• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 35
  1. #1
    Partecipante L'avatar di lale
    Data registrazione
    26-07-2004
    Residenza
    SALENTO
    Messaggi
    42

    psicologo e case di riposo

    Un saluto a tutti gli "opsiani", sperando possano essere generosi anche nelle problematiche da me esposte!!
    Mi chiedo e vi chiedo in quali termini possa essere avviato un rapporto lavorativo con una casa di riposo. Mi è stato infatti proposto di lavorare presso una struttura per poche ore settimanali ma, non ho la benchè minima idea su come mi possa muovere dal punto di vista burocratico: dovrò aprire una partita iva? Enpap? Oppure si può proporre un progetto? Insomma....qualora qualcuno fosse disposto a darmi qualche consiglio ne sarò profondamente felice..e risollevata.
    Un saluto e grazie
    lale

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di illy1980
    Data registrazione
    08-02-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    259
    Ciao, scusa una domanda... Come mai ti è stato proposto di lavorare presso una casa di cura? Forse conosci qualcuno? Io purtroppo non sono molto informata a tal proposito...Mi sembra che sia in genere preferibile aprire la partita IVA e poi mi hanno detto che dal momento in cui si iniszia a percepire qualcosa sia obbligatorio iscriversi all'ENPAP. Però mi auguro che qulcuno maggiormente informato possa fornirci chiare delucidazioni!
    Illy

  3. #3
    Ciao!
    Prima di tutto ti volevo fare gli auguri per il lavoro e ti volevo consigliare di buttarti senza farti troppi problemi, purtroppo nella nostra professione è l'unico modo per fare esperienza e.....iniziare a lavorare facendo ciò per cui abbiamo studiato.
    Per la parte burocratica ti posso dire che molto dipende dal tipo di contratto/accordo lavorativo che ti propone la struttura. Dove lavoro io sono stati loro stessi a chiedermi di aprire una partita iva e fare un'assicurazione (noi abbiamo la possibilità di assicurarci con la CAMPI a prezzi piuttosto vantaggiosi...per fortuna) e nel momento in cui inizi a percepire uno stipendio come psicologo devi iscriverti all'ENPAP.
    Spero di averti aiutato a fare un pò di chiarezza e di nuovo tanti auguri per la professione!

  4. #4
    Partecipante L'avatar di lale
    Data registrazione
    26-07-2004
    Residenza
    SALENTO
    Messaggi
    42
    Grazie colleghe!!!!!
    Per illy1980...il lavoro mi è stato proposto dopo che col mio C.V. mi sono presentata dal nulla e in cerca di occupazione, ho iniziato a frequentare l'istituto come psicologa volontaria, e dopo essermi letteralmente innamorata degli ospiti della casa e loro di me, hanno ritenuto opportuno non perdemi di vista!!!
    Se, quindi, per "conosci qualcuno" intendi dire se "sono raccomandata"...ti assicuro di no, purtroppo...!!! Tutto ciò che "mi capita non avviene mai per caso o per spinta", ma per le notti insonni spese a studiare o a lambiccarmi il cervello!! Grazie per le informazioni fornitemi, sei stata molto gentile, come del resto paola2727. Cara paola sei stata davvero molto precisa e soprattutto incoraggiante. Però, se mi è concesso chiedertelo, mi tornerebbe molto utile avere qualche informazione più dettagliata relativamente al tuo contratto. ....forse chiedo troppo...
    In ogni caso ancora grazie ad entrambe per la solidarietà e la tempestività dimostratemi!!! In bocca al lupo anche a voi per questa nostra difficile avventura lavorativa
    lale

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    14-01-2005
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    56

    ciao

    ciao io lavoro da 5 anni in un casa di riposo... sia come sostegno ai paienti sia come formazione del personale... ho la P.I. da tre anni, prima facevo con rapporto di collaborazione...

    ciao

    gio

  6. #6
    Partecipante L'avatar di lale
    Data registrazione
    26-07-2004
    Residenza
    SALENTO
    Messaggi
    42
    ciao gio,
    grazie anche a te per il prezioso intervento.
    Il rapporto di collaborazione di cui mi parli credo sia quello su cui verrà improntata la mia esperienza lavorativa. Fondamentalmente si tratta di prestazioni fornite quale libera professionista....vero??? Quindi ampia possibilità di gestione delle iniziative da portare nella struttura (sostegno, formazione degli operatori, organizzazione di attività con gli ospiti e gli animatori ecc.).
    Quello che operativamente mi coglie impreparata sono i termini del contratto. Insomma, l'atto dello stilare...chi e come fa nascere un contratto. Qualora tu possa chiarirmi questi dubbi te ne sarei grata.
    Un saluto e ancora grazie.
    lale

  7. #7
    Neofita
    Data registrazione
    07-09-2005
    Residenza
    Roma - Napoli
    Messaggi
    11
    Beh per poche ore puoi proporre un contratto di collaborazione occasionale o a progetto (senza partita iva dunque) oppure una consulenza con regolare fatturazione all'ente ed apertura di partita iva.

    Vedi loro cosa ti richiedon. Ciao... ed in bocca al lupo. Ely

  8. #8
    Partecipante
    Data registrazione
    14-01-2005
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    56

    due possibilità

    ciao ti dico che cosa ti conviene fare secondo me

    a) se fai della formazione la tua prestazione è aggiunta di IVA
    (es fai un corso come per esempio ho fatto io sulla gestione e risoluzione del conflitto con gli O.S.S.) e chiedi 100 euri all'ora ci devi aggiungere il 20 % e il 2% di empap o sennò paghi il 12 % di INPS

    b) se fai sostegno ai pazienti (come faccio anche io) puoi
    1) far pagare una quota a ogni singolo paziente (come faccio io) e lì puoi fare fattura sanitaria con il blocchetto in modo che loro scaricano la prestazione sanitaria al 20% e poi devi mettere il 2% di EMPAP

    2) fare la fattura alla casa di riposo come sopra per la formazione

    spero che ti sia tutto chiaro sennò riposta pure

    ciao

    gio

  9. #9
    Partecipante L'avatar di lale
    Data registrazione
    26-07-2004
    Residenza
    SALENTO
    Messaggi
    42
    ancora una volta GRAZIE!!
    Mi sembra che sia tutto più chiaro adesso...rimane un piccolo problema personale: il rapporto con la "parcella"!!! Quant'è complicato quando la professione è anche passione! Ma credo che per questa piccola difficoltà sia necessario solo iniziare...poi, magari, il DIO DENARO inizierà ad essere apprezzato anche da me!!!
    Ancora grazie, care colleghe, e al prossimo confronto...qualora si voglia proseguire in questa discussione, sarò ben lieta di scambiare idee, esperienze e proposte relative alle case di riposo. Buon lavoro a tutte!!!
    lale

  10. #10
    silvia00
    Ospite non registrato
    ciao,
    scusate se mi intrometto... mi sono laureata in psicologia da 7 mesi e vorrei iniziare a buttarmi in qualsiasi lavoro per cui è richiesta la laurea in psicologia, giusto per "farmi le ossa".
    Potresti darmi consigli utili e pratici (come presentarmi alle case di riposo, in cosa consiste precisamente il ruolo dello psicologo all'interno delle case di riposo, serve l'esame di stato?...) per quanto riguarda il lavoro dello psicologo nelle case di cura?
    Grazie mille davvero
    Silvia

  11. #11
    Partecipante L'avatar di lale
    Data registrazione
    26-07-2004
    Residenza
    SALENTO
    Messaggi
    42
    Ciao Silvia,
    in base alla mia brevissima esperienza personale, credo sia opportuno essere iscritti all'albo prima di poter pensare di "fare gli psicologi" in qualsiasi struttura. Io ho infatti aspettato l'ultima prova dell'eds e poi, in attesa dell'iscrizione, c.v. in mano, ho iniziato a presentarmi di persona alle case di riposo della mia zona. Sono stata fortunata mi è bastata la prima, per poter essere presa in seria considerazione. Ho iniziato a frequentare l'istituto, ad organizzare delle attività per gli ospiti, a fare del sostegno ...in punta di piedi ed in modo assolutamente informale, creando delle ottime relazioni con tutti. Ora mi chiedono di lavorare per loro. In una casa di cura neuropsichiatrica e neuroriabilitativa ho invece svolto il tirocinio postlauream, un anno intero. Ottima formazione, grazie ad un tutor meraviglioso. Credo sia però molto diversa come esperienza, ho trovato realtà molto dure anche se affascinanti: non tutti possono reggere la psichiatria!!! In conclusione e tirando le somme, ti consiglio di fare quanto prima l'eds, magari nel mentre fai un bel C.V. e inizia a presentarlo di persona alle strutture della tua zona, se hai idee più precise potresti anche proporre un progetto...facendo però attenzione alla mancata iscrizione all'albo e alle limitazioni che ne conseguono e che devi porti. In bocca al lupo
    lale

  12. #12
    Partecipante
    Data registrazione
    14-01-2005
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    56

    attenzione!!!!!!

    assolutamente fondamentale per lavorare nelle strutture di cura psichatrica e case diriposo l'iscrizione all'albo sennò si rischia la denuncia... non scherziamo....

    zvangio

  13. #13
    Partecipante L'avatar di lale
    Data registrazione
    26-07-2004
    Residenza
    SALENTO
    Messaggi
    42
    ....appunto...
    lale

  14. #14
    silvia00
    Ospite non registrato
    grazie mille Lale!
    Comunque immaginavo ci volesse l'esd, ma siccome lo tento a giugno, volevo portarmi avanti per organizzare la mia "consegna del cv"!
    Posso chiederti un'ultima cosa? Ma praticamente cosa intendi per "organizzare delle attività per gli ospiti" e " fare del sostegno"?
    Grazie ancora
    Silvia

  15. #15
    Partecipante
    Data registrazione
    14-01-2005
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    56

    vi spiego

    vi spiego che faccio in una casa di riposo...

    1) corsi di formazione
    2) sostegno cognitivo ai pazienti con disturbi della memoria e disturbi della personalità,

    ho fatto questo progetto del sostegno con i pazienti con un prof che poi mi ha mandato una laureanda che ha fatto la tesi sul mio lavoro...

    sono gruppi che si incontrono una volta alla settimana e praticano un training di stimolazione cognitiva ed emotiva per il miglioramento della funzioni mnemoniche.


    tutto qua...

    zvangio

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy