• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 40
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di andreaurbino
    Data registrazione
    24-10-2005
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    89

    neuropsicologo e logopedista

    Salve a tutti, avrei due questione da porvi.

    1. Dal momento che il neuropsicologo si occupa anche (non solo) di disturbi del linguaggio quali dislessia e afasia, mentre il logopedista si occupa nello specifico delle turbe linguistiche, non si crea contrasto tra le due professioni? Un neuropsicologo può seguire in riabilitazione un afasico o deve per forza occuparsene il logopedista?

    2. Secondo voi, perchè i medici considerano la disciplina neuropsicologica come pertinente alla medicina anzichè alla psicologia? A quanto ne so è da qui che nasce tutto il problema sul riconoscimento del titolo di neuropsicologo.

    Ciao ciao.
    - che differenza c'è tra psicologo, psichiatra e psicoanalista?
    - lo psicologo costruisce castelli in aria, lo psichiatra ci abita, lo psicoanalista riscuote l'affitto!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    [AVVISO: forse dirò qualche cavolata, quindi correggetemi se sbaglio ]
    1) il logopedista mette in atto una riabilitazione dell'aspetto motorio del linguaggio, un neuropsicologo si può occupare di altre forme di riabilitazione (per esempio funzionale), poichè è maggiormente a conoscenza delle aree funzionali deputate al linguaggio ed è in grado di prospettare per il paziente altri tipi di riabilitazione che non consistono soltanto nel corretto utilizzo dei distretti motori che rendono possibile la comunicazione orale, ma anche quelli che consentono al paziente di migliorare la capacità di categorizzazione, gestione dei significati e comunicazione in generale

    2) in effetti un neuropsicologo non può sostituire un neurologo (che è una figura medica), ma ha il vantaggio di essere maggiormente specializzato nella conoscenza dei processi cognitivi che stanno dietro al funzionamento del SNC, cosa che anche un neurologo sa, per forza, sennò non diventava tale , ma non nello specifico come un neuropsicologo...insomma, le due figure andrebbero affiancate...perchè a volte un neurologo non si cura se quel paziente ha un'afasia fluente piuttosto che non fluente, come vive questa situazione il paziente e come è possibile "salvare il salvabile", lui pensa soltanto alla diagnosi e al resto ci pensa lo specialista della riabilitazione, che secondo me, per confermare quanto scritto nel punto 1), andrebbe coordinata da un neuropsicologo
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di andreaurbino
    Data registrazione
    24-10-2005
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    89
    Concordo con te . Devo dire, però, che il dubbio sulla confusione di ruoli tra logopedista e neuropsicologo mi è sorto curiosando su internet. In un sito di logopedia vi è una sezione apposta che tratta della riabilitazione neuropsicologica; purtroppo non ho potuto visualizzare la pagine perchè bisognava iscriversi. Comunque in passato ho sentito dire, da logopedisti, che spesso devono anche occuparsi di disturbi di pertinenza neuropsicologica, ma per mancanza di personale (neuropsicologo appunto) .
    - che differenza c'è tra psicologo, psichiatra e psicoanalista?
    - lo psicologo costruisce castelli in aria, lo psichiatra ci abita, lo psicoanalista riscuote l'affitto!

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    allora, vediamo un po' se posso essere d'aiuto a sbrogliare la matassa... sperando di non confondere ancora di più le idee!

    il neuropsicologo, almeno dove "lavoro" io e come mi è sempre stato detto e insegnato, non *fa* riabilitazione, ma fa diagnosi dei disturbi cognitivi e, tenendo conto di questi e delle abilità residue, *programma* la riabilitazione. I pazienti poi vengono seguiti dai terapisti (e quindi anche logopedisti in caso di disturbi del linguaggio) e in seguito, alla fine del trattamento, ri-valutati dal neuropsicologo. Vi dirò di più, mi hanno sempre insegnato (e ho avuto prof di rilievo, non gente qualunque ) che chi fa la diagnosi e chi fa la riabilitazione è bene che siano due persone diverse!

    riguardo al secondo quesito, spesso si pensa che il neuropsicologo sia una figura "medica" perchè si immagina la psicologia nel senso più classico e comune del termine, ossia nella visione clinica-psicoterapeutica. Difficilmente si immagina, come invece è, lo psicologo come studioso dei processi cognitivi. Il neuropsicologo in questa visione è studioso dei processi cognitivi patologici a seguito di danno cerebrale. Il neurologo e il neuropsicologo sono due figure complementari ma diverse. Il neurologo dagli esami strumentali rileva il danno, ma non è sua pertinenza andare a fondo sulle conseguenze che il danno ha avuto nella sfera cognitiva e comportamentale.

    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di andreaurbino
    Data registrazione
    24-10-2005
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    89
    Io credevo che il neuropsicologo effettuasse anche la terapia riabilitativa. Voglio dire: a Cesena c'è un centro molto all'avanguardia per le neuroscienze, dove si effettuano interventi riabilitativi con il supporto di strumenti anche molto sofisticati, e dove vi sono neuropsicologi quali la prof.ssa Ladavas, Di Pellegrino etc. La mia domanda è: il neuropsicologo non fa altro che "programmare" la riabilitazione oppure a volte "segue" anche la terapia riabilitativa, utilizzando magari i vari software a disposizione? Ammetto di essere un po' confuso...
    - che differenza c'è tra psicologo, psichiatra e psicoanalista?
    - lo psicologo costruisce castelli in aria, lo psichiatra ci abita, lo psicoanalista riscuote l'affitto!

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    io ho specificato che non è così dove lavoro io, ciò non toglie che in altre strutture possa essere il contrario!
    ricordo però con precisione che un mio prof mi disse che non dovrebbe essere mai la stessa persona a valutare e riabilitare (uno dei motivi è ad esempio che durante la valutazione dev'essere mantenuto un certo distacco mentre invece nel corso della riabilitazione si deve instaurare un rapporto terapeutico di fiducia reciproca e questo potrebbe creare problemi nel corso dei re-test...)... poi non so
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,586
    Magari un neuropsicologo valuta e l'altro fa la riabilitazione.....

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    può darsi sarà che io sono stata fortunata a lavorare in una struttura dove ci sono anche i terapisti il mio prof (che E' la neuropsicologia a Napoli ) ha sempre detto che noi non dovremo fare la riabilitazione!
    ...poi ovvio che se manca il personale...
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,586
    Anke dove sono stata io a fare il primo semestre di tirocinio c'erano le neurpsicologhe che valutavano e due logopediste che facevano riabilitazione (anke se una a volte metteva parola dove nn doveva). Ma ad esempio nei gruppi di stimolazione cognitiva la parte più di stimolazione (x intenderci nn la terapia occupazionale) erano tenuti da una psicologa. Ma quella non si può considerare vera e propria riabilitazione...

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di Anci1976
    Data registrazione
    07-06-2005
    Residenza
    Siena-Roma
    Messaggi
    367
    Va detto però che all'atto pratico poi ci sono logopedisti che somministrano test... programmano... valutano.. fanno la riabilitazione etc.. insomma, sarà anche una linea sottile quella che separa le due professioni, così mi ha risposto una mia amica logopedista, ma vediamo di rimanere ognuno al proprio posto.. compresi gli psicologi che fanno riabilitazione e non dovrebbero..

  11. #11
    pongono un piccolo problema non riesco a capire cosa uno psicologo dei processi funzionali che fa?

  12. #12
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    30-05-2003
    Messaggi
    2,051
    "compresi gli psicologi che fanno riabilitazione e non dovrebbero".

    Questa è una cosa assolutamente inesatta. Gli psicologi possono fare diagnosi e riabilitazione.

    Nel tariffario viene citata alla voce Abilitazione e riabilitazione psicologica (come si può vedere la riabilitazione c'è!) le seguenti voci:

    63) Rieducazione funzionale di specifici processi o abilita' cognitive con l'uso di strumenti o di programmi computerizzati;
    64) Rieducazione funzionale di specifici processi o abilita' cognitive;
    65) Rieducazione funzionale di specifici processi o abilita' psicomotorie, riabilitazione del comportamento.

    In riferimento ai disturbi di apprendimento, lo psicologo (ovviamente adeguatamente formato) si può benissimo occupare del trattamento dei disturbi di apprendimento. Infatti si parla di riabilitazione neuropsicologica e logopedica dei disturbi di apprendimento. La prima si riferisce ai disturbi specifici di apprendimento; la seconda invece fa riferimento ai disturbi di apprendimento legati a disturbi del linguaggio e della voce, che sono di pertinenza del logopedista.

  13. #13
    Partecipante Esperto L'avatar di Anci1976
    Data registrazione
    07-06-2005
    Residenza
    Siena-Roma
    Messaggi
    367
    era quello a cui mi riferivo sono stata inesatta

  14. #14
    dany1977
    Ospite non registrato
    ciao a tutti
    Volevo chiedervi se qualcuno di voi ha mai lavorato o avuto esperienze di tirocinio relative a interventi di riabilitazione/rieducazione della dislessia.
    Io ho avuto modo di lavorare a scuola con bambini dislessici ma in qualità di educatrice. Cioè in concreto quando si prende in carico un bambino diagnosticato dislessico, tendendo conto del livello di gravità della dislessia, si pianifica un percorso di rieducazione. Mi piacerebbe sapere quali materiali, software, programmi o modalità vengono utilizzate?
    Grazie

  15. #15
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    howareyou perdonami, non sono sicura di aver capito la domanda...vuoi sapere il ruolo di uno psicologo funzionale?? cos'è uno psicologo funzionale?? non l'ho mai sentito definire così...forse ho sempre usato un'altro nome, non saprei...
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy