• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: Un consiglio sincero

  1. #1
    joiejoie
    Ospite non registrato

    Un consiglio sincero

    Sono a un bivio: al secondo anno del corso in scienze psicologiche dell'intervento clinico, mi rendo conto di non essere molto portata in quel settore, e dato che nella mia facoltà (urbino) c'è anche psicologia del lavoro, che mi consigliate????
    Faccio bene secondo voi a spostarmi su psico del lavoro?
    Quali possono essere vantaggi e svantaggi?
    E gli sbocchi lavorativi (reali), oltre alla selezione del personale?

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Anzitutto considera che con l'iscrizione all'Albo siamo tutti psicologi, non esistono differenze a livello burocratico tra psicologi clinici e del lavoro... Conosco molti psicologi clinici "riciclati" nella psico del lavoro e (meno) psicologi del lavoro riciclati nella clinica... Io stessa sono psicologo sperimentale, ma dall'ultimo anno degli studi mi sono buttata nella psico del lavoro (convinta delle maggiori prospettive occupazionali e da un interesse cresciuto pian piano) e, tra formazione sul campo e corsi vari, oggi mi sento bene in questo settore.
    il discorso è quindi, secondo me, più legato alle competenze da sviluppare, che non a quelle acquisite nel corso di studi.
    Ci sono poi altri elementi:
    1. potresti personalizzare il piano di studi con esami di psico del lavoro, senza abbandonare la strada intrapresa (io ho fatto così)
    2. una buona conoscenza clinica è ben spendibile nel campo della psico del lavoro (es. lavorare sul benessere, sul mobbin, ecc...)

    Poi considera che gli sbocchi occupazionali non sono enormi in nessuno dei due casi..... Motivo per cui la gente si ricila un po' dove può...

    Da ultimo: se davvero la tua strada non è la clinica, e lo senti già da adesso, allora potresti davvero pensare ad un cambiamento...

    Spero di averti dato qualche elemento in più x riflettere... In bocca al lupo!
    Doni
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957

    Re: Un consiglio sincero

    Originariamente postato da joiejoie

    E gli sbocchi lavorativi (reali), oltre alla selezione del personale?
    tema difficile da affrontare... Sino ad oggi anche la formazione era un ottimo ambito di lavoro, ma con la chiusura dei fondi europei forse non sarà più così...

    In ogni caso: selezione, formazione, orientamento scolastico e professionale, consulenza direzionale e organizzativa, ricerca psicosociale, interventi a sostegno del benessere dei lavoratori, mobbing... Sono tutti settori in cui si può trovare spazio... Anche se lo spazio non è molto....
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

Privacy Policy