• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 51

Discussione: Università imbrattate

  1. #1
    skunk9183
    Ospite non registrato

    Università imbrattate

    In questo periodo, ed esattamente dal 10 ottobre, le università di tutta Italia, pian pian si stanno mobilitando...
    da quel che ne è venuto fuori, da varie discussioni su questo forum, è quello di aver notato che chi non sta vivendo questa mobilitazione (o perchè non lo sa ancora, o perchè non è interessata o perchè gli sta bene l'univ così com'è) continua a sostenere che l'unica cosa che ha visto è l'imbrattaggio nelle proprie univ...ma si chiederanno ciò che significa? Si chiederanno: chi è che fa questi "obrobri"? perchè mai lo faranno?
    Alla fine qndo uno studia psicologia dovrebbe avere delle piccole deformazioni professionali, dove si cerca di capire il perchè di certi atteggiamenti...ma a quanto pare si continua a vedere solo l'imbrattaggio...
    Perchè?

    SaR@

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    perchè l'imbrattamento non è civile... e soprattutto non serve a raggiungere il fine ultimo, che per esempio a me interessa perchè l'università non mi va affatto bene così...e come sempre, chi cerca di fare qualcosa di buono, per volerci a tutti i costi mettere in mezzo la politica, o i comportamenti e l'attitudine definita "politica", finisce inevitabilmente per essere frainteso e soprattutto passa dalla parte del torto...anche se ha tutte le buone ragione per mobilitarsi.

    come la famosa assemblea con il preside di cui volevo parlarti...naturalmente non c'entra nulla con l'imbrattamento, ma è importante capire che avete (anzi abbiamo, perchè c'ero pure io) fatto la figura degli ignoranti...con quella ragazza iscritta a lettere che non sapeva mettere due parole in fila in italiano...mi sono vergognata così tanto che ho desiderato sparire...come si permette una persona del genere di incavolarsi con il rettore e pretendere che lui la consideri?? e urlare contro di lui? ma siamo matti? potete essere anche incavolati per il suo comportamento, ma mantenere una certa dignità e soprattutto parlare in italiano è il requisito minimo per intraprendere rapporti diplomatici...e avere un'immagine migliore anche presso quelli che non vi conoscono e si chiedono che tipo di movimento stiate portando avanti...

    questa è una delle cose di cui volevo parlare con qualcuno del collettivo di persona (già un po' ne ho parlato con psicocri, cmq poi ne parleremo meglio), perchè è una questione secondo me delicata, rischio di non far capire cosa intendo dire scrivendo qui nel forum, quindi aspetto di vedervi di persona quando finiscono le ferie.
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026

    Re: Università imbrattate

    Originariamente postato da skunk9183
    Alla fine qndo uno studia psicologia dovrebbe avere delle piccole deformazioni professionali, dove si cerca di capire il perchè di certi atteggiamenti...ma a quanto pare si continua a vedere solo l'imbrattaggio...
    Perchè?
    forse perchè l'imbrattaggio non è una cosa civile? perchè non è l'unico mezzo per raggiungere il proprio obiettivo e tra i vari mezzi che si hanno è decisamente il peggiore?
    io sono preoccupata come tutti voi per il futuro (e anche per il presente, sinceramente ) dell'Università Italiana, e sono d'accordo con tutte le mobilitazioni possibili, e quando vedo gli "imbrattamenti" cerco sì di "capire il perchè", e lo capisco pure, ma condivido il fine senza però condividere il mezzo!
    Non si può semplicemente (come ho visto fare) attaccare alla parete un bello striscione e "imbrattare" quello? c'è proprio bisogno di scrivere sui muri?

    non è solo chi non sta vivendo la mobilitazione che non condivide le scritte sui muri... io credo che si possa benissimo vivere la mobilitazione evitando di condividere l'imbrattamento!

  4. #4
    Hoghemaru
    Ospite non registrato
    quoto qui quello che ho già scritto sull'altro 3d
    ci sono molti altri modi per manifestare: volantini, internet, parlare con la gente... non è compiendo un gesto di inciviltà (perchè rovinare volontariamente qualcosa che non appartiene solo a noi è un gesto di inciviltà) che si da forza alle proprie idee
    e un esempio lampante lo potete trovare QUI


    inoltre ti pongo una semplice domanda:

    da dove credi che provengano i soldi necessari a ripulire le facoltà dai vostri "chiari segnali politici"?

    dite di tenere alla facoltà, ma non vi rendete conto che simili gesti la costringono a spendere diversamente fondi che altrimenti sarebbero destinati a finanziare corsi e quant'altro

  5. #5
    skunk9183
    Ospite non registrato
    allora itsuki quella ragazza, è una ragazza di giurisprudenza per di più laureata VO...
    Ti dico pure perchè ci siamo tanto incazzati: il magnifico rettore non si è presentato il 7 il 10 e il 15 novembre alle tre assemblee pubbliche (nella precedente ass ha detto che noi studenti siamo la sua priorità) una per ogni commissione, mandando dei pro-rettori. Dopo la sua mossa politica, che è stata la più immatura mmai vista, avvenuta conseguentemente pochi giorni dopo alle disoccupazioni delle facoltà, di certo s'è dovuto marcare l'atteggiamento degl studenti, per fargli capire che quelli che stavano li dentro, non erano i soliti 4 coglioni, ma c'era gente che come sai ha fatto tutto quell'enome lavoro sulle varie commissioni. cmnq poi ne parleremo meglio a voce che qui è molto riduttivo e poi tendo ad andare fuori ot :p eheheh

    Allora poi...gandhi...che me lo porti come esempio? Il contesto non c'entra una ceppa con quello Italiano universitario...

    Hog...Tu piuttosto ti preoccupi dei soldi spesi per ripulire, che per i soldi CHE TU SPENDI per studiare lo schifo che l'univ di oggi ci propone? Ma secondo te quanto possono spendere per ripulire dagli imbrattaggi? Addirittura la spesa per ripulire andrebbero a influire sui "corsi" .
    Rispondi alla seguente domanda: TU DA QUELLE SCRITTE CI VEDI SOLO UN ATTO VANDALICO?

    Quelle scritte (intese quelle che ha nominato carla nell'altro tr3d tipo: il 25 ottobre manifestazione nazionale a roma, o altre scritte tipo : il nostro tempo è qui e comincia adesso) forse non potrebbe ricordarti un chiaro segno di una determinata identità all'interno dell'univ?
    Non potrebbe farti pensare a un chiaro segno che deve essere tenuto all'interno dell'univ, deve rimanere ben fisso ed essere duraturo?
    (cnq se sei preoccupato alle spese della facoltà, ti posso far un bel discorso su come ad esempio l'ateneo della sapienza spende i suoi soldi, e non sono cose campate all'aria, ma un discorso con tanto di entrate e uscite dell'ateneo!)

    Ad esempio da noi a Roma, nella sede di psicologia della sapienza, il gruppo delle Pantere ha lasciato un chiaro segno, oltre al gabbiotto e ad una auletta ancora occupata, han lasciato un bel disegno in aula magna e in cortile...Ciò a me fa ricordare che 15 anni fa altri studenti hanno lottato per i loro diritti e non li vedo come imbratti. Se le loro tracce non ci fossero, mi sa che nessuno sa della loro storia.
    La storia di quel che sta accadendo, si racconta attraverso quei segni che rimangono impressi nell'univ.
    Ma non crediate che altre forme di comunicazioni non vengano fatte...in sede da noi stiamo elaborando forme piu svariate di comunicazione, dalle informazioni diffuse durante le lezioni, ai cartelli appesi, ai volantini distribuiti, ai cartelli satirici messi, agli stickers, alle mostre fotografiche, alle videoproiezioni, su internet ( www.ateneopreoccupato.net www.psicollettivo.org ) e molto altro. E ovviamente viene ricordato ciò che fino ad ora abbiamo ottenuto, non chi si è mobilitato, ma tutti gli studenti, e si ricorda che la mobilitazione va avanti.
    Ricordiamo che dentro l'univ siamo TUTTI studenti, ed evitiamo di dire noi voi e chichi altro.

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    Originariamente postato da skunk9183
    allora itsuki quella ragazza, è una ragazza di giurisprudenza per di più laureata VO...
    Ti dico pure perchè ci siamo tanto incazzati: il magnifico rettore non si è presentato il 7 il 10 e il 15 novembre alle tre assemblee pubbliche (nella precedente ass ha detto che noi studenti siamo la sua priorità) una per ogni commissione, mandando dei pro-rettori. Dopo la sua mossa politica, che è stata la più immatura mmai vista, avvenuta conseguentemente pochi giorni dopo alle disoccupazioni delle facoltà, di certo s'è dovuto marcare l'atteggiamento degl studenti, per fargli capire che quelli che stavano li dentro, non erano i soliti 4 coglioni, ma c'era gente che come sai ha fatto tutto quell'enome lavoro sulle varie commissioni.
    lo so il motivo per cui eravate/eravamo arrabbiati il problema è che così si passa NOTEVOLMENTE da ignoranti...(quella a cui mi riferisco io faceva lettere, l'ha detto lei stessa prima di parlare...e il responsabile per gli spazi che stava alla destra del rettore le ha fatto anche una battutaccia...fastidiosissima e acida, sono d'accordo, ma non l'ho proprio potuto biasimare )
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  7. #7
    Hoghemaru
    Ospite non registrato
    se sei preoccupato alle spese della facoltà, ti posso far un bel discorso su come ad esempio l'ateneo della sapienza spende i suoi soldi
    non è con il disimpegno morale che si affrontano le questioni, il fatto che l'ateneo spenda i fondi in maniera opinabile (è una cosa che succede anche da noi) non giustifica nessuno a fargliene spendere ancora di più per gli atti vandalici

    Rispondi alla seguente domanda: TU DA QUELLE SCRITTE CI VEDI SOLO UN ATTO VANDALICO?
    sono messaggi trasmessi mediante atti vandalici: possono essere giusti nelle motivazioni e nei contenuti, ma ciò non toglie che il mezzo sia sbagliato

    probabilmente Machiavelli approverebbe il tuo discorso, ma io non sono d'accordo

    se io uccido qualcuno posso farlo per le motivazioni e gli ideali migliori di questo mondo, ma ciò non cambia il fatto che sono un'assassino (mi rendo conto che è un'estremizzazione, ma credo che dia abbastanza enfasi al concetto...)

    quei messaggi sono inutili se non c'è dietro la mentalità adatta a coglierli, cosa che non si ottiene scrivendo su un muro, ma parlando in maniera civile con la gente e convincendole con la forza delle proprie argomentazioni e non imponendo le proprie idee alzando la voce

    la memoria storica può essere trasmessa in altri modi molto più civili ed efficaci di una scritta su un muro

  8. #8
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111

    Re: Università imbrattate

    Originariamente postato da skunk9183
    In questo periodo, ed esattamente dal 10 ottobre, le università di tutta Italia, pian pian si stanno mobilitando...
    da quel che ne è venuto fuori, da varie discussioni su questo forum, è quello di aver notato che chi non sta vivendo questa mobilitazione (o perchè non lo sa ancora, o perchè non è interessata o perchè gli sta bene l'univ così com'è) continua a sostenere che l'unica cosa che ha visto è l'imbrattaggio nelle proprie univ...ma si chiederanno ciò che significa? Si chiederanno: chi è che fa questi "obrobri"? perchè mai lo faranno?
    Alla fine qndo uno studia psicologia dovrebbe avere delle piccole deformazioni professionali, dove si cerca di capire il perchè di certi atteggiamenti...ma a quanto pare si continua a vedere solo l'imbrattaggio...
    Perchè?

    SaR@

    Questo thread non volevo neanche aprirlo perchè pensavo sapessi come la penso sull'imbrattaggio dei muri. E lo sai bene.
    Però ti rispondo lo stesso per diversi motivi: innanzitutto perchè, alla fine ho deciso di aprirlo.
    Poi perchè, con il tuo post, mi sono sentita chiamata in causa. In quanto, nonostante tu abbia usato la terza persona, era palese che stessi facendo riferimento anche a me, in relazione a ciò che affermavo nell'altro post.
    In realtà, ciò che dicevo non dice molto di come la penso sulla riforma universitaria, anzi proprio nulla. La stessa cosa vale per gli altri, credo. Quindi non vedo il motivo di affermare che c'è un disinteresse generale e una concentrazione nei confronti di chi imbratta i muri. Non credi che un atteggiamento del genere sia piuttosto superficiale? Non parlo di quello che pensi, ma dell'atteggiamento che hai descritto in queste persone che tu chiami in causa, fra cui anche me.

    E' ovvio che la riforma universitaria faccia pena, skunk. E si DEVE protestare, affinchè - quanto meno - si faccia sentire il proprio malcontento e la disapprovazione generale che vige nel mondo accademico.
    Tutti la stiamo vivendo (anche da laureati, te l'assicuro) sulla nostra pelle e ne stiamo pagando le conseguenze.
    Pensa un pò che, se aggiungi a questo anche i tagli ai fondi che stiamo subendo giù in sicilia, non se ne esce davvero. Borse di studio esigue e inaccessibili, una triennale a prova di nervi, tirocinio neanche a trovarlo, fondi per la ricerca zero tagliato. Cuffaro ci ha tagliato tutte cose, assieme all'amica Moratti ( e si è intascato quel poco che è rimasto).
    Parlando personalmente, non hai manco idea di tutti i sacrifici che mi è toccato fare per studiare(quando ero all'università, anche i miei tre fratelli erano all'università, e non ho mai avuto nessun incentivo economico da parte della regione). E non hai manco idea di quello che sto passando per fare ricerca e di quello che sta passando la mia università per trovare i fondi, "vendendosi" alle aziende.
    Quindi, per favore, non tacciarmi di disinteresse e di tutto quello che hai detto nel tuo messaggio.

    Tornando al nocciolo: La protesta, come dicevo prima, è necessaria. L'occupazione anche. La divulgazione idem.
    Il problema è come si fa.
    Perchè l'occupazione ha un senso solo se davvero ben gestita. Così anche la divulgazione, che può essere agevolmente effettuata senza scrivere con le bombolette spray sui muri cose che puoi ugualmente comunicare con altri mezzi, ancor più efficaci. Ma questo è ridondante - si era già detto - quindi basta. Smetto. Ciauz

  9. #9
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    Originariamente postato da Hoghemaru
    sono messaggi trasmessi mediante atti vandalici: possono essere giusti nelle motivazioni e nei contenuti, ma ciò non toglie che il mezzo sia sbagliato
    Si, infatti. Dietro chi scrive c'è una profonda rabbia, che condivido appieno. Ma ciò non toglie che sia un atto di vandalismo bello e buono.
    Insomma... meglio mille slogan efficaci urlati a squarciagola sotto la mansion sontuosa della Moratti, o gli striscioni appesi, anche in facoltà (che sono molto più creativi!) che un muro imbrattato di vernice spray.

  10. #10
    skunk9183
    Ospite non registrato
    itsuki ma zei sicura? O.o per me ce l'aveva con la ragazza dopo che aveva un accento tipicamente di napoli. E cnq il pro-rettore non aveva un buon motivo per dire ciò, era solo una provocazione a basso livello, come ce ne sono stati già da prima...e poi...noi dovremmmo portare rispetto a chi si alza e se va, prima di aver detto che l'assemblea fosse chiusa? Quell'atteggiamento del magnifico rettore (manifestatosi anche precedentemente) ha dimostrato di non screditare più di tanta importanza ai suoi numerosi interlocutori! (Oh già che ci sto come è ito l'esame? E poi ti ricordo che il 9 gennaio c'è il collettivo allargato zei la benvenuta )

    carla, ho aperto il tr3d perchè ho visto che nell'altro non interessava solo una cosa tra noi due, e per evitare i continui Ot, in cui stavamo degenerando !

    hog, me sa che mi sono spiegata male...
    non è che per argomentare un tuo discorso ogni volta tu debba correre al ricorso di qualche personaggio noto...ti pongo la domanda diversamente: Mettiti nei panni di chi vuol indagare, oltre alle semplice scritte sul muro, cosa vuol rappresentare...quel segnale cosa vuol dire...quelle scritte cosa rappresentano?

    Queste sono le domande che vi fò a tutti quanti, per vedere cosa ne pensate

  11. #11
    alberag
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Hoghemaru
    quoto qui quello che ho già scritto sull'altro 3d

    e un esempio lampante lo potete trovare QUI


    inoltre ti pongo una semplice domanda:

    da dove credi che provengano i soldi necessari a ripulire le facoltà dai vostri "chiari segnali politici"?

    dite di tenere alla facoltà, ma non vi rendete conto che simili gesti la costringono a spendere diversamente fondi che altrimenti sarebbero destinati a finanziare corsi e quant'altro

  12. #12
    skunk9183
    Ospite non registrato
    oddio regà...Allora ve ripongo la domanda in un'altra forma:

    Ora se da voi arriva un ragazzo in cura, che imbratta i muri per tutta la città, voi gli dite: no non lo devi fare perchè è un atto vandalico e puoi comunicare diversamente? (poi traslate la domanda sul fatto a proposito dell'università (tipo il 25 ottobre manifestazione nazionale a roma, oppure il nostro tempo è qui e comincia adesso) e non delle scritte idiote come: chiamami al num, puttana o che altro...

    SaR@

  13. #13
    alberag
    Ospite non registrato
    Onestamente, qualora in cura un paziente mi dicesse che imbratta i muri, mi aspetterei che questo sia l'aspetto meno interessante del suo problema.
    Chiaramente fino a quando non viene "beccato": se in quel momento ci fosse un provvedimento disciplinare di qualche tipo proverei a lavorare sul significato di questo provvedimento (per lui e per la società). Forse in questa situazione si potrebbe far qualcosa.
    In nessun caso andrei a dare giudizi di ordine morale.

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    Skunk, credo che abbiamo già risposto tutti alla tua domanda: capiamo e sosteniamo lo scopo ma non il mezzo! Abbiamo capito tutti che quelle scritte sono ben più importanti e veicolano un significato ben diverso dalle scritte sulle porte dei cessi però siamo tutti d'accordo (almeno mi sembra) sul fatto che ci sarebbero tanti altri modi ben più efficaci e soprattutto ben più civili per affermare l'importanza della protesta senza per questo diventare incivili!

    Tu sostieni che il discorso dei costi di ri-tinteggiatura sollevato da Hoghemaru sia superfluo... sai quante spese inutili fa l'università? certo... ma perchè alle già troppe spese inutili dobbiamo aggiungerne altre noi stessi? se tutti facessero questo ragionamento anche in altri ambiti della vita quotidiana saremmo ben rovinati!
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  15. #15
    Super Postatore Spaziale L'avatar di roropink
    Data registrazione
    07-09-2005
    Residenza
    in un quarto ...di luna piena
    Messaggi
    2,713
    Originariamente postato da paky
    Skunk, credo che abbiamo già risposto tutti alla tua domanda: capiamo e sosteniamo lo scopo ma non il mezzo! Abbiamo capito tutti che quelle scritte sono ben più importanti e veicolano un significato ben diverso dalle scritte sulle porte dei cessi però siamo tutti d'accordo (almeno mi sembra) sul fatto che ci sarebbero tanti altri modi ben più efficaci e soprattutto ben più civili per affermare l'importanza della protesta senza per questo diventare incivili!

    Tu sostieni che il discorso dei costi di ri-tinteggiatura sollevato da Hoghemaru sia superfluo... sai quante spese inutili fa l'università? certo... ma perchè alle già troppe spese inutili dobbiamo aggiungerne altre noi stessi? se tutti facessero questo ragionamento anche in altri ambiti della vita quotidiana saremmo ben rovinati!
    anche io lo penso così
    “Come molti viaggiatori ho visto più di quanto ricordi e ricordo più di quanto ho visto.”

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy