• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: Sogno "number one"

  1. #1
    Amus
    Ospite non registrato

    Sogno "number one"

    Pur con non poca demotivazione (anche se nessuno mi costringe a farlo), provo a ricostruire il mio sogno che avevo intitolato così perchè cronologicamente era stato l'ultimo in una notte densa di personaggi sconosciuti che mi avevano tenuto compagnia Certo quella di adesso non sarà uguale alla prima stesura molti particolari sfuggiranno , qualche altro sarà leggermente differente , gli aggettivi che utilizzerò non saranno i medesimi ma dopotutto, chi se ne importa? Quel che conta è trovare degli spunti per chiaccherare e giocare insieme
    ... Dopo aver discusso con Futura riguardo all'acquisto di un CD degli 883, ci imbattevamo in un rivenditore di giornaletti usati e ne acquistavamo due di Topolino; la invitavo a sceglierne degli altri ma non sembrava interessata . A questo punto ci trovavamo entrambe dentro un ascensore tipo "gabbiotto" e confabulavamo su non so che quando avvertivo, inequivocabile, la sensazione che l'ascensore cominciasse a salire. Credo che acquistasse via via velocità, che uscisse dal tetto e attraversasse il vuoto, che viaggiasse ora dentro ora fuori. Tutto ciò era ben visibile perchè, ad un certo punto, l'ascensore non era più chiuso ma era simile alla postazione di una giostra, aperto sul d'avanti, con una catena che avremmo dovuto chiudere per protezione ma che, liberamente penzolava. Poichè l'ascensore saliva in diagonale e, talvolta, si inclinava da una o dall'altra parte, avvertendo il vuoto e, credo, anche il vago pericolo di cadere, tenevo Futura circondandole la vita. Ricordo che siamo passate anche d'avanti ad una specie di portiere con berrettino con visiera, seduto su una sedia, col braccio distrattamente appoggiato alla spalliera. C'era anche un altro signore. Fuori l'ascensore continuava a salire, ad un certo punto ha rallentato, abbiamo avuto la sensazione che si stesse fermando e allora Futura con un salto è scesa... ma l'ascensore ha ripreso velocità e ricordo di aver risposto ad un suo sguardo interrogativo dicendole "aspettami, torno a prenderti" o qcs del genere. Dopo un tragitto forse non troppo lungo ma che mi ha allontanata parecchio, finalmente l'ascensore si è fermato su un pendio pietroso e assolato Senza perdere un attimo mi sono messa in cammino percorrendo la stessa strada nella direzione inversa, non riuscivo ad essere veloce per via delle pietre sotto i miei passi ed il caldo che mi fiaccava Ho cmq incrociato lo stesso portiere di prima, ho fatto per chiedere ma, quasi prevenendomi, ha detto "è già scesa, l'aspetta giù!" Consapevole e preoccupata per la distanza che mi restava da percorrere, nervosamente mi sono avviata...

    Capite adesso perchè ero e sono tanto arrabbiata di aver perso il mio sogno?

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    dolce, magica mia AMUS ... l'avevo detto io che avevo bisogno d'aiuto per ritrovare la terza ed ultima parte del sogno: primo giorno alla scuola materna ... ed ecco arriva il bis del tuo post che io AVEVO LETTO ...
    Terza parte:
    ero con il pupo/belva, improvvisamente mi libro nell'aria ad una velocità incredibile , sembro più un proiettile umano poi mi fermo a mezz'aria sono davanti ad un immenso, tenebroso, gotico Castello, sono ferma in aria vicino alle finestre (bifore) delle torri più alte (è stato un volare angosciante per arrivare fin lì, io SOFFRO DI VERTIGINI) Matteo è rimasto ai piedi di questo Castello, io mi sono trasformata in un qualcosa simile ad un demone/drago ( il mio tatuaggio, al pupo/belva racconto che il drago di mamma è suo amico ed è il suo difensore/protettore)e subito esplode un epica battaglia tra me e altri due DEMONI/MALVAGI a suon di palle di fuoco e incantesimi ...
    La cosà più eclatante e fastidiosissima di questo flash di sogno è l'ebrezza di questo volo a velocità iperbolica con annesso senso di Vertigini (Vertigini - e chi ne soffre sa a cosa mi riferisco, terrore di cadere, "testa vuota", nausee ecc ecc)....
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    [quote:828680eaa5="Amuschella"]. A questo punto ci trovavamo entrambe dentro un ascensore tipo "gabbiotto" e confabulavamo su non so che quando avvertivo, inequivocabile, la sensazione che l'ascensore cominciasse a salire. Credo che acquistasse via via velocità, che uscisse dal tetto e attraversasse il vuoto, che viaggiasse ora dentro ora fuori.


    tenevo Futura circondandole la vita.

    Fuori l'ascensore continuava a salire, ad un certo punto ha rallentato, abbiamo avuto la sensazione che si stesse fermando e allora Futura con un salto è scesa... ma l'ascensore ha ripreso velocità e ricordo di aver risposto ad un suo sguardo interrogativo dicendole "aspettami, torno a prenderti"


    Ho cmq incrociato lo stesso portiere di prima, ho fatto per chiedere ma, quasi prevenendomi, ha detto "è già scesa, l'aspetta giù!" Consapevole e preoccupata per la distanza che mi restava da percorrere, nervosamente mi sono avviata...

    [/quote:828680eaa5]

    ci risiamo ... haruka sogna l'ascensore che scende
    Amuschella sogna l'ascensore che sale ... tutte e due in compagnia di Persone/parenti più giovani (altra generazione)
    c'è chi vuole tornare .... c'è chi ha compreso che deve andare avanti da sola...

    Consapevole e preoccupata per la distanza che mi restava da percorrere
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  4. #4
    Amus
    Ospite non registrato
    Sai cosa mi affascina dei tuoi sogni? O almeno, cosa in modo particolare?La descrizione degli ambienti
    E poi le lotte in cui ti ritrovi impegnata in un mondo popolato da streghe e fantasmi Hai già provato a dare un volto ai tuoi fantasmi? lo sai che solo smagandoli potresti riuscire a non doverti più confrontare con incantesimi e palle di fuoco Solo così potresti smettere di affannarti la notte a "travestirti" di Napoleone o di principessa egiziana nel tentativo di essere più forte di loro...
    Ho osato troppo?
    :o

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    :cry: :cry: :cry: grazie ... il mio senso di inferiorità,scarsa autostima ecc ecc è evidente anche a me stessa, una cosa è certa il mio INC mi ama molto anche e forse soprattutto grazie ai miei difetti, Tutte le notti o quasi mi da varie e potenti armi magiche o potenti sembianze per equipaggiarmi al meglio che può alle Varie Lotte che mi attendono ...
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  6. #6
    Amus
    Ospite non registrato
    Si, il tuo inconscio ti è amico ma non si limita esclusivamente a facilitare la tua vita notturna... si affanna infatti per mostrarti anche i mille e più, piccoli omini invisibili (non è magia ma risorse latenti ) che ti consentono di muoverti abilmente e con competenza nelle situazioni reali ma che talvolta tu ignori... :supersmack:

  7. #7
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    [quote:c34f682d49="Amuschella"]si affanna infatti per mostrarti anche i mille e più, piccoli omini invisibili (non è magia ma risorse latenti ) che ti consentono di muoverti abilmente e con competenza nelle situazioni reali ma che talvolta tu ignori... :supersmack:[/quote:c34f682d49]

    spiegare PLEASE
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  8. #8
    Amus
    Ospite non registrato
    Intendo dire che il tuo inconscio, oltre a darti la possibilità di prenderti delle rivincite in sogno, vuole in realtà parlarti e se tu ti fermi ad ascoltarlo capisci che le stesse rivincite sai prendertele anche durante il giorno, col tuo datore di lavoro ad es. o con i tuoi colleghi... non so, era per fare degli esempi. Magari te le prendi pure ma forse non vedi...

Privacy Policy