• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    verso il centro della terra

    guidavo un automobile, avevo a bordo dei passeggeri (2 forse 3) guidavo bene con sicurezza e padronanza, ero all'interno di gallerie naturali , cunicoli scavati nella terra procedevo addentrandomi sempre più e il cunicolo si inclinava sempre più, stavo entrando dentro una montagna sempre più in profondità , mi aspettavo di ritrovarmi ad un certo punto al centro della terra , un viaggio verso il "centro magmatico". Sensazioni di serenità di saldezza e coscienza di "farcela", la bella sensazione di guidare bene!!

    Mi sono svegliata sentendomi bene.

    Ho la patente da 16 anni ma non ho mai guidato se non anni fa per emergenze. Non guido perchè ho il "panico" da veicoli intorno, quando guidavo lo facevo con gli occhi fissi al retrovisore a guardare quante auto avevo intorno e dietro. So di saper guidare una macchina.

    Pat
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di alayka
    Data registrazione
    30-10-2004
    Residenza
    Cagliari
    Messaggi
    697
    Secondo me dovresti fare solo un pò di esercizio per prendere confidenza con la macchina e con gli altri!
    Io per esempio ho la patente da un anno ma dopo l'esame sono stata ferma 4 mesi perchè avevo paura di uscire da sola, tra l'altro con una lacchina diversa da quella per le lezioni! In quello stesso periodo avevo un sogno ricorrente: mi ritrovavo a guidare la mia macchina ma era talmente piccola da non riuscire a vedere dove stavo andando...e in più tutti mi davano addosso, suonavano il clacson e urlavano perchè mi fermavo in continuazione...ke brutto
    Quindi ho deciso di farmi coraggio e ho cominciato a guidare di domenica (quando il traffico non ce n'è! Poi, sempre con qualcuno affianco, sono uscita più spesso, non solo di domenica, fino a guidare quasi ogni giorno...alla fine era diventata una cosa naturale e avevo molta meno paura degli altri (che tante volte fanno molte più cazzate di me!)
    Sono ancora un pò pasticciona, quindi continuo a tenere La P (di "pagu praticu" si dice da noi ) però non ho più paura come prima!
    Anzi adesso sogno spesso di fare dei sorpassi azzardati davanti alla polizia che però non si accorge di niente!!!
    Ricciolon@ Curly Power

    "Non dormo...rifletto!!!

  3. #3
    io mordo
    Ospite non registrato

    Re: verso il centro della terra

    Originariamente postato da alea
    guidavo un automobile, avevo a bordo dei passeggeri (2 forse 3) guidavo bene con sicurezza e padronanza, ero all'interno di gallerie naturali , cunicoli scavati nella terra procedevo addentrandomi sempre più e il cunicolo si inclinava sempre più, stavo entrando dentro una montagna sempre più in profondità , mi aspettavo di ritrovarmi ad un certo punto al centro della terra , un viaggio verso il "centro magmatico". Sensazioni di serenità di saldezza e coscienza di "farcela", la bella sensazione di guidare bene!!

    Mi sono svegliata sentendomi bene.

    Ho la patente da 16 anni ma non ho mai guidato se non anni fa per emergenze. Non guido perchè ho il "panico" da veicoli intorno, quando guidavo lo facevo con gli occhi fissi al retrovisore a guardare quante auto avevo intorno e dietro. So di saper guidare una macchina.

    Pat
    Ciao Pat
    Ovviamente il centro magmatico della terra mi fa pensare al tuo centro incandescente e inconscio
    Quindi, sarà banale, ma immagino che il guidare verso il centro della terra corrisponda al farsi strada nella conoscenza di se stessi... per quanto riguarda la tua paura delle auto che ti stanno attorno penserei quindi che sia il riflesso (uno spostamento?)della paura di poter in qualche modo danneggiare gli altri, o di essere giudicata, o qualcosa del genere se vivi pienamente la tua libertà (vivere = guidare, sarebbe l'equazione che fai)
    Per quanto riguarda la sicurezza, la serenità... se ultimamente ci sono stati cambiamenti nel grado di autoconsapevolezza tenderei a pensare che il sogno ti informi che hai voluto godere dei sentimenti di sicurezza e serenità, appunto, che ne sono derivati, in modo "frettoloso"... in parole povere che ti saresti un po' "esaltata"... probabilmente hai goduto di una lieve eccitazione maniacale... che a quanto sembrerebbe il sogno ha subito placato.
    Ciao

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    wouw , basita da tanta competenza, ciao Marco.
    altro che lieve eccitazione maniacale !!! Ho fatto un giro da Montagne Russe, metaforicamente parlando.

    Sai ci ho pensato molte volte a questa paura di guidare ... prendo il treno da sola in orari serali e notturni senza alcun timore, mi avventuro per strade deserte di notte senza alcun timore, sedermi sul sedile di un auto nel posto del guidatore mi irrigidisce, comincio a sudare freddo e non riesco letteralmente a spostare gli occhi dallo specchietto retrovisore. Ho guidato un po' una decina di anni fa il mio fidanzato (adesso marito) era senza macchina, lui veniva in pulman a casa mia prendevamo l'auto di mia madre per uscire la sera poi al ritorno si fermava a casa sua (6/7 chilometri di distanza) ed io da sola ripartivo in macchina verso casa, guidavo di notte, con la nebbia per strade poco illuminate senza nessun timore ... non c'erano altre autovetture
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    Re: Re: verso il centro della terra

    Originariamente postato da io mordo
    ... che a quanto sembrerebbe il sogno ha subito placato.
    Ciao
    mi spieghi questo passaggio? raccontami il percorso dei tuoi pensieri ... mi aiuterebbe molto
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  6. #6
    io mordo
    Ospite non registrato
    ho pensato a questa cosa perchè dici che al risveglio ti sei sentita bene... il ragionamento comunque è che il sogno ha svolto la sua funzione: farti prendere coscienza IN FORMATO ANALOGICO di un sentimento di piacere paradossale... non so spiegarti meglio al momento ma ci ripenso e mi informo bene a riguardo che questo punto interessa molto anche a me

  7. #7
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    ehilà, analogico, piacere paradossale ... era un po' che non leggevo questi termini.

    attendo

    Pat
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  8. #8
    io mordo
    Ospite non registrato
    Il procedimento consiste praticamente nella conversione simbolica del piacere paradossale in dolore... in pratica, come se alla fine del tragitto con la macchina, ostentazione di sicurezza e coraggio, fosse successo qualcosa di brutto, di spaventoso... questo nel tuo sogno non è successo, niente di così esplicito, ma credo comunque che trapelasse una certa sensazione di pericolosità della situazione... quindi dev'essere stata questa sensazione che ti ha fatto sentire bene al risveglio... s'è capito? ...se si, è giusto?

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    può essere pericoloso mettersi alla guida della propria Vita? cercare di andare sempre più in profondità? Ho abbandonato la mia terapeuta perchè non la sentivo per nulla in sintonia con quella che era la "mia" ricerca, ora mi sono messa io "alla guida dell'auto" ... ovvio che ne vien fuori un "delirio di Onnipotenza" tale da farmi andare in ebollizione mentre mi avvicino al "centro magmatico" ... era una sensazione di benessere legata alla sensazione di "potenza" ... questo il mio pericolo ...

    grazie
    Pat

    N.B. Cosa ci può essere di più doloroso e spaventoso dell'arrivare vicino al centro magmatico ??? Non è cosa da affrontarsi con presunzione, ostentazione e "potenza"
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  10. #10
    io mordo
    Ospite non registrato
    ...felicissimo di esserti stato utile

Privacy Policy