• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10

Discussione: controtransfert

  1. #1
    Johnny
    Ospite non registrato

    controtransfert

    sto facendo un lavoro sul controtransfert: avete materiale, libri, o altro da consigliarmi?

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di andreaurbino
    Data registrazione
    24-10-2005
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    89
    Hai letto il libro di Racker? Mi sembra si intitoli "transfert e controtransfert".

    Ciao Ciao
    - che differenza c'è tra psicologo, psichiatra e psicoanalista?
    - lo psicologo costruisce castelli in aria, lo psichiatra ci abita, lo psicoanalista riscuote l'affitto!

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di Pandora
    Data registrazione
    21-02-2005
    Residenza
    Roma, nata e vissuta :)
    Messaggi
    906
    "Il controtransfert"-Saggi psicoanalitici a cura di C. Albarella e M. Donadio, Liguori Editore

    Dove c'è la Ragione c'è il dispotismo, dove ci sono le ragioni c'è la libertà.
    (P. Martinetti)

    Giace l'alta Cartago, appena i segni
    dell'alte sue ruine il lito serba.
    Muoiono le città, muoiono i regni
    copre i fasti e le pompe arena et erba...

    (T. Tasso)

    -Membro del Club Del Giallo - tessera n°6-SEGRETARIA DI REDAZIONE

    TUTTO CIO' CHE NON CI UCCIDE CI RENDE PIU' FORTI

  4. #4
    Johnny
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da -Pandora-
    "Il controtransfert"-Saggi psicoanalitici a cura di C. Albarella e M. Donadio, Liguori Editore
    l'ho preso oggi....praticamente da quel libro trovo metà del lavoro ke devo fare....grazie 1000!



    altri suggerimenti?

  5. #5
    nicholas
    Ospite non registrato
    se mi scrivi in pvt ti mando la mia tesi...dedicata a quello...con biblio...
    ciao

  6. #6
    TANIALIS
    Ospite non registrato
    chi mi spiega cos'è il controtransfert?

  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di Pandora
    Data registrazione
    21-02-2005
    Residenza
    Roma, nata e vissuta :)
    Messaggi
    906
    Il controtransfert è il coinvolgimento emotivo dell'analista nei confronti del paziente.

    Le posizioni teoriche a riguardo sono varie e a volte nettamente contrapposte: alcuni lo ritengono un ostacolo alla relazione terapeutica, altri un fenomeno che, maneggiato adeguatamente, può diventare una risorsa per il terapeuta.

    Dove c'è la Ragione c'è il dispotismo, dove ci sono le ragioni c'è la libertà.
    (P. Martinetti)

    Giace l'alta Cartago, appena i segni
    dell'alte sue ruine il lito serba.
    Muoiono le città, muoiono i regni
    copre i fasti e le pompe arena et erba...

    (T. Tasso)

    -Membro del Club Del Giallo - tessera n°6-SEGRETARIA DI REDAZIONE

    TUTTO CIO' CHE NON CI UCCIDE CI RENDE PIU' FORTI

  8. #8
    TANIALIS
    Ospite non registrato
    grazie tante sei stata gentilissima

  9. #9
    Partecipante Figo L'avatar di Pandora
    Data registrazione
    21-02-2005
    Residenza
    Roma, nata e vissuta :)
    Messaggi
    906
    di nulla, figurati

    Dove c'è la Ragione c'è il dispotismo, dove ci sono le ragioni c'è la libertà.
    (P. Martinetti)

    Giace l'alta Cartago, appena i segni
    dell'alte sue ruine il lito serba.
    Muoiono le città, muoiono i regni
    copre i fasti e le pompe arena et erba...

    (T. Tasso)

    -Membro del Club Del Giallo - tessera n°6-SEGRETARIA DI REDAZIONE

    TUTTO CIO' CHE NON CI UCCIDE CI RENDE PIU' FORTI

  10. #10
    Matricola L'avatar di Giovanni85
    Data registrazione
    04-12-2004
    Residenza
    Bari & Foggia
    Messaggi
    28
    ti consiglio ''burnout'' di alberto patella,il mio prof.di psicologia clinica.
    Affronta la questione del controtrasfert.O meglio di come Freud non si sia accorto del proprio controtrasfert nel trattamento di Dora.Di lì poi avanza una nuova ipotesi secondo cui è solo gestendo la propria controtraslazione che si può permettere al legame professionale di supportare l'intenzionalità terapeutica.

Privacy Policy