• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 22 12311 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 318
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di cpz
    Data registrazione
    10-07-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    112

    partita iva, enpap ecc..

    finalmente sono abilitata alla professione!! ora vorrei chiedervi una cosa... chi ha voglia di spiegarmi esattamente cosa fare se si ha intenzione di lavorare come libero professionista?intendo dire: aprire la partita iva... i primi tre anni c'è il regime agevolato.. è vero? e se intanto io ho anche un lavoro con contratto a progetto (ma non come psicologa)posso lo stesso usufruire del regime agevolato?oppure facendo la psicologa non posso avere il cocopro? e allora che contratto dovrei avere? almeno a tempo determinato??
    bisogna subito iscriversi anche all'enpap?
    ... sono veramente ignorante in queste cose.. tenete presente che non so nemmeno la differenza tra ritenuta d'acconto e iva...
    chi mi dà una mano a capire?.. poi ovviamente farò affidamento ad un commercialista...

  2. #2
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    25-07-2003
    Messaggi
    739
    Il regime agevolato riguarda le attività come psicologa perciò se hai un contratto per un altro tipo di lavoro non dovrebbero esserci problemi...
    Come psicologa, una volta aperta la partita IVA, puoi lavorare solo come libero professionista: per i cocopro non è prevista la partita IVA.
    Molti però lavorano comunque come psicologi a cocopro perchè se quello offrono, data la scarsità di lavoro, nessuno ha il coraggio di dire no.
    Però non si dovrebbe...
    C'è anche da dire che una volta aperta partita IVA, soprattutto quando termina il regime agevolato che dura 3 anni, le tasse sono alte quindi non puoi certo lavorare per 10 euro l'ora (media offerta solitamente dai cocopro, in cui non essendoci partita IVA hai tasse decisamente inferiori).
    L'ENPAP va fatto (come iscrizione) entro 2 mesi dal primo reddito percepito come psicologo (anche cocopro, pur di non perdere i soldi non fanno sottigliezze di principio).
    Ti consiglio comunque di parlarne con un commercialista perchè se hai un altro lavoro, e quindi si presume che non lavorerai come psicologa a tempo pieno, non credo ti convenga la partita IVA quanto piuttosto la prestazione occasionale che è per redditi inferiori ai 5000 euro... di questa però non so nulla perchè non l'ho mai fatta...
    Vimae

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    16-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Originariamente postato da Vimae
    la prestazione occasionale che è per redditi inferiori ai 5000 euro... di questa però non so nulla perchè non l'ho mai fatta...
    La prestazione occasionale può essere utilizzata, ma bisogna far attenzione: ci sono norme ben precise sul limite di tempo e di compenso che puoi ricevere. Credo sia non più di 30 giorni consecutivi con lo stesso committente e non più di 5000 euro complessivi annui
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  4. #4
    cattassan
    Ospite non registrato
    Scusate se chiedo una cosa magari banale.... Conviene sempre iscriversi all'albo una volta superato l'esame di stato? Grazie 1000!

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    16-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Se vuoi lavorare come psicologo è indispensabile! Però se non hai in vista questa opportunità, potresti anche attendere di aver attivato qualche contatto!
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  6. #6
    luissluiss
    Ospite non registrato
    che differenza c'è tra partita iva e ritenuta d'acconto?cioè, quando conviene l'una e quando l'altra?

  7. #7
    squirrel
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da luissluiss
    che differenza c'è tra partita iva e ritenuta d'acconto?cioè, quando conviene l'una e quando l'altra?
    La partita iva la devi aprire se vuoi lavorare come libero professionista, la ritenuta d'acconto è la tassa che l'azienda che ti da lavoro trattiene dal tuo stipendio lordo e che versa al fisco a tuo nome ed è il 20% dello stipendio lordo. I contratti con ritenuta d'acconto non sono dei veri e propri contratti ma delle forme di pagamento utilizzate con lavoratori autonomi soprattutto nelle collaborazioni professionali.

  8. #8
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    18-01-2005
    Messaggi
    64

    ritenuta d'acconto e empap

    Ma se lavoro qualche ora come psicologa con ritenuta d'acconto devo pagare l'empap????

  9. #9
    squirrel
    Ospite non registrato

    Re: ritenuta d'acconto e empap

    Originariamente postato da Milena2005
    Ma se lavoro qualche ora come psicologa con ritenuta d'acconto devo pagare l'empap????
    Tutto ciò che fatturi come psicologa è soggetto al 2% del contributo per la cassa dell'ordine al quale appartieni ed al 10% minino di contributo per l'ENPAP!

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di chinoppi
    Data registrazione
    09-06-2005
    Residenza
    Viareggio
    Messaggi
    164
    Blog Entries
    4
    L'unica cosa positiva è che tendenzialmente (a seconda dell'area di lavoro) non si paga l'IVA.

  11. #11
    luissluiss
    Ospite non registrato
    quindi squirrol mi pare di capire che potendo scegliere conviene la partita iva piuttosto che ritenuta d'acconto; come dici tu con la ritenuta ho il 20% di trattenute , con la partita iva nei primi tre anni dovrebbe essere il 10 12%, no?

  12. #12
    squirrel
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da luissluiss
    quindi squirrol mi pare di capire che potendo scegliere conviene la partita iva piuttosto che ritenuta d'acconto; come dici tu con la ritenuta ho il 20% di trattenute , con la partita iva nei primi tre anni dovrebbe essere il 10 12%, no?
    Mia cara non credo si tratti di scegliere, le nostre fatture, come quelle dei medici specialisti, sono esenti da IVA ai sensi dell'art. 10 comma 1 n° 18 D.P.R. 633/72 e successive modificazioni!

  13. #13
    Partecipante Affezionato L'avatar di Del
    Data registrazione
    20-11-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    84
    Originariamente postato da squirrol
    Mia cara non credo si tratti di scegliere, le nostre fatture, come quelle dei medici specialisti, sono esenti da IVA ai sensi dell'art. 10 comma 1 n° 18 D.P.R. 633/72 e successive modificazioni!
    Ovviamente solo quelle dell'area clinica!
    occhio perchè il tariffario riporta quali sì e quali no
    ciao

  14. #14
    squirrel
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Del
    Ovviamente solo quelle dell'area clinica!
    occhio perchè il tariffario riporta quali sì e quali no
    ciao
    Bè, io ho lavorato solo in area clinica... non ho capito... quali si e quali no... di cosa?
    Quando ho lavorato per delle cooperative mi hanno fatto sempre emettere delle fatture con ritenuta d'acconto...
    Mi fai capire meglio, Del, per favore?

  15. #15
    Partecipante Affezionato L'avatar di Del
    Data registrazione
    20-11-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    84
    Rapidamente:
    le uniche prestazioni esenti iva sono quelle dell'area strettamente clinica, per esempio anche lo sportello a scuola rientra nella psicologia educativa e quindi non è più esente iva..
    il tariffario per ogni prestazione segna se è esente o meno.

    L'iva poi non esenta dalla ritenuta d'acconto, a meno che in sede di aprtura non si sia chiesto il regime agevolato (che comunque vale solo per tre anni e chiede un guadagno inferiore ad una certa cifra -attualmente non la ricordo ma se vuoi chiedo).
    Il motivo l'ho spiegato rapidamente in un altro thread
    spero che così sia più chiaro
    ciao
    I circoli di pietre erano abbastanza comuni sulle montagne. Li avevano costruiti i druidi come computer metereologici e dal momento che era più economico ordinare un nuovo 33-Mega-Litico che upgradarne uno più lento, quelli vecchi si potevano trovare tutt'intorno..

Pagina 1 di 22 12311 ... UltimoUltimo

Privacy Policy