• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 38
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di pizzic77
    Data registrazione
    15-04-2005
    Residenza
    Pisa
    Messaggi
    61

    Utilità esame di stato e iscrizione all'albo

    Mi sto per laureare (finalmente!!!!) in psicologia del lavoro, e pensando già al tirocinio e all'eventuale esame di stato, mi è sorto un dubbio: ma servono veramente?

    Il mio dubbio è nato da questa considerazione: informandomi su corsi di formazione del settore (come selezione del personale o gestione delle risorse umane) noto con sorpresa che i destinatari non sono solo psicologi, ma anche studenti di economia, lettere, scienze politiche......
    Avevo sempre pensato che questi fossero compiti adatti ad uno psicologo, e invece.......

    Ora non credo che un laureato in lettere si possa iscrivere all'albo, e quindi mi chiedo se sia effettivamente una cosa così necessaria; mi verrebbe da pensare quindi che anch'io abbia la possibilità di lavorare nell'ambito delle risorse umane senza essere iscritto all'ordine.

    Mi sbaglio? Perchè se non è così mi sembra veramente una gran fregatura.......

  2. #2
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329
    Iscriviti.
    Il fatto che altre figure professionali operino sul limite delle nostre competenze, in maniera spesso un pò "abusiva", a maggior ragione ci deve spingere a tutelare al massimo i nostri specifici spazi professionali. E questo si ottiene anche e soprattutto facendo si che tutti gli psicologi siano iscritti agli Albi, ed operino in quanto tali.

    Ciao,
    Lpd

  3. #3
    Partecipante L'avatar di orie
    Data registrazione
    04-07-2004
    Messaggi
    40
    Concordo pienamente. A me è spesso capitato di ricevere incarichi anche per poche ore presso scuole o enti di formazione, per i quali mi hanno richiesto l'iscrizione all'albo. Ho lavorato 4 anni alla selezione del personale in 2 diverse aziende (Genova e Milano), ed entrambe mi hanno richiesto l'iscrizione all'Ordine, soprattutto per via dei test e dei profili psicoattitudinali.
    Orie

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di pizzic77
    Data registrazione
    15-04-2005
    Residenza
    Pisa
    Messaggi
    61
    Seguirò il vostro consiglio allora....anche se non capisco come sia possibile che figure così diverse da quella dello psicologo possano svolgere lo stesso tipo di lavoro.....

    Ma l'albo non dovrebbe garantire un pò di tutela?

  5. #5
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329
    Appunto, dovrebbe....
    purtroppo, ci sono due ordini di problemi:

    In primis, il nostro Nomenclatore / Tariffario non è ancora stato approvato a livello ministeriale, e quindi quelle che dovrebbero essere le attività di dettaglio a noi riservate sono purtroppo ancora "contendibili" (almeno alcune di esse) da chi Psicologo non è... cosa che ha generato e genera tutt'ora innumerevoli problemi.

    In second'ordine, molti Ordini regionali sono stati particolarmente "prudenti" (per usare un eufemismo gentile) nelle azioni di tutela dei confini della professione... è per questo che è importante che nelle attuali elezioni ordinistiche (che ci sono proprio alla fine di questa settimana in quasi tutta Italia) riescano ad essere elette nei vari Consigli le persone che hanno posto al primo punto dei loro programmi una tutela più incisiva dell'identità professionale degli psicologi... speriamo bene !

    Ciao !
    Lpd

  6. #6
    Partecipante L'avatar di orie
    Data registrazione
    04-07-2004
    Messaggi
    40
    Cara pizzic77, lavorando nella selezione del personale ti accorgerai che le attività di competenza esclusiva dello psicologo, riguardano sono una parte dell'intero iter di selezione (ovvero la valutazione psico-attitudinale, con o senza uso di test). Le fasi organizzative e amministrative della selezione possono essere svolte da chiunque abbia avuto un po' di addestramento (preparazione e uscita delle inserzioni, raccolta e screening curriculum, convocazione candidati, ecc..ecc). Ci sono poi in commercio numerosi test venduti con tanto di corsi (vedi ad es SHL), anche ben fatti, NON di esclusiva pertinenza psicologica (ne ha anche OS). Molte aziende poi non si interessano proprio ai test, preferendo la valutazione che emerge dalla conoscenza diretta dei candidati a colloquio. La cosa importante è che non vi sia abuso dei nostri strumenti e delle nostre tecniche, ma le aziende non sono obbligate a scegliere le persone sulla base dei nostri criteri o strumenti, possono utilizzare la metodologia che preferiscono, compresa la simpatia o le raccomandazioni come ben sappiamo. Diverso il discorso per i concorsi pubblici.
    Un saluto
    Orie

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di kikkirilla
    Data registrazione
    17-11-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    231
    Ciao, oltre a tutto quello ke hanno già detto gli altri, volevo aggiungere una cosa...io sto finendo adesso di fare il tirocinio, e, anche se ho sgobbato x un anno e -in un certo senso- mi hanno anche sfruttato, credo sia stato un anno utilissimo, xchè, in fondo, quando si esce dall'università si sa fare ben poco di quello ke sarà realmente la tua professione....quindi SI al tirocinio e SI all'iscrizione all'albo!!!!
    Ciao.

  8. #8
    arkady03
    Ospite non registrato
    La tutela, a il mio modesto avviso, non dovrebbe scaturire da provvedimenti legislativi o normativi di vario genere, quanto piuttosto dalla consapevolezza circa il valore aggiunto che uno psicologo può immettere nel corso di alcune fasi di un processo di selezione.

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di momona78
    Data registrazione
    24-05-2006
    Residenza
    olbia
    Messaggi
    85
    scusate, mi sono persa!Ma senza l'iscrizione all'albo, alla fine, che si può fare. Vorrei proporre qualche progettino, ma non potrei neanche fare colloqui, vero? e quindi nessun tipo di sportello?
    Grazie!

  10. #10
    kittyfri
    Ospite non registrato
    Io sto ancora studiando, sono in procinto di iniziare l'ultimo anno di lavoro e organizzazioni. Non mi sono ancora affacciata personalmente al mondo del lavoro, ma per quanto riguarda l'esperienza di altri ho sentito più volte dire che l'esame di stato per questo ramo non è così vincolante, anche alcuni tutor di tirocinio dicevano questa cosa!
    Quello che mi è stato riferito è che anche senza iscrizione all'albo si hanno le porte aperte per la maggior parte degli impieghi di nostra competenza. E' vero o mi è arrivata un'informazione sbagliata?
    Comprendo l'importanza dell'iscrizione all'albo per essere tutelati rispetto ad altre figure professionali come si diceva sopra, ma la mia domanda è: qualche sbocco professionale mi sarà precluso se decidessi di non iscrivermi all'albo?

    Grazie.

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    Dobbiamo anche chiederci: abbiamo studiato psicologia per essere psicologi o per essere solo addetti alla gestione/selezione/formazione delle risorse umane?
    Lucia


  12. #12
    kittyfri
    Ospite non registrato
    infatti prima di scrivere il mio messaggio l'ho pensato. E il mio percorso di studi, unito alle mie inclinazioni personali, mi hanno fatto pensare che forse l'iscrizione all'albo non è strettamente vincolante per me. Però prima di decidere cosa fare l'anno prossimo dopo la laurea specialistica vorrei documentarmi, per sapere se mi verrebbe preclusa qualche occupazione rilevante senza avere l'iscrizione all'albo.

    Grazie.

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    io mi ci sono iscritta!e ne sono ocntenta....
    se non sei iscritta all'abo non puoi partecipare ai concorsi pubblici..spesso nemmeno a quelli privati
    io ho ootenuto una consulenza per settembre per un grande assessment center..ma solo se iscirtta all'albo...

    io penso che sia meglio farlo....almeno possiamo dirci psicologi fino in fondo
    Lucia


  14. #14
    elisab
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da orie
    Cara pizzic77, lavorando nella selezione del personale ti accorgerai che le attività di competenza esclusiva dello psicologo, riguardano sono una parte dell'intero iter di selezione (ovvero la valutazione psico-attitudinale, con o senza uso di test). Le fasi organizzative e amministrative della selezione possono essere svolte da chiunque abbia avuto un po' di addestramento (preparazione e uscita delle inserzioni, raccolta e screening curriculum, convocazione candidati, ecc..ecc). Ci sono poi in commercio numerosi test venduti con tanto di corsi (vedi ad es SHL), anche ben fatti, NON di esclusiva pertinenza psicologica (ne ha anche OS). Molte aziende poi non si interessano proprio ai test, preferendo la valutazione che emerge dalla conoscenza diretta dei candidati a colloquio. La cosa importante è che non vi sia abuso dei nostri strumenti e delle nostre tecniche, ma le aziende non sono obbligate a scegliere le persone sulla base dei nostri criteri o strumenti, possono utilizzare la metodologia che preferiscono, compresa la simpatia o le raccomandazioni come ben sappiamo. Diverso il discorso per i concorsi pubblici.
    Un saluto
    Orie
    cosa intendi con la diversita dei concorsi pubblici?
    ciao e grazie

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di orsogatto
    Data registrazione
    18-08-2005
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    155
    mah, andrò controcorrente però..
    non sono poi così convinta che l'iscrizione all'albo faccia la differenza...
    per ciò che mi riguarda, ho superato l'esame di stato e ad oggi lavoro nella selezione del personale, tuttavia non mi sono ancora iscritta all'albo e devo dire che fino ad ora nessuno me lo ha richiesto..
    penso però che, se si ambisce ad una posizione più qualificata e professionalizzante, l'iscrizione all'albo contribuisce sicuramente a delimitare la posizione dello psicologo da quella dei cosiddetti "esperti in selezione" & co..
    per cui, con uno sforzo per superare la mia "sindrome da braccino corto", mi sa che l'anno prossimo mi iscriverò...

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy