• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 70
  1. #1
    *Saretta*
    Ospite non registrato

    dopo la laurea.. che si fa?!

    Ciao a tutti
    sono assalita dai dubbi...Non riesco a capire fino in fondo cosa fa uno psicologo e cosa uno psicoterapeuta. Ho capito che lo psicoterapeuta fa terapie e lo psicologo no però anche lo psicologo fa interventi e colloqui riabilitativi.. e allora cosa si intende per "terapia"? Forse che, per esempio, lo psicoterapeuta può curare un paziente affetto da un disturbo come quello ossessivo compulsivo e uno psicologo no mentre uno psicologo può curare disturbi in un certo senso meno "profondi" come per esempio delle difficoltà relazionali? non so se mi sono spiegata perchè sono confusa anche io..
    Un'altra domanda.. secondo voi dopo la laurea è meglio un bel master specializzante o una scuola di psicoterapia? Ve lo chiedo perchè mi piacerebbe capire le motivazioni che spingono una persona ad intraprendere studi in un senso o nell'altro, non per un consiglio perchè alla fine penso che la scelta dipenda anche molto da cosa uno vuole fare nella sua vita Grazie ragazzi!

  2. #2
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329
    Per usare un'analogia imprecisa ma che comunque dà un'idea: lo psicologo è come il tuo medico di base, lo psicoterapeuta è come un chirurgo. il medico di base può fare una serie di cose, come piccoli interventi ambulatoriali, interpretazione di esami diagnostici, gestione delle problematiche croniche più frequenti, valutazione e certificazione dello stato di salute e delle malattie più comuni, individuazione ed invio dello specialista "giusto" per le varie problematiche di salute più complesse.
    Ovviamente, non ti faresti mai fare un intervento chirurgico a cuore aperto dal tuo medico di famiglia, e nemmeno procedure complesse o di alta specializzazione per problemi di particolare delicatezza. Per quelle, vai da un chirurgo o da un altro medico specialista.
    Sostituisci la parola "medico di base" con psicologo, ed immaginati invece lo psicoterapeuta come "lo specialista": ovvero, il professionista specializzato che gestisce problematiche psicopatologiche strutturate e complesse, anche "in profondità" ed anche per periodi prolungati, attraverso l'ausilio di "technè" più raffinate di quelle dello "psicologo di base".

    Detto questo, mi rimane però sempre un pò di dispiacere perchè queste cose, tra interventi di orientamento dell'Ordine ed attività didattica dell'Università, dovrebbero essere ben chiare fin da prima della laurea, per gli studenti di psicologia !

    (Ovviamente, non è un riferimento a te, ma una riflessione più generale su come stiamo attualmente formando gli studenti di psicologia, perchè la tua domanda è purtroppo molto diffusa tra i neolaureati, e questo non va proprio bene...)


    Ciao !
    Lpd

  3. #3
    *Saretta*
    Ospite non registrato
    Grazie mille Se ti consola non sono ancora laureata però mi rendo conto che hai perfettamente ragione... io sono al 5 anno e non credere che non abbia chiesto queste cose anche alle mie compagne.. nessuna ha le idee troppo chiare!
    Adesso ho capito un po' di più anche se forse capirò totalmente quando comincerò a fare della pratica.. uffi.. così però non so neanche se voglio continuare a studiare o no.. che vita difficile! Grazie comunque, tu sei stato chiarissimo

  4. #4
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329
    Lo so, lo so, il problema è anche delle Facoltà, troppo prese nella propria autoreferenzialità per potersi mettere nell'ottica dei giovani neolaureati, e fornire loro le informazioni di base "concrete" di cui necessitano "una volta là fuori".

    Ciao, alla prossima,
    Lpd

  5. #5
    *Saretta*
    Ospite non registrato
    Altra domandina stupida: ma a questo punto uno psicologo che si apre lo studio può fare solo il lavoro di counselling? Se no che fa?

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di kikka5
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    211
    ciao sara..concordo in pieno con lpd...riguardo al tuo ultimo post penso proprro che tu abbia ragione...senza psicoterapia nn si fa molto o almeno niente di troppo approfondito.
    qualche colloquio qualche assistenza e poco altro!! e si deve pure fare l esame d s tato per fare questo!!!
    che disperazione..........

  7. #7
    *Saretta*
    Ospite non registrato
    Grazie! ma uffi però.. cioè sono anche d'accordo sul fatto che uno deve essere preparato adeguatamente per curare qualcun altro.. però...possiamo fare proprio pochino!!

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di kikka5
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    211
    è un agonia lungaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..........
    tanta fatica poi ...un sacco di difficoltà!
    ma nn scoraggiamoci!!

  9. #9
    Matricola
    Data registrazione
    22-09-2004
    Residenza
    Vigevano
    Messaggi
    29
    Ciao!
    mi inserisco nella vostra discussione per farvi una domanda:uno psicologo non psicoterapeuta oltre a lavorare privatamente nel suo studio(anche se avete detto non può fare granchè)che prospettive lavorative può avere?per lavorare in strutture come asl o consultori è necessario il titolo di psicoterapeuta?cosa si può fare senza?!

  10. #10
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    per essere "assunti" serve di solito vincere il concorso, che però viene bandito molto raramente e di solito per psicoterapeuti, ma con mansioni da psicologo...(hanno un po' di confusione pure loro!!!)

    cmq di solito non assumono perchè non hanno soldi, il massimo in cui si può sperare è un contratto di collaborazione (tipo libero professionista) per cui però devi avere la partita iva...e quindi essere iscritto all'albo!!!

    cmq ora è così dappertutto quindi rassegnamoci...


  11. #11
    *Saretta*
    Ospite non registrato
    bè però da quel che so io non è che uno per lavorare nelle asl e nei consultori deve essere psicoterapeuta... uno deve essere psicoterapeuta se vuole avere il titolo di "direttore" o qualcosa di simile.. non ricordo la terminologia esatta..

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di kikka5
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    211
    non sono sicura di cosa esattamente si possa fare in asl e consultori( assumono veramente di rado e i conocorsi pure!) ma senza la scuola oggi come oggi le prospettive sono davvero poche...pensateci...

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    la terminologia è "dirigente"...
    cmq a prescindere da ciò...non si riesce a lavorare molto nelle asl, non voglio scoraggiare nessuno, ma non ci farei troppo affidamento...

    nei consultori è un'altra cosa, non so come funziona...
    cmq lavori sempre con partita iva secondo me...

  14. #14
    *Saretta*
    Ospite non registrato
    Sono sicura del fatto che si abbiamo mille possibilità in più con la scuola.. però mi sento di riportare una frase detta da una mia prof:"io sono una psicologa..e basta! e la pagnotta me la porto a casa benissimo!" dai ragazzi non ci scoraggiamo

  15. #15
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    I consultori in genere fanno parte delle ASL, almeno qui in Lombardia, perciò non ci sono molte possibilità di assunzione perchè perennemente a corto di fondi...
    Comunque proprio quest'estate la ASL di Milano ha fatto un bando per psicologi (erano 4 bandi: area adulti, area adolescenti, area bambini e area scolastica, qualcuno l'aveva anche segnalato qui sulle offerte di lavoro) e la specializzazione non mi sembra fosse richiesta per nessuna delle 4 aree.
    Naturalmente si tratta sempre di consulenze: un certo numero di ore, per un determinato periodo di tempo, e poi se ci sono fondi si rinnova altrimenti no.
    Comunque i concorsi e i bandi di questo genere sono proprio pochini (l'ultimo era uscito un paio di anni fa, giusto per dare un'idea...).
    Però cooperative e associazioni spesso non richiedono la specializzazione perchè alla fine la psicoterapia si fa perlopiù in ambito privato...

    Comunque non è vero che senza la scuola non si fa molto: io ho lavorato in più posti negli ultimi anni senza nessuna specializzazione (ho fatto corsi e master ma non per tutti i lavori mi sono poi serviti).
    La specializzazione ti serve solo se vuoi fare lo psicoterapeuta perchè quello ti insegna e basta, non a fare lo psicologo (e questo chi lo insegni resta da definire...)
    Vimae

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy