• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: Dottori in Psicologia

  1. #1

    Dottori in Psicologia

    Ciao a tutti!!! Qualcuno potrebbe fare un elenco (il più completo possibile) delle cose che uno può fare senza l'abilitazione , anche se sono le stesse cose che fa un abilitato chiamate con altri nomi...dai ragazzi, proviamo a stilare questa lista...sarà interessante...chi inizia ?
    Ultima modifica di discola1975 : 11-10-2005 alle ore 15.26.49

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di PoPpY1974
    Data registrazione
    07-10-2003
    Residenza
    Da qualche parte nella Rete
    Messaggi
    3,035
    Mah...così, su due piedi mi viene in mente la docenza...quella la possono fare tutti i laureati
    Poi...buh???
    *Inviata Speciale* del Cinema di Ops *Incoronatrice Ufficiale*del King of Movies!


    (\_/)
    (°_°)
    (> <)
    This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination!
    [Bunny Rulez! ]


  3. #3
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Non credo siano le stesse cose che fa un abilitato ma con nome diverso.
    L'unico scopo e significato di tutto il lungo percorso che si fa per avere l'abilitazione è proprio evitare che chiunque si "improvvisi" psicologo senza esserlo...
    Se noi per primi contribuiamo ad alimentare la credenza che si possa fare lo psicologo "basta solo cambiare nome" poi non lamentiamoci se altre professioni ci invadono il campo: anche loro cambiano nome e il gioco è fatto!

    Perciò le cose che può fare un dottore in psicologia sono quelle che non fa solitamente uno psicologo: qualsiasi tipo di lavoro per il quale viene richiesta una laurea generica, educatore (dove non viene richiesto un titolo professionale come educatore ma basta la laurea in materia umanistica), ripetizioni, baby-sitter e tutti i lavori che ti vengono in mente e che possa fare anche un laureato in lettere o altra materia.

    Una cosa che invece può fare solo il dottore in psicologia (e non un laureato e basta) è la ricerca dove non venga esplicitamente irchiesta l'abilitazione (se devi somministrare test potrebbe essere necessaria).

    Poi c'è l'area della psicologia del lavoro di cui non mi intendo molto, ma anche lì credo che si possa fare tutto quello per cui non viene richiesto il titolo di psicologo: colloqui di selezione come li fanno anche i laureati in lettere ma non test e questionari, speicifico strumento dello psicologo.
    Vimae

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Sì, nell'area della psicologia del lavoro si riesce a lavorare anche senza abilitazione. Per la formazione, la selezione del personale ed anche la consulenza organizzativa non è richiesta alcuna abilitazione, fatto salvo l'utilizzo di test, come diceva giustamente Vimae.
    In ogni caso, secondo me, per chi è giunto al traguardo finale non ha molto senso non abilitarsi. E' vero, sono soldi in più che se ne vanno, ma basta superare l'esame di stato (che è fattibile!) e poi ci si può iscrivere all'albo in qualunque momento (credo) e solo se necessario.
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  5. #5
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329
    Si, mi unisco agli ottimi consigli di Vimae e Doni: assolutamente, ragazzi, fate subito l'Esame di Stato.
    Sarà una piccola seccatura, ma sinceramente non ha il minimo senso arrivare alla fine di 5-6 anni di formazione per poi non fare un piccolo esamino che si passa facilmente, e che ha comunque un'importanza formale assoluta. Senza esame di stato, di fatto, sei "fuori legge" per quasi tutto quello che puoi fare e che è proprio della tua identità professionale di Psicologo. In realtà, da un punto di vista formale, un dottore in psicologia senza abilitazione che fa test o simili si pone sullo stesso piano dei vari "counsellor filosofici", pedagogisti clinici e via discorrendo.
    Una difesa della professione, ed un corretto riconoscimento delle nostre prerogative istituzionali, passano anche dal fatto di non essere noi per primi a fare i "furbetti" che cercano finte scorciatoie (del resto un pò risibili, perchè l'EdS è tutto fuorchè un esame difficile o che porti via davvero molto tempo).

    Fatelo e basta, è molto, MOLTO più sensato che passare il tempo a cercare di scoprire il modo per non farlo...

    Ciao,
    Lpd

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    AM non c'era già un topic IDENTICO a questo in un'altra sezione???

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di kikka5
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    211
    sono assolutamente d accordo con l importanza dell eds..a quel punto dopo la laurea secondo me è preferibile continuare su questa strada..anche se lunga e nn facile..
    sono un po meno d accordo su "un piccolo esamino che si passa facilmente" ...nulla contro di te Lpd e non voglio divulgare il panico ma ci sono tanti ragazzi che nn l hanno superato e nn credo sempre per causa loro...

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    infatti..non c'era già qst discussione???

  9. #9
    Partecipante Assiduo L'avatar di kikka5
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    bologna
    Messaggi
    211
    io non l hp vista in giro....ma tutto puo essere!!

Privacy Policy