• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13
  1. #1
    franci00
    Ospite non registrato

    AIUTO!! "Contratto" libero-professionale

    Ciao! Non so se qualcuno può aiutarmi ma ci provo... La titolare della struttura dove lavorerò per un tot di ore settimanali, con orario più o meno fisso, come libera professionista (la mia prima esperienza) mi ha chiesto di preparare un "contrattino" tra di noi per riportare nero su bianco le modalità della collaborazione. Qualcuno sa cosa dovrei riportare in un "contratto" del genere? Ore settimanali, compenso orario e anche mansioni?
    Addirittura (non oso sperare tanto...) qualcuno sa dirmi se da qualche parte posso trovare un "fac-simile" di un documento del genere? Grazie in ogni caso, ciao!!

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    mi sembra un normale contratto di collaborazione...
    senza orari precisi, senza ferie, malattia.

    Tu hai un preciso compito che svolgi nel tuo tot di ore che ti vengono retribuite eventualmente già con ritenuta d'acconto..
    prova a digitare contratto a progetto o contratto di collaborazione e vedi cosa ne viene fuori...

  3. #3
    franci00
    Ospite non registrato
    No, no..... sarà una collaborazione come libero professionista, con partita iva, fatture ecc, ma vorrebbe che mettessimo nero su bianco, penso, onorari ecc.... una cosa non necessaria dal punto di vista legale o fiscale....

  4. #4
    taniastop
    Ospite non registrato
    Anni fa ho proposto io stessa di fare questa "letterina" nell'istituzione in cui ho lavorato per qualche anno. Anche se non ha nessun valore fiscale o legale, ha comunque un valore di impegno personale verso la struttura e un minimo di documentazione scritta a scopo di tutela personale, dto che come libero professionista potrebbero anche ritrattare dall'oggi al domani e lasciarti a piedi, invece se c'è qualcosa di scritto e firmato può esere sempre utile. Non ricordo cosa avevo scritto e tantomeno dove ho messo tale "contratto", però ricordo di aveer utilizzato come traccia il modulo di contratto di collaborazione co.co.co. che oggi non esiste più, però c'è quello a progetto. Credo lo si ossa trovare dai sindacati, o magari anche in internet.
    Spero di esserti stata utile.
    Dimenticavo: avevo scritto sicuramente il monte ore e le mansioni
    Ciao

  5. #5
    Pescelupo
    Ospite non registrato
    Ciao! Io ho avuto un contratto simile per due anni, anche se per un lavoro diverso. Le mansioni vanno sempre specificate, gli orari sono a discrezione di chi contratta ma la durata e scadenza sono importanti! Assicurati anche di specificare un'eventuale rivalsa sui contributi, a me avevano "fregato" il 2% il prmo anno.. ma non so per gli psicologi come funzioni questa voce.
    In bocca al lupo

  6. #6
    franci00
    Ospite non registrato
    Grazie a tutti per i consigli preziosi.
    Ciao e buon Natale!!

  7. #7
    Neofita
    Data registrazione
    04-02-2005
    Residenza
    novara
    Messaggi
    8

    bozza contratto

    Eccoti una bozza del contratto.

    Ciao e in bocca al lupo per il tuo lavoro.

    Gaetano

  8. #8
    franci00
    Ospite non registrato
    GRANDE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ciao!

  9. #9
    Neofita
    Data registrazione
    04-02-2005
    Residenza
    novara
    Messaggi
    8

    Buone feste

    Buone feste a tutti.

  10. #10
    lunasole4
    Ospite non registrato
    ciao approfitto per chiedere se quel contratto può andar bene anche a me. io inizio a lavorare per un'associazione che fa interventi riabilitativi in carcere e lo faccio come libera professionista. ma...credo sia un'operazione esente iva giusto? quindi posso comunque avvalermi di quello schema contrattuale? E poi super dubbio: ho visto che parlate di contratti a progetto...ma sapete che uno psicologo iscritto ad un ordine professionale, in realtà, non può stipulare nessun contratto a progetto...
    la formula credo sia solo quella della prestazione professionale quindi...
    Se sapete chiarirmi dubbi e ignoranza, vi ringrazio e buone feste...

    Lunasole

  11. #11
    Neofita
    Data registrazione
    04-02-2005
    Residenza
    novara
    Messaggi
    8

    Ciao

    Ciao Lunasole, si penso che il tuo caso sia esente da Iva e quindi puoi utilizzare benissimo questo tipo di contratto.
    Anche se noti bene in una riga si parla di Iva e dovresti eliminare quella dicitura.

    Per quanto riguarda i contratti a progetto.... ci sono delle diatribe sul fatto che possa essere fatto o meno da professionisti iscritti ad un albo (il mio commercialista non è per niente d'accordo sul fatto di avere dei Co.pro), ma questo non vuol dire che non si possa fare, infatti era previsto uno schema di contratto anche per le collaborazioni coordinate e continuative, che ti faccio vedere in allegato.

    Il problema è che nei Contratti a Progetto o vecchi Co.co.co. il lordo corrisponde al netto per l'Enpap e quando vai a versare ti troverai a pagare il 10% del netto (che però è il lordo).
    Invece con la Partita Iva le cose cambiano, il 10% netto che paghi è il lordo meno le spese sostenute.
    Spero di essere stato chiaro perchè non sempre in queste cose si riesce ad esserlo.

    Buone feste.
    Files allegati Files allegati

  12. #12
    lunasole4
    Ospite non registrato
    grazie mille gaetanoit...userò lo schema che mi hai inviato per garantirmi un minimo nella collaborazione con questa associazione. inizio la prossima settimana la mia avventura in carcere e speriamo che ....vada tutto bene.
    intanto grazie e buone feste se ancora non sei rientrato al lavoro.

  13. #13
    Neofita
    Data registrazione
    04-02-2005
    Residenza
    novara
    Messaggi
    8

    studio associato

    Carissima lunasole,

    ti auguro buon lavoro e spero che tutto vada bene.

    Io purtroppo sono già "sul pezzo", come si dice dal 02/01.

    Comunque approffitto della tua mail per riproporre il thread che avevo già proposto in passato ma che non ha avuto molto successo.

    Ciao e buon anno.

    Cari colleghi,

    avrei intenzione di aprire uno studio associato nelle zone di Novara/Magenta.

    Io attualmente mi occupo di selezione del personale a Milano, ma mi piacerebbe tornare a lavorare nel clinico.

    Mi sto specializzando in Analisi Transazionale e sono al terzo anno, prevedo di finire la scuola nel 2007.

    Mi piacerebbe entrare in contatto con medici, psichiatri, neuropsichiatri e psicologi di orientamento anche diverso dal mio che abitino in zona Novara/Magenta e che abbiano voglia, entusiasmo e idee nuove per intraprendere questo percorso.

    Potete scrivermi qui oppure all'indirizzo di posta elettronica: drmarino_sidi@yahoo.it.

    Grazie a tutti e buon anno.

    Gaetano

Privacy Policy