• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 36
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    08-03-2006
    Messaggi
    33

    Fare psicoterapia:9 anni di formazione?!?

    Ciao a tutti!
    Sono Nick e sono nuovo del forum,sto frequentando il triennale in scienze psicologiche cognitive e psicobiologiche e il mio obbiettivo finale è quello di esercitare terapia in studio privato.
    So che è obbligatoria la scuola di psicoterapia quadriennale,ma la mia domanda è:basta essere iscritti alla scuola per iniziare ad esercitare o bisogna per forza averla portata a termine?
    graziea tutti!

  2. #2
    Ospite non registrato
    Non vorrei dirti una stupidaggine, ma se intendi esercitare come psicoterapeuta penso proprio di si

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di stegg
    Data registrazione
    13-10-2003
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    111
    in realtà no, dato che durante la specializzazione devi vedere pazienti, sia nel tirocinio che privatamente; anzi alla fine del 4° anno si porta una tesi di specialità incentrata su uno o più casi trattati
    (almeno nelle scuole di specializzazione che conosco)

  4. #4
    Partecipante
    Data registrazione
    08-03-2006
    Messaggi
    33
    grazie per i messaggi.

    ...un mio conoscente è in terapia da uno psicologo,tutto in regola,studio,ricevuta ecc...sul biglietto da visita c'è scritto solo psicologo e non psicoterapeuta e lui afferma di star frequentando una scuola di psicoterapia(terapia strategica).

    Mi chiedo:ciò è forse possibile perche rientra nel vecchio ordinamento quinquiennale?(lo psicologo ha 30 anni circa)o di norma un laureato con specializzazione e SOLO iscritto ad una scuola può praticare terapia?
    ps:continuo a trovare info confuse e imprecise a riguardo.

  5. #5
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Il tuo conoscente è seguityo da uno psicologo,non da uno psicoterapeuta,cosa del tutto lecita.Probabilmente lo psicologo sta applicando delle tecniche che impara alla scuola di specializzazione,ma non c'è niente di scorretto in questo;diverso sarebbe il caso in cui lo psicologo,non ancora specializzato,si presentasse come psicoterapeuta.
    In pratica il la mente dello psicologo non può scindersi in due parti - mente pre-scuola di specializzazione e- mente post-inizio di specializzazione.Perciò quello che viene valutato come scorretto deontologicamente non è la tecnica che si usa,ma come ci si presenta al paziente.

    Poche informazioni,ma confuse,ti pare?

  6. #6
    Partecipante
    Data registrazione
    08-03-2006
    Messaggi
    33
    ok,perciò se io finisco i 3+2 ,mi iscrivo all'albo degli psicologi e mi iscrivo ad una scuola quadriennale di psicoterapia, posso aprire il mio studio e curare pazienti?

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di valeria_cen
    Data registrazione
    18-10-2004
    Residenza
    monza
    Messaggi
    410
    si
    ogni volta che sputi per aria ti ricasca sempre...

    S.M.

    visitate il sito www.borgocometa.it

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    Si per la legge, ma permettetemi di dire che i principi di correttezza non sono solo quelli di un codice civile o deontologico, ma anche quelli di rispetto verso chi ha bisogno di cure specifiche che uno psicologo che frequenta da poco una Scuola di Specializzazione non ha.
    L'idea che traspare spesso da queste domande è la ricerca della strada più breve per fare tutto ciò che è possibile. Tuttavia ci sono percorsi specifici per ogni professionalità, con tempi, costi e preparazione differente. Ogni strada porta delle competenze e credo che ognuno dovrebbe non solo presentarsi-sul biglietto da visita- ma anche relazionarsi e proporsi di "curare" per le sue reali conoscenze, esperienze e titoli. C'è già troppo approssimazione nel nostro settore e questo atteggiamento alimenta la confusione.

  9. #9
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da stegg
    in realtà no, dato che durante la specializzazione devi vedere pazienti, sia nel tirocinio che privatamente; anzi alla fine del 4° anno si porta una tesi di specialità incentrata su uno o più casi trattati
    (almeno nelle scuole di specializzazione che conosco)


    Scusate ma non ho capito....quindi solo il fatto di iscrivermi a una scuola di specializzazione, senza averla terminata, mi da il diritto di aprire uno studio e di fare psicoterapia???
    Potreste spiegarvi meglio, mi state confondendo un po' le idee...

  10. #10
    mame1976
    Ospite non registrato
    Ciao a tutti!! Io frequento il primo anno di psicoterapia dell'età evolutiva e a scuola abbiamo parlato di questi dubbi. ci è stato detto di andare molto cauti, all'inizio si fanno magari dei sostegni psicologici, ma partire dal primo anno subito con delle psicoterapie mi pare un pò eccessivo. Sulla ricevuta comunque non si può scrivere psicoterapie e non ci si può presentare come psicoterapeuti fino alla fine dei quattro anni, ma tipo come psicologo clinico.

  11. #11
    Partecipante
    Data registrazione
    08-03-2006
    Messaggi
    33
    mah,mi sembra tutto così confuso...

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    Infatti, proprio perchè c'è molta confusione, siamo noi chiamati a rispettare delle regole, dei tempi, e a non avere fretta di offrire servizi per cui non siamo pronti, aldilà delle questioni formali, tipo ricevute e targa sulla porta. Il punto è che senza un'adeguata preparazione si possono fare danni.
    La legge prevede un percorso di formazione di 4 anni per i terapeuti e non è casuale, tanto è il tempo che serve per acquisire metodologia ed esperienza, attraverso supervisioni, tirocini e soprattutto analisi su sè stessi, nelle Scuole serie.

  13. #13
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    Originariamente postato da Nickzava
    ok,perciò se io finisco i 3+2 ,mi iscrivo all'albo degli psicologi e mi iscrivo ad una scuola quadriennale di psicoterapia, posso aprire il mio studio e curare pazienti?
    Uno studio SI PUO' APRIRE anche come PSICOLOGI!!!
    Ovviamente in quello studio non farai psicoterapia a tutto tondo e non ti presenterai come psicoterapeuta.
    Potrai fare counseling psicologico, sostegno, diagnosi, ecc... potrai riceve individui singoli, coppie, famiglie...

    E' scandaloso il disorientamento in cui si fanno uscire gli psicologi dall'università ed in cui si lasciano i neo laureati!!!!
    Ma perché non chiudiamo psicologia ed apriamo direttamente un'università di psicoterapia, che tanto sempre lì si viene spinti... quasi che come psicologi fossimo una bolla di sapone invisibile ed inconsistente...


    Originariamente postato da isotta80
    quindi solo il fatto di iscrivermi a una scuola di specializzazione, senza averla terminata, mi da il diritto di aprire uno studio e di fare psicoterapia???
    Per l'apertura dello studio, leggiti quanto scritto sopra.
    Poi, per quanto riguarda la psicoterapia, durante i 4 anni molte scuole (ed è buono che così sia) ti spingono a trovare i primi pazienti. Ovviamente devi stare in supervisione con un professionista scafato. IN questo modo ogni piccolo passo viene sostenuto e monitorato... insomma, limiti al massimo i potenziali danni da inesperienza

    Puoi aprire lo studio e mettere "Psicologo - Psicoterapeuta in formazione o in Specializzazione"




    E' paradossale la situazione!
    Il mercato è COMPLETAMENTE saturo di psicoterapia e la gente più che cercare "cura da patologia", cerca benessere.
    Cerca psicologia come supporto e sviluppo, ed invece noi continuiamo a sbattere la testa su cura, malessere e patologia...
    Dove c'è invece domanda lasciamo il campo a figure non regolamentate come counselor, coach, pedagogisti, reflector...

    Navighiamo a vista nella disinformazione e procediamo per inerzia, sulla base di ciò che fa il gregge e/o spesso perché indottrinati dalla dottrina docente. E così ecco altri 4 anni per 4 o 5.000 euro all'anno...

    Usciamo dall'Università convinti che ci serva un altro titolo per poter lavorare o per poter aprire uno studio (anche solo trovarne uno ad ore), quando invece è solo esperienza e competenza pratica ciò che manca veramente... abbiamo un enorme bagaglio di conoscenza psicologica, ma non l'abbiamo mai sperimentata operativamente... quando invece già come psicologi potremmo trovare una dignità professionale...

    Eh no... ci andiamo ad imbrigliare in un percorso cieco...
    Preciso: anche il percorso psicoterapeutico ha una sua validità e dignità, ma per quanto mi riguarda dovrebbe essere un'opportunità in più da intraprendere quando lavorativamente necessario... rabbrividisco invece di fronte all'inerzia con cui si comincia la specializzazione e mi rattristo rispetto alle attese messianiche che nutre il collega rispetto a questo investimento

    Buona giornata
    nicola piccinini

  14. #14
    Partecipante
    Data registrazione
    08-03-2006
    Messaggi
    33
    io vorrei fare lo psicoterapeuta semplicemente perchè è la professione che più mi attira in assoluto.
    Non mi pongo troppi problemi riguardo a domanda-offerta riguardo a tale professione.
    Voglio seguire quello che mi sento di fare indipendentemente dai vari iter lunghi o comlpessi,l'importante è che almeno questi iter siano CHIARI però!!

  15. #15
    Ospite non registrato
    Grazie nico
    Il mio dubbio riguardava comunque solamente la questione della psicoterapia e non la possibilità di esercitare anche solo come psicologo (quello mi pare che ci siamo arrivati )

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy