• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 49

Discussione: illuminazione?

  1. #1
    francesca11
    Ospite non registrato

    illuminazione?

    Ciao a tutti ragazzi! Vorrei proporre alla vostra attenzione ( ed ovviamente interpretazione) un sogno che ho fatto alcuni mesi fa, ma che mi ha alquanto turbato visto che al risveglio ( dire brusco è poco....) mi è preso una sorta di attacco di panico...
    Allora ....mi trovo in macchina e sono con il mio ragazzo ( ormai ex ragazzo....). Arriviamo davanti ad un locale ed io entro dentro per comprare un dolce. Chiedo questo dolce e mi metto in attesa; il dolce sembra non arrivare mai, sembra quasi si siano scordati di me ed io comincio a sentirmi agitata perchè so che il mio ragazzo sta aspettando fuori.........Alla fine riesco ad avere questo dolce esco e..........zac!!! Brusco cambio di scena: mi ritrovo in macchina ( che peraltro sembra la mia macchina ) , seduta al posto del passeggero e la macchina sta camminando.......ma quando mi giro non c'è nessuno al posto di guida!!!!! Allora cerco di passare al sedile a fianco per prendere il controllo della macchina ma la cosa si rivela difficoltosa , anche perchè ho il dolce in mano e non so dove poggiarlo ( sembra quasi che io non me ne possa separare da questo benedetto dolce!!!!)....Finchè ad un certo punto riesco finalmente a mettermi al posto di guida e ad impugnare il volante e.........zac!!! Altro cambio di scena e mi ritrovo su una strada buia, stretta, contorta, una specie di stradina di campagna e provo.......un'ansia micidiale, terrore allo stato puro perchè non riesco a vedere bene la strada ...poi ad un certo punto i fari è come se si accendessero da soli e illuminano..........qualcosa che non ho mai saputo cosa fosse perchè a quel punto mi sono svegliata...tremavo, sudavo, avevo formicolii alle braccia ed alle gambe e non riuscivo a muovermi, ero come paralizzata.....e per finire mi facevano male le mani ed i polsi perchè evidentemente nel sogno avevo talmente serrato le mani attorno al volante onirico da provocarmi dolore al risveglio.....
    E' un sogno che a mesi di distanza mi tormenta ancora........ditemi voi.......

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di giunco80
    Data registrazione
    06-06-2005
    Residenza
    trento
    Messaggi
    184
    anch'io sogno spessissimo di andare in macchina, ma di non riuscire ad arrivare ai pedali o a spostarmi al posto di guida..
    è angosciante.. forse significa la paura o la consapevolezza di non avere il controllo sulla propria vita, cioè sulla propria strada - percorso..
    ma non sono esperta di sogni..
    vediamo cosa ti rispondono

  3. #3
    francesca11
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da giunco80
    anch'io sogno spessissimo di andare in macchina, ma di non riuscire ad arrivare ai pedali o a spostarmi al posto di guida..
    è angosciante.. forse significa la paura o la consapevolezza di non avere il controllo sulla propria vita, cioè sulla propria strada - percorso..
    ma non sono esperta di sogni..
    vediamo cosa ti rispondono

    Ciao e grazie di avermi risposto! Sai, in realtà, cosa mi ha angosciato più di tutto in questo sogno? Il momento in cui si accendevano i fari....ed il brusco risveglio che ne è conseguito....evidentemente c'era qualcosa che non volevo vedere, qualcosa di estremamente ansiogeno.....

  4. #4
    lucamura
    Ospite non registrato
    Senti, ma quanto ti ritrovi in auto senza autista, quale e' il sentimento? Cosa emerge? La mancanza del tuo ragazzo? O semplicemente dell'autista? O il dover mollare la torta?

    Cia'

  5. #5
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    Originariamente postato da giunco80
    anch'io sogno spessissimo di andare in macchina, ma di non riuscire ad arrivare ai pedali o a spostarmi al posto di guida..
    è angosciante.. forse significa la paura o la consapevolezza di non avere il controllo sulla propria vita, cioè sulla propria strada - percorso..
    ma non sono esperta di sogni..
    vediamo cosa ti rispondono

    ciao, sì anche io sarei partita da tale interpretazione.. PER GIUNGERE A CIO: è come se tu avessi paura di essere te stessa alla fine.

    Mi spiego : nel reale reprimi forse il fatto che tu non sia ciò che vorresti essere. E Ti adegui a un rapporto che in realtà non ti soddisfa, nel quale non ti senti valorizzata per quello che sei veramente. Il dolce lo prendi da sola...Non c'è lui accanto a te....vedi? Non ti senti valorizzata, sei sola, preoccupata più di prendere il dolce IN FRETTA ( SE NO IL TUO RAGAZZO SI INCAVOLA AD ASPETTARE) che di riceverlo con gioia...
    C'è ansia , ansia di corrispondere alle aspettative di ruolo: il ruolo della fidanzata che prende il suo dolce.Mi fa riflettere molto questo fatto che il dolce lo prendi da sola: è come se ti fossi arresa al fatto che lui non è presente, ormai è solo un apresenza che ti fa più paura, mette ansia, che gioia, serenità. Vai lì sola , non decisa ma arresa....come dire: vabbò me lo prendo da sola..pazienza...


    tieni molto a questo dolce perchè rappresenta , in fondo, una consolazione per te stessa, un regalo (che ti fai da sola...O NO.. ma lo paghi tu? ) POTREBBe ESSERE il simbolo delll'amore che aspetti, che vuoi a tutti i costi....

    comunque, riguardo alla macchina, ritorna l'elemento del controllo. E' la tua macchina.ma sei costretta a guidarla tu..A PRENDERE SUBITO IN MANO LA TUA VITA, questo vuole dirti il sogno...tu lo sai...ma TI OSTINI A PORTARE IL DOLCE CON TE---CONSOLAZIONE, DESIDERIO REPRESSO?



    L'ILLUMINAZIONE.LA verità in fondo alla ricerca contorta di te stessa, la temi..per cui ti svegli, NON LA VEDRAI MAI FINCHè LA TEMERAI.



    CHE DICI?
    Buona vita a tutti!

  6. #6
    francesca11
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da lucamura
    Senti, ma quanto ti ritrovi in auto senza autista, quale e' il sentimento? Cosa emerge? La mancanza del tuo ragazzo? O semplicemente dell'autista? O il dover mollare la torta?

    Cia'
    Ciao! Il sentimento che prevale è terrore...terrore allo stato puro, perchè sento di non riuscire ad avere il controllo della macchina ma nello stesso tempo non voglio lasciare quel dolce....cioè è come se non trovassi un posto dove poggiarlo...mi spiego...?

  7. #7
    francesca11
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da sinonimo
    ciao, sì anche io sarei partita da tale interpretazione.. PER GIUNGERE A CIO: è come se tu avessi paura di essere te stessa alla fine.

    Mi spiego : nel reale reprimi forse il fatto che tu non sia ciò che vorresti essere. E Ti adegui a un rapporto che in realtà non ti soddisfa, nel quale non ti senti valorizzata per quello che sei veramente. Il dolce lo prendi da sola...Non c'è lui accanto a te....vedi? Non ti senti valorizzata, sei sola, preoccupata più di prendere il dolce IN FRETTA ( SE NO IL TUO RAGAZZO SI INCAVOLA AD ASPETTARE) che di riceverlo con gioia...
    C'è ansia , ansia di corrispondere alle aspettative di ruolo: il ruolo della fidanzata che prende il suo dolce.Mi fa riflettere molto questo fatto che il dolce lo prendi da sola: è come se ti fossi arresa al fatto che lui non è presente, ormai è solo un apresenza che ti fa più paura, mette ansia, che gioia, serenità. Vai lì sola , non decisa ma arresa....come dire: vabbò me lo prendo da sola..pazienza...

    Ciao! In effetti il sentimento che prevaleva in quel momento della mia vita era quello di assenza.....mi spiego. Il mio ragazzo ( che di li a poco infatti è divenuto ex-ragazzo) non solo non era presente per me in quel momento ma forse non lo era mai stato. A questo aggiungi il fatto che lui riusciva ad inquietarmi con il suo modo di essere ( io lo chiamavo dottor Jekil e mister Hide!!) , perchè è una persona molto complessa e problematica ....una persona che ha "usato" questo rapporto ( peraltro molto breve) solo per dimostrare a se stesso di poter essere amato ...e dunque arrecandomi una notevole sofferenza se consideri il fatto che gli avevo "esplicitamente" chiesto di non andare a toccare certi aspetti dentro di me ....se non era più che convinto di quello che stava facendo . E questo perchè sapeva di andare a conficcare il coltello in una ferita ( profonda) ancora aperta e sanguinante....




    tieni molto a questo dolce perchè rappresenta , in fondo, una consolazione per te stessa, un regalo (che ti fai da sola...O NO.. ma lo paghi tu? ) POTREBBe ESSERE il simbolo delll'amore che aspetti, che vuoi a tutti i costi....

    Il regalo....ehehehhe........si il "regalo" come tu dici , o dolce che dir si voglia, lo pago da sola ......l'ho pagato molto caro anche nella vita questo "DOLCE".....

    comunque, riguardo alla macchina, ritorna l'elemento del controllo. E' la tua macchina.ma sei costretta a guidarla tu..A PRENDERE SUBITO IN MANO LA TUA VITA, questo vuole dirti il sogno...tu lo sai...ma TI OSTINI A PORTARE IL DOLCE CON TE---CONSOLAZIONE, DESIDERIO REPRESSO?


    Ed il controllo.......no qui penso che in fondo il mio "desiderio represso" fosse quello ( anzi è ancora quello) di mollare la presa, nel senso di non dover sempre tenere tutto sotto controllo , di potermi "rilassare nel profondo", di poter dire : "pensaci tu...lascia che io riposi...."....e forse anche di riuscire a gustarmi questo "dolce" per una volta almeno nella vita.....



    L'ILLUMINAZIONE.LA verità in fondo alla ricerca contorta di te stessa, la temi..per cui ti svegli, NON LA VEDRAI MAI FINCHè LA TEMERAI.


    Si......la verità che non riesco a cogliere in questo sogno è qualcosa che temo profondamente ...ma io ho pensato che deve essere qualcosa che io "devo capire" e "vedere" per poter proseguire nel mio percorso, andare avanti......



    CHE DICI?

  8. #8
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    il tuo dolce mi fa pensare quasi all'"oggetto transizionale" non so come spiegarmi... lo tieni con te per avere un surrogato affettivo che però senti come un peso quando non sai dove collocarlo...insomma è pesante tenerlo sempre cn te, è scomodo alla fin fine . e' scomodo quando avverti l'urgenza di prendere in mano la tua vita, il controllo di essa.

    Non credo che tuo sogno esprima voglia repressa di lasciare che le cose vadano da sè.. Vedi io la "interpreto" così: senti che la tua vita è preordinata dagli altri, ma anche da te che assecondi questo stato di cose, vorresti mollare la presa..allora compri un dolce, per " alleviare" il dolore ( il dolore che è collegato a questa verità-illuminazione-senso profondo del sogno...che devi ancora capire.)
    Il dolce è una pausa "dolce" in questa tua fatica di vivere, sai che è un momento transitorio..poi si ritorna in "viaggio" IN MACCHINA=VIAGGIO DELLA VITA, ma ecco che convinta di lasciarti ancora condurre..AIUTO, MANCA L'AUTISTA.....devi subito fare da te..assumerti la responsabilità del viaggio..sola e ...senza il surrogato-consolazione del dolce.....ma non vuoi mollarlo.....a costo di andare a sbattere ( di scontrarti con gli ostacoli della vita)...lo tieni con te.....non vuoi rovinarlo...

    il sogno forse vuole dirti: e molla sto dolce! molla questi rimpianti di ciò che non hai avuto e che volevi fortemente...basta ripiegarti in questi rimpianti...dolce= desiderio di qualcosa che non hai avuto e che vuoi ora a tutti i costi sempre con te...


    molla la presa e prendi il volante della tua vita IN PIENO.. TI CONDURRa' al perchè tieni tanto a sto dolce...ti farà capire cosa cerchi veramente , cosa vuoi adesso.
    Buona vita a tutti!

  9. #9
    francesca11
    Ospite non registrato
    il sogno forse vuole dirti: e molla sto dolce! molla questi rimpianti di ciò che non hai avuto e che volevi fortemente...basta ripiegarti in questi rimpianti...dolce= desiderio di qualcosa che non hai avuto e che vuoi ora a tutti i costi sempre con te...


    molla la presa e prendi il volante della tua vita IN PIENO.. TI CONDURRa' al perchè tieni tanto a sto dolce...ti farà capire cosa cerchi veramente , cosa vuoi adesso.


    E se il dolce invece di rappresentare dei rimpianti indefiniti per qualcosa che non ho mai avuto ( interpretazione che comunque non escludo) , rappresentasse.....UNA RELAZIONE? O meglio : e se il fatto di non voler lasciare andare il dolce stesse a significare che io non avevo( non ho dentro di me ancora oggi forse....dopo sette mesi di lontananza forzata, interrotta da brevi ed "utilitaristici" ri-avvicinamenti da parte del mio ex) nessuna intenzione di lasciar andare questa persona......? Che il fatto di accorgermi di quanto la stessi perdendo mi avesse provocato quell'attacco di panico intenso al mio risveglio...?

  10. #10
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    Si, allora se il dolce è la relazione con il tuo ex.....cui non vuoi rinunciare..mi viene da pensare che forse hai rinunciato a vivere nel reale la relazione con il tuo ex perchè la temevi ..ma rimpiangi di aver rotto con lui, per cui compri il dolce-legame con lui-simbolo del legame. Lui ti aspetta fuori, e ciò ti mette ansia..cioè è come se tu sapessi che il tuo ex ti aspettava , aspettava che tu scegliessi di darti a lui, ( lo scambio-compera del legame- dolce è il simbolo dello scambio autentico con tuo ex) e tale attesa ti metteva ansia. forse a un livello più avanzato, l'acquisto del dolce significa l'esigenza di nutrirti di tale scambio, di farlo tuo, di realizzarlo come possibile, di accettarlo....tuttavia lui non sta lì con te in pasticceria.....come se tu volessi risolvere da te questo conflitto e poi uscendo di lì tornare a casa tranquilla. Invece, NO. Manca l'autista, DEVI PRENDERE IL CONTROLLO DELL'AUTO-vita, devi smettere di ripiegarti sul tuo ex..la vita ti chiede altro..quell' illuminazione che non hai voluto vedere.
    Buona vita a tutti!

  11. #11
    francesca11
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da sinonimo
    Si, allora se il dolce è la relazione con il tuo ex.....cui non vuoi rinunciare..mi viene da pensare che forse hai rinunciato a vivere nel reale la relazione con il tuo ex perchè la temevi ..ma rimpiangi di aver rotto con lui, per cui compri il dolce-legame con lui-simbolo del legame. Lui ti aspetta fuori, e ciò ti mette ansia..cioè è come se tu sapessi che il tuo ex ti aspettava , aspettava che tu scegliessi di darti a lui, ( lo scambio-compera del legame- dolce è il simbolo dello scambio autentico con tuo ex) e tale attesa ti metteva ansia. forse a un livello più avanzato, l'acquisto del dolce significa l'esigenza di nutrirti di tale scambio, di farlo tuo, di realizzarlo come possibile, di accettarlo....tuttavia lui non sta lì con te in pasticceria.....come se tu volessi risolvere da te questo conflitto e poi uscendo di lì tornare a casa tranquilla. Invece, NO. Manca l'autista, DEVI PRENDERE IL CONTROLLO DELL'AUTO-vita, devi smettere di ripiegarti sul tuo ex..la vita ti chiede altro..quell' illuminazione che non hai voluto vedere.

    Sai una cosa buffa ma nel contempo terribilmente dolorosa sinonimo? Che nella realtà è avvenuto proprio tutto il contrario.....per la prima volta , in vita mia, ho deciso di attribuire fiducia ad un uomo ( e ti assicuro che per me non è stato un processo come si suol dire " diretto e spontaneo"), lui rappresentava l'uomo "libero" ( poi ti spiegherò meglio cosa intendo se avrai la pazienza e la virtù di ascoltare il mio racconto), l'uomo che è riuscito a scuotere violentemente parti di me assopite da tempo, l'uomo che mi ha fatto intravvedere un futuro ricco di gioia........e che è riuscito allo stesso tempo a "spezzarmi il cuore" ( lo metto tra virgolette perchè dà l'idea di una affermazione banale, inflazionata, un luogo comune senza arte ne parte......ma non è tale)......ed io.....ED IO HO VOLUTO CREDERE IN ME (nelle mie intuizioni, sensazioni interne.....), IN LUI (in quello che credevo rappresentasse..).......ed ancora una volta (FORSE PER LA PRIMA ..CON TUTTA ME STESSA) , mi sono concessa , aperta all'AMORE.....oserei dire quasi "SBRAGATA" ( uso un termine alquanto colorito ma estremamente efficace nel rendere l'idea......).........ed eccomi qui alla fine a cercare ancora di "CAPIRE" cosa mi è sfuggito.........a cercare questa benedetta illuminazione........

  12. #12
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    uhm...allora il dolce che compri non è che il solito rituale dello scambio avvenuto..
    .. Che hai vissuto con ansia però..sì, perchè dovevi dimostrare a lui che lo amavi e quindi sei andata a procurarti-giustificarti l'ennesimo scambio.....e dovevi farlo senza farlo aspettare troppo..( se no si incavolava? se no non dimostravi a te di amarlo?)

    poi esci...e la vita ti chiede di non fissarti "paranoicamente" sullo scambio se no la vita ti sfugge...così guidi tu..per forza ...devi scoprire quell'illuminazione....che sarà mai?
    Buona vita a tutti!

  13. #13
    lucamura
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da francesca11
    Ciao! Il sentimento che prevale è terrore...terrore allo stato puro, perchè sento di non riuscire ad avere il controllo della macchina ma nello stesso tempo non voglio lasciare quel dolce....cioè è come se non trovassi un posto dove poggiarlo...mi spiego...?
    E' evidente che la torta rappresenta la relazione, in tutto il suo "ingombro", infatti ti rendi conto di cio' nell'impossibilita' di gestirla nel momento in cui assumi la consapevolezza che la torta non e' compatibile con la tua vita (ovvero guidare la macchina).

    Cosa ci sara' mai in quella torta?? Prova ad assagiarla, vediamo di cosa sa!

  14. #14
    francesca11
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da lucamura
    E' evidente che la torta rappresenta la relazione, in tutto il suo "ingombro", infatti ti rendi conto di cio' nell'impossibilita' di gestirla nel momento in cui assumi la consapevolezza che la torta non e' compatibile con la tua vita (ovvero guidare la macchina).

    Cosa ci sara' mai in quella torta?? Prova ad assagiarla, vediamo di cosa sa!

    Eeheheh...ciao! Sorrido perchè la "torta" ( la relazione) l'ho assagiata eccome.......ed era amara , aveva il sapore della falsità....e del tradimento della fiducia.....

  15. #15
    lucamura
    Ospite non registrato
    Bene... ora resta solo da chiarire quello che rappresenta la stradina tortuosa, quella dove poi ti svegli, ma sembra abbastanza facile. Per me e' la vita che ti appare incerta, piena di insiedie... una visione pessimistica. Ti ritrovi?

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy