• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13

Discussione: Chi indovina cos'è?

  1. #1
    skunk9183
    Ospite non registrato

    Chi indovina cos'è?

    Bolkestein

    chi sa cosa è, visto che in pochi ne parlano...e i tg lo ignorano...!

    SaR@

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    Quella cosa che i "prodi" cavalieri della sx fanno in "difesa" ( ) dei lavoratori??
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  3. #3
    skunk9183
    Ospite non registrato
    beh diciamo che un solo "prode" che dice di allearsi...

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    il punto è che questa cosa è stata mandata avanti da lui durante il suo semestre e che noi ci ritroveremo a ripassare velocemente la geometria degli angoli a 90°....

    ma tanto l'importante è parlare di cose "lievi" nella speranza illusoria che tutto si risolva miracolosamente da sè.... a furia di ignorare i nostri neuroni ci ritroveremo che al posto di esportare "democrazia" (parola che ormai non ha più alcun senso per me) importeremo social capitalismo alla cinese, l'importante però è non saperlo, vuoi mettere invece cosa ha fatto totti ieri?
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    l'importante è fare esercizio e sviluppare i muscoli adeguati per la posizione "a 90°" ...vedrete, che poi dovremo anche ringraziarli per averci fatto fare un po' di ginnastica ed esperienze "diverse"...

    ormai sono anni che lo prendiamo in der posto...democrazia?? MUAHAUAHUAHAUHA ma che vòr dì? aaaah, si, forse vuol dire "libertà di scegliere da chi prenderlo"...e io che mi ero sempre vantata del mio "one way exit"...
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    Itsuki

    riesci a strappare un sorriso anche in queste drammatiche valutazioni...
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di alita
    Data registrazione
    04-06-2003
    Residenza
    roma
    Messaggi
    1,727
    ...residui dalla manifestazione del 15 ottobre...per dire "io c'ero" tra un testo di sociale ed un caffè...

    alla prossima!
    Immagini allegate Immagini allegate


    C'è come un dolore nella stanza,
    ed è superato in parte:
    ma vince il peso degli oggetti,
    il loro significare peso e perdita.
    |Amelia Rosselli|

    Charlotte - Vorrei poter dormire -
    | Lost in Translation|

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    alita: nooo...il libro della zucchermaglio...la mia prof!! tutto il mondo è paese eh?...
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  9. #9
    dario.sca
    Ospite non registrato
    Non sono io che c'è l'ho con tutti, ma quel di Prodi (dovrebbe essere l'antagonista di berlusconi?) da boss della commisione europea ha contribuito enormente alla birettiva bolkestein(solo il nome fa paura ) direttiva che ha come obbiettivo, neanche tanto celato, di privatizzare TUTTI i servizzi quali scuole, ospedali, servizzi di prevenzione( il lasse faire, cioè questa concezione di stato che non si intromette nell'economia ma lascia tutto alprivato è suparata dai primi del 900) tutto in nome del libero mercato e della concorrenza!
    Per di più in questa direttiva la cosa più grave è il principio del "paese d'origine" (cosa....?) Questo principio dice che, chi offre un servizio è sottoposto alle leggi del paese dove ha sede legale indipendentemente dal paese dove il servizzio è offerto( ) Cosa vuol dire? piccolo esempio: se la fiat trasferisce la sua sede legale in Polonia, i lavoratori di tutti gli stabilimenti fiat saranno sottoposti alle legge polacche (è solo un esmpio)! Il vantaggio per il datore di lavoro( meglio conosciuto come padrone) sta nel fatto che in alcuni paesi la protezione sociale è scarsa o inesistente, quindi costui(ma come parlo?)sposterà la sede legale della sua azienda in uno di questi paesi, fate 2+2 ed il gioco è fatto!
    Visitate il sito www.stopbolkestein.it

    PS: scusate per il pippone ma non sono bravo a postare.....

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    un attimo!!!!

    sul principio del Paese d'origine concordo anche io, sul libero mercato avrei qualche riflessione (non mia, ma che condivido) da proporvi.....

    Ma questo voi lo chiamate libero mercato? Con gli stati e gli organismi internazionali preposti che legiferano su tutto?
    E poi, la competitività produce gli accentramenti? Libero mercato dovrebbe voler dire che io posso produrre ciò che desidero e vendere il mio prodotto liberamente, al prezzo che voglio io - o meglio, a quello che il compratore è disposto a pagare: non vedo dove starebbe il problema.

    Infatti, il problema è che gli accentramenti tipo Microsoft, Halliburton, Enron, Parmalat, Pfizer e Novartis e chi più ne ha più ne metta, si sono formati grazie alla collusione con gli apparati statali. Mediaset non sarebbe il colosso che è oggi se non ci fosse stato un Craxi a legiferare per lei. La Enron non avrebbe mai potuto provocare il disastro della sua bancarotta se Kenneth Lay non fosse stato un amichetto di Georgino. E le farmaceutiche? Beh, loro hanno direttamente i loro rappresentanti nel governo USA, sempre Georgino è azionista Ely Lilli mentre Rummy - mr. Aspartame - sta guadagnando dividendi grazie al Tamiflu.
    Nessuno dice che in un mercato davvero libero tutto filerebbe liscio e perfetto, ma il problema attuale è che di libertà nel mercato proprio non ce n'è, a meno, appunto, di essere uno di queste creazioni parastatali, che non sono altro che il sistema usato dalle elite dominanti e dalla classe politica per drenare sempre più denaro dalle nostre tasche alle loro.
    Quello di cui si sta parlando e di cui Massimo mette in evidenza i limiti è un ibrido mostruoso tra un falso liberismo in cui i veri pezzi grossi, legati a doppio filo con gli apparati governativi, non possono mai perdere.

    Il liberismo autentico ancora non l'abbiamo visto all'opera, ovvero il liberismo secondo Mises e la scuola Austriaca, senza un governo che "regola" il mercato.

    Da quello che storicamente abbiamo osservato possiamo dire che la pianificazione "socialista" ha finito per fare accumulare i beni nelle mani di una piccola elite connessa con i vari governi pianificatori, mentre quello che attualmente chiamiamo "liberismo" è ancora una volta un sistema corrotto, tutt'altro che "libero", in cui chi possiede grandi capitali è messo al riparo dalle perdite - Fiat, impregilo, cirio, gli esempi abbodano e sono già stati ricordati - proprio dalla protezione degli apparati statali.

    Io sinceramente non so ancora se un liberismo "puro", di stile austriaco, potrebbe effettivamente "funzionare", ma mi pare evidente che le alternative che abbiamo sperimentato sul campo, pianificazione centrale, liberismo "ibrido", abbiano fallito miseramente.
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  11. #11
    dario.sca
    Ospite non registrato
    Hai ragione, solo che il lasse faire a portato a questo, la corruzione o più semplicemente la collusione con lo stato del capitalista, fanno parte di questo sistema. Un liberismo puro porterebbe, per come la vedo io, ad un accentramento maggiore di capitali, succederebbe quello che Marx aveva predetto e cioè che i medi industriali (che ora fanno parte del capitalismo) verrano cancellati dai grandi industriali e precipiteranno nel proletariato.

    Sulla pianificazione centrale ho qualcosa da ridire, cioè fino ad oggi nessuno stato ha realmente attuato un regime comunista (o almeno sono stati seguiti parte dei principi ma questo non è sufficente, non basta dichiarasi comunisti per esserlo!). Questo è successo perchè la fase che doveva essere transitoria, cioè quella di un potere centrale che avrebbe preparato il popolo tutto ad un auto-governo, di fatto e rimasta stabile!(vedi l'esempio russo, Lenin aveva creato un potere centrale chiuso poichè il popolo non era preparato ad un auto-governo ma questo era un passaggio poichè con la creazione dei soviet e la presa di coscienza proletaria avrebbero avviato il processo, che avrebbe condotto all' estinzione dello Stato stesso. Questo non fù possibile visto la morte di Lenin e la successione di Stalin)

    Cmq tornando alla Bolkestein il 3 febbraio alle ore 18 a Psico si terra un interessante dibattito su cosa è sta ci saranno ospiti che introduranno e subito risponderanno alle vostre perplessità sull'argomento! (hihihihi sembra un spot publicitario)
    Ultima modifica di dario.sca : 25-01-2006 alle ore 01.03.34

  12. #12
    xgliamicipedace
    Ospite non registrato

    chi indovina cos'è?

    ...è un gioco di ruolo???

  13. #13
    skunk9183
    Ospite non registrato
    è solo un modo per creare un interesse su un argomento attuale!

    Sar@

Privacy Policy