• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: Se questa è vita...

  1. #1
    Iamher14
    Ospite non registrato

    Se questa è vita...

    Odio mia madre,odio la vita che avevo prima….fatta per lo più di ipocrisie e falsità.
    Da quando me ne sono andata di casa a causa di mia madre è cambiato tutto.
    Inizialmente con mia madre non ci volevo avere a che fare.
    Ora però faccio finta per il bene di mio padre che sia tutto ok con mia madre.
    Ma quando sono a casa da loro non vedo l’ora di andarmene,di ritornare a casa mia…la casa di ora,con il mio amore e la sua famiglia.
    Da quando me ne sono andata di casa ho cancellato tutta la mia vita passata…le amiche di scuola e non…tutti quelli che potevo li ho cancellati nel senso che non mi sono fatta più viva…mi cercano e non rispondo e mi faccio negare…e ogni volta che mi cercano mi viene l’ansia…non ho il coraggio di dire loro in faccia che non voglio più vederli.
    Mi sono iscritta all’università…all’inizio non vedevo l’ora di andarci…poi dopo un po’ mi è passata la voglia…
    Andavo all’uni e non volevo parlare con nessuno…non volevo conoscere nessuno…volevo solo stare da sola…ma non mi sentivo a mio agio neanche così…non vedevo l’ora di scappare a casa.
    Solo qui mi sento sicura e libera…solo chiusa in questa gabbia mi sento bene e sono felice.
    Una ragazza mi aveva avvicinata e mi aveva inserita in un gruppo…ma non mi sentivo bene non vedevo l’ora che la giornata finisse.
    Il giorno dopo sono andata io vicino a loro…ma non mi davano importanza…e dal giorno successivo le ho evitate a tutti i costi perché non le sopportavo!!!
    Quando vado a trovare i miei non voglio mai stare da sola…ma con il mio fidanzato,senza di lui mi sento persa…mi viene l’ansia solo se lui si trova in un’altra stanza della casa dei miei.
    Io non voglio conoscere più persone nuove,riesco a stare benino solo con le persone che già conosco,e dipende anche da quanto mi stanno simpatiche.
    Il fatto incredibile è che io sto bene così,vorrei solo che gli altri mi lasciassero in pace,e che capissero che voglio avere vita sociale solo con chi mi va.
    Quando mi trovo in situazioni sociali preferisco scappare…e sto bene così.
    Anche se riconosco che a volte vorrei qualche amica…nelle situazioni difficili…ma poi ci ripenso e mi rendo conto che sto meglio da sola!

    Vorrei solo sapere cosa ho e se questa (non proprio) Fobia ha un nome…

  2. #2
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    Uh, qualunque cosa tu abbia, vorrei capire una cosa... ma che ti ha fatto tua madre? Perchè la odi così tanto? Questo aspetto, dal tuo racconto, non l'ho capito molto bene...
    Io, onestamente, non riesco a dirti nulla e ad aiutarti è un discorso di cui si dovrebbero conoscere così tanti aspetti che, qualunque cosa ti dirò, non sarà mai quella giusta al 100%
    L'idea che mi viene, leggendoti così, è che - come tu stessa dici - riesci a sentirti a tuo agio solo nella tua gabbia dorata, formata dalla tua nuova famiglia e dal tuo ragazzo.
    Io posso capire la misantropia che di tanto in tanto colpisce tutti, chi più chi meno. Ma questo atteggiamento non credi che sia un pò estremistico? Non credi che non ti permetta di sopravvivere e vivere nel modo migliore? Non credi che tu ti stia appoggiando un pò troppo al tuo ragazzo, escludendo tutto il resto dalla tua vita?

    Quello che mi è stato sempre insegnato è che le persone nella vita vanno e vengono, ciò che rimane è se stessi e la propria capacità di sopravvivere ad un mondo che non sempre ci piace.
    E se, un giorno, malauguratamente, con il tuo ragazzo dovesse finire? Chi sosterrà la tua angoscia nel vedere i tuoi? Chi sosterrà il tuo malessere nel vedere gente diversa dalla tua nuova famiglia?

    Pensaci bene, prima di rifiutare di rapportarti agli altri. Nella vita conosciamo tanta gente, molte di queste persone sono "fuochi fatui". Ma c'è un dieci percento di persone che fanno al caso nostro, che sono in sintonia con noi, che sono disposte ad ascoltarci e che siamo disposte ad ascoltare. Ma se tu non le cerchi, non le troverai mai e continuerai a chiederti a cosa serve un amico.
    E' solo quando lo incontrerai che capirai a cosa serve.
    Ma, ricorda, che prima devi essere amica di te stessa ed essere tu stessa il tuo bastone, quello che ti dà forza, quello che ti sostiene e che ti permette di sopravvivere e tollerare ciò che non ti piace della gente e della vita.
    Il resto - tutto il resto - viene dopo perchè a nessuno piace essere il completo sostegno di una persona. Vivere è anche e soprattutto camminare con le proprie gambe e arrancare con le proprie braccia.
    Ciao

  3. #3
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719

    Re: Se questa è vita...

    Originariamente postato da Iamher14
    Odio mia madre,odio la vita che avevo prima….fatta per lo più di ipocrisie e falsità.
    Da quando me ne sono andata di casa a causa di mia madre è cambiato tutto.
    Inizialmente con mia madre non ci volevo avere a che fare.
    Ora però faccio finta per il bene di mio padre che sia tutto ok con mia madre.
    Ma quando sono a casa da loro non vedo l’ora di andarmene,di ritornare a casa mia…la casa di ora,con il mio amore e la sua famiglia.
    Da quando me ne sono andata di casa ho cancellato tutta la mia vita passata…le amiche di scuola e non…tutti quelli che potevo li ho cancellati nel senso che non mi sono fatta più viva…mi cercano e non rispondo e mi faccio negare…e ogni volta che mi cercano mi viene l’ansia…non ho il coraggio di dire loro in faccia che non voglio più vederli.
    Mi sono iscritta all’università…all’inizio non vedevo l’ora di andarci…poi dopo un po’ mi è passata la voglia…
    Andavo all’uni e non volevo parlare con nessuno…non volevo conoscere nessuno…volevo solo stare da sola…ma non mi sentivo a mio agio neanche così…non vedevo l’ora di scappare a casa.
    Solo qui mi sento sicura e libera…solo chiusa in questa gabbia mi sento bene e sono felice.
    Una ragazza mi aveva avvicinata e mi aveva inserita in un gruppo…ma non mi sentivo bene non vedevo l’ora che la giornata finisse.
    Il giorno dopo sono andata io vicino a loro…ma non mi davano importanza…e dal giorno successivo le ho evitate a tutti i costi perché non le sopportavo!!!
    Quando vado a trovare i miei non voglio mai stare da sola…ma con il mio fidanzato,senza di lui mi sento persa…mi viene l’ansia solo se lui si trova in un’altra stanza della casa dei miei.
    Io non voglio conoscere più persone nuove,riesco a stare benino solo con le persone che già conosco,e dipende anche da quanto mi stanno simpatiche.
    Il fatto incredibile è che io sto bene così,vorrei solo che gli altri mi lasciassero in pace,e che capissero che voglio avere vita sociale solo con chi mi va.
    Quando mi trovo in situazioni sociali preferisco scappare…e sto bene così.
    Anche se riconosco che a volte vorrei qualche amica…nelle situazioni difficili…ma poi ci ripenso e mi rendo conto che sto meglio da sola!

    Vorrei solo sapere cosa ho e se questa (non proprio) Fobia ha un nome…

    A cosa ti serve sapere il nome?
    Mi sembra,da quello che racconti,che tu provi spesso un senso di non appartenenza,di estraneità.Mi sembra che il problema sia sentirsi dentro (al gruppo,alla famiglia,agli amici) o sentirsi fuori.Ho l'impressione che sentirti fuori non ti piaccia poi così tanto.
    In questo caso il punto non è decidere se tenere o no rapporti con amici,genitori ecc ,ma il tuo modo di sentirti rispetto a loro e alle persone in generale.Il problema non è se tu,nella pratica,stai sola o in compagnia,se stai nei gruppi o ne stai fuori,ma come percepisci le persone;le senti vicine,lontane,estreanee..
    Ultima modifica di Parsifal : 24-01-2006 alle ore 01.27.42

  4. #4
    Iamher14
    Ospite non registrato
    grazie per le risposte

    non vale la pena dire cose mi ha fatto mia madre...farei prima a dire cosa non mi ha fatto...è un discorso troppo lungo...

    in ogni caso io non mi riesco a spiegare questo desiderio di starmene da sola...di rifiuto degli altri...

    e poi ho sbagliato a dire che odio mia madre...la questione è peggiore...io non la considero parte della mia vita...non sento niente per lei...ed è sempre stato così...non me lo sono mai potuta spiegare...tanto che in passato ho pensato di essere stata adottata...ed ora ogni tanto l'idea mi balena...se non fosse per la forte somiglianza che ho con mio padre e mia sorella...

    mi sento vuota...ecco...sono senza sentimenti...gli unici sentimenti che riesco a provare sono verso la mia nuova famiglia,il mio fidanzato(e non pensate che io mi aggrappi a lui...anzi.)e alcuni conoscenti,ma pochissimi...

    poi basta...e la cosa che mi fa paura è che sto bene così...
    anche se so che è sbagliato e gli altri sono importanti...

    forse mi passerà...

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di giulietta3
    Data registrazione
    28-01-2005
    Residenza
    palermo
    Messaggi
    412
    ciao Iamher14,
    ho letto quello ke hai scritto.
    Anke a me viene da kiedermi cosa ti abbia fatto tua madre nel corso degli anni..forse non ti riferisci ad un singolo episodio..ma ad una serie di atteggiamenti verso di te espliciti e non espliciti.
    Giusto?
    Mi sento di dirti ke nel 99 x 100 dei casi i genitori amano i propri figli,magari non sanno come esprimere il loro affetto xkè hanno "dei blocchi" emozionali.
    Anch io in passato ho avuto problemi relazionali con i miei(soprattutto in adolescenza)ma poi in segiuto ho capito che ognuno è fatto a modo suo(nel bene e nel male)xcui ho capito ke determinati atteggiamenti verso di me,avevano il solo fine di "proteggermi".
    che mi dici di quello che ho scritto?che ne pensi?
    ciao ciao

  6. #6
    Iamher14
    Ospite non registrato
    penso che il mio non sia un atteggiamento "adolescenziale" nei confronti di mia madre...lei è una persona senza sentimenti...se non per lei stessa...

    ed io sono il frutto di ciò...con qualche differenza...

    vi dico solo che quando andai via di casa lei disse a mio padre:
    "Vai a prendere a quella stronza..."

  7. #7
    Iamher14
    Ospite non registrato
    ovviamente mio padre non è venuto a prendermi mi disse solo che "era meglio che stavo dove stavo...lontano da lei..."

Privacy Policy