• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 53

Discussione: Quale Lavoro?

  1. #1
    simo3
    Ospite non registrato

    Quale Lavoro?


    Ciao a tutti!Farò una domanda molto semplice e PROVOCATORIA ma che ancora non ho capito:dopo il conseguimento dell'esame di stato che lavoro CI ATTENDE?
    _Fare progetti da proporre in scuole, case di cura etc.,
    _iscriversi a master, scuole di specializzazione
    _fare volontariato come psicologi
    _lavorare come educatori nelle cooperative
    _fare selezione del personale
    IO personalmente al momento non posso iscrivermi a scuole e x il lavoro......è veramente tutto così confuso!
    Da quanto ho capito ,anche da questo sito, dovremmo praticamente inventarci il lavoro?
    E' bello fare progetti (credo), riunirsi per fare qualcosa ma quando si lavora?Io a fine mese vorrei uno stipendio non un bel progetto che non si sa se va in porto e dopo un anno o sei mesi trovarsi di nuovo a "inventarsi" un altro progetto e chissà?Lavorare 10 ore o poco più a settimana e le altre?
    SCUSATE ma quando si lavora, si guadagna un minimo per vivere etc....a 50 anni?
    Mi rendo conto che un messaggio provocatorio e di "sfogo" il mio ma è pura realtà.
    Chi vuole commentare?Mi piacerebbe parlare con altre persone che magari hanno anche un po' più di esperienza di me (mi manca l'eds).
    GRAZIE!
    Ultima modifica di simo3 : 29-03-2006 alle ore 12.34.01

  2. #2
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Iscriversi ad un master o ad una specializzazione non è un lavoro... ne è un modo per ottenerlo.
    Per iscriversi ad un master basta pagare, questo non offre nessuna garanzia sul fatto che tu sia una persona in gamba.
    Quello che sto vedendo io è che il passaparola in questo mestiere è fondamentale.
    Quasi tutte le persone che conosco e che lavorano in questo ambito hanno trovato occasioni di lavoro grazie alla conoscenza di colleghi o tutor che li hanno introdotti in realtà lavorative, magari non sempre ben pagate inizialmente ma che sono comunque servite per farsi conoscere...
    Vimae

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di petunialueta
    Data registrazione
    29-04-2005
    Messaggi
    124
    Ciao Simo, capisco le tue paure e perplessità.....
    Ma vorrei rassicurarti sul fatto che qualcosa possiamo fare:
    Consulenza e sostegno psicologico
    Consulenza informativa per coppie, individui, famiglie
    Orientamento
    Formazione
    Ricerca e Selezione del Personale.......ecc.

    Per i progetti.....sì, come dici tu puoi iniziarlo, finirlo dopo due mesi e dover poi cercare un'altro istituto in cui proporre lo stesso progetto (a meno che non te lo approvino più di una volta).

    Il lavoro stabile, fisso e sicuro scarseggia, bisogna avere tanta voglia di provare, mettersi in gioco, rischiare e tante energie.

    I tempi delle 8 ore al giorno sicure di lavoro, per noi psicologi, sono praticamente finite.

    Il lavoro devi costruirtelo, inventartelo, proporre, attivarti.....difficile essere chiamati, avere un contratto fisso e non pensarci più !!

    La parola magica (purtroppo !) deve essere Flessibilità !!

    Concordo con Vimae sull'importanza del passaparola.
    Ultima modifica di petunialueta : 29-03-2006 alle ore 13.05.52

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Concordo pienamente!
    In realtà sembra che circa il 70% delle assunzioni avvenga tramite conoscenze o contatti diretti, solo il restante 30% attraverso intermediari, ecc... E questo in generale, figuramoci nel nostro settore!

    Un consiglio è ad esempio, può essere mantenere buoni rapporti con i tutor del tirocinio, o anche con il relatore della tesi....
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  5. #5
    freetime
    Ospite non registrato
    non c'è nessuno dalle parti di verona,vicenza,padova?

  6. #6
    Partecipante L'avatar di kenomis
    Data registrazione
    08-11-2004
    Residenza
    roma
    Messaggi
    43
    che tristezza peró che si riesce a trovare un lavoro solo tramite conoscenze!
    non é cosi che dovrebbe funzionare.

  7. #7
    simo3
    Ospite non registrato

    Quale lavoro?


    Sono contenta che qualcuno risponde.
    Ora capisco sempre di più quale sarà il mio futuro...anche con una laurea in Sviluppo mi butterò nelle Risorse Umane perchè questa situazione precaria...a 27 anni è veramente frustrante!In ogni caso l'eds lo farò ugualmente...non si sa mai nella vita.
    Lo so molti potranno criticarmi ma per ora mi sento di fare questo...se no finisce che l'ansia mi aumenterà e allora sì che entrerò nel cuore della psicologia ma come paziente.
    Ah ah ah! Scusate l'ironia ma è lecita. Sono una persona molto solare e positiva e l'unica cosa che mi rattrista in questo momento della mia vita è il lavoro...
    Tutte voi hanno fatto Sviluppo?
    Grazie Petunialueta; Vimae e Doni per avermi risposto.
    un bacio a tutti

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    ciao simo..io ho fatto lavoro e organizzazioni...e il "buttarsi nelle risorse umane " non credo sia la soluzione...
    ti ritroveresti a fare presumibilmente buste paga per il 70% del tuo tempo...e pn è quello che vuoi, se hai studiato sviluppo!!

    adesso sei scoraggiata è normale, ma vedrai che riusciremo a lavorare come si deve se ci impegnamo a fondo...
    il lavoro inizialmente scarseggia ed è normale..ma appunto il fatto di fare cose diverse ti fa acquisire esperienza spendibiole in campi diversi, "fa curriculum" come si dice...e solo in questo modo puoi defiire meglio la tua professione..all'inizio ti devi accontentare di lavori meno complessi è ovvio, ma è giusto che sia così perchè la nostra esperienza è poca e confusa..

    via via conoscerai l'insegnante che non sa come trattare il dislessico, e che non sa come fare...oppure l'azienda che necessita di consulenza perchè tutti si licenziano, oppure l'amica che si è rivolta al consultorio e ha conosciuto una brava psicologa che l'ha aiutata ma che ha troppo lavoro...e lì prenderai la palla la balzo e ti proporrai!!!

    quello che intendo è che per "conoscenze" si intendeva questo, non nell'accezione di "raccomandazione, ma nell'accezione di "far vedere quanto vali!!!"

    non demoralizzarti...e prendi quello che viene al momento, costruisciti una solida esperienza in qualunqe campo, fai domande per le borse di studio, gira per vedere come funziona il mondo del lavoro e chiedi consigli su ops a chi ne sa di più...


    forza e coragio!! il lavoro c'è, per chi lo sa cercare!

    ti piacciono i bambini...?
    ...pensaci...studia...leggi...internet...

    cosa fa la tua provincia per loro? quali sono le aree in cui offre sostegno aiuto e quali no?
    i genitori che risorse hanno? gli insegnanti che problemi riscontrano?
    la scuola...come vive il rapporto con una multiciìulturalità sempre più presente?? e tu, psicologa in erba e piena di entusiasmo, cosa puoi fare per loro???


  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di saperessere
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Ferrara
    Messaggi
    425
    Originariamente postato da manuelas


    ...pensaci...studia...leggi...internet...

    cosa fa la tua provincia per loro? quali sono le aree in cui offre sostegno aiuto e quali no?
    i genitori che risorse hanno? gli insegnanti che problemi riscontrano?
    la scuola...come vive il rapporto con una multiciìulturalità sempre più presente?? e tu, psicologa in erba e piena di entusiasmo, cosa puoi fare per loro???

    Sono d'accordo:bilanci sociali dei comuni, piani di zona sanitari. Conosciamo il territorio, cerchiamo un buco dove non lavori nessuno o pochi. Internet ti aiuta a trovare materiali, progetti e persone in zone lontane che hanno fatto cose riproponibili nella tua zona.
    E' possibile scoprire cose incredibili.


    Buona l'idea del comitato anti-Morelli. Come si aderisce?

    P.S. Potrei aver bisogno di contattare persone di Modena-Reggio.
    Manuelas puoi mandarmi una mail?
    Ultima modifica di saperessere : 29-03-2006 alle ore 14.36.32

  10. #10
    simo3
    Ospite non registrato

    grazie


    Grazie Manuelas!Terrò in considerazione i tuoi consigli.Tu che fai?
    E' tutto vero quello che dici ma non so se resisterò a tutta questa precarietà. Sono da considerare anche altre due cose:soldi (scarsi) e impegno. Non so se mi va di studiare ancora tutta la vita. Lo so può essere vergognoso dirlo ma siamo umani e ognuno ha le proprie debolezze.
    Ora più che mai voglio lavorare e studiare non molto.

  11. #11
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    comitato anti morelli..sei assunto...
    leggi il 3d psicotuttologo mediatico!

    ti mando la mail per pm!

  12. #12
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    simo..la voglia ti verrà...
    lavorare senza precarietà..sei una professionista, ricordalo!
    se vuoi farti assumere in un'azienda puoi farlo, ma nelle aziende asl ecc è difficile e di sicuro non ora che sei troppo giovane e con zero esperienza...

    per il resto, se vuoi un lavoro fisso NON da psicooga...il mondo è pieno..ma lo vuoi fare???

  13. #13
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Originariamente postato da manuelas

    quello che intendo è che per "conoscenze" si intendeva questo, non nell'accezione di "raccomandazione, ma nell'accezione di "far vedere quanto vali!!!"
    Esattamente... Anch'io non amo le raccomandazioni, ma se capita (ed è capitato) che la mia ex tutor del tirocinio mi proponga a qualche conoscente perchè ritiene che abbia delle qualità, non ci vedo nulla di male...
    Non si tratta di avere lo zio alla regione o conoscere il vescovo... Ma di farsi conoscere da persone del settore che ti apprezzano e se la sentono di fare il tuo nome.
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  14. #14
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    10-03-2006
    Residenza
    Bresso
    Messaggi
    261
    Solidale con i dubbi di simo e andrò anch'io sul 3d anti-morelli!!
    Simo la formazione è continua: in corsi di formazione ho conosciuto professionisti validi che hanno costruito la propria figura pezzo per pezzo, formazione dopo formazione..iniziando come medici,poi psicologi,poi formati a vari metodi riabilitativi, fisioterapici, poi orientaleggianti,basati sulla musica e la loro potenzialità terapeutica..e sono sicuro che queste persone non si considerano ancora arrivate... Sicuramente una condizione essenziale per questa continua ricerca è avere un lavoro: te ne do atto!! Quindi ti auguro un in bocca al lupo, affinchè tu possa trovare la tua strada.
    Pier
    P.s. grazie per la partecipazione a questo 3d delle partecipanti esperte: avete dato spunti e stimoli molto interessanti!

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di orsogatto
    Data registrazione
    18-08-2005
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    155
    Cara simo, ti racconto un pò la mia esperienza.. che al momento non è affatto negativa!
    In concomitanza con il tirocinio (in ambito clinico) ho partecipato ad un progetto del comune nell'ambito della formazione, esperienza che mi è piaciuta e mi ha dato molti soddisfazioni.
    Terminato tutto ciò.. con le idee un pò confuse e soprattutto con il desiderio di trovare un lavoro che mi desse qualche certezza.. ho iniziato a guardarmi attorno.
    ho iniziato con un breve stage (fortunatamente retribuito!) in ag. interinale, poi diventato una sostituzione di maternità.. nel frattempo ho sostenuto l'esame di stato (concluso circa un mese fa!)
    ed ora mi hanno offerto un contratto decisamente più duraturo presso un'altra ag.interinale.. e sono molto contenta perchè è un lavoro per me gratificante e interessante!
    In sintesi: un lavoro che dia qualche certezza SI PUO' trovare ed anche in tempi abb. brevi (ho finito il tirocinio a metà settembre '05).. ma non si può volere tutto e subito! Anch'io preferirei fare la psicologa clinica.. ma so che non devo avere fretta! per il momento ho un lavoro.. e anche i soldini per pagarmi la costosissima specializzazione!
    - abbasso morelli!!-

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy