• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 44

Discussione: Mille assassinii

  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    Ultima modifica di sunflower : 02-12-2005 alle ore 11.07.02

  2. #2
    Errore!
    Siamo spiacenti, la pagina che avete richiesto è inesistente.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    A mio parere no. La pena di morte sarei anche disposto ad accettarla. Ad una condizione: che chi pronuncia la sentenza abbia anche cura di eseguirla con le sue stesse mani. Senza sedie elettriche, ghigliottine o plotoni di esecuzioni o altre cose del genere.
    Tuttavia, sarebbe anche interessante confrontarci sul concetto di "pena". Cosa dovrebbe rappresentare una "pena" (non solo quella di morte)? Un risarcimento? Una vendetta? Un momento di pausa? Un'occasione di "riabilitazione"? Perché mi pare che si parli sempre di pena di morte, e si parli poco delle pene di vita, dei due anni, tre anni, dieci anni di carcere. A cosa servono le pene, se posso chiedere? E, è giusto o non che ci siano? Scusate l'OT, ma l'argomento è interessante e controverso.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5
    samy
    Ospite non registrato
    certo che ci devono esserre delle pene,perchè anche se non servono a diminuire il crimine,almeno a chi criminale non lo è non fan venire voglia di diventarlo...se non ci fossero sarebbe tutto lecito e allora addio società!!
    sulla pena di morte,sinceramente sono d'accordo....alcuni delitti e alcune persone che fanno cose orribili meritano solo quello,purtroppo è rischiosa perchè viene spesso applicata male nel senso che persone ricche possono scamparla,i più poveri no....e se ci sono degli innocenti?

  6. #6
    Super Postatore Spaziale L'avatar di pollon2
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    2,877
    Sono contraria alla pena di morte. E credo che sarebbe necessario anche strutturera in modo diverso le "altre" pene che vengono applicate, ma questo è un discorso lungo, complicato e temo anche scomodo, perchè vorrebbe dire fare le cose con un senso, investire risorse e tempo, ristrutturare il nostro sistema penale......

    Cmq trovo quasi divertente che l'America che tanto si scandalizza se appena si tocca l'argomento aborto, sia invece così felice di applicare la pena di morte.....evidentemente la "vita" è un valore solo in alcuni casi là......
    Ciambellana dei Film dell'anno 2005/06

    "Zio Stojil", ho detto stupidamente, "Stojil, Stojil, tu che mi avevi giurato di essere immortale!"
    "E' vero, ma io non ti ho mai giurato di essere infallibile... Del resto, io non muoio, arrocco."
    (Signor Malaussène, D. Pennac)

    "La cosa che preferisco fare in assoluto è niente..."
    (Winnie the Pooh)

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    Originariamente postato da pollon2
    Sono contraria alla pena di morte. E credo che sarebbe necessario anche strutturera in modo diverso le "altre" pene che vengono applicate, ma questo è un discorso lungo, complicato e temo anche scomodo, perchè vorrebbe dire fare le cose con un senso, investire risorse e tempo, ristrutturare il nostro sistema penale......
    Completamente d'accordo. Pensavo proprio le stesse cose l'altra mattina andando a lavoro, sulla necessità di strutturare diversamente il sistema detentivo, mai rieducativo, scarsamente deterrente e totalmente fallimentare. Ma servirebbero tempi e risorse che ai detenuti nessuno è disposto a dare, anzi al valore umanità in genere.
    Ogni crimine è diverso e andrebbe seguito in modo diverso. Il criminale, l'evasore, il ladro, sono prima di tutto persone in qualche modo inceppate a livello di personalità. Seguirli e riabilitarli psicologicamnete prima che socialmente dovrebbe essere un obiettivo primario.

    Totalmente in disaccordo sulla pena di morte. E' forse l'unico tema in base al quale posso giudicare le persone e il livello di umanità raggiunto da una società.

  8. #8
    Super Postatore Spaziale L'avatar di pollon2
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    2,877
    ...........anche perchè uccidere una persona come punizione per aver ucciso mi sembra sinceramente un gran bel controsenso......l'omicidio va bene solo se legalizzato????
    Ciambellana dei Film dell'anno 2005/06

    "Zio Stojil", ho detto stupidamente, "Stojil, Stojil, tu che mi avevi giurato di essere immortale!"
    "E' vero, ma io non ti ho mai giurato di essere infallibile... Del resto, io non muoio, arrocco."
    (Signor Malaussène, D. Pennac)

    "La cosa che preferisco fare in assoluto è niente..."
    (Winnie the Pooh)

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    Ed è uno dei tanti aspetti inaccettabili della pena di morte quello di arrogarsi "diritti" che agli altri sono giustamente vietati e puniti, ma con la pena sbagliata

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di alita
    Data registrazione
    04-06-2003
    Residenza
    roma
    Messaggi
    1,727
    Originariamente postato da samy
    certo che ci devono esserre delle pene,perchè anche se non servono a diminuire il crimine,almeno a chi criminale non lo è non fan venire voglia di diventarlo...se non ci fossero sarebbe tutto lecito e allora addio società!!
    sulla pena di morte,sinceramente sono d'accordo....alcuni delitti e alcune persone che fanno cose orribili meritano solo quello,purtroppo è rischiosa perchè viene spesso applicata male nel senso che persone ricche possono scamparla,i più poveri no....e se ci sono degli innocenti?
    Non ho capito se nonostante le tue ultime righe di intervento sei comunque a favore della pena di morte.


    C'è come un dolore nella stanza,
    ed è superato in parte:
    ma vince il peso degli oggetti,
    il loro significare peso e perdita.
    |Amelia Rosselli|

    Charlotte - Vorrei poter dormire -
    | Lost in Translation|

  11. #11
    _NyUcKeM_
    Ospite non registrato
    Io sono Pro lavori forzati, ma visto che le norme in vigore vietano per i diritti umani di far sgobbare assassini stupratori spacciatori ladri ecc... ritengo a volte la pena di morte un buon Deterrente Economico, cioè non servirà a molto per la società a livello di indottrinamento ma almeno nelle carceri c'è più spazio.E' un pensiero molto cinico però è utilitaristico anche perchè nelle carceri quei soggetti non possono che destabilizzare persone che magari un giorno dovranno rientrare nella società e riambientarsi. Non c'è un motivo valido per uccidere una persona, anche se alcune meritano di morire(o di soffrire molto!!), però chi non ne ucciderebbe una che sta facendo del male a un proprio caro o a noi stessi? Siamo onesti con noi stessi(mi riferisco a quelli che difendono a spada tratta la pena di morte).

  12. #12
    Super Postatore Spaziale L'avatar di pollon2
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    2,877
    [i] Non c'è un motivo valido per uccidere una persona, anche se alcune meritano di morire(o di soffrire molto!!), però chi non ne ucciderebbe una che sta facendo del male a un proprio caro o a noi stessi? Siamo onesti con noi stessi(mi riferisco a quelli che difendono a spada tratta la pena di morte). [/B]
    Io, come ho già detto, sono contraria alla pena di morte, questo non significa ovviamente che se mi trovassi davanti che ne so....all'assassino di mia sorella non vorrei che venisse a sua volta ucciso.....ma è proprio per questo motivo che a giudicare i criminali non sono le vittime bensì giudici (più o meno a seconda dei casi...) imparziali......sennò si chiamerebbe vendetta e non giustizia.....
    Ciambellana dei Film dell'anno 2005/06

    "Zio Stojil", ho detto stupidamente, "Stojil, Stojil, tu che mi avevi giurato di essere immortale!"
    "E' vero, ma io non ti ho mai giurato di essere infallibile... Del resto, io non muoio, arrocco."
    (Signor Malaussène, D. Pennac)

    "La cosa che preferisco fare in assoluto è niente..."
    (Winnie the Pooh)

  13. #13
    _NyUcKeM_
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da willy61

    Tuttavia, sarebbe anche interessante confrontarci sul concetto di "pena". Cosa dovrebbe rappresentare una "pena" (non solo quella di morte)? Un risarcimento? Una vendetta? Un momento di pausa? Un'occasione di "riabilitazione"? Perché mi pare che si parli sempre di pena di morte, e si parli poco delle pene di vita, dei due anni, tre anni, dieci anni di carcere. A cosa servono le pene, se posso chiedere? E, è giusto o non che ci siano?

    Riguardo al concetto di Pena c'è molto da discutere, però solo a livello filosofico, visto che a livello pratico è solo un nome per definire una punizione Legalizzata.
    Il concetto di Espiare le colpe credo sia molto legato a Pena, pensando come nell'antichità la prigionia non esisteva se non per gli Schiavi(che sarebbero il perfetto concetto di lavori forzati che ritengo opportuno per alcuni soggetti) e l'unica vera pena era l'occhio per occhio e dente per dente, possiamo concepire come la venuta al potere delle religioni trasformò questo concetto in dolore fisico per meritarsi il perdono. ed ora? dove siamo finiti? Il mondo civilizzato che tanto ostenta il dominio della ragione si rifugia in quattro mura che tengano lontana la "feccia" della "civiltà",un semplice prodotto della stessa... E ora non si capisce più a cosa serva questa pena se per pagare le proprie colpe e tornare nel mondo"civilizzato" indottrinato( lindo e pinto), oppure per ripagare quel sentimento di vendetta e di giustizia che perquote le vittime.... Entrambi i motivi potrebbero essere opinabili, però almeno il primo renderebbe sensato un tale dispendio di energia e denaro, il secondo invece giustificherebbe solo una crudeltà legalizzandola.

    Le vostre opinioni a riguardo?

  14. #14
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Originariamente postato da pollon2
    Sono contraria alla pena di morte. E credo che sarebbe necessario anche strutturera in modo diverso le "altre" pene che vengono applicate, ma questo è un discorso lungo, complicato e temo anche scomodo, perchè vorrebbe dire fare le cose con un senso, investire risorse e tempo, ristrutturare il nostro sistema penale......

    Cmq trovo quasi divertente che l'America che tanto si scandalizza se appena si tocca l'argomento aborto, sia invece così felice di applicare la pena di morte.....evidentemente la "vita" è un valore solo in alcuni casi là......
    concordo in pieno!!!

  15. #15
    squirrel
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da pollon2
    ...........anche perchè uccidere una persona come punizione per aver ucciso mi sembra sinceramente un gran bel controsenso......l'omicidio va bene solo se legalizzato????
    ... non si può dire ad un'altra persona: "non uccidere!", uccidendola, è un non senso... concordo con te, pollon2!

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy