• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    barbara78
    Ospite non registrato

    tesi introversione-estroversione...sono nei guai

    ciao a tutti, sono disperata penso di essere entrata in un casino più grande di me.

  2. #2
    Partecipante L'avatar di atramev
    Data registrazione
    10-09-2004
    Residenza
    Venezia
    Messaggi
    50
    cara barbara, vorrei davvero aiutarti ma non ho capito qule è di preciso il tuo problema con la tesi... dammi qualche info più chiara e vediamo se posso fare qcosa per te...

  3. #3
    barbara78
    Ospite non registrato
    non riesco a trovare il nesso tra kant e wundt (il prof. mi ha detto di scrivere qualcosa su qst 2 autori) con la prospettiva dimensionale Intro-Estro.
    E poi devo fare un capitolo che riguarda le relazioni sociale e uno sulle patologie sempre riferiti a I/E.
    Se potessi aiutarmi te ne sarei veramente grata
    ciao

  4. #4
    Johnny
    Ospite non registrato
    guarda qui forse c'è qualcosa su Kant e Wundt

    www.110elode.it/materiale/211/211_1.pdf

  5. #5
    Daidaidaidai
    Ospite non registrato
    Ciao Barbara,
    sulle malattie mentali in relazione all'asse I/E ti consiglio d prenderti (in bblio perchè non ti serve tutto) il testo di Kernberg sulle personalità borderline (che per kernberg sono un gruppo di disturbi di personalità che include anche il disturbo antisociale di personalità, il disturbo narcisistico e il borderline ansioso/depressivo):

    Il titolo esatto del testo è:

    Psicoterapia delle personalità borderline
    Clarkin John; Yeomans Frank E.; Kernberg Otto ; Cortina Raffaello
    € 33,00

    Scusate l'ignaranza ma Wundt si è occupato di psicologia della personalità? e Kant che c'entra? Scusate la mia ignoranza ancora una volta

  6. #6
    barbara78
    Ospite non registrato
    Guarda anche io nn sapevo che kant e wundt potessero c'entrare con il mio lavoro, ma è così perchè devo spiegare il passaggio che ce stato da una prospettiva categoriale (quella adottata da kant sulla base della visione ippocratica dei 4 umori) a quella dimensionale avvunuta per merito di wundt.
    Il punto è che sulla questione ho travato 2 righe sul manuale di psicologia della personalità e nn penso possano bastare 2 righe perchè il prof. vuole che descriva per bene il passaggio.
    Il punto è che nn so dove cercare!!!!!!!!!

Privacy Policy