• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 17 12311 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 253
  1. #1
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    10-03-2006
    Residenza
    Bresso
    Messaggi
    261

    Laddove c'è amore,c'è FAMIGLIA: che ne pensate dei pacs?

    Popolo degli psicologi, vi chiamo a dire la vostra a proposito dei pacs. Il tema è nato in altra sede,ci siamo posti Mister x ed io la seguente domanda: può essere, evolutivamente parlando, negativo per un bambino crescere in una famiglia i cui genitori sono dello stesso sesso?
    Il mio primo in-put sta nel titolo che ho dato: a voi la parola.
    Pier

    Membro del comitato anti-morelli

  2. #2
    Super Postatore Spaziale L'avatar di pollon2
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    2,877
    C'era un 3d su questo argomento...aperto da manuelas...ma era fondato (o almeno ci provava ) sulla psicologia più che sulle opinioni personali...

    Se qui devo esprimere quella, che però è legata anche alle ricerche ed agli studi fatti sin qui....., sono molto più che d'accordo....

    I pacs per i gay sono il minimo, io sono assolutamente favorevole al matrimonio per loro...non vedo proprio quale sia l'impedimento....se non un certo pregiudizio.....

    Quanto alle adozioni....sempre supportata dalle ricerche....certo che sono favorevole

    Non è il sesso dei genitori a fare la differenza, sono l'intelligenza, la capacità di amare, la disponibilità ai sacrifici....cose che purtroppo a volte mancano anche nelle famiglie "normali"....
    Ciambellana dei Film dell'anno 2005/06

    "Zio Stojil", ho detto stupidamente, "Stojil, Stojil, tu che mi avevi giurato di essere immortale!"
    "E' vero, ma io non ti ho mai giurato di essere infallibile... Del resto, io non muoio, arrocco."
    (Signor Malaussène, D. Pennac)

    "La cosa che preferisco fare in assoluto è niente..."
    (Winnie the Pooh)

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    assolutissimamente senza nessun minimo dubbio contrarissimissimissimo....domani spieghero il perche

  4. #4
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da thetruthofkayle
    assolutissimamente senza nessun minimo dubbio contrarissimissimissimo....domani spieghero il perche
    scusa eh.. ma posti tanto per postare Vincè?
    Allora sappi che qui funziona così:
    1) si clicca su reply che già una mezza idea del contenuto del post te la sei fatta
    2) scrivi (di solito presuppone un ragionamento anche quello)
    3) clicchi su invia replica (magari una letta ci sta bene..)
    Insomma il tuo è spam (a dirla tutta) e non è consentito.

    Vedi che poi fà..

    E poi un altro messaggio per tutti: siete pregati di argomentare con CIVILTA' in un argomento così delicato... chiunque sfora viene allontanato dal forum per un pò.

    Patti chiari

  5. #5
    albertodid
    Ospite non registrato
    Io sono in assoluto accordo con Pollon. Credo che lo Stato (con la S maiuscola) abbia il DOVERE di riconoscere una realtà di fatto: due persone dello stesso sesso possono amarsi e decidere di passare tutto il resto della loro vita insieme. Francamente non capisco chi sostiene che tale atto da parte dello Stato porterebbe alla distruzione della famiglia tradizionale.....forse sono limitato io.... Mi sembra che queste persone vogliano imporre il loro modo di pensare ed obbligare tutti a seguire le loro personalissime convinzioni morali. Io credo che uno Stato giusto debba garantire a tutti gli stessi diritti. A me i pax addirittura sembrano troppo poco: dovremmo parlare di matrimonio vero e proprio (come nelle mitica Sapgna di Zapatero).
    Veniamo poi alla questione adozioni: sono favorevole al 100%. Credo che sia la capacità di amare che rende una persona un buon genitore. Se un bambino cresce in una casa dove ci sono 2 genitori che gli vogliono bene e pronti a fare sacrifici per lui, beh, non credo che importi il sesso di queste persono. Solo l'amore conta!!
    Ultima modifica di albertodid : 30-04-2006 alle ore 12.11.57

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Dirò la mia e poi probabilmente basta perchè ricordo come andò tempo fa secondo me è giusto che due persone dello stesso sesso possano adottare un bambino, naturalmente con i dovuti controlli (come avviene per gli etero). Credo che l'amore di due persone che inoltre si amano tra loro sia molto meglio che crescere in un orfanotrofio, per un bambino.

    Però è anche una scelta difficile, lo capisco... la cosa più importante è che queste persone possano sposarsi secondo me. E'giusto, piuttosto che innalzare al valore di "famiglia" tradizionale le coppie di fatto... non che non sia d'accordo ma boh... sposarsi -anche in comune- mi sembra una scelta un pò diversa da convivere che pertanto comporta conseguenze diverse. Magari sbaglio! Voi come la vedete?
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  7. #7
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da albertodid
    Veniamo poi alla questione adozioni: sono favorevole al 100%. Credo che sia la capacità di amare che rende una persona un buon genitore. Se un bambino cresce in una casa dove ci sono 2 genitori che gli vogliono bene e pronti a fare sacrifici per lui, beh, non credo che importi il sesso di queste persono. Solo l'amore conta!!
    Come ho già detto in un'altra discussione sul tema, secondo me non si sa ancora abbastanza sul tema per esserne così sicuri, e sarebbe un errore basarsi su convinzioni soggettive (e un po' semplicistiche) di questo tipo per prendere una decisione così importante.

  8. #8
    Super Postatore Spaziale L'avatar di pollon2
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    2,877
    Originariamente postato da isotta80
    Come ho già detto in un'altra discussione sul tema, secondo me non si sa ancora abbastanza sul tema per esserne così sicuri, e sarebbe un errore basarsi su convinzioni soggettive (e un po' semplicistiche) di questo tipo per prendere una decisione così importante.

    Hai ragione quando dici che non ci si può basare solo su convinzioni soggettive per prendere una decisione di questa portata....ma gli studi a sostegno del fatto che crescere in una famiglia composta da genitori omosessuali non comporta problemi per il bambino ci sono.....
    Ciambellana dei Film dell'anno 2005/06

    "Zio Stojil", ho detto stupidamente, "Stojil, Stojil, tu che mi avevi giurato di essere immortale!"
    "E' vero, ma io non ti ho mai giurato di essere infallibile... Del resto, io non muoio, arrocco."
    (Signor Malaussène, D. Pennac)

    "La cosa che preferisco fare in assoluto è niente..."
    (Winnie the Pooh)

  9. #9
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,909
    Per la legalizzazione delle unioni civili che vengano parificate da un punto di vista legale alle unioni fra uomo e donna sono assolutamente favorevole. Non credo che il concetto di "famiglia" spesso reso pesante e ridondante da un modo di pensare molto conservatore debba aver paura di essere incrinato dalle unioni civili... e se lo diventa...allora vuol dire che la famiglia non ha di per se' delle solide basi come istituzione e valore.... Inoltre serve solo a legittimare legalmente due persone che vogliono stare insieme...quindi non vedo dove sta il problema...
    Per le adozioni non mi sento in grado di esprimere un giudizio da un punto di vista psicologico.... non sono a conoscenza (per mia ignoranza) di ricerche, studi comparativi che permettano di dire con certezza che l'adozione di un bambino da parte di due omosessuali possa aver conseguenze negative sulla sua crescita psicologica... Da persona (e non da psicologo) mi pongo dei dubbi... sul fatto che un bambino molto piccolo possa essere disorientato dal vedere in casa i due babbi (o le due mamme) in atteggiamenti intimi... e vedere fuori dall'ambiente familiare atteggiamenti intimi fra persone eterosessuali... non credo che questo influisca sulla sua identita'... ma credo che possa crescere con un po' di confusione in piu'...farsi molte domande... Inoltre piu' che avere un'idea negativa sul suo sviluppo con due genitori gay.... vedo negativamente il suo sviluppo con due genitori gay all'interno di una societa' ancora omofoba dove anche personalita' del mondo politico si esprimono dicendo frasi razziste del tipo "meglio fascista che frocio".... Quindi credo che siano tante le variabili da considerare....
    E' anche vero che gli orfanotrofi (dove molti bimbi vengono parcheggiati per anni) sono il luogo peggiore dove possano vivere.... quelli sicuramente fanno danni sulla psiche dei bambini....
    Diciamo che non sono favorevole al cento per cento.... proprio perche' sono tante le cose da considerare...e non ho sentito di studi che diano delle prove e dei risultati chiarissimi ed inequivocabili.... Bisogna sempre pensare al benessere del bambino...
    Cmq una cosa non pregiudica l'altra... nel senso che mi pare in danimarca o in norvegia non ricordo sono legalizzate le unioni civili ma non le adozioni.... Insomma prima di prendere qualche decisione di questo tipo mi piacerebbe ci fossero prove evidenti.....

  10. #10
    skunk9183
    Ospite non registrato
    Per quanto riguarda l'unione tra persone dello stesso sesso sono abbastanza favorevole. E il non riconoscere legalmente questa unione è come non riconoscere l'omosessualità. E' una realtà e come tale va presa in considerazione.

    Per quanto riguarda l'adozione, sono d'accordo affinchè ci sia il controllo. Un controllo legato sia alle famiglie omosex che alle eterosex. Son dell'idea che è meglio che un bambino cresca in un ambiente familiare che in un orfanotrofio.

    Per me l'ambiente familiare è dove un soggetto può crescere coperto dalle giuste attenzioni. Alla fine di famiglia non esiste sono quella verticale...ma anche a livello orizzontale.

    SaR@

  11. #11
    Super Postatore Spaziale L'avatar di pollon2
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    2,877
    Originariamente postato da skunk9183
    Per quanto riguarda l'adozione, sono d'accordo affinchè ci sia il controllo. Un controllo legato sia alle famiglie omosex che alle eterosex. .....
    Bè...questo credo sia sottinteso......ci mancherebbe altro

    Quello che io non comprendo, invece, è il non riconoscimento di una famiglia in una coppia gay....

    Una coppia etero sposata senza figli è famiglia? E' famiglia se li vuole ma non può o anche se non li vuole?
    Una coppia che convive da trent'anni senza essersi mai sposata è famiglia?

    Dove comincia la famiglia per chi crede che i pacs la distruggeranno e dove finisce?

    La mia è una domanda vera per capire una posizione diversa dalla mia, non una provocazione, rispondetemi per favore
    Ciambellana dei Film dell'anno 2005/06

    "Zio Stojil", ho detto stupidamente, "Stojil, Stojil, tu che mi avevi giurato di essere immortale!"
    "E' vero, ma io non ti ho mai giurato di essere infallibile... Del resto, io non muoio, arrocco."
    (Signor Malaussène, D. Pennac)

    "La cosa che preferisco fare in assoluto è niente..."
    (Winnie the Pooh)

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Per me è famiglia anche una coppia che convive senza figli... o due amici che scelgono per la vita di vivere insieme, e persino il preside Skinner che vive con la madre una famiglia è anche un single per me!

    Quindi, matrimonio non significa assolutamente famiglia per me. O meglio, la corrispondenza non è biunivoca.

    Però ecco... due persone perchè si dovrebbero sposare se solo convivendo avrebbero gli stessi diritti di una coppia sposata? Che senso avrebbe sposarsi? Conviverebbero tutti! E'una domanda, non so bene di queste cose...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  13. #13
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    10-03-2006
    Residenza
    Bresso
    Messaggi
    261
    Ops,c'era già un 3d sul tema?accipicchia,tra l'uso del quote,il non toccare argomenti già trattati e il non uscire fuori tema,rischio di essere bandito dal forum
    Per l'intervento di Haruka te prego,tutelaci tu......
    X Duccio: hai toccato due punti in cui credo fermamente e quindi mi hai anticipato. Penso anch'io che il vero problema per un figlio adottato da coppia omosex non sia tanto a livello psicologico-avete presente le solite ****** del tipo...la figura maschile...il modello da imitare -ma quanto l'ambiente. I bambini sanno essere intolleranti e cattivi quasi più dei leghisti
    ...vi prego passatemi la battuta,m'è venuta troppo bene!!
    Per poi non parlare della stupidità di certi adulti.
    L'altra cosa che hai detto e che anche io penso...anche se avevo qualche dubbio...è che l'adozione non è una conseguenza logica del riconoscimento delle unioni civili. Ma penso che queste irrazionalità hanno lo stesso fondamento di quelle portate a favore del crocefisso- oggi il crocefisso domani la festa di Natale ...è paura,paura del diverso,paura che il cambiamento crei un sovvertimento dell'ordine stabilito precedentemente. Però un'osservazione m'ha fatto riflettere,quella di Ember...ma credo che un cattolico praticante si sposerebbe cmq,anche se c'è l'opzione dell'unione civile...o no!
    Pier

    Membro del comitato anti-morelli

  14. #14
    Johnny
    Ospite non registrato
    io sono favorevole alle unioni tra omo; xò non sono nè matrimoni nè famiglie; matrimonio e famiglia sono finalizzate alla procreazione;
    quindi il prossimo passo credo sarà quello di kiedere l'adozione di un bambino, non potendoli creare da sè (x ovvi motivi biologici);

    e qui sono contrario xke sarà vero ke l'amore e l'intelligenza è più importante del sesso dei genitori ....xò:
    1) la cultura può andare CONTRO le leggi biologiche?
    2)quei bambini non saranno "un pò" presi in giro e vittime di pregiudizi e discriminazioni x essere figli di omosessuali? (lo so ke il problema è della gente che ha pregiudizi...xò intanto il bambino si fa anni e anni di paranoie con deterioramento della salute mentale )
    3)istituzioni e etero rispettano gli omosessuali; ma poi siamo tanto sicuri ke loro rispettano noi e le istituzioni?

  15. #15
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    10-03-2006
    Residenza
    Bresso
    Messaggi
    261
    Rasputin,tutto corretto,condivido,ma ho delle obiezioni al punto 3.
    Non credo che questo rispetto ci sia,gli esempi sono già stati fatti in altri interventi. Ed è proprio per questo motivo che c'è il fattore ambiente che renderebbe problematica l'esistenza dell'adottato.
    Il fatto delle paranoie può essere ovviato con la modificazione della cultura del paese. La domanda che hai fatto a proposito della cultura è molto importante,invito anche gli altri a rispondere.
    La mia risposta è......sì!
    Pier

    Membro del comitato anti-morelli

Pagina 1 di 17 12311 ... UltimoUltimo

Privacy Policy