• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Amus
    Ospite non registrato

    Gerani e pesciolini rossi

    Qcn mi consigliava o addirittura materialmente metteva dei (forse 5) vasi di gerani molto in alto, probabilmente per risolvere problemi di spazio. Non ero molto convinta della collocazione , in effetti, alzando gli occhi, mi accorgevo di alcune foglie ingiallite che, naturalmente ,
    non riuscivo ad eliminare. Dato che sono una che non si arrende (evidentemente neanche in sogno ) mi servivo di un bastone per scuotere i rami e tentare di far cadere le foglie gialle. L'operazione è riuscita ma, probabilmente a causa di un gesto particolarmente maldestro , è caduto anche un vaso Non ho seguito con gli occhi la caduta, si può forse dire che io abbia addirittura solo immaginato... Fatto sta che questo mio sconosciuto compagno di sogno (non ricordo alcun volto ma so che c'era qcn ) esclamava allarmato qcs e mi mostrava che il vaso era andato a finire dentro una vasca di pesci rossi. Entrambi ci affrettavamo a travasare i pesci in dell'acqua punita o pseudotale, tutto ciò a seguito di un gioco di travasi continuo e in presenza di uno scroscio d'acqua che avvertivo eccessivamente violento ma necessario per fare in fretta ed evitare che i pesci restassero senza ossigeno. Il problema, per i poveri esserini acquatici, è stato che la necessità di cambiare quest'acqua mista a terra si è ripetuta innumerevoli volte Il sogno è andato avanti con questi pesciolini ora invisibili in mezzo ad acqua invasa di terra, ora visibili anche se in acqua torbida, non proprio liberata dai residui di terra. L'ultima immagine è quella dei pesci che annaspavano in una vasca tonda ed eccessivamente piena, uno di loro a pancia in sù, leggermente gonfio Pensavo che inevitabilmente qcn sarebbe morto, mi tornavano in mente notizie sulle conseguenze della mancata affluenza di ossigeno al cervello e pensavo ai possibili danni subiti dai pesciolini :cry:
    Flasc di ricordo: uno dei pesciolini guizzava fuori dalla vasca (nn so a che punto del sogno, nn alla fine cmq) e urgeva rimetterlo immediatamente in acqua, lo facevo nonostante lo schifo di sentire il viscido fra le mani.
    Sveglia, ho ricordato in modo confuso un antico sogno in cui mettevo dei pesci vivi dentro il congelatore e dopo un pò, rendendomi conto di aver fatto una cosa assurda, li tiravo fuori, erano semicongelati ma vivi...
    Nota: amo le piante quel tanto che basta, talvolta anche un tantino in più. Non mi importa nulla dei pesciolini rossi, li vedo solo come esseri non in grado di esprimersi nè di dare soddiscfazioni a chi li possiede (certo non è lo stesso che avere un cane o un gatto!!!!) ma provo uno strano effetto o a vederli morti o a saperli morti. Esteticamente preferisco i pesci tropicali.

  2. #2
    Amus
    Ospite non registrato
    Scusate nonostante avessi riletto prima di inviare, mi sono accorta solo ora di aver scritto "acqua punita" invece che "acqua pulita". La "n" e la "l" non sono vicine sulla tastiera, quindi non è errore di battitura ma lapsus Cosa potrebbe voler dire? Faccio appello ai clinici...

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    Ancora piante !!!! cerco di immaginarmi casa tua : una linda accogliente calda luminosissima SERRA ciao Amus ... come sempre splendidi i tuoi sogni ... ti sei accorta che sovente c'è qualcuno con te di cui non sai dare descrizione, rappresentazione e identità? io mi sono fatta un'idea magari/sicuramente ASSURDA ... se ricordo bene è quasi sempre un uomo ... pensavo ad un DOPPIO, alla tua metà (un po' scotomizzata?) hai mai partecipato a sedute di Psicodramma Analitico ? forte la storia dei lapsus ti ricordi forse il mio primo post in questa stanza ne portava uno ... ho bisogno di tempo per un sogno così impegnativo aspetto domani ... magari stanotte ci sogno un po' su ... digressione sul tema a forza di leggere il sogno di Valeria ... HO SOGNATO HARUKA
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  4. #4
    Amus
    Ospite non registrato
    Mai partecipato a sedute di psicodramma analitico :cry: , tu si? Mi dici qcs? Capisco che immagini la mia casa come una serra... nn capisco perchè linda e luminosa... Potresti esserci andata vicino ma... per quale strada ci sei arrivata?
    E' verissimo che in sogno c'è spesso qcn di cui nn conosco l'identità, il mio doppio dici? Devo riflettere su questa cosa...
    Arrisentirci Alea

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    la storia del Doppio mi è venuta in mente proprio pensando lle sessioni di Psicodramma, nello Psicodramma si mette in scena un frammento (ricordo, scena, fantasia) di uno dei partecipanti, la persona che mette in "scena" è chiamata a scegliere tutti i personaggi della storia da mettere in scena tra i partecipanti alla sessione , ovviamente si scelgono personaggi, arredi, ambientazioni ad ognuno il suo ruolo e si sceglie anche un Doppio, qualcuno chiamato a giocare la parte del protagonista ... beh mi sembra di non riuscire a rendere giustizia alla strabiliante creazione di Moreno, mi riservo di essere più precisa e completa domani ...
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  6. #6
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Citazione Originalmente inviato da "alea
    digressione sul tema a forza di leggere il sogno di Valeria ... HO SOGNATO HARUKA
    MA NOOOOO

    ora vi chiedo i diritti d'autore

    *imbarazz* :o


  7. #7
    Amus
    Ospite non registrato
    Se di Doppio si tratta, è però quasi sempre silenzioso, come fosse un'ombra
    Ho ricordato un altro particolare del sogno: quando la terra cadeva dentro la vasca non formava una fanghiglia come si potrebbe pensare, ma restava separata nel senso che gli elementi continuavano ad essere due, cioè acqua e terra

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    il Doppio e L'Ombra ... stiamo sempre avvicinandoci ad un ottica Junghiana ho del materiale da scaricare su Psicodramma Junghiano e Social dreaming ( a proposito del Sogno x contagio)
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

Privacy Policy