• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: Inconscio

  1. #1
    Luciferus
    Ospite non registrato

    Inconscio

    Spero di non aver sbagliato tematica o quanto meno forum.
    In ogni caso vorrei avere possibilmente informazioni sull'inconscio:
    -cosa e'?
    -di cosa si nutre?
    -come dominarlo/ingannarlo?

    Grazie

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    beh....teoricamente questa non è la sezione del forum più adatta per chiedere le cose che vuoi sapere tu sull'inconscio...per il semplice motivo che probabilmente l'idea che te ne daremmo noi sarebbe leggermente diversa dalla lettura in chiave psicoanalitica/dinamica che ne farebbero in altre stanze...
    per esempio "di cosa si nutre" non la capisco come domanda......poichè la dimensione inconscia che ho studiato io è lungi dal nutrirsi, non è una cosa a sè stante dall'individuo, e sicuramente non l'ho trattata come un'essenza dalle proprietà energetiche (come invece spesso si considera l'inconscio)...
    quindi lascio lo spazio a paky, che sicuramente ne sa più di me sull'argomento, per poi dire quello che sono riuscita ad elaborare io dopo 6 anni di studi sulle scienze cognitive e un solo esame di processi inconsci...
    Ultima modifica di Itsuki : 08-12-2005 alle ore 23.36.43
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  3. #3
    Daidaidaidai
    Ospite non registrato
    Dai non alimentiamo falsi miti... manco in psicoanalisi l'inconscio 'si nutre'... forse voleva intendere da dove provengono i suoi contenuti... non so... con una domanda più precisa forse potrei dare una risposta più precisa...
    Cmq...
    Esiste un inconscio ----> legato all'attenzione ed esiste un inconscio
    emotivo ----> il primo è quello in cui si trovano tutte le cose che normalmente vediamo ma a cui no facciamo caso o le cose che lì per lì ci dimentichiamo ma che possono lasciare una qualche traccia mnestica (ricordo).
    L'inconscio emotivo invece è di matrice più psicodinamica ed è riferito ad uno stato emotivo che tu non sei in grado di interpretare o capire correttamente che puoi ignorare o scambiare per qualcos'altro. Il primo inconscio deriva dai limiti della nostra attenzione ma anche dall'abitudine (molti dei movimenti che fai per guidare sono inconsci in questo senso ma non c'entrano nulla con Freud e compagni...). Il secondo tipo di inconscio (quello di Freud x capirci) è fuori dalla coscienza e non è riconosciuto in modo corretto a causa dei nostri tentativi di allontanare il contenuto disturbante dell'emozione che stiamo provando (ad esempio un'attrazione erotica incestuosa per una persona che si ricorda nostra madre... proprio ti sto facendo un esempio BRUTTO BRUTTO solo x farti arricciare il naso).
    Di cosa si nutre? Oggi pensiamo che esso sia un deposito di esperienze precoci che sono state fatte in riferimento a persone importanti della nostra vita (madre, padre, fratelli, amici stretti, fidanzati/e) con particolare esperienza ai primi anni di vita e all'adolescenza ma non solo.
    Come ingannarlo/dominarlo?
    Regola numero 1: secondo la teoria psicoanalitica tu inganni il tuo inconscio tutti i giorni con i meccanismi di difesa dell'Io. Ci sono modi più o meno buoni di farlo ma nel complesso a meno che non ti credi napoleone lo stai già facendo più che bene.
    Regola numero 2: chiariamo i rapporti di forza. Non sei tu a dominare l'inconscio. E' l'incoscio che domina te. Chi detiene il rapporto di forza è lui. Affinchè tu possa dominarlo devi sviluppare una sufficiente forza dell'Io ovvero la capacità abbastanza avanzata di affrontare i contenuti dell'incoscio e contemporaneamente di venire a patti con la realtà (te la sto facendo semplicissima... che piùbanale non si può...)

    Spero di aver abbozzato una risposta alle tue domande... se no fammi sapere e vedrò di porre rimedio. Ciao

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    ho fatto bene a non rispondere...in effetti ne so molto poco di quello che hai scritto tu daidaidaidai...
    per esempio da noi i processi inconsci sono tutt'altra cosa (anche l'esempio sulle tracce mnestiche non è così semplice)...ed il discorso sarebbe molto lungo da affrontare...per cui attenderei prima di sapere se luciferus è soddisfatto della risposta o ha altre cose da aggiungere...
    se volesse avere altre risposte, può dirlo a me o a paky, che gli spostiamo il thread nella stanza di psicologia clinica, dove ci sono molte più persone in grado di descrivere l'inconscio
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  5. #5
    Luciferus
    Ospite non registrato
    molto esauriente nelle risposte anche se se e' possibile sapere di piu' tutto di guadagnato.
    In caso contrario mi forniresti i titoli di qualche testo che si occupa dell'io e dell'inconscio
    Grazie

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    Hey! Scusate se non sono intervenuta nonostante il "richiamo" di Itsuki ma ero fuori per il weekend! vedo però che daidaidai ha risposto sicuramente meglio di quanto avrei potuto rispondere io (diciamo che mi ha salvato in corner! )!
    io cmq propenderei a spostare il thread nella stanza di Psicologia Clinica! Fatemi un fischio e sposto!
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  7. #7
    Daidaidaidai
    Ospite non registrato
    x Luciferus,
    scusa se non ti ho risposto prima ma non mi era arrivata la notifica della risposta al 3d! Se l'inconscio che ti interessa è quello di tipo psicoanalitico ed è l'incoscio che non è accessibile dall'analisi introspettiva (ma potenzialmente lo è) vs l'inconscio cognitivo che NON E' MAI nè può essere accessibile per via di come il nostro cervello è costruito allora non ti posso che consigliare alcuni testi di introduzione alla psicoanalisi che forse potrebbero interessare anche neuropsicologi e psicologi sperimentali che vogliano fare un salto interdisciplinare ma che rimangono giustamente perplessi di fronte alla lettura nuda e cruda di Freud e Co.

    Ecco i testi che ti posso consigliare:
    1) Per un riepilogo in sintesi della psicoanalisi contemporanea e della teoria psicoanalitica ti basta leggere i capitoli 1 e 2 del manuale di Glen O. Gabbard, Psichiatria psicodinamica, Raffaello Cortina Editore (credo che l'anno sia il 2002, cmq è un testo molto recente e attendibile). Nn ti consiglio di prendertelo xò xkè è molto costoso e molte parti non sono facilmente comprensibili a chi non abbia una buona preparazione nell'ambito psicodinamico

    2) Introduzione alla psicologia dinamica
    Casonato Marco; Pani Roberto; Schiaffino Olga S. ; Quattroventi
    € 20,00
    E' un manuale ancora relativamente poco conosciuto ma uno degli autori ad es. (Casonato) cura anche un'antologia di psicoanalisi per la Bollati Boringhieri ed è docente di Psicologia Dinamica alla Milano-Bicocca per cui le sue credenziali fanno meritare a questo libro almeno un'occhiata Fammi sapere però se incontri problemi di reperibilità (la Quattroventi è una casa editrice di Urbino e non so che distribuzione abbia).

    3) mi hanno consigliato ma non lo conosco il manualetto;
    Introduzione alla psicoanalisi contemporanea. I problemi del dopo Freud
    Recalcati Massimo ; Mondadori Bruno
    € 14,50 Sono circa 200 pagine piuttosto leggibili

    Se poi vuoi conoscere come la pensava Freud sull'argomento c'è sempre il vol. 8 delle sue opere pubblicate integralmente dalla Bollati Boringhieri:

    Opere. Vol. 8: Introduzione alla psicoanalisi (1915-1917).
    Freud Sigmund ; Bollati Boringhieri
    € 32,00
    Attenzione perchè c'è un'edizione che include altri scritti e costa 12 euro in più.

    Spero di averti dato qualche informazione utile! Fammi sapere come va!

    Fabrizio

  8. #8
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975
    Originariamente postato da Daidaidaidai

    3) mi hanno consigliato ma non lo conosco il manualetto;
    Introduzione alla psicoanalisi contemporanea. I problemi del dopo Freud
    Recalcati Massimo ; Mondadori Bruno
    € 14,50 Sono circa 200 pagine piuttosto leggibili
    Fabrizio, questo te lo consiglio io vivamente, Recalcati è 1 analista lacaniano.

    Saluti,
    ikaro

  9. #9
    Daidaidaidai
    Ospite non registrato
    Accidenti ho appena preso una montagna di libri di analisi dati alla hoepli a Milano..!!! Se me lo dicevi prima ci scappava volentieri!!! Vedrò di rimediare appena posso
    Grazie del suggerimento,

    Fabrizio

Privacy Policy