• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 30

Discussione: Come farsi Pubblicità

  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di petunialueta
    Data registrazione
    29-04-2005
    Messaggi
    124

    Come farsi Pubblicità

    Ciao a Tutti !
    Venerdì ho dato l'ok per l'affitto di uno studio e ora mi chiedo: come farmi conoscere?
    Il passaparola é la cosa migliore, ma prima ancora di quello ?

    Un medico di un centro fisioterapico si é mostrato disponibile a dare i miei biglietti da visita ai pazienti e mi ha chiesto di preparargli delle brochure e di spiegare in esse la mia attività !
    Qui nasce il problema.......

    So che é facile avere il consenso dell'ordine per scrivere Dott. ecc ecc Psicologo....

    Ma se si vuole scivere il tipo di servizio che si offre?
    es . Io sono psicologa e offrirei un servizio di consulenza e sostegno psicologico a coppie famiglie e individui singoli........

    Vorrei anche fare una pagina internet dove spiego cosa fa lo psicologo e delle informazioni generali sulla nostra professione, in modo corretto e professionale, s'intende, ma temo che già mettendo in questa pagina il mio nome e professione "Psicologa"
    ci possano essere gia dei problemi.....

    Qualcuno di voi sa qualcosa di più a questo riguardo ?

    Come farsi pubblicità ?

    Grazie in anticipo a chi avrà la voglia o il tempo per rispondermi !!

  2. #2
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao... anch'io ho il tuo stesso problema +- per il web non ho problema, per la campagna pubblicitaria si.... dovresti fare dei bigliettini da visita e degli opuscoli, in più fatti conoscere di persona agli organismi locali (usl, comune, assistenza sociale, neuropsichiatria ecc..) sfrutta questo periodo di elezioni dove tutti ti conoscono e tutti ti salutano in questo momento dove tutti ti chiamano amico e ti promettono la luna.... cmq per un minimo di pubblicità dignitosa tra bigliettini, opuscoli ecc.. preventiva un 500 euro di spesa.... che cmq secondo me hanno un buon ritorno... nei 500 ti ho incluso anche il web ovviamente.... per caso sei terapeuta?

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di petunialueta
    Data registrazione
    29-04-2005
    Messaggi
    124
    Grazie Yezidism !

    Guardavo poco fa un articolo su questo argomento interessante,
    dato che sei anche tu nella stessa situazione ti do l'indirizzo web nel caso possa essere utile a te o chiunque abbia bisogno di saperne un pò di più:

    http://www.humantrainer.com/articoli...ubblicita.html


    Purtroppo il dubbio che rimane irrisolto é il seguente

    Posso, essendo solamente Psicologa scrivere nella brochure l'attività che svolgerò:
    Consulenza e Sostegno Psicologico rivolta all'individuo, alla coppia, alla famiglia ?

    P.S. Per il sito web almeno sono stata fortunata: il mio ragazzo fa questo di mestiere !!!....qualche soldino risparmiato !!

  4. #4
    Yezidism
    Ospite non registrato
    si già lo conosco... ci sono gli articoli di sirri che sono fatti benissimo.....
    misà che non puoi scrivere quelle cose..... almeno che non hai una specializzazione al riguardo altrimenti con la laurea a puoi scrivere solo psicologa.....
    io sto facendo la targa ed ho messo solo psicologo se sei anche psicoterapeuta puoi specificare il settore......
    pensa che se uno è del lavoro con la laurea a non può neanche scrivere psicologo del lavoro....
    questo è riferito alla targa
    nella borushoure puoi scrivere tutto quello che puoi fare nel tarifario degli psicologi e quindi le attività che dicevi..... ma non scriverle nella targa......
    questo è il regolamento del lazio... poi come dice anche sirri la cosa varia da reggione a reggione....
    cmq il fatto di fare pubblicità presso gli studi medici è un buon metodo sembra che funzioni......
    quindi neanche tu sei psicoterapeuta? io mi sento sulla lama.... nel senso che le attività che tu dici sembrano da terapeuta... sicura che puoi farle con la laurea a? ti risulta che si può lavorare con neuropsichiatria infantile o con il sert senza essere terapeuti? se così fosse allora ci provo anch'io......
    Yezidis

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di petunialueta
    Data registrazione
    29-04-2005
    Messaggi
    124
    Per sert e neuropsichiatria non so risponderti,
    riguardo alle attività che possiamo svolgere sono sicura che per lo psicologo a sono consentite attività di consulenza, sostegno psicologico, abilitazione e riabilitazione , diagnosi...per quanto riguarda l'ambito sanitario....la psicoterpia poi é un'altra cosa....e nella pubblicità bisogna stare ben attenti a non confondere !!!

    Un consiglio é di provare ad andare dal tuo medico di base innanzi tutto, spiegargli cosa fai e se acconsente dargli i tuoi biglietti da visita ed eventualmente brochure,
    se puoi poi tenta i grossi centri polispecialistici......per es quel dott di cui parlavo al 1 post non può collaborare con me nel suo studio perché ha già una psicologa, ma mi ha spiegato che per lui é più interessante una collaborazione con qualcuno che ha uno studio fuori dal suo centro.....perché i pazienti possano sentire una maggiore privacy...

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di petunialueta
    Data registrazione
    29-04-2005
    Messaggi
    124
    Ecco la legge:

    Attività riservate attuali: “Uso di strumenti conoscitivi e di interventi per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione–riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e dibattito in tale ambito” (art. 1, l. n. 56 del 1989).

  7. #7
    Yezidism
    Ospite non registrato
    per me sarebbe perfetto perchè ho uno studio nel verde dove la privacy è garantita.... cmq allora ci provo anch'io.... di medici ne conosco tanti....
    il problema semmai è: cosa faccio per avere dei clienti? cmq non so se si possono fare prestazioni sanitarie non essendo psicoterapeuti.... ad esempio non posso fare terapia a chi soffre di sexual addiction o internetdipendenti....
    quindi anche che un medico mi girasse dei pazienti/clienti cosa posso fare? solo prevenzione ed informazione? io pensavo da fare il filtro tra un medico ed un terapeuta.... nel senso che faccio da interfaccia col medico che mi passa i pazienti gli faccio uno screening e poi i casi più pesanti necessituri di terapia li giro ad un terapeuta..... tornando a monte e come se somministro test ai probabili sexual addittori e poi i casi più estremi li giro al terapeuta per la terapia... cmq diventerebbe un triangolo non più medico terapeuta che forma una diade di estremismi perchè vede un individuo o sano come un pesce o come una cura di 4 anni... la triade è più funzionale perchè lo psicologo sta a metà tra il medico ed il terapeuta, ovviamente la bravura dovrebbe essere quella di avere molti terapeuti a disposizione in modo da girare il cliente a secondo del setting altrimenti con un terapeuta solo sarebbe come una dittatura.... ovvero un unico approccio terapeutico per tutti i pazienti girati dal medico.... un pò come già avviene tra farmaco e medico di base..... non vorrei che poi il terapeuta sostituisse il farmaco... nel senso di cura miracolosa di tutti i mali...
    tornando a noi quindi oltre allacciarci con i medici bisogna allacciarsi anche con i terapeuti..... o almeno guadagnarsi la loro disponibilità.....
    anche se mettendomi da parte di là della barricata mi vengono i dubbi.... o meglio: che ci guadagna un medico a girarci i clienti? o a farci fare pubblicità presso il suo studio? per iniziare però penso che sia un buon metodo.....

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di petunialueta
    Data registrazione
    29-04-2005
    Messaggi
    124
    Dai uno sguardo a questa pagina

    http://www.***psicologia.com/pubblico/tutela.htm

    Hei, qualcuno ci può aiutare per il problema della pubblicità ?

    Grazie ciaoooo

  9. #9
    Partecipante Assiduo L'avatar di petunialueta
    Data registrazione
    29-04-2005
    Messaggi
    124
    Hei, ma non c'é proprio nessuno interessato a scambiarsi opinioni e punti di vista sul tema ancora così poco conosciuto e ambiguo del

    FARSI PUBBLICITA' PER INIZIARE L'ATTIVITA' DI LIBERO PROFESSIONISTA ???
    Ultima modifica di petunialueta : 22-03-2006 alle ore 10.56.59

  10. #10
    ciao, penso che il modo migliore per farsi publicità sia il passaparola, quindi l'ideale è riuscire ad inseririsi nel circuito degli studi medici, iniziando ad esempio dal proprio medico di base...
    Le brochure sono utilissime, ricordate però che per tutelarci, prima di mettere in giro il materiale pubblicitario è bene farlo esaminare dall'ordine professionale, perchè siamo tenuti a seguire quest'iter... possiamo stampare e distribuire senza chiedere autorizzazione solo i bigliettini da visita e la carta intestata...(così mi è stato detto...)
    Io ho preparato delle bruchure dove oltre a elencare le attività svolte, ho spiegato nello specifico che cosa faccio....nel senso che purtroppo molti non hanno ancora le idee chiare su cosa faccia lo psicologo, e c'è spesso confusione tra le varie professioni( psicologo, psicoterapeuta, psichiatra...)ad esempio: consulenza psicologica: l'obiettivo è offrire sostegno, facilitare una ricerca attiva alla soluzione dei problemi....
    orientamento scolastico e professionale: scopo dell'orientamento è guidare i ragazzi...

  11. #11
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    giààsinceramente se lo dovesi fare da zero non mi rivolgerei solo a studi medici...magari alcuni sono un po' ostici...

    andrei anche presso le parrochhie, dove spesso si rivolgono persone che hanno bisogno, bambini e famiglie...
    poi le scuole e i doposcuola, dove offrire la nostra presenza all'inizio gratuita, poi in studio...

    poi...avete pensato tipo estetiste, centri di bellezza...lo so che nnè professionale ma siamo giovani e ci potrebbe stare bene all'inizio..nel senso che da loro vanno mille persone che hanno problemi e se chiedete a qualunque estetista vi dirà che è un po' psicologa...loro chiacchierano molto e sono un ottimo modo per il passaparola...

    e si presenta in modo meno asettico di un medico secondo me...poi sono casi forse più semplici..spesso hanno solo bisogno di parlare...

    io tenterei così...
    palestre, centri di bellezza e simili...qualcuno arriverà...
    all'inizio non sappiamo fare moltissimo..i casi più "semplici" potrebbero essere un buon inizio secondo me..

    e poi il sito...magari un blog...fondamentale!!

    che dite?

  12. #12
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    ah poi gli enti di formazione se fate orientamento...
    i centri per il lavoro...o i consultori...

  13. #13
    Yezidism
    Ospite non registrato
    vicino casa mia hanno appena aperto un centro per disabili gestito dai servizi sociali del comune, stamattina sono andato a domandare se hanno qualche psicologo o se hanno proggetti gestiti da psicologi ma mi hanno risposto di no... mi hanno detto di andare a parlare con l'assistente sociale che gestisce i servizi sociali..... con che tipo di proggetto in mano posso andarmi a presentare a questa assistente sociale per lavorare con questi disabili..... se qualcuno di voi mi da qualche idea mi sarebbe di grande aiuto...
    Yezidis

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di pippi66
    Data registrazione
    02-11-2004
    Residenza
    prov VE
    Messaggi
    132
    Ho trovato questo link
    http://mentesociale.forumup.it/about5-mentesociale.html
    spero possa esser utile .....

    Cius
    Pippi66

    Esercitare liberamente il proprio ingegno, ecco la vera felicità (Aristotele)

  15. #15
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    yezi...ecc...che nick difficile!!!

    secondo me tipo un progetto di sostegno ai familiari soprattutto..dipende poi da che disabili hanno...se sono di un certo tipo puoi fare ad esempio orientamento al lavoro...bilanci di competenze...
    se sono più garvi invece no...ma puoi afre attività di sostegno anche a loro e ai familiari...

    di dove sei?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy