• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Amus
    Ospite non registrato

    Cosa non è successo!!!

    Narrerò qui di seguito molti spezzoni che fanno parte di uno stesso sogno, non so se tra uno spezzone e l'altro ci siano stati dei risvegli, rispetto a stamattina ricordo già molto meno :cry: sarà quindi meglio che mi affretti prima che l'oblio cancelli ogni già tenue traccia...
    Forse una festa o una riunione di famiglia con molti sconosciuti ma con il mio famoso "Doppio" che, conoscendo tutti, mi fornisce informazioni su di loro. So da lui di certe incomprensioni familiari fra una coppia ancora giovane e la loro figlia adolescente, assisto io stessa, durante il pranzo, ad una lite tra padre e figlia. Tutti tacciono imbarazzati. Dopo uno stacco di tempo che la mia mente non riesce a colmare, mi trovo a parlare col padre, seduto su un mobile di media altezza, diciamo più alto di un tavolo da pranzo, io in piedi d'avanti a lui. Gli dico che probabilmente dovrebbero recarsi da un terapeuta ma lui sorridendo mi risponde che non ha voglia di spendere il suo denaro così; al che gli dico che anche le AUSL si avvalgono della collaborazione di psicologi... :disappunto:
    Nel salotto di casa mia, parlo con una signora che vorrebbe mandare da me il figlio per delle ripetizioni. Tutt'intorno chiasso, ragazzi e ragazze girano per casa e mangiucchiano in piedi. Mi arrabbio e urlo con loro che lasciano cadere pezzetti di patatine sul pavimento, addirittura li invito a lasciare casa mia e li accompagno alla porta. Mi ha colpito la disposizione della mia casa. Era uguale alla realtà solo che mi sembrava vista allo specchio, non so bene, forse il salotto era di fronte a dov'è attualmente, la porta d'ingresso pure, ma non sono certa che fosse come allo specchio... :disappunto:
    Vedo un'anziana signora che mi pare di conoscere, mi sorride e mi ricorda dove ci eravamo viste, mi fornisce dettagli e particolari. In sogno ricordo ma adesso non più, a parte il suo dolce sorriso... :disappunto:

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    ciao Amus, posso ?? ... chissà perchè ma ho la sensazione che stai parlando di me mi spiego sarà l'uso del "doppio" sarà la riunione quasi festa che associo al mio sogno "calcio in gola" anche qui ragazzi e ragazze e se la se ne andavano qui tu li cacci, sarà quella "vecchia signora" ... in cui mi riSPECCHIO, devo preoccuparmi oppure ....
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  3. #3
    Amus
    Ospite non registrato
    Oddio! Oddio! Oddio! Adesso che me lo dici, sembra tutto vero! E pensa che dopo qualche minuto da quando ho inviato, avrei voluto riaprire il post per aggiungere che la vecchia signora che mi ricordava dove ci fossimo già viste, io sapevo di averla conosciuta in un altro sogno Beh, io e te non ci conosciamo forse nei/attraverso i sogni?
    Però mentre mi sforzavo di ricordare il sogno non pensavo affatto a tutti i collegamenti che adesso fai tu... tranne per la festa che stavo per chiamare anch'io "party" poi ho voluto evitare perchè ho pensato all'associazione che qcn avrebbe fatto col tuo sogno, e ho addirittura pensato che anch'io mi fossi un pò lasciata contagiare
    In merito al Doppio, ci ho riflettuto su e, visto che il concetto calza bene in quasi tutti i miei sogni, per il momento, fino ad eventuale smentita, lo accetto come valido.
    Riguardo al fatto che caccio via i ragazzi, mi sa che bisogna trovare un'interpretazione differente... Anche perchè, e non certo a causa del tuo vecchio nick, o del calcio che ti sei beccata (per incidente? ) io ti vedo staccata dai ragazzi al party, e so anche in che senso.
    Per il resto c'è anche tanto di mio in quel sogno, ad es. mi è venuto in mente che la mia famiglia, come quella che in sogno aveva bisogno di aiuto, è anch'essa composta da tre persone :disappunto: Non so poi come si siano intrecciati gli elementi, io sono dentro e fuori rispetto a quella famiglia? E' forse un'altra versione del Doppio? Io sono coinvolta e allo stesso tempo spettatrice?
    Help me! Ti prego di osare con tutte le possibili associazioni che ti vengono in mente! Attraverso quello che dici è probabile che a me venga in mente dell'altro...

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    sai bene come lavora il sogno .. prendiamo il meccanismo della contiguità/vicinanza degli elementi ... se suggerisci a quel padre di cercare aiuto (un terapeuta) e subito dopo la signora ti chiede aiuto (ripetizioni) per suo figlio ... io mi chiedo : ti stai proponendo di prendere in carico anche "quel problema" ???
    mi turba l'immagine dell'uomo seduto su un mobile più alto di un tavolo, quanta familiarità nel sedersi così (e non sul luogo deputato , una sedia) per essere un'ospite ...
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    ancora una cosa ... : "io ti vedo staccata dai ragazzi del party e so anche in che senso
    Mi spieghi ?
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  6. #6
    Amus
    Ospite non registrato
    ...................... nel senso che..................... tu hai pazienza con me
    :supersmack:

  7. #7
    Amus
    Ospite non registrato
    La familiarità di quel signore seduto sul mobile alto, quella che, a quanto dici, ti turba, nel sogno sembrava del tutto naturale... in fondo era una specie di riunione di famiglia, piuttosto informale, almeno era quello il clima che si respirava nonostante le tante facce sconosciute Quel signore parlava con me molto serenamente con un sorriso quasi sarcastico che, a pensarci bene, stonava un pò con la lite intercorsa poco prima fra lui e la figlia ma forse questo è un aspetto privo di importanza...

Privacy Policy