• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di promises78
    Data registrazione
    13-04-2004
    Residenza
    Banchette (To)
    Messaggi
    994

    ragazzino con problemi-psicoterapia

    Ciao a tutti.
    Oggi parlando con una collega di mia mamma mi ha detto che suo nipote ha diversi problemi comportamentali.
    Da quello che ho potuto capire molto dipende anche dall'atteggiamento dei genitori, fatto stà che il ragazzino si fa venire delle crisi di pianto e non vuole più andare a scuola.(Fa la prima media).
    L'hanno fatto seguire per poche sedute da uno psichiatra che ha diagnosticato una "forte depressione" e che lo vuole imbottire di antidepressivi...
    Volevo chiederVi se avevate qualcosa da propormi perchè direi che gli psicofarmaci non sono proprio il caso...
    se avete anche qualche libro o il nome di qualche psicoterapeuta infantile a Torino o circondario vi ringrazio.
    Foglia che cade nel fiume, anche se il fiume la porta via, muta l'aspetto del fiume...


    http://promises78.spaces.live.com/PersonalSpace.aspx?_c02_owner=1

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    ciao..rivolgiti a torino, all'istuituto adler
    www.istitutoadler.it loro sono un bel gruppo e si occupano anche di bambini e adolescenti.
    L'approccio adleriano inoltre tiene molto in condìsiderazione l'asèetto della costellazione familiare e dei fratelli, del gruppo deipari scolastico ed extra...
    sono molto bravi, chiamali pure! facci sapere...

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di promises78
    Data registrazione
    13-04-2004
    Residenza
    Banchette (To)
    Messaggi
    994
    Ti ringrazio...
    ho visto il sito...
    chiamerò.
    Foglia che cade nel fiume, anche se il fiume la porta via, muta l'aspetto del fiume...


    http://promises78.spaces.live.com/PersonalSpace.aspx?_c02_owner=1

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487
    Se la cosa dipende molto dai genitori credo che sarebbe interessante un approccio che coinvolgesse anche loro, visto che si tratta di un bambino..
    Terapie sistemico-famigliari?
    Gruppi di aiuto?
    Non so, non sono pratica di queste cose..
    facci sapere!
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di promises78
    Data registrazione
    13-04-2004
    Residenza
    Banchette (To)
    Messaggi
    994
    Si...ci avevo pensato anche io.
    Soprattutto ai gruppi di auto-aiuto.
    Il problema è che il bambino non ha punti fermi.Un genitore dice una cosa e l'altro lo contraddice...
    Non lo so.
    Ho guardato un pò in internet ma io sto vicino a Torino, non in città, quindi non sono molto pratica di centri che si occupino di questo problema...
    Foglia che cade nel fiume, anche se il fiume la porta via, muta l'aspetto del fiume...


    http://promises78.spaces.live.com/PersonalSpace.aspx?_c02_owner=1

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    nel centro dove ti ho detto usano questo approccio. La teoria adleriana ritiene una risorsa fondamentale la famiglia e le relazioni con i pari.
    chiedi a loro...sono sul campo da decenni...

Privacy Policy