• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25

    il computer per il terzo mondo


  2. #2
    Ospite non registrato
    sono io de coccio o mi sfugge qualcosa?
    ma nei paesi del terzo mondo,dove ci sono ben altri problemi,cosa se ne dovrebbero fare del computer e dei vantaggi del digitale?

    Qualcuno più perspicace potrebbe illuminarci a riguardo

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    ho pensato istintivamente la stessa cosa, dopo il primo "wow, che bello, che grande cosa, forte!". Vista la contraddizione tra le mie reazioni ho postato l'argomento per chiarirmi le idee, dato che subito dopo, al collega con cui ne parlavo, ho detto : ma non possono dargli cibo piuttosto che pc? e poi lo sanno cosa sono per loro 100 euro?
    lui mi ha risposto che alcuni popoli sono un pò meno in difficoltà ma mancano mezzi per decollare...
    non so

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Questo è un classico problema di economia classica, secondo me. Voglio dire: l'economia dovrebbe essere quella scienza che studia il modo più efficiente per allocare risorse limitate (attenzione, più efficiente, non più giusto).
    In questo tipo di iniziative, abbiamo di fronte una serie di problemi che rendono complicato dare un giudizio netto. Ad esempio, qual'è la reale disponibilità di energia elettrica e di servizi telefonici nelle regioni africane (escluse le città)? Chi si avvantaggerà della possibilità di utlizzare computer a "basso prezzo" (sapendo che più del 60 % della popolazione africana ha a disposizione meo di un dollaro al giorno per vivere)? Chi ci guadagna da questa idea, chi compera o chi vende?
    D'altra parte, è pur vero che la possibilità di accedere alla rete potrebbe fare molto per la diffusione dell'informazione, della cultura e dell'istruzione. Ma, d'altro canto, stante la presenza di un gran numero di paesi governati da dittature (o da "democrature", cioè da dittature che si travestono da democrazie), siamo poi sicuri che la rete verrebbe incoraggiata o non piuttosto osteggiata (in Algeria nei giorni scorsi hanno condannato a 22 anni di carcere un ragazzino di 17 anni per "sovversione" perché navigava nei siti di Amnesty e di altre organizzazioni che si battono per il rispetto delle persone)? E, stante che questi governi controllano stampa e tv e radio, quali informazioni farebbero filtrare? E per quali scopi?

    Domande che butto lì. Io sarò un po' paranoico nei confronti dei potenti, ma visto come vanno le cose, credo di azzeccarci, almeno ogni tanto...

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    Beh sì, a parlar male si è spesso nel giusto

  6. #6
    samy
    Ospite non registrato
    concordo penso il pc sia la cosa peggiore che si possa dare e mnon solo perchè hanno bisogno di ben altro,ma perchè penso che sia anche "pericoloso"navigare con internet se non si ha una cultura di quel tipo alle spalle....sappiamo tutti che si trova di tutto in internet,per chi non lo sa penso potrebbe correrre in rischi peggiori dei nostri...diciamo un po' come per un bambino...
    e poi sicuramente il rischio che ha detto willy è reale

  7. #7
    Toblerone.om
    Ospite non registrato
    una casa si costruisce sempre partendo dalle fondamenta....
    mai dalle cesellature dei pomelli...

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    Originariamente postato da Toblerone.om
    una casa si costruisce sempre partendo dalle fondamenta....
    mai dalle cesellature dei pomelli...
    già...
    condivido...il computer non si mangia...se almeno portargli i computer servisse per far decollare la costruzione delle centrali elettriche, delle cisterne per l'acqua e cose del genere, sarebbe una bella cosa...ma dubito che sia utile partire dalla fine...sarebbe stato meglio costruirle PRIMA...e magari evitare che muoiano di fame e malattie
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

Privacy Policy