano i protestanti, i calvinisti, gli evangelisti in merito alle coppie di fatto....
    Voglio capire se essere contro le unioni di fatto è una peculiarità esclusiva del vaticano oppure anche le altre tipologie di chiese cristiane la pensano allo stesso modo....
    Vorrei sapere se per un pastore protestante statunitense dove gli è concesso avere moglie e figli gli è altresì consentito di unirsi con un altro uomo?
    insomma sto cercando di capire se le parole di benedetto sono solo riferite alla chiesa romana o se sono un tratto comune di tutti i tipi di cristianità ortodossa inclusa! dico questo perchè secondo i cristiani dio un giorno ha scritto: " Non desiderare la donna di altri!" a naso penso che in una coppia omosessuale maschile non c'è nulla da ecepire su questa sacra scrittura... quindi è sciocco chiamarli amori deboli... bè in una coppia omosessuale femminile tener fede a quella scrittura potrebbe aprire qualche inconveniente....
    duccio dice proprio bene quando parla di influenza vaticana.... perchè un conto è il cristiano e un conto è il vaticano..... jesù in vita non ha mai detto nulla contro gli omosessuali ma allora da dove nasce l'interpretazione distorta del vaticano? si precisa che l'omosessualità non è nata oggi ma esisteva ed era tipica delle culture greche e romane, un grande gay come alessandro magno era già noto nel 350 A.C.! quindi se l'omosessualità fosse stata un male non penso che a jesù fosse mancata la lingua per dirlo! se non disse nulla è perchè non lo reputava un male.... quello che veramente non capisco è come nei secoli si sia evoluto nel vaticano tanto disprezzo e condanna per l'omosessualità...

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy