• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15

Discussione: un consiglio ...

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253

    un consiglio ...

    Ciao a tutti! Qualcuno mi può consigliare un test sulla memoria da poter somministrare a un bambino di 7 anni?

  2. #2
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    io posso farti alcuni nomi, però non li ho utilizzati direttamente. comunque che aspetto vuoi indagare esattamente? In che senso memoria...è un pò generico..memoria: percezione visivo-verbale, evocazione differita, riconoscimento uditivo( c'è anche la memoria uditiva ..)
    Buona vita a tutti!

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253
    Cercherò di essere più precisa. Lavoro con un bambino certificato dalla cui diagnosi funzionale capisco poco ... troppo generica. Ad ogni modo le maestre sostengono che il bambino "non abbia memoria". Appartengo a quella scuola di pensiero secondo la quale spesso quando si fanno questo tipo di affermazioni è un modo per semplificare e forse evitare il problema che, invece andrebbe indagato più a fondo. Quindi, come giustamente mi hai fatto notare, vorrei capire se questo problema esiste veramente e, nel caso a che livello. In attesa di un colloquio con la neuropsichiatra vorrei cercare di indagare meglio , cercando di non fare della psicologia spicciola, ma provando a definire in modo più preciso il problema per meglio intervenire soprattutto per il bene del bambino. Si è creata infatti una spiacevole situazione per cui c'è una fase di stallo e non si riesce a procedere con l'apprendimento. Tutto questo va a discapito del bambino!!!

    Nello specifico cercherei uno strumento che mi aiuti nel contesto scolastico, qualcosa di semplice, comprensibile nella lettura anche per i non addetti ai lavori. Grazie mille!!! Ciao

  4. #4
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    purtoppo non mi fornisci elemnti sufficienti. Io non sono un'esperta( magari!) però senza la diagnosi, pur generica non so come orientare i miei poveri consigli....

    Suggerimento: indaga sulle abilità mentali primarie .
    TEST PMA di thurstone, per materna ed elemntari. E' un'ottima base di partenza pe rindagare i 5 fattori di intelligenza o abilità mentali primarie:

    1) significato verbale2) facilità numerica, 3) ragionamento, 4) velocità percettiva
    5) relazioni spaziali.

    sono tutti aspetti che , secondo me, possono far capire se vi è un deficit a livello di riconoscimento o di ritenzione e da qui si indagano i livelli del ragionamento, ma mi sembra di capire che il bambino ha un blocco....

    vedi se riconosce gli elelementi spaziali, come le figure e la loro relazione tra parti. Magari poi il resto non è in grado, ma già riconoscere è un prerequisito della capacità di ritenere le informazioni...

    SONO IPOTESI, non sono una psicologa! E' un test che ho studiato per il tirocinio post-lauream....

    Se il bambino non riconosce ...puoi sospettare deficit più gravi secondo me.

    e comunque, indagherei sulle componenti dinamiche....relazioni cn genitori, scuola, rappresentazione di sè....FORSE spiegano questa "mancanza di memoria" ( termini che prenderei con le pinze.....) a livello di blocco emotivo...

    SPERO di nn averti confuso....ciao
    Buona vita a tutti!

  5. #5
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    il test è per materna e prima elementare, però dico se lo usi per un bambino più grande e vedi che "non riesce " in tale test ti puoi fare un'idea che qualcosa non funziona a monte..
    Buona vita a tutti!

  6. #6
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Se il bambino è seguito da una neuropsichiatra non credo sia consigliabile intervenire senza prima consultarla: non è corretto e poi potrebbe già aver fatto dei test simili.
    Inoltre tu lo stai seguendo come psicologa o come altro? Perchè prima di sottoporre un bambino ad un test devi avere il consenso dei suoi genitori e non è un bel modo di porsi dire "gli faccio questo test perchè a quanto pare nessuno ci ha pensato".
    Prima di "indagare" ti conviene controllare chi ti sta chiedendo di indagare e perchè, altrimenti rischi di colludere con dinamiche "altre", ad es. quelle delle insegnanti che non si sentono sufficientemente supportate dalla neuropsichiatra di riferimento e fanno affidamento su di te con richieste salvifiche.
    Vimae

  7. #7
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    Si può intervenire prima di parlare con la neuropsichiatra, a livello testologico.
    La prassi a scuola, può prevedere, di norma, che lo psicologo o psicopedagogista (qualora vi sia tale figura) , con consenso genitori somministrino test "scolastici", per farsi un'idea. Mi sembra di capire che ti è arrivata una diagnosi funzionale : ti èarrivata anche dalla neuropsichiatra che devi incontrare o da altro /i operatori che non hanno anche vedere con lei?

    Il consenso dei genitori è scontato che si debba richiedere, se non sono loro stessi a richiedere alla scuola, che si serve di psicologi, un intervento per il figlio...
    Buona vita a tutti!

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253
    Originariamente postato da Vimae
    Se il bambino è seguito da una neuropsichiatra non credo sia consigliabile intervenire senza prima consultarla: non è corretto e poi potrebbe già aver fatto dei test simili.
    Inoltre tu lo stai seguendo come psicologa o come altro? Perchè prima di sottoporre un bambino ad un test devi avere il consenso dei suoi genitori e non è un bel modo di porsi dire "gli faccio questo test perchè a quanto pare nessuno ci ha pensato".
    Prima di "indagare" ti conviene controllare chi ti sta chiedendo di indagare e perchè, altrimenti rischi di colludere con dinamiche "altre", ad es. quelle delle insegnanti che non si sentono sufficientemente supportate dalla neuropsichiatra di riferimento e fanno affidamento su di te con richieste salvifiche.
    Non ho mai detto di voler fare un intervento ancora meno una diagnosi. Lungi da me! Sono una semplice insegnante, specializzata sull'handicap che studia psicologia per cercare di meglio lavorare nel suo campo. Non mi è mai passato per la testa di prevaricare figure più autorevoli e competenti di me, prima fra tutti la neuropsichiatra. Non ho nenche mai detto che nessuno ha pensato a fare qualcosa per il bambino! Non vorrei essere stata fraintesa ma, quello che cercavo era semplicemente uno strumento che mi consentisse di vedere a che livello potevo meglio intervenire. L'accenno polemico lo rivolgo alla categoria di cui anche io faccio parte ormai da molto tempo: gli insegnanti ... spesso siamo portati a facili esaltazioni per cui ci sentiamo investiti (e in parte lo siamo) di competenze che non sempre possediamo, dall'altra parte spesso manchiamo anche di elementari strumenti per poter capire quello che abbiamo davanti, e non mi riferisco solo al disagio certificato! Ad ogni modo credo fermamente nella necessità di figure di supporto e consulenza nella scuola (psicologi fra tutti). Ma,visto che questa è ancora una utopia, vorrei che almeno si creassero forme di collaborazione fra le asl e gli insegnanti perchè quando si lavori si collabori effettivamenti e si provi a parlare uno stesso linguaggio. Ancora, non ho mai detto che le insegnanti si affidano a me, io tra parentesi sono insegnante di classe e c'è anche un insegnante di sostegno ... ma per farti capire meglio il modo in cui lavoriamo (e guarda che è una situazione molto più frequente di quanto si pensi), con tutto il rispetto per la collega, questa non ha nemmeno il titolo di specializzazione! L'"urgenza" con la quale cercavo di muovermi è soprattutto riferita al fatto di non voler perdere tempo, soprattutto per il bambino! Per tranquillizzarti però credimi che ho ancora la sensibilità di capire dove posso spingermi e fino a dove devo arrivare, nel rispetto delle mie competenze, in quello che so e non so fare e, soprattutto, nel rispetto degli altri. Ciao e grazie dei preziosi suggerimenti !

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253
    un grazie mille anche a sinonimo! vedrò cosa posso fare Ciao

  10. #10
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    irlanda, hai ragione!!! Anche io insegno alle elementari e sono contenta di essermi laureata in psicologia, perchè credimi, il punto di vista dell'isegnante da solo, oggi, non basta.....fai bene a studiare psicologia, ciao, in bocca al lupo!
    Buona vita a tutti!

  11. #11
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338
    Se ce l'hai a portata di mano potresti tentare con la subscala della whecsler, oppure se come probabile l'ha gia somministrata la neuropsichiatra gliela chiedi come favore, tanto per renderti conto meglio, oppure come modo per risolvere certi problemi, capire i limiti del bambino...eccetera, vedi tu cosa dirgli. Se la neuropsi. è una di quelle disponibili ti aiuterebbe anche a stabilire un buon rapporto di collaborazione. Ovviamente non conosco la situazione, magari ci hai gia provato...

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253
    grazie mille!

  13. #13
    samy
    Ospite non registrato
    irlanda,ho anch'io un problema identico al tuo....io però faccio le adm ma son o psicologa e sono dispiaciuta come te xchè i genitori vogliono risolvere il prob,ma non si riecsce e nessuno mi dice niente...
    ma quel test pma...dove lo si può trovare?
    Samy

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253
    sto cercando di organizzarmi, ti faccio sapere!!!

  15. #15
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253
    Originariamente postato da samy
    irlanda,ho anch'io un problema identico al tuo....io però faccio le adm ma son o psicologa e sono dispiaciuta come te xchè i genitori vogliono risolvere il prob,ma non si riecsce e nessuno mi dice niente...
    ma quel test pma...dove lo si può trovare?
    Samy
    Ciao! Guarda, io il pma non sono riuscita a trovarlo ... (forse nelle edizioni o. s. firenze?) ho comunque trovato nelle edizioni erickson il test tema che in parte sembra rispondere alle mie esigenze. Anzi, se qualcuno lo ha già usato mi farebbe piacere avere informazioni in merito. Ciao e scusa il ritardo con cui ho risposto

Privacy Policy