• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 26

Discussione: La guerra dei media

  1. #1
    Kanadams
    Ospite non registrato

    La guerra dei media

    Ecco la nuova e più grande guerra di oggi la edit war!!!
    La censura è l’unico strumento rimasto a questa economipoliticainformazione palelolitica.
    Ridotta a un gruppo arrancante di intermediari senza valore aggiunto. Che intercettano soldi, rappresentanza e verità.
    Ma quanto potranno andare avanti?
    Ormai gli sono rimasti solo le balle e la censura
    Cosi Beppe Grillo commenta il finale della sua prima pagina
    Clicca qui
    Ci salveremo da questo assalto? come? facendo controinformazione? ci riusciremo?
    O saremo solo dei bei don Chisciotte della Mancha?

  2. #2
    virginella
    Ospite non registrato
    mi sa proprio che è l'ultima che hai detto...

    il 9 aprile, pensiamoci il 9 aprile

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di eva_luna
    Data registrazione
    23-01-2006
    Residenza
    In spiaggia a Sori!
    Messaggi
    11,690
    Sono stufa del fatto che i politici (in realtà uno in particolare) vadano ovunque in tv a raccontarci i ca....i loro senza parlare MAI e dico mai dei programmi, come è possibile decidere chi votare se non sappiamo cosa vuole fare il dato partito politico?
    Dobbiamo basarci sull'aspetto fisico? spero di no... quando inizia la par condicio?
    Membro del thread palla
    Ciambellana dei Film del mese di Marzo e Maggio

    "Tu sarai per me unico al mondo, io sarò per te unico al mondo" Il piccolo principe

    "La vera musica è tra le note." W. A. Mozart

    la mia libreria

    Membro del Club Del Giallo - Tessera n°20 e Segretaria Addetta All'Archivio del Club

    Club del giallo, nuova sede

  4. #4
    Toblerone.om
    Ospite non registrato

    protesta

    penso che mi orienterò per un voto di protesta (a favore di un piccolo partito).
    Sicuramente non è la soluzione migliore ma, se molti lo facessero si darebbe un segno forte a tutti i leader più in vista, attenti solo a darsi addosso l'un l'altro piuttosto che a portare avanti progetti concreti

  5. #5
    Kanadams
    Ospite non registrato
    Domanda: secondo voi con i tempi che corrono oggi come oggi è meglio leggere un film, vedere i film, ascoltare un telegiornale, oppure un dibattito politico?
    Ps: la Bur sta facendo una collana di libri futuropassato interessantissima e bellissima dateci un'occhiata clicca qui

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di eva_luna
    Data registrazione
    23-01-2006
    Residenza
    In spiaggia a Sori!
    Messaggi
    11,690
    Direi leggere un libro...
    Membro del thread palla
    Ciambellana dei Film del mese di Marzo e Maggio

    "Tu sarai per me unico al mondo, io sarò per te unico al mondo" Il piccolo principe

    "La vera musica è tra le note." W. A. Mozart

    la mia libreria

    Membro del Club Del Giallo - Tessera n°20 e Segretaria Addetta All'Archivio del Club

    Club del giallo, nuova sede

  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di Pandora
    Data registrazione
    21-02-2005
    Residenza
    Roma, nata e vissuta :)
    Messaggi
    906
    Originariamente postato da Kanadams
    Domanda: secondo voi con i tempi che corrono oggi come oggi è meglio leggere un film, vedere i film, ascoltare un telegiornale, oppure un dibattito politico?
    Ps: la Bur sta facendo una collana di libri futuropassato interessantissima e bellissima dateci un'occhiata clicca qui
    Informarsi, informarsi, informarsi...
    leggere molto, libri, riviste e quotidiani, ascoltare più campane e scegliere pensando con la propria testa.

    Guardare film, e non solo quelli "impegnati", anche quelli all'apparenza "leggeri" possono avere qualcosa da insegnare.
    Guardare documentari e prodotti provenienti da altre culture per avvicinarci e cercare di capire modi di vivere e di pensare differenti dal nostro, che a volte ci spaventano soltanto perchè non li conosciamo, rendendoci vittime inconsapevoli di quei pregiudizi che noi stessi alimentiamo con la nostra ignoranza...

    quanto ai dibattiti politici, personalmente li trovo di una noia mortale...gente che si parla sopra e si insulta, mettendo in difficoltà il malcapitato conduttore...non è questo il modo di fare politica per me, soprattutto in campagna elettorale, il cui scopo dovrebbe essere presentare un programma politico concreto e non sparare a zero sugli avversari....

    Aggiungerei viaggiare, guardando tutto con la curiosità e l'innocenza di un bambino, ma conservando allo stesso tempo la lucidità e la consapevolezza dell'adulto.

    Dove c'è la Ragione c'è il dispotismo, dove ci sono le ragioni c'è la libertà.
    (P. Martinetti)

    Giace l'alta Cartago, appena i segni
    dell'alte sue ruine il lito serba.
    Muoiono le città, muoiono i regni
    copre i fasti e le pompe arena et erba...

    (T. Tasso)

    -Membro del Club Del Giallo - tessera n°6-SEGRETARIA DI REDAZIONE

    TUTTO CIO' CHE NON CI UCCIDE CI RENDE PIU' FORTI

  8. #8
    Kanadams
    Ospite non registrato
    Pandora sei fantastica...ti adoro un giorno o l'altro ti dovrò conoscere...

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di FC15
    Data registrazione
    17-10-2004
    Messaggi
    76
    Originariamente postato da -Pandora-
    Informarsi, informarsi, informarsi...
    leggere molto, libri, riviste e quotidiani, ascoltare più campane e scegliere pensando con la propria testa....

    Putroppo quando mi guardo attorno vedo molta dipendenza dalla tv. Informarsi, ragionare è fatica! E troppi cercano le scorciatoie.....

  10. #10
    Foucault
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da FC15
    Putroppo quando mi guardo attorno vedo molta dipendenza dalla tv. Informarsi, ragionare è fatica! E troppi cercano le scorciatoie.....
    Secondo me non cercano le scorciatoie, cercano solo la pace e la tranquillità (fors'anche la stupidità o meglio la surficialità), magari lamentandosi pure... ma poi all'ultimo preferiscono la play, perchè si sa che essa da soddisfazioni (ho vinto il torneo!!)...
    viviamo in mondo fatto di illusioni, una volta c'erano i rituali e le iniziazioni che provocavano le allucinazioni (credute sacre: era il dio che parlava all'uomo), oggi l'uomo si è fatto D-IO ed è lui stesso che illude i suoi "uguali" compari mortali...
    Perchè la pubblicità cos'è? non è un modo di dire alla gente:
    non ti preoccupare compra quasto, investi qua e i toui problemi si risolveranno, poi a quali costi a te diretto interessato non importa!
    Viviamo nella più piena ignoranza e illusione ecco il più grande dramma moderno...

  11. #11
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    Parole sante!
    Io comunque quando voglio ridere e rilassarmi mi rivedo le vecchie comiche di Stanlio e Ollio o i comizi di Prodi.













    Non ve la prendete ragazzi, si fa per scherzare.

  12. #12
    Partecipante Affezionato L'avatar di FC15
    Data registrazione
    17-10-2004
    Messaggi
    76
    Comunque l'illusione era presente già nel periodo dei sofisti (l'apparenza)
    Solo che la tv la amplifica, secondo me è un nuovo regime, per cercare di controllare la massa. Perchè in un'ipotetica (falsa)democrazia come si può controllare la gente? con i mass media.... E tutto si accetta con una passività impressionante. Socrate aveva capito bene questo fatto...La gente (non tutti ovviamente) secondo me è pigra mentalmente...

  13. #13
    Partecipante Affezionato L'avatar di FC15
    Data registrazione
    17-10-2004
    Messaggi
    76
    Scusa
    Ultima modifica di FC15 : 13-02-2006 alle ore 20.36.33

  14. #14
    Partecipante Affezionato L'avatar di FC15
    Data registrazione
    17-10-2004
    Messaggi
    76
    Studiando le leaderships mi sono reso conto che la maggior parte della gente vuole una guida, per qualsiasi cosa, e mi domando perchè?

  15. #15
    Foucault
    Ospite non registrato
    Questo è peggio dell'incubo prospettato da Orwell nel suo fantastico 1984 (1948) e peggio ancora di quello prospettato da Huxley nel nuovo mondo (1932)...tutti scritti vecchi...
    ma quanto mai attuali oggi come oggi?
    Allora oggi come oggi i veri profeti sono gli scrittori e filosofi che prospettano già da un bel pò di tempo il Nichilismo?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy